Leslie Nielsen

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Homer.jpg
Ebbene sì. L'autore di questo articolo dichiara ufficialmente:
Quote rosso1.png Non ce l'ho fatta! Quote rosso2.png

Quote rosso1.png È impossibile trovare qualcosa da dire su Leslie Nielsen che sia più demenziale della realtà stessa. Parlarne normalmente genera così tante idiozie da mettere in crisi le fondamenta stesse di Nonciclopedia. Quote rosso2.png

L'autore si scusa e rimane disponibile per chiunque volesse punirlo con il supplizio dello sparticulo.
Leslie nielsen incinto.gif

L'attore in tutta la sua muliebre sensualità.‎

Quote rosso1.png Che bella topa! Quote rosso2.png

~ Leslie Nielsen su Margherita Hack
Quote rosso1.png Se sono diventato l'attore che sono oggi, lo devo a lui. Quote rosso2.png

~ Riccardo Scamarcio su Leslie Nielsen
Quote rosso1.png Questi uomini sono morti per il paese. Mandi dei fiori alle loro puttanelle! Quote rosso2.png

~ Leslie Nielsen sul servire la patria
Quote rosso1.png Lei è eccitato? Sentisse i miei capezzoli! Quote rosso2.png

~ Leslie Nielsen su situazioni di pericolo

Leslie Nielsen è stato un attore canadese di notevole successo, noto per la sua estrema serietà e per la sua partecipazione a numerosi film neorealisti di denuncia sociale.
Viene universalmente considerato l'ultimo grande rappresentante del cinema d'autore, al pari di altri mostri sacri del calibro di Marcello Mastroianni, Vittorio Gassman, Martufello e Pippo Franco.
La sua espressione seriosa, la sua capigliatura bianca già dai tempi della pubertà e la sua innegabile abilità nell'imitare con la bocca il rumore di un peto lo hanno aiutato non poco nell'affermarsi come valido interprete di personaggi autoritari e mai sopra le righe: tra le sue interpretazioni migliori annoveriamo lo zelante ispettore con disfunzioni erettili Frank Drebin della trilogia Una pallottola spuntata, l'eroico dottor Rumack de L'aereo più pazzo del mondo e il viscido palazzinaro senza scrupoli in Il nano di Milano.

[modifica] Filmografia

Leslie nielsen cocktail.jpg

Leslie Nielsen impegnato in una campagna di sensibilizzazione contro il dilagante alcolismo giovanile.

  • L'aereo più pazzo del mondo: pellicola di aspra denuncia nei confronti della compagnia aerea Alitalia. Segna il debutto assoluto del giovane Leslie Nielsen, all'epoca appena sessantaquattrenne.
  • Creepshow: coraggiosa introspezione sul dolore e sulla paura. Leslie Nielsen interpreta un uomo che, in preda alla follia, decide di assistere a un concerto dei Finley.
  • Una pallottola spuntata: nei tre episodi che compongono la saga un incorruttibile poliziotto sventa un colpo di stato ordito da una setta sionista, arresta una banda di trafficanti di organi e ripara la lavatrice della signora Agnellozzi.
  • S.P.Q.R. 2000 e 1/2 anni fa: fedele ricostruzione storica delle oscure macchinazioni politiche operate dai senatori dell'Antica Roma.
  • Dracula: morto e contento: straziante atto d'accusa contro le persecuzioni nei confronti di chi è diverso. Un immenso Leslie si cala nei panni di un vampiro, odiato da tutti solo perché ha un marcato accento balcanico e dissangua giovani vergini.
  • Mr. Magoo: lucida riflessione sulla crudeltà intrinseca nell'animo umano. Leslie Nielsen impersona un uomo molto miope che viene privato dei suoi occhiali da un gruppo di bulli.
  • Scary Movie: nei panni del Presidente degli Stati Uniti d'America Leslie Nielsen ci offre il ritratto di un grande uomo politico famoso per la sua costante ricerca di soluzioni pacifiche ai numerosi conflitti e per la sua apertura verso i nuovi carburanti alternativi.
  • Superhero: un giovane dai sorprendenti superpoteri di libellula chiede aiuto e conforto allo zio arteriosclerotico, il quale seminerà disastri per tutta la durata della pellicola.

[modifica] Riconoscimenti

Wikiquote.png
«Come un cieco a un'orgia, ho dovuto farmi strada palpando.»
(Leslie Nielsen riassume l'essenza della sua carriera)

Tra i numerosi attestati di ammirazione, Nielsen può vantare il titolo di Parrucchino Asfaltato del 1988, nonché una stella nella Hollywood Walk of Fame.
Quest'ultima onorificenza è però argomento di illazioni e sospetti, visto che sono in molti a sostenere che la stella fosse in origine destinata a Wladimiro Tallini e che Leslie sia riuscito a intestarla a sè corrompendo la giuria con casse di bourbon e foto di Priscilla Presley in pose osè.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

BradPitt01.jpg

Leslie Nielsen durante una convincente imitazione di Brad Pitt.

  • Fonti vicine alla famiglia Nielsen asseriscono che quello di Leslie fu un parto travagliato: il futuro attore nacque infatti già sessantenne e con i capelli bianchi.
  • Al suo stile di recitazione si rifanno grandi attori teatrali contemporanei, quali Maccio Capatonda e Rupert Sciamenna.
  • È metà olandese e metà irlandese: per questo quando si ubriaca picchia i suoi figli con i suoi zoccoli di legno.
  • Odia i film che non sono politicamente impegnati, per tale motivo ha spesso rifiutato ruoli comici in pellicole commerciali come Il caso Moro e Sacco e Vanzetti.
  • Leslie Nielsen è altresì noto per l'ingente quantità di servizietti sessuali ai quali si è prestato per ottenere una parte.
  • Leslie Nielsen è morto, ma la sua capigliatura marmorea vivrà in eterno.
  • Leslie Nielsen ha avuto tre mogli, tutte sepolte nel cimitero di famiglia. L'attore ha confidato alla stampa che quella che ricorda con maggior commozione è l'ultima, perché mentre la murava viva nella tomba la disgraziata urlava e si agitava tutta.
  • Ha preso parte a un episodio de La signora in giallo; il suo personaggio, un panettiere, è morto in circostanze misteriose non appena Jessica Fletcher è entrata in panificio e ha ordinato una baguette.




Strumenti personali
wikia