Le cronache di Narnia - Il principe Caspian

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Dragonheart
Attenzione!

Questo articolo contiene Fantasy

Quindi potrebbe indurre il povero lettore a vestirsi da elfo e dare al proprio datore di lavoro spade magiche giocattolo, ad allevare draghi di peluche o a leggere l'intera collezione di libri di Terry Brooks 10 volte. Una volta un ingegnere plurilaureato ha letto questo articolo, ora è diventato un cosplayer di Saphira

Anello
Andreabocelli
ATTENZIONE!
DISTACCAMENTO DEI BULBI OCULARI!

Gli incauti spettatori che decidono di vedere il seguente film sappiano che esso è stato VIETATO dalla Convenzione di Ginevra per la sua inguardabilità!

Gorillaz
Le cronache di narnia il principe caspian
Ecco i nostri eroi in compagnia dei loro intrepidi alleati. Notare Twinkie-Winkie che palpeggia le chiappe di Susanna.
Quante cazzo di spade
Non cercate di contare le spade presenti in questa foto, si rischia la degenerazione neurale.
Quote rosso1 Io sono il principe Ca...AAAAZZO! Quote rosso2
~ Caspian si è gettato da solo un masso da 670kg sul piede
Quote rosso1 Torniamo indietro! Quote rosso2
~ Susan su qualsiasi cosa
Quote rosso1 Le cose non avvengono mai due volte nello stesso modo Quote rosso2
~ Aslan spiega perché non vuole partecipare di nuovo a un'orgia

Le cronache di Narnia - Il principe Caspian è un film tratto dall'omonimo racconto della saga di Narnia, un mondo immaginario inventato dallo scrittore Concettina Siffredo Luigi (Siffredo è il cognome) mentre provava gli effetti delle droghe leggere in voga a fine ottocento: succo di sambuco, carbone e tanta tanta fantasia.

[modifica] Trama

Stop hand
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Una volta avevo un criceto di nome George che lesse la trama di "Bianca e Bernie nella terra dei Borghezio" prima di vedere il film e si suicidò. Quindi fate attenzione, non voglio avere altre morti pelose sulla coscienza.

[modifica]
Prima parte: Il ritorno a Narnia

Benjamin Barnes
Il principe mette in pratica una tattica geniale per acchiappare le mosche.

Sono passati 1300 anni da quando i quattro fratelli Pevensie se ne sono andati.

Narnia è stata invasa da un branco di alieni fascisti detti Telmarini, ed è cambiato tutto: il signor Tumnus si è dato all'alcool, hanno reso illegale l'uso improprio delle banane, è vietato utilizzare lavatrici senza Calfort, Aslan è andato in vacanza alle Hawaii e voci di corridoio affermano che vogliono addirittura sterminare tutti gli elfi neri, a meno che questi non lavorino come sguattere.

Eppure, c'è ancora una speranza per porre fine a tutto questo: il principe Gaspare.

Gaspare è il legittimo erede al regno di Telmar, e per questo lo spietato zio Mirazzolo vuole vederlo tre metri sotto terra in modo da potergli fregare definitivamente il trono.

Il povero ragazzo, così, è costretto a fuggire nel bosco, ma viene inseguito dai soldati Telmarini.
Qui incontra un tasso e un nano peloso che ovviamente non sapevano farsi i cazzi loro (che culo!).
Rita Levi Montalcini sta ancora cercando di capire come abbiano fatto a vincere in tre contro diciassette: si sospetta che in loro soccorso sia arrivata un’entità sovrannaturale, forse una donna intelligente, un talebano o addirittura un Furby.

Gaspare, avendo bisogno di rinforzi, manda un sms per chiedere aiuto ai vecchi re e regine di Narnia:

Wikiquote
«Vuolete mvere il kulo?? kuel rompi di my zio m sta mand allo skLeroOO! vnite sub kua!!»
Ragazzo con faccia da scemo
Spettatore rimasto veramente, ma veramente molto colpito dai contenuti del film.
Vegeta copia
Vegeta è dei nostri!

[modifica]
Seconda parte: Fallimenti militari

I cinque si mettono d'accordo e decretano di governare tutti insieme Narnia contro il regno di Telmar.

Nonostante ciò, Peter decide autonomamente di attaccare Mirazzolo con un esercito composto da centauri, orsi, minotauri, leopardi, topi e strani animali alati (c'è da chiedersi a questo punto perché anche non comodini e zanzare).

I due eserciti si combattono per qualche minuto, finché i Narniani capiscono che, come al solito, hanno fatto un'enorme cazzata ad ascoltare le fantasmagoriche idee di Peter e che forse forse rischiano di perdere.

Così piazzano un minotauro, notoriamente la creatura più sfigata, a tenere aperto il cancello del castello: ovviamente, quando i personaggi più importanti del film sono fuori, il cancello cede di botto e il minotauro crepa allegramente maledicendo chi aveva scelto che lui fosse un personaggio minore.

Subìta la sconfitta, i buoni si ritirano in un insieme di massi che qualche onesto agente immobiliare aveva venduto come palazzo. Qui torna la strega dei ghiacci che parla tre minuti tentando di convincere Peter a portarsela a letto, dopo di che schiatta uccisa da Edmund, il quale cerca di fare qualcosa di costruttivo per smentire la sua totale inutilità ai fini della storia e per portarselo a letto lui.

Peloso v0
Anche i nani pelosi!

[modifica] Terza parte: Tutti contro lo zio cattivissimo

Le due sorelle decidono senza alcun motivo di andare a fare un giretto nel bosco a cercare Aslan, poiché naturalmente se in 1300 anni non l'ha trovato nessuno due ragazzine sotto l'effetto di psicofarmaci lo troveranno in una notte.
Gaspare segue le due bimbe di soppiatto sperando di riuscire a scoparsene almeno una (la piccola), ma quando vengono attaccate da almeno dieci Telmarini pensa bene di aspettare che ne restino vivi soltanto due prima di intervenire eroicamente.

La notte passa: il giorno dopo comincia la vera festa.

L'esercito di Telmar va all'assalto con soldati e catapulte grandi come dirigibili che però praticamente lanciano biglie.


Durante il bombardamento, Susan sta per cadere in un precipizio, ma l'unico che cerca di salvarle il culo è il nano peloso con cui condivide un'approfondita conoscenza da circa cinque minuti. Peter e Gaspare, nel frattempo, la fissano come dei baccalà senza muovere un dito: Peter si è dimenticato completamente che quella è sua sorella, e Gaspare è talmente sfigato da non saperle nemmeno chiedere il numero di quercia su cui vivono.

Poco dopo, per difendersi dall'attacco, ai soldati di Narnia che stavano sotto terra viene la geniale idea di distruggere tutto per far crollare il terreno su cui stanno marciando i nemici: soltanto dopo gli viene in mente che probabilmente sarebbero crepati anche loro sotto le macerie.


Così muoiono tutti bestemmiando, dopodiché Aslan lancia un rutto fenomenale che fa straripare il fiume, uccide i nemici, estingue definitivamente i panda e fa crescere i capelli a Claudio Bisio.


OKAY
Spoiler
La trama è finita, leggete in pace.


L'apparentemente infinita trama è finita, se ci sono sopravvissuti si consiglia loro di scappare a farsi una risata qua, se invece siete ancora interessati all'articolo cazzi vostri l'autore scarica ogni responsabilità.


[modifica] Personaggi

Ben Barnes
Il principe Caspita in preda a un improvviso attacco di stronzite acuta.

[modifica] Il principe Gaspare

  • Motto: (da pronunciare con enfasi) IO sono il principe CASPIAN!
  • Attore:

Interpretato da Beniamino Stalle, di anni... VENTISETTE! Stappiamo lo sciampàgn.

Egli è stato notato dal regista delle Cronache di Narnia ad "Amici di Mario De Filppi", mentre recitava con talento e dedizione la famosa opera drammatica: "Depressione di una raspola trunfante miseramente intrappolata tra le dita dei tuoi piedi", del celeberrimo Giangiorgio Pineruozzolo.

Fu amore a prima vista: capì subito che era lui l'eletto a cui dare il ruolo di Gaspare

  • Personaggio:

Gaspare dovrebbe essere il vero protagonista del film visto che è il legittimo erede al trono di Narnia, nonché l'uomo sensuale che si trova in primo piano sulle locandine pubblicitarie del film.
L'unico problema però è che non se lo caga nessuno per il 90% del tempo e nel restante 10% litiga con Peter per decidere chi è più virile tra i due.
Alla fine vince qualche nano infame.

Le cronache di Narnia Lucy
Ebbene sì: la regina Lucia sta venendo proprio da te!

[modifica] Regina Lucia Pevensie, la matta del paese

  • Attrice:

Interpratata da Giorgina Heilei, di anni 13 (TREDICI).

  • Personaggio:

Lucia Pevensie è una bimbaminkia frustrata perché, mentre le sue coetanee normalmente passano le giornate facendosi ditalini sospirando e sognando sulle foto di Nino D'Angelo, lei è costretta a giocare ad "un, due, tre, stella! " con le capre.

A causa di questo shock ha cominciato ad assumere allucinogeni per uccidere il dolore: questa è la spiegazione delle sue continue visioni mistiche di cui, puntualmente, a nessuno importa.

[modifica] Re Edmondo Pevensie, il Justice for all

  • Attore:

Interpretato da Skannnddddayeyeyeyerrr Chiavano, di anni 17 (diciassedici).

Skandar Keynes
Edmund mostra il suo innato sex appeal
  • Personaggio:

Nel primo film il personaggio di Edmund era in assoluto il più interessante: infatti era l'unico che aveva capito che gran testa di babà fosse Peter e cercava in ogni modo di porre fine alla sua esistenza.

Purtroppo in questo sequel gli è stata assegnata tutt'altra sorte.

Dopo esser stato dipinto come l'asociale-misantropo della situazione nonché pecora nera della famiglia, bisognava dare il buon esempio ai bambini, facendo capire che certe cose (tipo cercare con ogni mezzo di schiavizzare i fratelli) non si fanno.

L'autore del libro infatti vuole trasmettere un messaggio positivo ai lettori, e comunicargli i veri valori dell'esistenza umana: farsi sottomettere e fungere, sempre e comunque, da caprio espiatorio. (Moige rulez!)

Edmund si è trasformato, così, in un leccaculo che serve soltanto a sparare sentenze a caso, del genere "ma noi SIAMO dei ragazzini!" (di 20 anni circa) oppure "Io sono soltanto re, il sommo sovrano è mio fratello Peter."

Sì sì, certo. Lunga vita al re Peter! Dai Edmund, sii onesto: dillo che che vuoi vederlo morto! DILLO!

NOI SIAMO CON TE.

Anna Popplewell
Anna Poppebelle colpita da una terribile paresi facciale. Attenzione: alto rischio di cecità nel sesso maschile.

[modifica] Regina Susanna Pevensie, la bocca di panna

  • Motto: Non sarebbe stato meglio restare a casa a lavare i piatti?
  • Attrice:

Interpretata dall'attrice Anna Poppebelle (di nome e di fatto), di anni 20 (VENTI).

  • Personaggio:

La regina Susanna è l'unica saggia che ha capito tutto della vita.

Per tutto il film infatti non fa altro che dire "Torniamo indietro!" , "Non è una buona idea!" e altri aforismi del genere, capendo che lottare per Narnia è costruttivo quanto schiacciare scarafaggi con le ascelle.
Anzi no, forse quello è più utile.

Susanna, come del resto tutte le piccole bambine di vent'anni, adora investire il suo tempo giocando a nascondino, tanto che la sua abbondante misura di reggiseno è stata magistralmente nascosta sotto consiglio del geniale regista.

Recenti sondaggi hanno dimostrato che molti uomini sono entrati nel cinema come semplici caproni ignoranti e ne sono usciti, invece, con un innato amore per la retorica artistica: probabilmente c'è da ringraziare le splendide labbra a canotto di Susanna, perfette appunto per l' arte oratoria.


[modifica] Re Peter Pevensie, il Magni-Figo

  • Motto: Sono io che comando, cribbio!


  • Attore:

Interpretato dall'attore Guglielmo Mosè di anni 21 (VENTUNO).

Moseley rocco
In realtà è una foto di Rocco, irriconoscibile perché non è ben visibile il suo viso.


  • Personaggio:

Pietro è il più grande dei fratelli Pevensie, e questo giustifica assolutamente il fatto che si fa sempre figo, impone la sua volontà in modo dittatoriale e tratta i fratelli come se fossero i suoi zerbini personali.

Peccato che di solito la sua volontà lo spinge unicamente a fare cazzate facendosi seguire, per giunta, dai poveri fessi che hanno avuto la sfortuna di essere suoi alleati e soprattutto di essere dei personaggi minori, i quali crepano inesorabilmente.

Incredibile è la sua coerenza quando, verso la fine del film, è così buono da non riuscire a uccidere il re di Telmar, dopo che invece ha praticamente sterminato metà del suo esercito senza fregarsene minimamente e senza pensare che quei poveretti probabilmente avevano moglie e figli.

Ma chissenefrega!

Tanto sono tutti inutili!

L'importante è che viva il re Peter.


Lunga vita al re Peter!


[modifica] Aslan l'unto

  • Motto: Le seghe non si fanno mai due volte allo stesso modo.
  • Attore:

Interpretato dal gatto con gli stivali e doppiato in itagliano da un marocchino dislessico, carico di testosterone e con i baffi a manubrio.

  • Personaggio:

Aslan è una divinità neo-pagana, una sorta di Gesù Narnico.
Per questo noi che amiamo tanto la Chiesa abbiamo voluto dargli l'amorevole appellativo di "unto".

Proprio come Dio, fa una marea di cose intelligenti: ad esempio, entra in scena quando ormai si è estinto circa il 99% del suo popolo per mano dei Telmarini.
Ma non importa, tanto c'è il WWF che pensa a tutto!


Ha il vizio di far assaporare il suo alito santo a tutte le creature che incontra: per la loro integrità fisica e morale, speriamo tutti che almeno mastichi Daygum Protexfck dopo aver mangiato, come ci ricordano i nostri cari Ricercatori Oral-B.


PUBBLICITÀ
"Daygum Protex fck sconfigge i batteri della carie e gli agenti patogeni della sindrome di Kaulitz-Efron!
Compra anche TU Daygum Protexfck, la gomma che ti lustra le zanne!"
Effetti collaterali: una morte LENTA e DOLOROSA, ma con l'alito fresco!


Ehm, dove eravamo rimasti?
Ah si!

Stavamo parlando dell' Economia del Fantabosco.
Dunque, fondata sui prati fioriti, le caramelle e il sex appeal di Lupo Lucio, l'economia del Fantabosco si propone di offrire al consumatore tutti quei comfort che invece Dodò e l'Albero Azzu...
Ehm, no?
Pardonemuà, mi sa che ho sbagliato articolo.

Miraz-pcfilm
Ecco a voi Leonid... ehm... il crudele re Mirazzolo prima di essere attaccato da un branco di Teletubbies alleati dei fratelli Penesuo.

[modifica] Re Mirazzolo

  • Motto: "PEEEER TELMAAAAAAAAAAAAAAR!"
  • Attore:

Interpretato da Sheard Castleich, l'unico attore inglese tra i personaggi principali del film (gli altri sono tutti itagliani) e per questo l'unico in grado di recitare.
L'età è indefinita.
Ci si chiede ancora quale problema mentale l'abbia spinto a firmare il contratto, ma questa è un'altra storia.

  • Personaggio:

La storia del re Mirazzolo è la più triste e commovente dell'intero film.
Da bambino veniva messo sempre da parte e preso in giro da tutti, che lo chiamavano "Sosia sfigato di Leonida".
Inoltre gli preferivano suo fratello che era più bello e più figo di lui nonché Re ufficiale.

Per questo motivo, dopo la morte assolutamente accidentale del fratello, cerca almeno di godersi quei pochi anni di gloria in compagnia della sua dolce moglie, la quale gli da anche uno splendido pargoletto che diventa subito l'amore del suo papà, colmandolo di gioie e speranza per il futuro.

Così, volendo il meglio per il suo caro figlio come fa ogni bravo padre, Mirazzolo comincia subito a mettergli da parte i soldi per l'università e a preparargli il posto come nuovo re.

Ma la felicità, si sa, è sfuggente...

Un giorno infatti arriva suo nipote Caspian, che lo accusa ingiustamente di aver ucciso suo padre; naturalmente, questa non era altro che una scusa per fregare il trono al tenero bambino.
Pertanto Mirazzolo decide di querelarlo per calunnia, ma siccome il suo manager non voleva spendere soldi in avvocati, lo ammazza con una freccia nella pancia, lasciando sua moglie vedova e sola, con un bambino ancora in fasce.

Scusate, non ce l'ho fatta. Mi sono commosso!

[modifica] Colonna sonora del film

William Moseley, Georgie Henley e Ben Barnes
Ecco i nostri cari amici impegnati a chiedere l'elemosina all'uscita di una bettola.


"Il ballo delle mani sul culo ", di Joe Natta e Nonna Rolanda


Oggi vi voglio insegnare un ballo davvero avvincente,
Lo ballano in tutte le sale, lo impari pure se sei demente

È cento volte meglio del valzer,
Gli fa una sega alla macarena

Se ascolti bene il ritornello
Imparerai all'istante come ballarlo

Rit:

Metti le mani sul culo e poi grattati l'anooo
Alza il dito medio della tua manooo!

Original video



[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

Ben Barnes in atteggiamenti ambigui
Gli effetti indesiderati del ballo sull'attore che interpreta Caspian.
  • L'attrice che interpreta Susan ha un'espressività facciale pari a un bradipo affetto da ulcera perforante.
  • Aslan con il suo ruggito è capace di ridare la vita ai morti: ciò dimostra gli effetti benefici dei fagioli affogati in aglio e cipolla per pranzo.
  • Il doppiatore di Edmund è sospettato di essere un orso bruno con un fischietto in gola, data la sua voce così disumanamente brutta
  • I ricercatori Infasil stanno eseguendo degli studi sul direttore del doppiaggio per sapere da quale morbo fosse affetta sua madre.
  • Anche tua madre è affetta da un morbo, lo sapevi?
  • I centauri sono la razza preferita di Cicciolina.
  • Sono anche i suoi figli segreti.
  • Per fabbricare tutte quelle spade sono stati squartati circa millemila metallari, soprattutto fan dei Manowar.
  • L'attrice che interpreta Lucy ha vinto svariati premi per la sua immensa bellezza: tra questi ricordiamo il premio "Naso da porco 2008" e quello "Incisivi che arrivano a Betlemme 1745".
  • La controfigura di Aslan è Goku evoluzione supersayan di 30° livello.
  • Una ricerca condotta da mia nonna afferma che gli attori italiani erano stati ipnotizzati dal Mago Gabriel quando hanno accettato di partecipare al film.
  • O molto più probabilmente avevano assunto valium mescolato a Jack Daniel's, sotto consiglio del più accanito consumatore.
  • Skandeyeyeyeyeeer Geghegè Keynes (aka Edmund) è il pro-pro-pro nipote di Darwin: la sua stessa faccia dimostra esplicitamente che l'uomo discende dalla scimmia, come ipotizzava proprio il trisnonno.
  • Il giorno in cui Maria De Filippi è nata la dea della bellezza era girata dall'altra parte;
  • Il giorno in cui Bill Kaulitz è nato la dea della bellezza era al cesso;
  • Ma il giorno in cui l'interprete di Peter è nato la dea della bellezza ha avuto una sincope.
  • La strega bianca è così incazzata e repressa perché non tromba con nessuno dai tempi dell'asilo.
  • Lo scrittore ha dichiarato più volte di far riferimento alla cristianità, per cui l'uso di allucinogeni è consigliato dal papa.
  • L'uso della colla vinilica NO!
  • Le frecce non finiscono mai!

[modifica] Persone sconfitte da NARNIAAAAA!

Modelli nudi si grattano il pube
Vittoria per Narnia, tiè!

[modifica] Roba che ha a che fare con NARNIAAAAA! (Ma anche no)

[modifica] Collegamenti esterni



Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo