Lei non sa chi sono io

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Indovinachi

Lei non sa chi sono io! Vuole indovinarlo?

Quote rosso1 Lei non sa chi sono io! Quote rosso2
Quote rosso1 Lei non sa chi sono io! Quote rosso2
~ Barabba a Pilato, con un tono più convincente

Lei non sa chi sono io è un'espressione usata principalmente dagli ebrei durante la seconda guerra mondiale.


Spesso questa frase viene seguita da una pernacchia e/o da una rissa tra extracomunitari.

Per capire meglio la situazione e le reazioni che scaturiranno da tale frase è consuetudine utilizzare la formula di Vuzzenaim, nome di fantasia che mi sto inventando al momento per rendere più scientifica la spiegazione; dx(3.14x2X)//(Il- simbolo- di- Batman) : con la suddetta formula si capisce in modo chiaro ed esplicito che la rissa tra extracomunitari è inevitabile e inizierà indipendentemente dal fatto che la frase lei non sa chi sono io venga pronunciata o meno.

[modifica] Storia

Batman-Adam west

Lei non sa chi sono io, pappappero!

Il primo a dire questa frase fu Adamo rivolgendosi a Dio, il quale non l'ha presa proprio benissimo, considerato che non sei su un'amaca in un giardino con alberi da frutto che ti circondano, mentre hai in una mano un mojito e nell'altra una tetta di quella gran vacca di Eva. L'espressione cadde in disuso fino all'età dei due fratelli Romolo e Remolo, che si sfidarono ad un "lei non sa chi sono io" a oltranza. L'espressione fu usata anche da Bruto, ancora una volta nell'antica Roma. Riportiamo qui il famoso dialogo fra Bruto e Cesare.

Cesare : Quote rosso1 Cosa fai con quel coltello! Io sono Cesare, non osare! Quote rosso2
Bruto : Quote rosso1 Sì, ma lei non sa chi sono io. Quote rosso2
Cesare : Quote rosso1 Luke Bruto, sono tuo padre. Quote rosso2
Bruto : Quote rosso1 Ti azzeppo lo stesso. Quote rosso2

Come avete potuto notare la frase "lei non sa chi sono io" non migliorava quasi mai le proprie condizioni. Il medioevo ne è la conferma.

In quest'epoca non era difficile assistere a conversazioni del genere:

Gentlemen : Quote rosso1 Donna, lei mi ha pestato un piede! Quote rosso2
Donna : Quote rosso1 Lei non sa chi sono io! Quote rosso2
Gentlemen : Quote rosso1 Invece lo so: lei è una strega! Quote rosso2
Folla inferocita e gente che passava di lì : Quote rosso1 Strega! Strega! Strega! Quote rosso2
Duello con pistole

Conseguenze del "lei non sa chi sono io".

Dopo il medioevo l'espressione fu raramente usata, in quanto tutti capirono che non avrebbe risolto mai nulla, in particolare duante l'età del terrore francese: Robespierre amava decapitare i tronfi nobili in doppiopetto che amavano rivolgersi ai plebei con la fatale proposizione. Lo stesso Robespierre si tradì quando un servo gli portò la minestra fredda e rispose, impietosito e schifato dalla pietanza: "vous ne savez pas qui je suis!"

E il servo rispose, mozzandogli il collo: "PWNED".

[modifica] Tu non sai chi sono io

Ragazzo arrabbiato

Conseguenze del "tu non sai chi sono io".

"Tu non sai chi sono io" è la versione grezza, tamarra e storpia di "lei non sa chi sono io".

Inizialmente "tu non sai chi sono io" e "lei non sa chi sono io" si volevano bene, anche se "tu non sai chi sono io" era maggiormente usata.

Un dì, un lord inglese, lanciando il guanto di sfida a un contendente avversario, infierì dicendogli "lei non sa chi sono io!", con un accento un po' sputacchiato e marcato, oltre che con un amabile charme britannico. "Tu non sai chi sono io" allora si offese, perché era stato declassato. Dunque andò presso "lei non sa chi sono io" e gli disse: "tu non sai chi sono io". Allora "lei non sa chi sono io" rispose: "lei non sa chi sono io".

Andarono avanti così per tre giorni, poi si fermarono per un panino, e ricominciarono ancora per una settimana.

Alla fine "lei non sa chi sono io" diede un pugno a "tu non sai chi sono io" ferendolo. Chiamarono un avvocato e divisero i beni che condividevano. "Tu non sai chi sono io" affittò un monolocale, "lei non sa chi sono io" dovette trasferirsi in Svizzera per alcuni problemi con la legge.

[modifica] Esempi di come utilizzare la frase in modo corretto nella vita quotidiana

  • Lui non sa chi sono io - rivolta a lui
  • Tu non sai chi sono io - rivolta a tu
  • Egli non sa chi sono io - rivolta a egli
  • Lassie non sa chi sono io - rivolta a Lassie
  • Marco non sa chi sono io - rivolta a Marco

[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • L'Uomo del Monte sa chi siete voi. Se infatti rivolgete a lui la domanda vi risponderà di sì.
  • La polizia sa chi sono io, purtroppo.
  • I creditori sanno chi sono io, putroppo.
  • Mia suocera sa chi sono e sa anche dove abito. Purtroppo.
Strumenti personali
FANDOM