Lingua ladina

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Che roba è? Il latino col raffreddore? Quote rosso2.png

~ Qualcuno che cerca di fare lo spiritoso


Con il termine lingua ladina s'intendono cose ben differenti, lontane come il sole e la luna, il diavolo e l'acqua santa; così lontane, eppure così vicine.
E quindi le tratteremo TUTTE.

[modifica] Te lingua Ladina

Lingua Ladina esd nomen qui dollid lingua populi Romani cum loquidur vel a gende qui frigitum cepid ed nunc habed quod in Idalica lingua appelladur "raffreddore" vel a quibus qui de Meritione Idaliae veniund: ii saepe confusionem magnam faciund indra consonandes, sicud Sepdendrionales item faciund cum vocalibus: sumus in democradia, ed omnes it faciund quot volund. Sed, si melius cogido, bene viteo ipsam loquidur ediam ab Africanis sdereodypadis.
Regulae linguae Ladinae simplices sund: mudantae sund omnes lidderae T cum D, ed D cum T. Ed iocus fid.
Set esd qui ticid Linguam Ladinam invendionem esse huius paginae scripdoris: ille sduldissimus esd, ed tebed melius sdutere: cerdum esd qui Lycaeum classicum non fecid, pauper villicus ignorans, te infimo vulgo nado.

Quit ticidis? Magisder vesder ediam ticid linguam ladinam non esse? Responsa facilis esd: coniura esd in Idalica schola! Habendes Iussum nolund cerdas veridades lucem vitere, nolunt gendem res scire, quia it periculum esd pro eius planos dominadionis munti! Set venid, finalider, hora in qua cognoscendia pro omnibus erid (absque feminae, sodomidae, nigri et Iutaei)!

[modifica] La lingua ladina

La lingua ladina è il nome che taluni valligiani delle Dolomiti hanno dato al loro misterioso codice cifrato che usano per comunicare e non farsi capire. Così, per darsi un po' un tono.
E il discorso sulla lingua ladina può dirsi serenamente concluso.

[modifica] Una doverosa rettifica

La redazione di Nonciclopedia è stata sommersa di mail di protesta di fronte ad affermazioni circa la lingua ladina sì frettolose e superficiali.
Si parte da frasi scritte in un Italiano civile e corretto come:

Wikiquote.png
«L Ladin é n lingaz neolatin. Al s'à formé tres la romanisazion dles Alpes. La popolazion retica à sourantout l latin popolar; sot a la influenza de particolarités de si lingaz (sintassa, fonetica, lessich) àla svilupé l lingaz ladin.»

a roventi requisitorie in un linguaggio oscuro, che in effetti potrebbe essere un linguaggio affine al Ladino:

Wikiquote.png
«Cm vi xmettte d scrivre cueste brtte cose sul ladino, brtt minkioni!»

Di conseguenza, è parso utile e bello rettificare con qualche notizia aggiuntiva.
Il Ladino ha una grammatica, dei sostantivi, dei verbi, degli avverbi, delle congiunzioni, delle preposizioni (sia semplici che articolate) e pure delle interiezioni. Viene considerato affine ad alcune lingue e profondamente diverso da altre. Alcune persone lo parlano e altre invece no. C'è chi lo sa anche scrivere.

Tradizionalmente è parlato da quegli altoatesini così snob che si rifiutano di parlare sia l'Italiano (lingua degli occupanti), che il Tedesco (lingua degli occupanti di prima). Ovviamente in certi circoli radical chic la cosa ha fatto tendenza, sicché la moda si è sparsa anche in altre zone: per esempio nell'Alto Bellunese e nel Trentino nordorientale. È divenuta una condizione di vita così prestigiosa che addirittura lo Stato Italiano ha dato al Ladino uno status di lingua (cosa che succede ogni morte di Papa; in questo caso parliamo di Paolo VI), dando agevolazioni a chi lo parla. Tutto ciò ovviamente ha portato a un sacco di imitatori che si fingono ladini pur di avere sovvenzioni statali: si parte dagli abitanti della Val di Non e della Val di Sole e si arriva al celebre e controverso caso del comune di Vitulazio (provincia di Caserta), che sconvolse e divise l'opinione pubblica nell'ottobre del 1996.

[modifica] La lingua ladina bis

Con il termine lingua ladina infine si indica uno dei nomi del linguaggio tradizionalmente parlato dagli ebrei di Spagna.
Diversi autorevoli studiosi di glottologia affermano che questo è un ennesimo esempio dell'avidità e della protervia del cosiddetto "popolo eletto" che, non contento di praticare l'usura, diffondere la peste, arricchirsi alle spalle della nazione tedesca e uccidere i bambini dei cristiani per berne il sangue durante alcuni equivoci riti, si mette anche a rubare i nomi alle altre lingue.

[modifica] Curiosità

  • Si dice che il più celebre racconto mai scritto in Ladino sia Aladino.
  • Si dice che la battuta qui sopra faccia molto più ridere in lingua originale. Ah, il doppiaggio...

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
Altre lingue
wikia