Leggi di Murphy

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Attenzione!

Il personaggio descritto nell'articolo può causare sfiga perpetua, sfortuna, necrosi del testicolo e stitichezza. Si consiglia di toccarsi durante la lettura (attenzione a non esagerare se non volete fare questa fine).

Qvesto arkticolo tratta di krande forza che è SCIENZA!

Nulla ormai può ostacolare l'armata della conoscenza!! La conquista di tutto il mondo sapere è vicina!! Sottomettiti alla nostra intelligenza superiore e credi ciecamente a ciò che è scritto qua sotto!!
Norbit

È riferita alla prima legge.

Quote rosso1 La filosofia dell'età contemporanea Quote rosso2
~ Pier Paolo Pasolini su leggi di Murphy
Quote rosso1 La fortuna non esiste; la sfiga invece sì Quote rosso2
~ Concetto fondamentale delle leggi di Murphy

Le leggi di Murphy sono degli assiomi fondamentali per la comprensione della vita e dell'universo ideate, redatte e sceneggiate dall'attore, filosofo e nutrizionista Eddie Murphy.

[modifica] Leggi principali

  • Legge n.1: Se qualcosa può andar male, lo farà (prima e indiscutibile legge).
    • Esempio: se hai un lettore MP3, e una delle due cuffie è rotta, la prima che ti prenderai è quella rotta, se ne prendi una e senza guardarla ti metti l'altra nell'orecchio sarà sempre quella rotta, se le cuffie sono tutte e due intatte il lettore MP3 è scarico, se l'hai lasciato in carica tutta la notte te lo scorderai a casa, se ti ricordi di prenderlo te lo confiscano a scuola, se non te lo confiscano a scuola ti si rompe sotto la pioggia, se non piove non hai un lettore MP3
    • Corollario 1: Ogni soluzione genera nuovi problemi.
    • Esempio: Quando copi in classe, hai appena copiato da qualcuno che non sapeva niente
    • Corollario 2: Se si prevedono n possibili modi in cui qualcosa può andare male, e si prevengono, immediatamente se ne rivelerà un n+1esimo.
    • Corollario 3: Se una delle Leggi di Murphy può andar male, lo farà peggio.


  • Legge n.2: Chi ben comincia finisce male. Chi comincia male finisce peggio.
    • Esempio1: Guardate Hitler...
    • Esempio2: Guardate Mussolini...


  • Legge n.3: Quando dobbiamo dimostrare a qualcuno qualcosa che ci capita sempre, quella cosa non succederà.
    • Esempio: Se da soli riusciamo a fare tre bolle di Big Babol una dentro l'altra, quando sarà ora di farlo vedere a qualcuno non riusciremo a farne neanche mezza.


  • Legge n.4: Se una cosa può andare male, andrà anche peggio.
Eddie Murphy 2

Hai capito?

    • Esempio: Le probabilità che un panino con la marmellata cada sul tappeto con la marmellata verso il basso sono direttamente proporzionali al costo del tappeto. Vedi anche il Motore a gatto imburrato.


  • Legge n.5: Premesse negative portano a risultati negativi.
    • Esempio: Sei sicuro di morire: ti lanci col paracadute, non si apre e muori.


  • Legge n.6: Premesse positive portano a risultati ancora più negativi.
    • Esempio: Sei convinto della sicurezza del tuo paracadute, il modello più sicuro al mondo, che nella storia dell'umanità non ha mai avuto il benché minimo difetto. Ti lanci, ti colpisce un Boeing che ti trita con la turbina del turboreattore. Non muori, ma precipiti dentro il cratere di un vulcano che fatalmente sta avendo una spettacolare eruzione di lava, dopo 8000 anni di inattività. Poi, il paracadute si apre (puff...).


  • Legge n.7: Gli oggetti che cerchi sono sempre nell'ultimo posto in cui guardi.
    • Corollario 1: Se sono nel primo posto in cui guardi, non è mai quando li cerchi.
    • Corollario 2: La quantità di tempo perso a cercare l'oggetto è direttamente proporzionale all'importanza dell'oggetto stesso.
    • Esempio: Dopo che cerchi le chiavi per 4 ore, quando smetti di cercarle ti si materializzano in tasca.



  • Legge n.9: Se qualcosa ti va storto, va' avanti, perché altrimenti potrebbe andare anche peggio (questa legge è detta anche legge del Menga, cioè "chi ce l'ha in culo se lo tenga")


Eddie Murphy

Non fidatevi MAI delle apparenze!

  • Legge n.10: Il pullman che hai appena visto andare via dalla fermata era quello che dovevi prendere


  • Legge n.11: Se ti aspetti qualcosa da una persona, quella cosa non succederà
    • Esempio: Se provi affetto per una ragazza e glielo dimostri, dopo che lei sembrava cedere alle tue lusinghe, alla fine sarà lei a buttartelo nel culo (talvolta anche letteralmente).
    • Corollario: La sera che la tua ragazza decide di dartela sei uscito con la Panda perché nella station wagon non c'era benzina.


  • Legge n.12: Il gratta e vinci vincente spetterà sempre all'acquirente immediatamente successivo o precedente a te (ammettendo che tu abbia acquistato un gratta e vinci)
    • Corollario: Nessuno ha mai vinto e mai vincerà al gratta e vinci.


  • Legge n.13: Le proposte sono sempre capite dagli altri in maniera diversa da come le concepisce chi le fa.
    • Corollario: se hai una collezione di farfalle non chiedere mai a nessuno di passare a casa tua per vederla.


  • Legge n.14: Legge della gravità selettiva: un oggetto cadrà dal tavolo a una distanza direttamente proporzionale alla sua importanza e inversamente proporzionale alla sua grandezza.
    • Esempio: Sei stai facendo modellismo e stai cercando di pulire delle parti piccole della tua 1:10 a scoppio e ci sono delle viti di 2mm che sono appoggiate per caso tutte in una zona della tua scrivania, se cadranno dal tavolo (e succederà), non le troverai più poiché cadranno lontano secondo la loro importanza e secondo la loro grandezza.


  • Legge n.15: Legge delle tre "I":

Tutto ciò che più ci piace è Illegale, Immorale o fa Ingrassare.

  • Legge n.16: Legge del "se vai a trovare qualcuno non lo trovi mai":
    • Esempio: sono 3 anni che non vedi una che ti sei fatto e pensi: uao, la vado a trovare a scuola e magari me la ritronfo. Il giorno in cui decidi di andare scopri che lei ha fatto forca, o è malata, o è morta (o forse sei troppo ubriaco da non renderti conto di essere in un'altra scuola).


  • Legge n.17: Legge della "subdolezza":

riassumibile anche nella formula "se qualcosa non va male subito, andrà peggio dopo": qualora una serie fortuita di eventi dovesse concorrere alla mancata realizzazione nell'immediata attualità di quanto previsto dalla Legge Primaria, la Legge stessa si ritorcerà contro il malcapitato in maniera esponenziale (solitamente, la Legge agisce mediante potenze di 2): esempio: mi trovo sull'autobus sul quale il controllore non sale mai e, proprio il giorno in cui non ho comprato il biglietto (o, se l'ho comprato, non l'ho obliterato), il controllore sale. Poiché è pressoché impossibile che tutti i passegeri siano, in quel momento, privi dei titoli di viaggio, essi crederanno di essere sfuggiti alla Legge. Ma non è così: la Legge non ha, per questi inconsapevoli, agito nell'immediato perché sta preparando per loro una punizione di gravità direttamente proporzionale al loro grado di compiacimento per la presunta mancata attuazione della stessa. Ergo, la fortuna non esiste, esistono solo sfortune più grandi.

  • Legge n.18: Legge dell'estinzione:

se a te piace una ragazza/un ragazzo, a lei/lui piacerà sempre un tuo amico/una tua amica: in questo caso specifico, la Legge prevede che non ci sarà più attrazione reciproca fra due esponenti di sesso diverso (l'omosessualità sarà permessa, ma ancora per poco...) della razza umana: ergo, la stessa sarà condannata all'estinzione.

  • Legge n.19: Legge del Final Destination: qualunque cosa a cui vi siete affezionati o che vi piace è destinata a fare una terribile fine proporzionale al costo dell'oggetto e doppiamente proporzionale all'affetto che provate nei suoi confronti. Nel caso si tratti di una persona essa è destinata o a morire, o a trasferisi in Burundi o a scopare con una persona che sarà 42 volte più ricca di voi, 69 volte più brutta di voi, 94 volte più cogliona di voi e 143 volte meno dotata di voi.
    • Esempio: Hai appena tolto dalla scatola il televisore LCD nuovo per cui hai speso i risparmi della tua vita e mentre vai in camera da letto per mettere a posto l'ultima rata del mutuo della macchina e quella della casa, un palo della luce crolla tagliando a metà la casa, distruggendo il televisore e terminando la sua folle corsa sul Porsche Cayenne.


  • Legge n.20: Legge di Iles:

C'è sempre un modo migliore.

  • Legge n.21: Legge del: c'è sempre qualcuno...:
    • Ci sarà sempre qualcuno che riuscirà a fare meglio di voi quello in cui vi credete i migliori.
      • Corollario: se nessuno è più bravo di voi a fare qualcosa (e ce ne vuole), qualcuno comunque bravo almeno quanto voi arriverà prima e vi soffierà l'occasione.


  • Teorema del Dottor Satanassi:
    • Il danno giustifica i mezzi.


  • Legge n.22: Legge del: Non ti vedranno mai fare la cosa che hai fatto fino a mezzo secondo fa.:
    • Esempio: Hai studiato per 10 ore di fila, preparandoti per l'esame imminente. Sei chiuso in camera tua con la porta chiusa e sepolto tra i libri. Dopo milioni di neuroni bruciati e terabyte di informazioni assimilate decidi che finalmente il tuo corpo può concedersi una pausa. Alzi il tuo culo ormai a pallini a causa della sedia di vimini dove eri seduto e ti metti al PC. Ah, finalmente, accendi il PC e inizi a navigare un po' per rilassarti. Nell'esatto momento in cui apri Youporn (circa 20 secondi dopo aver finito di studiare) tua madre entrerà, appena tornata dal lavoro, incazzata come una iena, urlando e sbraitando contro la tua noncuranza dell'università, la tua dipendenza da Internet e ricordandoti che se il nonno fosse ancora vivo ti appenderebbe a una betulla a testa in giù e ti frusterebbe con dell'edera spinata. Provi a rispondere alla megera, dicendole che hai studiato dalle 9 di quella mattina fino a pochi secondi prima che lei entrasse, ma lei ovviamente non ti ascolta e si avvicina con aria minacciosa, il cavo dell'alimentatore in mano, pronta a impiccarti dandoti fuoco sui libri.


  • Legge n.23: Se qualcuno ti dice di stare attento a una cosa, quella cosa accadrà presto:
    • Esempio: se stai correndo avanti e indietro per una stanza da 5 minuti e qualcuno ti dice di stare attento perché potresti scivolare, entro 7 secondi tu scivolerai.


  • Legge n.24: Legge del Monopoli: la possibilità che la tua pedina finisca in un posto comprato da un avversario è direttamente proporzionale al numero di case (o alberghi) che l'avversario vi ha costruito sopra:


    • Esempio: Un tuo amico in Viale dei Giardini ha allestito un albergo con casinò, piscina, cattedrale, acciaieria, albergo, canile, orfanotrofio, noleggio per biciclette ecc... tu ci finirai. Tu invece hai Vicolo Stretto senza neanche una catapecchia, e il tuo amico non ci capiterà mai!!


  • Legge n.25: Se le dimensioni del seno di una donna non sono direttamente proporzionali alla sua massa corporea, allora sono sicuramente inversamente proporzionali alla sua intelligenza.


  • Legge n.26: Se devi risolvere un problema il metodo esatto con cui esso deve essere risolto sarà l'ultimo a cui penserai


  • Legge n.27: Tra tutti, te!
    • Corollario: Se non te, i tuoi familiari.


  • Legge n.28: L'intensità del prurito è sempre inversamente proporzionale alla raggiungibilità del punto
    • e di solito anche alla tua possibilità di grattarti.


  • Legge n.29: Legge della Fortuna Inversa
    • Se qualcosa che poteva andare storto è invece andato bene, si scoprirà in seguito che sarebbe stato meglio se fosse andato storto.


  • Legge n.30: La pubblicità scassa sempre le palle
    • Più un programma televisivo è interessante, più sarà interrotto dalla pubblicità e più ogni interruzione durerà. Le interruzioni inoltre scasseranno sempre nei momenti più interessanti del programma e/o più inopportuni per te; inoltre se si approfitta della pausa pubblicitaria per assentarsi un petosecondo al vostro ritorno il programma sarà sempre e comunque terminato


  • Legge n.31: Legge del baricentro inopportunamente mobile dell'attenzione umana
    • Se stai facendo qualcosa che non dovresti fare a qualcuno presente nella stanza e speri di non essere visto, quel qualcuno si volterà verso di te nel momento in cui compirai l'azione.
      • Corollario: E tu lo scoprirai soltanto nel momento in cui non sarà più possibile scusarsi o rimediare, o ti avrà già citato in giudizio.


  • Legge n.32: Legge della fottuta connessione
    • La probabilità che la tua connessione ad Internet non funzioni è direttamente proporzionale alla tua necessità di usufruirne.


  • Legge sulle Seghe Mentali: se ti fai una sega mentale su qualcuno o qualcosa, ed essa è pessimistica, essa si avvererà.
    • Corollario: se essa è ottimistica, si avvererà l'esatto contrario dell'ipotesi su cui si basa.
  • Legge del "comunque tu": Le cose brutte dovrebbero succedere a te, ma se non succedono a te e succedono a qualcun altro, sarai comunque tu a pagarne le conseguenze.
    • Esempio: Un tuo amico si riduce male con l'alcool, ma la colpa sarà tua comunque per non averlo seguito.

[modifica] Riferimenti

[modifica] Articoli Correlati

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo