Lapidazione

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Piramide di Cheope

Pietra su pietra...

Quote rosso1 Chi è senza peccato scagli la prima pietra. Visto che sono l'unico senza peccato qui, comincerò io. Quote rosso2
~ Quel simpaticone di Gesù su lapidazione.
Quote rosso1 Tu sei ________ e ti tirano le pietre. Quote rosso2
~ Formulario sulla lapidazione.

La lapidazione è il gioco dell'estate!

[modifica] Storia

Inventata dalla chiesa, la lapidazione è uno sport che tempra spirito e corpo. Conosciuta come lancio del peso in occidente, dopo essere entrata a far parte delle discipline olimpiche, la lapidazione è uno dei pochi giochi all'aperto per cui non serve spendere soldi inutilmente in ammennicoli vari. Bastano pochi sassi e tanta tanta passione (vedi la Passione di Cristo per maggiori informazioni).

Una partita a lapidazione è piuttosto semplice da organizzare. Nel tempo alcune regole sono state mutate in base agli usi delle terre in cui venivano organizzati i principali tornei: ad esempio in Egitto venivano tirate pietre pesanti tonnellate e si innalzavano sul bersaglio grandi piramidi per divertimento. In Europa invece si tiravano ciottoli appuntiti ma piuttosto leggeri con l'obbligo di gridare "Strega" a ogni centro.

[modifica] Regole

Tokio hotel

Improvvisamente la lapidazione non sembra poi così malvagia, non trovate?

Se volete giocare a lapidazione con i vostri amici dovrete seguire queste poche semplici regole:

  1. Identificate tra voi il bambino che farà per primo da bersaglio. Il consiglio è scegliere un bambino storpio o rachitico in modo che non possa ribellarsi alla scelta democratica effettuata. Ricordate che se sceglierete una bambina dovrete per forza apostrofarla come puttana per tutto il tempo del gioco.
  2. Accumulate abbastanza pietre da lanciare. La parte più divertente della lapidazione è che non saprete mai quanto il vostro bersaglio può durare, specialmente se durante i lanci eviterete accuratamente di colpire subito il suo cranio (la partita finirebbe immediatamente).
  3. A lapidazione tutti vincono! Questo perché non c'è un unico vincitore, o una squadra vincitrice, come negli altri squallidi giochi. Che gioia poter condividere con gli altri la vittoria!
  4. Finito il gioco, usate un buon detersivo per lavare via sangue e ossa spappolate attaccate al suolo e ricordate di occultare il cadavere nel caso non dovesse più muoversi.

[modifica] Videogioco

Mr lui amato dalla folla

Che gioia una sana partita a Lapidazione!

Sony pubblicò nel lontano 2006 per la sua famosa Playstation 3 il videogioco di lapidazione. Nella confezione di gioco furono inseriti 781 chilogrammi di pietre appuntite da scagliare contro il televisore. L'EyeToy precedentemente installato sull'apparecchio filmava la traiettoria del lancio e simulava il colpo relativo inferto a una sgualdrina tridimensionale ricostruita su schermo. L'unico problema è che le partite si concludevano quasi tutte al primo lancio per i danni irreparabili ai televisori e questo spinse Sony a ritirare il gioco dal mercato l'anno seguente.

[modifica] Curiosità

  • Alcuni nuraghi sardi sono il risultato di lunghe partite a lapidazione.
  • Attenzione! Lapidare gli zingari senza il loro consenso è considerato ancora illegale in numerosi paesi.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Collegamenti esterni


Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo