Libia

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Keplero sulla copertina di rolling stones
QUESTO ARTICOLO O PARAGRAFO NON È AGGIORNATO!

In conferenza stampa, lo staff di Nonciclopedia ha dichiarato:
"Mancano tutti gli eventi più recenti! Mettetevi al lavoro, merde!"

Cosa manca: rapporto Gheddafi-Berlusconi, guerra in Libia, caduta del Raìs
firma/data: --Cugino di mio cugino 02:06, ott 21, 2011 (CEST)

Manzoni time
Gheddafiland
Bandiera Libia con faccia Gheddafi

(Stemma)

"Se avesse comprato il figlio di Gheddafi"

(Motto)

Posizione geografica Africa
Anno di fondazione 0.000
Abitanti Libiani (o libici)
Etnia principale Solo gheddafi
Lingua Libico gheddafiano
Sistema di governo Deputtanante, ma non so che Gaucci ripulisca la strada.
Moneta Nessuna
Attività principale Frode, Froci, Giappocinesi.
Patrono San Muammar II (festa il 16 settembre).
Libia trasporti

Mezzo di trasporto merci e persone utilizzato in Libia. Si noti il sovraffollamento. Pare che le compagnie di trasporto stiano passando un brutto momento, per carenza di mezzi.

La Libia (o Gheddafiland) è uno stato dell'Africa, situato approssimativamente tra il tropico dei gemelli e il polo est. Confina a nord con la Giappocina, a est con Termini Imerese, a sud con una FIAT Panda e a ovest, ma molto lontano, col Far West.

[modifica] Geografia

La Libia da una parte si affaccia sul Mar Mediterroneo, dall'altra sul Sahara. Come dire giorno e notte, come dire nutella e marmellata, come dire tu e un essere umano. Ha un solo rilievo importante, il Kilimangiaro, rubato acquistato ieri a un'asta di beneficenza. I fiumi principali sono il Nilo, il Mississippi, lo Yantsechan (Fiume Giallo), lo Yanchochan (Fiume Azzurro) e la Yakuza (Fiume Rosso sangue che nasce il Giappocina e sbocca presso Tripoli, la capitale della Libia).

[modifica] Politica

In Libia comanda un presidente eletto democraticamente tra un candidato e suo figlio, i Gheddafi. La Libia è poi divisa in 73 regioni a seconda della quantità di petrolio che viene estratto in ciascuna di esse. Sotto il presidente c'è il vicepresidente (il candidato perdente) e a completare la trinità c'è Gaucci nel molteplice ruolo di Spirito Santo, presidente del Perugia, presidente del Tripoli, buffone di corte, buffone del calcio italiano (ma qui c'è una rivalità con Preziosi), assaggiatore di corte, palla di cannone, luna piena e mappamondo. Il resto della popolazione è... lasciamo perdere, a nessuno importa di loro, nemmeno a quei tre.

[modifica] Economia

L'economia libicA si basa sui risarcimenti italiani per non si sa cosa, ma che vengono elargiti lo stesso, e sulle vendite di cammelli. Occasionali entrate sono fornite dalle esportazioni di petrolio all'Italia (che lo vuole) e di clandestini, sempre all'Italia (che non li vuole, almeno a parole). Per mettere tutti d'accordo si sta studiando uno speciale clandestino a petrolio. L'economia interna, invece, si basa ancora sul baratto. Funziona così: sui due lati di un barattolo si disegna una testa e una croce mezzaluna. Chi indovina uccide l'altro e ottiene la sua merce.

[modifica] Storia del paese

La Libia fu fondata da Maometto Inculotelometto approssimativamente il 13 maggio 1.111.111 alle 23.45 dopo una enorme mangiata a casa di suo cognato Osama bin Laden. La cagata pazzesca che Maometto fece in mezzo al deserto, durante il ritorno, nei secoli si espanse fino a diventare Tripoli. Da lì gli abitanti sottomisero le zone limitrofe, fino a raggiungere le dimensioni di Brio de Jamaica, Paese Del Centro America, Peluchino e Spazzaturaville assieme.

[modifica] Voci Correlate

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo