Ken il guerriero

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Suzumiya spara
Ragazzina anime scioccata
Attenzione!!!

La visione prolungata di questa pagina può causare effetti collaterali quali epilessia, voglia di pilotare robot giganteschi, di lanciare onde energetiche e di spiccare il volo lanciandosi dalla finestra.

Ken

Ken il guerriero in procinto di esplodere per aver stretto troppo la cintura dei pantaloni.

Quote rosso1 Fra tre secondi morirai. Quote rosso2

~ Ken Shiro
Quote rosso1 お前はもう死んでいる. Quote rosso2

Quote rosso1 Guarda come sfiletto il filetto Quote rosso2

~ Il motto della Scuola di Nanto
Quote rosso1 Aatatatatatatatatataatatataatata...UATTAAA! Quote rosso2

~ Tipico urlo di battaglia di Ken
Quote rosso1 Keeeeeeeeeeeeeeeeen! Quote rosso2

~ Lynn, qualsiasi cosa accada
Quote rosso1 Ha i pugni nelle mani!! Quote rosso2

Quote rosso1 Madòò... c'ho infilato mezzo dito eppure non riesco a togliermi 'sta caccola da dentro il naso! Quote rosso2

~ Ken il guerriero un attimo prima di esplodere
Quote rosso1 L'ho lasciato perché mi ero rotta il cazzo di ricucirgli i vestiti. Quote rosso2

~ Julia su Ken
Quote rosso1 Mi ha fottuto il posto di lavoro. Quote rosso2

~ Raul su Ken
Quote rosso1 Il ragazzo ha talento. Quote rosso2

~ Chuck Norris su Ken


Ken il guerriero (in giapponese "Hokuto Hakakato") è un famoso manga e anime creato dall'allegro duetto pederasta Buronson & Tetsuo Hara, che insieme realizzarono anche "Keiji il magnifico", che era uguale a Ken Shiro ma nel Medioevo, e "Kenshiro", perché si erano dimenticati di aver già creato "Ken Shiro".

Il manga ha avuto il merito di aver rappresentato gli incontri più brevi della storia, nonché di aver spinto tantissimi ragazzi a gettare sassi dai cavalcavia.

[modifica] Trama

Stop hand
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Gli spoiler rendono il testo più aerodinamico aumentandone la velocità, quindi attenzione ai colpi d'aria.

Testa che esplode dal film Scanners

Fra tre secondi esploderai !

Negli anni '80, per una battuta di cattivo gusto del presidente degli Stati Uniti d'America al presidente francese circa la loro abitudine di mangiare lumache, scoppia un conflitto che distrugge tutto il mondo.
Forse una bomba atomica, forse un'arma chimica, forse soltanto Galeazzi che ha petato dopo un timballo di cipolle, fatto sta che tutte le città vengono rase al suolo e l'umanità si è quasi del tutto estinta.
A tal proposito ci sono teorie discordanti: secondo alcuni è solo il Giappone ad essere stato distrutto mentre il resto del mondo se la vive allegramente come se nulla fosse successo, per altri la sfiga è stata globale.
Il cataclisma provoca una nube tossica che uccide quasi ogni forma di vita e disintegra ogni edificio (???) e qualsiasi altra costruzione sull'intero pianeta (però...), lasciando dovunque solo deserto, intervallato da piccole città e da qualche Autogrill. Interessanti le similitudini tra i vari stili architettonici: anche se per tutta la prima serie il protagonista non fa altro che macinare chilometri su un fuoristrada, i paesi in rovina saranno sempre distinti da sei o sette grattacieli identici, delle stesse dimensioni (e quasi sempre inclinati allo stesso modo rispetto alla città precedente).

Probabilmente tutti si aspettavano il disastro, altrimenti non si spiegherebbe come in Giappone tutti i popolani indossassero già turbanti e i combattenti tenute da palestra (eccezion fatta per Toki, che andava già in giro come un pezzente prima dell'eplosione).
La storia di Toki è del tutto singolare: quando tutti si rifugiano in un rifugio per sfuggire alle radiazioni, Toki si ricorda di aver lasciato il gas aperto, esce dal rifugio e rimane chiuso fuori; dopo una settimana senza acqua nè cibo e in mezzo alle salubri radiazioni Toki non assumerà una bella cera, ma quell'incidente non avrà conseguenze sulla sua vita, tranne che si indebolirà moltissimo e avrà un figlio con quattro palle.

Si salvano solo gli scarafaggi, Topo Gigio, Cragnotti, e tipi fuori di testa che conoscono profondamente le arti marziali. I tipi che sanno le arti marziali si dividono in Scuola di Occhiuto, Scuola di Nonte (la dà) e la Scuola di Saranno Famosi.

Fra gli allievi della Scuola di Occhiuto vi è lo sfigatissimo Kenshiro, che malgrado la distruzione del pianeta è felice, la vita gli sorride, ha appena comprato l'autoradio nuova ed ha perfino una ragazza, che si chiama Giulia.
Un giorno Ken vede Giulia limonare allegramente con Shin e ovviamente non la prende bene. Ken si incazza pesante e decide di fargliela pagare, ma Shin lo picchia brutalmente e lo getta contro l'insegna di un albergo con tale violenza da lasciargli impresse sul petto le cinque stelle dell'albergo "Pleiadi".
Ken, bidonato da Giulia, per la rabbia comincia ad imprecare così forte che le urla gli procurano danni alla gola che lo perseguiteranno per tutta la vita: da quel giorno, non potrà più dire una frase più lunga di sette parole e in diversi episodi lo vedremo assumere pastiglie di Iodosan.
A causa della sua incazzatura inoltre, la sua faccia cambia espressione da sfigato pirla figlio dei fiori a omicida seriale, contrae agli occhi, il suo vestito cambia inspiegabilmente colore passando dal verde al blu e guadagna misteriosamente sette anni di età, arrivando così all'età giusta per poter comprare alcolici. E, soprattutto, riceve la stigmate divina: una barba alla Chuck Norris, che ovviamente non si taglierà mai più.

Da quel giorno Ken Shiro vagherà senza farsi la barba e senza lavarsi fino a quando, incontrando due orfanelli di nome Bart e Lisa, decide di andare a sconfiggere Shin.

Ritrovandolo scopre che Shin ha divorziato da Julia, e impazzito per gli alimenti da pagare ha continuato a vivere montandosi una bambola gonfiabile.

Ken Shiro lo uccide con il "Ky", tradotto sarebbe il "Sacro Colpo dei Sette Venti della Scuola Sacra di Occhiuto della Morte della Croce del Sud della Non Vita dei Colpi Dati sul Corpo con Ferocia non Indifferente".

Ken Shiro prosegue così il suo cammino, scoprendo di avere nel mondo un sacco di fratelli, grazie alle scappatelle del babbo.

Fra questi Raul, che è il sosia steroidato di Raoul Bova che cavalca un cavallo enorme, e il già citato Toki, che ha la sfortuna di avere lo stesso nome di uno scimpanzé di un coin-up della taito.

Avrà anche molti amici, come Ray dei Ghostbusters, che prova amore incestuoso per la sorella, e che si sentirà meglio dopo aver picchiato un travestito di nome Juda. Farà la conoscenza di Sciù, un morto di fame fuggito dalla clinica per ciechi perché gli proibivano di coltivare la sua più grande passione: collezionare punte di piramide per poi rimanere schiacciato! Ma siccome il nostro eroe durante il suo lungo cammino avrà anche dei momenti di solitudine (porta talmente sfiga stare con lui che ogni amico che si fa dura qualche settimana e poi crepa), si comprerà un pastore tedesco di nome Ryuga, un bel lupachiotto del cielo feticista del freezer.. ma anche questo avrà vita breve poiché in un momento di rabbia Kenshiro gli taglierà la pancia per poi obbligare Toki a mangiarla. Brutto colpo però attende il nostro idolo, perché in questa parte della storia si viene a sapere che la sua ex moglie (creduta defunta) altro non è che l'ultimo guerriero di ammianto! Considerando quindi che l'ammianto è cancerogeno, alla povera Oca Juliva non rimangono che pochi anni di vita.. se li godrà in santa pace col suo amato, alla faccia di quel povero cristo martire di Fudo (altro poveraccio che si è ritrovato il destino segnato dopo aver fatto amicizia con Ken)

La prima serie si conclude con Ken che riesce a sconfiggere suo fratello Raul tramita la "Trasmigrazione attraverso Satori". Una tecnica in cui Ken riesce ad applicare tutte le mosse dei suoi precedenti avversari, trasformandosi in Shin, Shu, Sauzer, Galeazzi, Cobolli Gigli e infine nel gatto Virgola. Raul, sentendo Virgola cantare, decide di autodistruggersi dentro uno scafandro in cui hanno scoreggiato gli All Blacks.

Nella seconda serie attraverserà il mar mediterraneo per affrontare Aldo, Giovanni e Giacomo (i tre demoni che governano le terre circostanti) scoprendo che uno di loro in realtà è LUI! O meglio scoprirà di essere stato IO! Come dimenticare qui la frase tanto premurosa pronunciata dal cugino Ork il rosso: << Tu.. Ken non devi combattere contro IO.. perché tu.. perché tu.. finirai per ucciderti! devi amare te stesso! I tagli sui bracci lasciali agli Emo!!>> Dopo aver appreso tale notizia, l'eccitazione è talmente tanta che Kenshiro si metterà a fare la lotta con Satana rotolando in mezzo alla lava, mentre un negro segaiolo con gli artigli si masturberà osservandoli.

La saga si conclude con Bart che viene crocifisso, Lisa che scopre la sua vocazione come puttana, Ray viene assunto dalla Miracle Blade cambiando il suo nome in "Chef Tony" e Ken Shiro che sconfigge Re Kaioh per la gioia di Goku e diventa membro dei Power Rangers.

OKAY
Spoiler
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Elementi caratteristici

Kencavalcavia

Ken il guerriero è stato scelto come testimonial per la campagna di prevenzione della sindrome del Cavalcavia

[modifica] La suddivisione sociale

La società del pianeta è molto ben organizzata, e condivide gli stessi costumi in ogni continente. Le classi sociali sono solamente cinque, e usanza vuole che ogni persona possa essere immediatamente riconosciuta come appartenente a una di queste solamente dall'abito.

  • I popolani, sempre contadini, molto spesso donne e bambini, armati di forconi e completamente, totalmente indifesi se non molto più deboli di un umano normale, vestono tutti un completo da beduino (turbante e tunica), come sappiamo tipico del Giappone. Sono tutti brava gente. SEMPRE. Non farebbero male a una mosca. TUTTI. Ah, e per loro è proibito avere pensieri malvagi. Livello di combattimento: -15.
  • I "tizi con gli ideali": persone forti di carattere che non accettano di essere sottomesse, ma che sono poco più forti della gente comune. In genere portano qualche tipo di arma particolare, che li aiuta, se non altro, a uccidere due o tre dell'orda di 200 aggressori che puntualmente assaltano il loro villaggio facendo strage di tutti coloro che gli passano sotto tiro. Da questa classe il codice di abbigliamento prevede l'uso di vari tipi di armature e bardature varie atte alla lotta (ovvero: chiunque non sia un popolano è destinato inesorabilmente a combattere e a morire miseramente nel tentativo). I tizi con gli ideali indossano sempre stivaletti, pantaloni di jeans, vari tipi di magliette e una spallina di metallo su una delle spalle. Anche questa casta è votata al bene. Livello di combattimento: 5.
  • "I cattivi ragazzi", che si possono descrivere perfettamente in ogni loro aspetto in due uniche parole: punkettoni metallari. Grossi minimo cinque volte una persona normale, con il quadruplo dei muscoli del più pompato culturista e con una grazia da fare invidia a un muratore bergamasco in cassa integrazione scappato da un passato di scaricatore di porto. Si vestono puramente per formalità, sono infatti quasi nudi eccezion fatta per bretelle di pelle ricoperte di borchie in ogni parte del corpo (sì, avete capito bene, praticamente un completo sadomaso), adornate da catene attorcigliate ai polsi che sembra crescano direttamente dal braccio (e che puntualmente sono afferrate dagli esponenti della classe successiva per scaraventarli contro palazzi in rovina). Sono in costante rapporto simbiotico con le loro motociclette, ovviamente enormi e in stile "banda da strada", con le quali viaggiano di villaggio in villaggio e si nutrono leccando perennemente le lame delle loro asce o spade, nutrendosi del sangue e del tetano di esse. Una caratteristica di questa serie animata come si sarà capito è la totale assenza di stereotipi, infatti i cattivi ragazzi sono TUTTI stupidi e malvagi. TUTTI. Per genetica. Non c'è redenzione. Livello di combattimento: 30.
  • "Quelli bastardi e giganti", vale a dire i capoccia dei vari gruppi di predoni, banditi, soldati, motociclisti, commercialisti, geologi e così via. Questi tipetti hanno le dimensioni di piccole montagne e abbattono le foche con l'unghia del mignolo (non hanno una ragione precisa per farlo, gli piace e basta). Vestono con i colori della banda a cui appartengono, ma siccome loro sono più fighi possono permettersi degli orpelli quali un'armatura a piastre, un copricapo piumato o almeno dei Ray-Ban tarocchi. Sono caratterizzati dalle più varie patologie ossessivo-compulsive come quella di lavarsi continuamente, di mangiare senza sosta, di sbattere le briciole della tovaglia giù dal terzo piano e non sono soddisfatti se non c'è qualche innocente a farne le spese. Conoscono inoltre qualche tecnica minore, sufficiente a fare un taglietto sul viso di Ken durante lo scontro, ma nulla più. Sono anche quelli che vengono massacrati con più fantasia dal protagonista, probabilmente per aver osato sfregiarlo, e costretti a camminare all'indietro, fare pirolette, guardare Gasparri in tivù e simili atrocità, tanto che alla fine sono ben contenti di esplodere. Livello di combattimento: 100.
  • Le divinità, i signori e padroni del mondo. Vestono con sfarzo, hanno TUTTI il mantello ed almeno 3 o 4 vestiti dello stesso modello, ma di colore diverso. Vengono serviti e riveriti da tutte le caste sottostanti perché hanno una forza della Madonna e la compassione di una fidanzata tradita che tiene in una morsa i testicoli del partner fedifrago. Girano per i loro domini su motorette personalizzate con tanto di trono, alimentate con una mistura di nafta e schiavi (fa eccezione Raoul, che gira su elefante carnivoro travestito da cavallo) dispensando punizioni a caso ai ribelli o presunti tali finché non interviene Ken a spiegargli come si sta al mondo. In realtà sono tutti dei poveracci con un triste passato alle spalle ed è per questo che non importa che siano i più carogna delle carogne, Ken alla fine li perdonerà. Dopo averli ammazzati, ma li perdonerà. Livello di combattimento: da 1000 in su.

[modifica] Il Vecchietto in Cerca dell'Acqua

Il Vecchietto in Cerca dell'Acqua (Vicda, per gli amici) è una figura ricorrente ed inquietante nel panorama di Kenshiro. In un mondo devastato dalla catastrofe nucleare una delle poche cose sensate che hanno compiuto i dittatori è il razionamento delle risorse idriche, ma il Vecchietto questo non lo capisce e continua a stressare le guardie di stanza ai pozzi per ottenere dell'acqua che non gli spetta. Viene regolarmente malmenato dai soldati esasperati, che verranno a loro volta massacrati da Kenshiro, che se c'è una cosa che lo fa incazzare sono i vecchietti che chiedono dell'acqua malmenati. Il Vicda è in verità un individuo folle e malvagio: in realtà è ricchissimo, ma vaga comunque di villaggio in villaggio vestito peggio di Klaus Davi perché gode a farsi maltrattare da rudi omaccioni, ma sopratutto gode all'idea di venir salvato da Ken e di vederli esplodere come petardi.

[modifica] Tutti a scuola!

[modifica] Scuola di Hokuto

La Scuola di Occhiuto, erroneamente tradotta Hokuto, ha come caratteristica quella di far esplodere le persone con una sola occhiata, da cui il nome. Date le caratteristiche jettatoriche, ha annoverato celebri allievi come Rosario Chiarchiaro, Vladimiro Cupo, Igor Mortis e la Meretrice delle Tenebre. Il termine Hokuto è ormai entrato a far parte del lessico convenzionale giovanile per denotare una certa enfasi, ad esempio con frasi del tipo: Quella è proprio una figa di Hokuto, oppure Oggi non ho proprio voglia di fare un Hokuto.

[modifica] Scuola di Nanto

La Scuola di Nanto ha invece come caratteristica quella di affettare e sminuzzare le persone e fra i membri più celebri annovera lo Chef Tony. Situata negli edifici della scuola elementare di Nanto, presso Vicenza, si suppone abbia sviluppato la caratteristica dell'affettamento tramite unghie osservando le abitudini della pietanza preferita dei vicentini: il gatto.

[modifica] Scuola di Cento

Celebre scuola che non si caga mai nessuno, ha sede a Cento, in provincia di Ferrara, utilizzata principalmente nelle domeniche del famoso Carnevale di Cento per conquistare e difendere i palloni e i peluche lanciati dai carri.

[modifica] Scuola di Mille

Celebre e antica scuola itinerante risalente al risorgimento italiano. Fondata a Quarto dal maestro Peppe Garibaldi, detto l'eroe dei due mondi, riuscì a raccogliere fino a mille discepoli e ad arrivare sino a Marsala perché lì c'era il vino buono.

[modifica] Il termine della sega

In un volume autoconclusivo molto misterioso e surreale dei due autori, si vede la fine completa della saga.

Pare che Rei fosse morto perché un giorno, facendosi ventaglio con le mani per il caldo, si sia lacerato la faccia e si sia fatto a pezzetti.

Invece Ken è arrivato all'età di 102 anni. Nel manga non viene spiegato molto bene quale sia la causa della sua morte.

Alcuni ritengono che sia morto quando, dando del pazzo a un giovane che voleva sfidarlo, si sia battuto la tempia con il dito e sia esploso. Altri dicono che, dopo uno starnuto, si sia scaccolato e gli sia esploso il cervello. Mentre altri invece dicono che si sarebbe battuto sul petto dopo un colpo di tosse esplodendo tre secondi dopo.

[modifica] Lynn

Una teoria diffusa ritiene che Lynn porti una sfiga mostruosa a chiunque le si avvicini. Alcuni esempi:

  • Dal momento in cui Ken la incontra si ritrova a dover combattere un numero imprecisato di nemici per una miriade di puntate per due serie di anime, spesso con il preciso scopo di salvare la bambina/ragazza che si caccia sempre nei guai.
  • Il primo nemico che osa tenerla in ostaggio (commettendo quindi l'errore di toccarla fisicamente e attirando su di sé la sfortuna) viene colpito da una serie impressionante di mazzate, ben superiore alla media degli altri malcapitati che incrociano la strada di Ken Shiro.
  • Alla fine della prima serie, Ken Shiro si allontana con Julia abbandondando i ragazzi invece di adottarli, sperando in questo modo di non risentire più dell'influsso nefasto di Lynn e così accade, fino a quando non la incontra una seconda volta e giù ancora mazzate.
  • Alla fine della seconda serie, con un apparente gesto di altruismo, Ken lascia Lynn a Bart, in modo che al suo risveglio si innamori del ragazzo invece che di lui. In realtà desidera togliersi di torno quella seccatura di Lynn e rifilare allo sciocco ragazzo i suoi influssi iettatori.

[modifica] Il mistero dell'abito di Ken

Kenshiro pugni

Aatatatatatatatatata...UATTAAA! Ci dispiace, ma tra tre secondi morirai tra atroci dolori.

All'interno dell'anime famose sono le scene in cui Ken Shiro in preda a una rabbia furiosa sprigiona tutta la sua potenza riducendo in mille pezzi la maglietta che indossa, rimanendo quindi a petto nudo con le 7 stelle che si illuminano.
Il fatto che lascia perplessi molti studiosi è che dopo aver riempito di botte il suo avversario la maglietta torna magicamente al suo posto, senza la minima traccia di strappi, le ipotesi sono: o la maglietta di Ken Shiro possiede il potere di rigenerarsi ogni volta, i disegnatori si sono dimenticati che una volta distrutta una maglietta essa non torna a posto da sola, oppure più plausibilmente Kenshiro ha ingoiato l'Incredibile Hulk con tutto il suo corredo durante un incontro precedente.

Recenti studi non ancora confermati avanzano l'ipotesi che la sua maglietta sia fatta di latex, spalmatagli direttamente addosso da Lynn dopo ogni combattimento (e questo spiegherebbe perché Ken si porti dietro una tale trituramaroni).
Sono ben pochi infatti a sapere che Ken sia un vero feticista del latex e del sado, e che nasconda un passato da spogliarellista gay in Brasile col nomignolo di Ken da' HoKulo.

Ciò che è certo è che la maglietta che si rigenera è il più grande, infimo, oscuro e celato segreto della divina scuola di Hokuto.

[modifica] La saggezza di Ken

Ken è noto per la sua straordinaria saggezza tanto da essere stato scritturato nel noto giornale mensile Men's Health con una rubrica tutta sua. Per chi volesse abbeverarsi ulteriormente alla fonte di tanto sapere, ecco due sintetici ma validi esempi video-illustrati:

Hokuto's Health - Parodia del mensile Men's Health

In edicola verso la fine dell'Olocausto nucleare il nuovo giornale a cura di Ken Shiro.

Original video
Original video

[modifica] Altri progetti

[modifica] Collegamenti esterni



Shōnen Jump logo


Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo