Kayako Saeki

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Kayako Saeki di Ju-on.jpg

Kayako s'è spaventata dopo aver visto chi sta dall'altra parte dello schermo.

Quote rosso1.png Croakkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkk! Quote rosso2.png

~ Kayako Saeki su tutto.

Kayako Saeki è un povero fantasma giapponese che non viene lasciato in pace da nessuno, tanto che è costretto (anzi, costretta, in quanto donna) a difendere la sua privacy e quella di suo figlio con sistemi certamente poco ortodossi.

[modifica] Il perché della sua rabbia

Toshio.jpg

Miao!

Kayako Saeki era una madre premurosa e una moglie... ehm, fedele. Talmente fedele che il marito le riservò i dovuti omaggi. Alché, spinta dal rimorso per aver tradito persona sì buona e onesta (che non tornava mai a casa ubriaco e non pestava mai moglie e figlio), non riuscì ad attraversare il regno delle ombre ('nsomma, non andò in quell'Inferno in cui voleva spedirla il maritino) e cominciò a vagare, assieme all'ombra di suo figlio Toshio (anche lui oggetto delle attenzioni del padre premuroso), per la sua vecchia casa al centro di Tokio, terrorizzando, secondo collaudati sistemi usati dai fantasmi giapponesi, i malcapitati visitatori sino a che... se ne andassero anche loro.

[modifica] Vittime più note

Kayako Saeki da Ju-on.jpg

Kayako impressionata dalle dimensioni del pene della sua vittima.

  • Sudo Magodo - nota geisha di Hiroshima (ma nata a Nagasaki), che voleva creare un nuovo bordello nella vecchia casa. Poterono più Kayako e Toshio della sifilide.
  • Orina Suimuri - piccolo vandalo di periferia che fece quel che non doveva fare sui muri di casa Saeki, ritrovandosi culatino tutto d'un colpo.
  • Kim Ikaga - noto jettatore nippo-salernitano, fu spedito tra le agghiaccianti mura per contrastare il potere dei fantasmi, ma invano; accolse la morte come una liberazione.
  • Doraemon - voleva diventare amico di Toshio, che tra l'altro miagolava meglio di lui...
  • Katzo Reto - magnaccia yakuza, che, dietro distribuzione di denaro a politici compiacenti, voleva costruire un nuovo quartiere a luci rosse nella zona in cui sorge (niente -va) casa Saeki. Morto tutto il suo clan e, per buona misura, i poliziotti che indagavano su di lui.

[modifica] Future vittime (?)

  • I Tokyo Hotel - magari! E poi, sarebbero pure di casa.
  • Yoko Ono - ha intenzione di trasferirsi in quella casa; considerato che è giapponese e abituata a vivere all'ombra del povero marito (anche lui morto violentemente), è convinta di poter sopravvivere ad altrettante ombre: molto probabile che la Saeki si spaventi vedendola.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • È cugina di primo grado di Samara Morgan.
  • Ha sponsorizzato un noto fondotinta testato da lei stessa sulle sue vittime.
Strumenti personali
wikia