Leggi fisiche dei genitori

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...


[modifica] Legge Suprema

LORO hanno ragione, TU no. Mai. Fino a nuovo ordine.

[modifica] Conferma della Legge Suprema

Anche di fronte all’evidenza che va contro di loro, continueranno a dire di avere ragione. Nei casi più gravi, ti puniranno proprio per il fatto che tu abbia ragione.

Cliente che urla.jpg

Tua madre, a qualsiasi ora. Anche mentre dorme.

[modifica] Legge della condivisione dei gusti

Non importa quali siano i tuoi gusti o cosa mangino loro, se dicono che una cosa è buona lo è e basta. Anche se si tratta di merda di renna.

  • Corollario: per lo stesso principio, se qualcosa non piacerà a loro, non deve piacere neanche a te.

[modifica] Legge dell’incontentabilità

Qualunque cosa tu faccia o non faccia, loro avranno sempre qualcosa da ridire. Puoi pure studiare fino a farti gli occhi come palle da golf, ma per loro non sarà mai sufficiente finché non inventerai come minimo la cottura a ghiaccio.

[modifica] Legge della memoria selettiva

Se loro stanno per uscire per sbrigare delle qualsiasi commissioni e tu ne approfitterai per chiedere loro una qualsiasi cosa, se ne dimenticheranno.

  • Corollario: se la cosa che chiederai interesserà ad uno di loro, l’altro la dimenticherà.
  • Eccezione: se la cosa riguarda tutti, miracolosamente se la ricorderanno al primo colpo.

[modifica] Prima legge della preferenza

Non importa quanto tu possa essere bravo come Gesù o come il vaiolo, saranno loro a decidere la preferenza tramite algoritmi ancora avvolti nel mistero. E se avrai la sfiga di essere il figlio odiato, stai certo che lo sarai per tutta la vita.

  • Corollario: se invece sei il figlio prediletto, stai certo che non lo sarai più dopo almeno dieci anni o alla nascita di un fratellino/sorellina. Quindi, è inutile che fai salti di gioia.

[modifica] Seconda legge della preferenza

Se sei il figlio odiato, non potrai toccare neanche la maniglia del bagno senza permesso verbale in doppia ripetizione di entrambi. Se sei il figlio prediletto, potrai anche smantellare la macchina senza che ti venga detto nulla. E soprattutto senza permesso.

[modifica] Legge del linguaggio a senso unico

Non potrai dire neanche “accidenti” che verrai punito per aver detto una parolaccia. In compenso, loro potranno bestemmiare come turchi in tua presenza.

[modifica] Legge dei bei tempi

In base all’anno in cui hanno smesso di crescere, loro criticheranno qualsiasi cosa facente parte dell’epoca moderna. Specialmente i programmi televisivi.

[modifica] Legge della fame a comando

Se è ora di pranzo/cena/merenda, per loro tu avrai automaticamente fame, anche se ti sei ingozzato come un maiale mezz’ora prima. E se non ti presenti a tavola, verrai prima fustigato e poi imboccato a forza.

[modifica] Legge dell’espansione del tempo

Non importa con quanta frequenza tu farai una cosa, per loro sarà come se tu la facessi da sempre o comunque un tempo di almeno centocinquanta volte tanto.

[modifica] Legge del pregiudizio

Se hai qualche disturbo (es. dolore alle gambe) o sei di malumore, i colpevoli verranno descritti con una o più delle seguenti frasi: “Mangi sempre schifezze”, “Non mangi mai nulla”, “Stai sempre davanti al computer”.

  • Corollario: stesse cose anche se sei salutista.
  • Esame dei fatti: a giudicare dalle statistiche, sembra che il computer sia responsabile di varie malattie, incluso il cancro. Oppure semplicemente i genitori rosicano perché non lo sanno usare.

[modifica] Legge della rottura di coglioni da contratto

Puoi essere anche stato un santo per tutta la giornata, ma è tutto inutile: loro si aggrapperanno a qualsiasi cosa, anche la più idiota, pur di scassarti le palle.

  • Esempio: tu sei stato tutto il giorno a giocare col tuo gioco preferito, quando lei/lui (di solito lei) arriva e ti dice che hai come al solito lasciato in disordine le tue cose. Ovvero, un paio di ciabatte dimenticate per caso in salotto. Cosa avvenuta solo ed esclusivamente oggi, per la prima volta, in un momento di distrazione.

[modifica] Legge dell’ordine assurdo

Indipendentemente che sia il salotto o lo sgabuzzino, ogni singola stanza della casa dovrà essere in perfetto ordine, anche quando è lapalissiano che nessun altro a parte loro ci entrerà (es. camera da letto). Questa legge viene quasi sempre applicata dalla madre.

[modifica] Legge della domenica

L’aspirapolvere verrà acceso solo la domenica. Matematicamente dalla madre alle sette o alle otto del mattino. E lo sentirai anche a porta chiusa.

[modifica] Legge del bipolarismo

Passeranno giorni in cui loro ti ignoreranno con fastidio o non saranno disponibili ogni volta che proverai a dire la tua. Quando avranno bisogno di te (di solito per farsi spiegare per la ventitreesima volta come copiare un file), otterrai tutte le loro attenzioni. Per poi perderle di nuovo appena risolto il problema.

[modifica] Legge del desiderio proibito

Le probabilità di ricevere un “No” come risposta sono direttamente proporzionali alla desiderabilità della cosa.

[modifica] Legge del tabù insensato

Se chiederai informazioni su una qualsiasi cosa, invece di ricevere come risposta almeno un nome, come normalmente ci si aspetterebbe, si riceverà invece un aggettivo.

  • Esempio: chiedi il nome di un piatto che tua madre ha preparato e lei ti risponderà soltanto “È buono!”, senza dirti nulla sul nome o sugli ingredienti che ha usato e lasciandoti da solo con i tuoi dubbi tra i quali: “È una mia sensazione o questa roba si sta muovendo?”.

[modifica] Legge del capro espiatorio

Qualsiasi cosa avverrà in casa, le probabilità che tu venga incolpato sono direttamente proporzionali all'entità del danno.

  • Corollario: queste probabilità aumenteranno del 200% se sei il figlio odiato ed hai un fratello che è il prediletto dei genitori. E soprattutto è un grandissimo bastardo.

[modifica] Legge del figlio fannullone

Se ti sarai fatto due occhi così a furia di studiare, ti prenderai qualche minuto di riposo ed avrai la sfiga che uno di loro entri vedendoti in quella circostanza, penseranno immediatamente che tu non abbia fatto un cazzo e ti caricheranno di lavoro extra, nella migliore delle ipotesi.

  • Corollario: se sarai talmente sfigato da venire beccato SEMPRE quando ti stai riposando, sarai marchiato a fuoco con la scritta "Fannullone" sulle chiappe. Questa può essere definita anche come "Legge del tempismo inopportuno".
Bambino grasso che saltella.gif

Se sei sotto l'effetto della "Legge del figlio fannullone", ai tuoi genitori apparirai così. Indipendentemente dalla tua forma fisica.

[modifica] Legge della cacca profumata

Ogniqualvolta uscirai dal bagno ed entreranno loro, i tuoi rifiuti organici saranno asfissianti, secondo loro. Ogniqualvolta usciranno loro ed entrerai tu, la puzza non esiste, sempre secondo loro.

  • Corollario: sullo stesso principio, tu puzzerai anche dopo esserti fatto una doccia poche ore prima mentre loro non erano in casa.

[modifica] Legge dell'immunità da silenzio obbligato

Quando in TV c'è qualcosa che loro ritengono interessante e ti azzardi a prendere parola, o anche solo a starnutire, verrai zittito seduta stante e nella maggior parte dei casi confinato in camera. Quando loro si mettono a fare casino o a parlare mentre tu guardi la TV nella tua stanza, se ne infischieranno sempre del fatto che forse potrebbero star disturbando la prima visione del nuovo film/telefilm che hai aspettato per mesi che uscisse in italiano e che non avrà repliche se non prima di qualche anno.

[modifica] Legge del palinsesto destinato a perdersi

Ogniqualvolta inizierà un programma, loro faranno in modo di fartelo perdere. Che si tratti di una cena in famiglia, un'uscita all'ultimo minuto, una chiamata della NASA per farsi autorizzare lo schianto dello space shuttle sulla casa o altro.

[modifica] Legge della difficoltà respiratoria

Ogniqualvolta entreranno in camera tua pronunceranno la frase "Qui dentro non si respira" seguita da uno spalancamento di finestre e altri condotti d'aria. Anche se hai una polmonite, fuori ci sono 10 gradi e/o hai appena chiuso la porta dopo averla lasciata aperta tutto il giorno.

[modifica] Legge dello scaricabarile

Ogniqualvolta ti serve l'approvazione per qualcosa, come per andare a casa di qualcuno, invitare qualcuno o comprare qualcosa via internet, se chiedi a tua madre ti risponderà "Chiedi a tuo padre". Se assecondi l'invito e vai a chiedere a tuo padre, quest'ultimo ti risponderà "Chiedi a tua madre" in modo da lasciarti fregato.

Contento.jpg

Tuo padre che ha già deciso chi incolpare.

[modifica] Legge della luce accesa

Quando entrano in camera tua di sera, notando che sei al buio (anche se l'illuminazione dello schermo del pc o della televisione ti basta e avanza) loro ti accenderanno la luce dicendo "Ma così non ci vedi niente". Ovviamente, se sei tu a decidere di tenerla accesa, spesso e volentieri ti ordineranno di spegnerla.

[modifica] Legge della critica obbligatoria

Se a te piace una cosa che a loro non piace, verrai sempre criticato per i tuoi gusti. Se sei tu a criticare i loro, ti verrà risposto che tu non capisci niente. Normalmente, questa legge sostituisce la "Legge della condivisione dei gusti" quando i genitori sono "permissivi".

[modifica] Legge della temperatura indotta

Se tu hai caldo, loro avranno freddo e viceversa. Se loro hanno caldo o freddo, ti obbligheranno rispettivamente a spogliarti o coprirti.

[modifica] Legge del bisogno sincronizzato

Se dovrai andare in bagno, stai sicuro che dovranno andarci anche loro. E tu dovrai aspettare che abbiano finito.

[modifica] Legge della paranoia

Se ti allontanerai anche di soli 200 metri dalla casa, loro ti chiameranno ossessivamente al telefono ogni dieci fottuti minuti per sapere dove sei e cosa stai facendo. Anche se possono vederti semplicemente affacciandosi alla finestra.

[modifica] Legge della domanda idiota

Quando loro non avranno un cazzo da dire, ti faranno sempre una domanda idiota. Esempio lampante: chiederti "Ti sei svegliato?" mentre ti vedono entrare in cucina camminando sulle tue gambe già abbastanza atrofizzate. Spesso ti viene voglia di tornartene a letto per fargli dispetto.

[modifica] Legge della banca familiare

Se chiedi dei soldi ai tuoi genitori, dovrai sudare sangue per farti sganciare venti euro. Se sono loro a chiederti "in prestito" dei soldi, ovvero quei 500 euro tanto faticosamente accumulati che ti sarebbero serviti per comprarti il nuovo modello di Playstation, stai certo che non li rivedrai mai più.

[modifica] Legge dell'insistenza

Dire "no" non serve a un cazzo: loro continueranno a chiederti sempre la stessa cosa per un numero di volte non inferiore alla decina.

  • Esempio: durante il pranzo, tu rifiuti di mangiare una portata perché probabilmente sarai sazio. E immediatamente, uno di loro te lo chiederà ancora. E ancora. E ancora. Fino alla risposta finale, talvolta simile a "Non sai che ti perdi"/"Non capisci niente". Tutto per farti sentire una merda per aver risposto così.

[modifica] Legge dell'indicazione vaga

Se chiederai dove si trova una qualsiasi cosa, ogni informazione che otterrai sarà un'indicazione col dito ed ogni termine verbale ricevuto si tradurrà in "Lì".

[modifica] Legge dell'armadio

Se avrai un qualsiasi numero di armadi nella tua stanza, essi saranno sempre riempiti dalle loro cose. E quando dovrai mettere via un paio di pantaloni, o peggio un giubbotto, non avrai mai spazio.

[modifica] Legge dell'intolleranza al buonumore

Se sarai di buonumore, loro se ne accorgeranno. E faranno in modo che ti passi il prima possibile.

  • Eccezione: salvo nel caso in cui anche loro saranno di buonumore. Ma nel 90% dei casi sarai tu quello di cattivo umore, destinato a peggiorare man mano che tenteranno di risollevarti.

[modifica] Legge dell'assistenza inutile

Se ti chiederanno di andare con loro per aiutarli a fare una cosa, non staranno minimamente a sentire i consigli che darai malgrado tu ne sappia più di loro. Con l'inevitabile risultato che combineranno casini prendendosela poi con te e la tua, a detta loro, inutilità. Questa legge si presenta come alternativa alla "Legge del bipolarismo".

[modifica] Legge dell'eclissamento

Se tu li cerchi per qualsiasi motivo, indipendentemente dalle dimensioni della casa (può essere una villa con trenta stanze come può essere un monolocale di nove metri quadrati), loro sfrutteranno un misterioso superpotere per svanire completamente e non riuscirai a trovarli in nessuna stanza, per poi fare la loro ricomparsa quando ormai non avrai più bisogno di loro.

  • Corollario: se cercherai di rintracciarli con un qualsiasi mezzo di comunicazione, non ci riuscirai neanche se gli avrai attaccato una microspia sotto al culo.

[modifica] Legge della falsa speranza

Se un giorno qualsiasi, loro ti diranno che intendono acquistare o fare una qualsiasi cosa che a te potrebbe far piacere, al momento fatidico potrebbe accadere una di queste cose:

  • Cambieranno improvvisamente idea, di solito per ragioni economiche;
  • Una qualsiasi causa di forza maggiore impedirà la riuscita;
  • Quella cosa non era destinata a te, tu dovevi solo dire la tua opinione.

[modifica] Legge dell'aiuto forzato

Se tu hai bisogno di aiuto, loro potranno benissimo dire di no; dovrai quindi ingoiare il rospo e fare da solo. Se sei tu che deciderai di non aiutarli (per qualsiasi motivo, perfino il non poterli aiutare perché non sai nulla di ciò di cui hanno bisogno) sarai l'essere più bastardo della Terra. Specialmente se non sei il figlio prediletto, che tra l'altro potrà rifiutarsi in ogni momento senza alcun limite.

[modifica] Legge della gravità unilaterale degli incidenti

Quando sarà evidente la tua colpa per un incidente avvenuto in casa (esempio: ti cade per sbaglio la pasta sui pantaloni), si scatenerà l'ira divina su di te. Quando qualcosa avverrà per colpa loro (esempio: tirano troppo la tovaglia e tutto si rovescia per terra), si risolverà tutto con un banale "Oh, gli incidenti capitano".

[modifica] Voci correlate


Logo Portale scienza.png
Vignetta Famiglia con Papocchi.jpeg
Strumenti personali
wikia