Katekyo Hitman Reborn!

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Ragazzina anime scioccata.gif
ATTENZIONE!!!
La visione prolungata di questa pagina può causare effetti collaterali quali epilessia, voglia di pilotare robot giganteschi, di lanciare onde energetiche e di spiccare il volo lanciandosi dalla finestra.


Mafiaaa.jpg
Questo articolo tratta di cose e/o persone che non hanno nulla a che fare con la mafia
(che non esiste), quindi in caso notiate qualcuno in giro mentre chiede il pizzo facendosi chiamare Don, tranquilli, è tutto normale.

L'ho detto, l'ho detto, adesso mi puoi togliere quella pistola dal collo ché se no mi lasci il segno?

   Ti rifiuti di leggere? Ti costringiamo noi!?
Pila di manga Tutor Hitman Reborn.jpg

Una bella collezione del menga manga, ottima come fermaporte.

Quote rosso1.png Oh, no! Sono in ritardo! Quote rosso2.png

~ Tsuna ogni mattina
Quote rosso1.png Oh, no! Sono in ritardo! Quote rosso2.png

~ Tsuna nel sonno
Quote rosso1.png Oh, no! Sono in ritardo! Quote rosso2.png

~ Tsuna nella stanza bianca coi muri imbottiti in cui l'ha portato sua madre
Quote rosso1.png Questa oscenità glorifica il crimine! Va eliminata! Quote rosso2.png

~ Light Yagami su Tutor Hitman Reborn!
Quote rosso1.png Mi sa che diventeremo amici… Quote rosso2.png

~ Mukuro Rokudo su Light Yagami

Tutor Hitman Reborn! (ma anche Katekyo Hitman Reborn!, o Kateikyoushi Hitman Reborn!, o anche soltanto Reborn!) è un M.A.N.G.A. [1] scritto da Akira Amano dopo una serata a base di gangster movies di serie Z e marijuana. È senz'altro un'opera originalissima, in quanto basata su una molto fantasiosa invenzione chiamata mafia[2].

[modifica] Storia

Reborn, un feroce assassino, è appena arrivato in Giappone dall'Italia per addestrare Tsunayoshi Sawada, colui che dovrà diventare il decimo boss della più potente famiglia mafiosa italiana...ma no, non è un manga come si potrebbe pensare: infatti il killer è un bambino di un anno, il prescelto di turno è un incapace anche più scemo di come era Naruto ai suoi esordi e la gente non si stupisce nel vedere bambini dagli 1 ai 5 anni che parlano e combattono, camaleonti che cambiano forma e tartarughe che si trasformano in mostri se bagnate e occasionalmente,un ragazzo che va in mutande con una fiamma in testa. Insomma, avete capito la storia: durante l’addestramento Tsuna e Reborn conosceranno tantissimi personaggi, affronteranno nemici, affronteranno cazzate quotidiane e poi la storia prenderà una piega cyberpunk e ci sarà una guerra atomica e sarà la fine dell’Universo e AAAAAAAAA!!!!!!!!

Comunque basta, non serve dire altro[citazione necessaria].

[modifica] Personaggi

I personaggi di questo manga sono circa millemila, tutti descritti minuziosamente, con una loro personalità ben definita e il loro carattere particolare. Ma come in ogni manga che si rispetti, mantengono per tutta la durata della serie gli stessi vestiti, le stesse scarpe e lo stesso taglio di capelli.

[modifica] Famiglia Vongola

Vongole.jpg

La foto della famiglia: in prima fila in alto, partendo da destra, Tsuna, Reborn e Gokudera; al centro Yamamoto e Sasagawa e accosciati in basso Hibari, Lambo e Dokuro. Rokudo non c'è perché scatta la foto.

La celebre Famiglia Vongola ( 家庭教師ヒットマン in francese) è la principale famiglia mafiosa del manga: spietata e sanguinaria, venne fondata dal megaboss Giotto detto Vongola I che si circondò di fedeli collaboratori ai quali consegnò sette anelli[3] rappresentanti diversi elementi climatici.

Quote rosso1.png Un Anello per domarli, un anello per trovarli, un anello per ghermirli e nel buio incatenarli. Quote rosso2.png

~ Giotto sull'idea di collaborazione.

Nel manga, purtroppo, si parla di tutto fuorché dei nove boss che si sono susseguiti nei secoli.

  • Tsunayoshi Sawada: nonostante sia giapponese, è il decimo discendente della famiglia. Detto anche Tsuna, che praticamente diventerà il suo nome ufficiale all’anagrafe, è il solito imbranato idiota e senza amici, che vive con una madre che più immatura e rimbambita non si potrebbe immaginare[4] e non fa niente dalla mattina alla sera. Tutto questo finché non incontra il tappo più dotato del mondo dopo il Detective Conan e Hiei di Yu Yu Hakusho, ossia Reborn: grazie ai suoi speciali proiettili Tsuna, che per la gioia delle fungirl indosserà solo le mutande, sarà in grado di compiere imprese leggendarie, come sconfiggere avversari tostissimi, fare tutti i suoi compiti, fare la spesa al discount di Bassano del Grappa e tornare, fermare i progetti nucleari della Corea del Nord, oscurare il Sole.

In seguito imparerà a sfruttare al meglio i suoi poteri ottenendo un paio di guanti da metallaro[5] che lo trasformeranno pian piano in un personaggio alla Dragon Ball con un casino di poteri. È follemente innamorato di Kyoko, pur non rendendosi conto che lei è un’idiota di prima classe e che non fa altro che dirgli solo «Tsuna-kun» e altri inutili farfugliamenti ogni volta che lo vede.

Reborn.jpg

Ecco, adesso ditemi voi se questo nano mafioso può essere il personaggio più potente del manga!!!

  • Reborn: questo bambino di un anno vestito da mafioso e vagamente ispirato a Stewie Griffin, è probabilmente il personaggio più sensato del manga. È il migliore assassino della famiglia Vongola e l’insegnante personale di Tsuna. Nonostante l’età è in grado di parlare[6], camminare in posizione eretta, dormire a occhi aperti, risolvere problemi di matematica impossibili[7], allenare ragazzini idioti a diventare boss della mafia e far sbavare un sacco di ragazze ai suoi piedi

Ma nonostante tutto questo non combatte mai, anche se dopo 254 capitoli è giunta notizia che abbia attaccato qualcuno e che il combattimento sia durato addirittura una pagina. Si porta dietro un magico camaleonte di nome Leon in grado di trasformarsi in qualunque cosa: sapete com’è, in camera con una bella figa dei giocattoli insoliti possono fare molto comodo…[citazione necessaria]

  • Hayato Gokudera: di origini italiane, ma con un nome giapponese (mah), è il primo a mettersi dalla parte di Tsuna. Egli ha un doppio ruolo: è il classico fighetto cazzone che nei manga non manca mai, ma è anche un coglione responsabile di una parte più che buona della comicità demenziale che aleggia in questa ambientazione. È follemente innamorato di Tsuna, o del Decimo come lo chiama lui, e fa di tutto per farlo felice, finendo molto, molto spesso per fare figure di merda a raffica, incurante del fatto che a Tsuna piaccia Kyoko[8]. Ma dal momento che Tsuna sembra interessato ad altro, lui se la spassa periodicamente con quel figo di Yamamoto. Ogni volta che vede sua sorella, Gokudera viene improvvisamente colto da gravi malori allo stomaco, ma lui stesso ha dichiarato che è tutto frutto di uno stato mentale che lo mette in ansia quando pensa alla sua "formidabile" cucina. È stato anche un allievo di Wile E. Coyote poiché attacca amici e nemici lanciando centinaia di candelotti di dinamite, che tiene nascosti in tutto i suo corpo[9] tanto da essere soprannominato il bombardiere umano. Nel manga accende i candelotti con la sigaretta, ma il vizio del fumo viene tolto da mezzo nell'anime perché di cattivo esempio per i bambini[10].
  • Takeshi Yamamoto: compagno di classe di Tsuna, è un personaggio parecchio gioviale, allegro, simpatico. Insomma è un coglione anche lui. Amante di parecchi sport, tra cui soprattutto il baseball, tanto che Gokudera lo ha "amichevolmente" soprannominato idiota del baseball: non si rende mai conto del pericolo, neanche se il nemico lo sta mangiando vivo e prende continuamente tutto come un gioco. Ma comunque segue Tsuna in ogni luogo, sconfiggendo avversari anche molto cazzuti. Combatte con una spada magica di legno forgiata da Mastro Geppetto che, all’occorrenza, può cambiare il suo aspetto e con la quale sferra diversi tipi di attacchi; ovviamente quasi tutti inutili.
  • Ryohei Sasagawa: uno Yamamoto con un quoziente intellettivo un bilione di volte più basso[11]: nella scatola cranica ha altri muscoli al posto del cervello. Le sue uniche attività sono allenarsi, combattere, dire frasi senza senso e ripetere all’infinito «all'estremo!!!», finché non viene voglia di rompergli una mazza chiodata in testa.
  • Kyoya Hibari: è il capo del comitato disciplinare della scuola di Tsuna, allegro come uno scaldabagno. È l’acchiappafiga della serie insieme a Mukuro, anche se, a differenza di quest’ultimo, comunica usando solo minacce e citazioni dei regolamenti scolastici. Fin dall’inizio della serie è più forte di Tsuna, Gokudera e Yamamoto messi insieme; in seguito combatte contro Mukuro, che avrebbe sconfitto se non fosse stato colto dalla una grave malattia contagiosa, ed è l’unico a battere l' avversario dei Varia con due soli colpi, terminando l’incontro nel tempo di uno sputo di lama. Nel futuro diverrà ancora più potente, usando come arma il fratello ipertrofico di Sonic il porcospino e un paio di manette che aumentano di numero a dismisura, e imparerà finalmente a parlare come una persona normale[citazione necessaria].
  • Lambo: chiunque sia in grado di guardare Lambo per 10 minuti senza che gli venga in mente di torturarlo e ucciderlo in modo atroce meriterebbe la santità. Lambo è in assoluto il bambino più assurdamente scassapalle di tutta la serie, e forse anche di tutto il mondo degli anime: nonostante creda di essere un mafioso è solo uno stupido furry vestito da mucca con tanto di corna[12]. Possiede un’arma leggendaria: un mitico bazooka in grado di scambiarlo per cinque minuti con il sé stesso di 10 anni dopo. Una volta usato, appare il Lambo di 15 anni, che sembra figo, ma in realtà è un frignone di merda[citazione necessaria] proprio come il sé stesso bambino. Se quest'arma viene usata due volte arriva l’unico motivo per cui un personaggio simile possa piacere: il Lambo di 25 anni, un cazzutissimo signore dei fulmini che però resta solo per un paio di minuti, tornando poi ad essere il bambino rompicoglioni e odioso di sempre.
Chrome Dokuro.png

Non è bellissima? Ma non vi illudete: è solo un corpo vuoto e inanime e...ma...un momento! È perfetta per fare sesso selvaggio!!!

  • Chrome Dokuro: eccovi finalmente una donna, ma non aspettatevi grandi cose. Chrome o meglio Nagi, è una povera ragazzetta incompresa, salvata da Mukuro mentre stava aspettando la sua lenta fine su un letto d'ospedale, ignorata persino dai suoi genitori che pensavano a come tornare al lavoro piuttosto che a compiangere la figlia. La ragazza è finita in quello stato solo per aver salvato un gatto randagio dalla strada: la sorte ha voluto che venisse spiaccicata al suolo da un auto in corsa[13]. Chrome non ha gran parte degli organi interni, è un corpo vuoto e vive solo grazie a Mukuro che la tiene in vita con le sue potenti illusioni mentre è rinchiuso sottovuoto ad Azkaban. La sua pettinatura ricorda quella di Mukuro, ovvero una piccola ananas, e combatte col suo forchettone che la tiene collegata a Mukuro-sama, come lo chiama lei, in modo che di tanto in tanto lui può fare la sua mitica e scenografica comparsa servendosi, appunto, del corpo della bimbetta per fare i suoi porci comodi, per poi tornare sottovuoto lasciandola priva di forze[14].
  • Mukuro Rokudo: eccolo, finalmente! Il bonazzo che tutti aspettavano e il più amato dalle fungirl è finalmente arrivato! Conosciuto come il criminale più pericoloso del Villaggio della Pizza nel Paese del Fuoco[citazione necessaria], il suo unico scopo è conquistare il mondo e distruggere per sempre la mafia, cosa che lo accomuna al più noto Light Yagami: infatti i due sono ottimi amici e si frequentano spesso, anche se il nostro Luce vorrebbe qualcosa di più...All’inizio della serie, grazie al potere del suo Geass, Mukuro fa il culo a tutti, Hibari compreso, ma alla fine si fa sconfiggere da Tsuna, e da allora è rinchiuso in una prigione che sarebbe un sogno per qualsiasi nerd. Per poter continuare a vivere all’esterno, si mantiene facendo da parassita ad una ragazzina emo spappolata da un incidente (vedi sopra) di cui a nessuno importa. Da bambino è stato vittima di crudeli esperimenti, che lo hanno portato ad avere sei abilità e due peni, oltre ad avergli dato un nome giapponese. Sì, perché anche Mukuro è italiano...valla a capire la Amano: chissà che si era fumata mentre pensava ai nomi...ammesso che pensasse, ovviamente[citazione necessaria].
Wikiquote.png
«Smettila di giocare al mafioso e torna nel clan.»
(Sasuke Uchiha sul bel Mukuro Rokudo)

[modifica] Clan Varia

Un gruppo formato dai sette più forti assassini della famiglia Vongola, che potrebbe rompere il culo a tutti ma che nonostante questo accetta solo missioni con almeno il 90% di chance di successo; infatti sono più pigri di un impiegato statale raccomandato, con la differenza che questi sono quasi tutti degli assurdi freaks. Durante la battaglia per gli anelli Vongola, nella Terra di Mezzo, sfidano Tsuna e compagni che riescono a batterli per il rotto della cuffia, nonostante gli imbrogli da loro organizzati, degni di Luciano Moggi.

  • Xanxus: capo dei Varia e figlio bastardo del IX boss dei Vongola, è, naturalmente, l’avversario di Tsuna, che, altrettanto naturalmente, è l’unico in grado di batterlo. Prima di darsi alla mafia, ha trascorso un breve periodo nell’Organizzazione XIII, di cui era membro grazie alle due X del suo nome (sì, non solo una, ma addirittura DUE!!!), ma poi è stato cacciato per non essere abbastanza ridicolo, nonostante tutti i gingilli che porta appesi al cappotto, compresa una coda di quel Pokemon furetto di cui ora non mi ricordo il nome. Dopo qualche tempo tra i Vongola, ha capito che erano solo un branco di molluschi bivalvi[citazione necessaria] e che lui era l’unico degno di guidarli. Ha così organizzato insieme ai compagni una rivolta contro di loro, finendo però con l’essere chiuso nel congelatore della loro cucina. Combatte con due pistole caricate a napalm e scoregge e, a giudicare dal logo che vi è inciso sopra, è stato anche un concorrente di X-Factor.
  • Superbi Squalo: lo spadaccino del gruppo, dal classico atteggiamento da italiano tamarro, ha un carattere che ricorda quello di uno squalo, e non vuole essere una battuta. È un combattente fanatico, di quelli che nei manga non devono mancare mai, tanto che avrebbe dovuto essere lui il capo dei Varia, ha sostenuto 7635638428462874623745642804561 incontri per diventare più forte, si è fatto prestare un braccio meccanico da Gundam per non avere più punti ciechi, ma ha comunque perso contro Yamamoto che aveva iniziato a usare la spada neanche due settimane prima della sfida. In effetti non ci risulta che abbia mai vinto un combattimento, eccetto che nei suoi sogni.
  • Lussuria: il lottatore di Muay Thai, che non so cosa cazzo sia. Come si evince dal nome e dall’aspetto abbastanza effeminato, è più che evidente che la sua vera identità è quella di Vladimir Luxuria, che dopo aver lasciato per sempre la politica, ha imparato le arti marziali e si è dato al crimine organizzato. La sua arma più forte è una terribile ginocchiera d’acciaio tenuta sulla gamba sinistra, che lo rende il membro in assoluto più patetico dei Varia e che verrà distrutta da Ryohei a mani nude. Nel futuro si dedicherà a girare dei filmini porno-gay insieme a Squalo, che verranno poi consegnati a Yamamoto per fargli imparare l’uso della sua seconda spada.
Vladimir Luxuria con zucca.jpg

Il fortissimo Lussuria mostra la sua arma più potente

  • Levi A Than: o Primo per gli amici, è un tizio che combatte con otto spade dietro la schiena: in realtà si riveleranno essere degli ombrelli, ma dire che sono spade fa più figo! Usati in combattimento, gli permettono di restare sempre all’asciutto, anche durante i nubifragi, e questo fa di lui un formidabile avversario. Poi va anche detto che grazie ad essi può effettuare mortali attacchi basati sui fulmini, ma è una cosa secondaria. L’unico motivo per cui questo caso umano potrebbe piacere è che con questi attacchi ha fritto Lambo come una patatina, per la gioia del 95.629% di quelli che seguono questa serie.
  • Belphegor: anche noto come Bel, trattasi di un pazzo furibondo che in passato uccise il fratello gemello per poi stuprarne il cadavere: uno così non poteva proprio mancare nei Varia! È considerato il genio della compagnia, porta dei capelli biondi alla emo davanti agli occhi e di conseguenza non ci vede un cazzo, per cui attacca lanciando alla cieca delle lamette decorate dal valore di 200 € ciascuno, da bravo genio quale è. Fortunatamente è un riccone e un raccomandato, quindi ha sempre tutti i soldi che vuole, e ha risolto il problema di mira legando ai coltellini del filo affilato[15]. Riuscirà a battere Gokudera per un pelo e sfortunatamente rimarrà vivo nonostante fosse stato coinvolto in un’esplosione mortale. Ha le brutte abitudini di ridere o ridacchiare sempre, mettendo di continuo in mostra il suo sorriso grande come una piazzola per camper, e di indossare sempre una corona, guadagnandosi il soprannome di Prince Demente.
  • Mammon: questo marmocchio idiota con un cappello ridicolo altri non è che l’Arcobaleno Viper. Ma ciò non toglie che sia un bambinetto avido e rompiscatole, che insieme a Bel è il più odioso tra i Varia. Ha il potere di trasformarsi in uno pseudo-angelo con un serpente al posto dell’aureola, in grado di volare e creare illusioni che neanche Itachi Uchiha potrebbe eguagliare. Ha accettato di beccarsi la maledizione degli Arcobaleno ma vuole comunque ribellarsi alle loro regole, il che, sommato al resto, fa di lui un’autentica testa di cazzo[citazione necessaria]. Ma ci penserà quel bonazzo di Mukuro a dargli la lezione che si merita, nonostante per sfortuna anche lui sopravviverà. Morirà in seguito dopo il salto nel tempo, e a nessuno fregherà un cazzo. Ah, notizia dell'ultimo secondo: sembrerà strano a un po' di fungirl e non ma no, non è una donna.
  • Gola Mosca: l’ennesima irritante copia di Terminator, altro non è che un robot gigante dotato di armi a raffica, tra le quali la più terribile è il Berserk, che può usare pur essendo un robot. Hibari riesce a batterlo nel tempo di 2,301 battiti di ciglia. Nel futuro, come è già successo per l’automobile, il computer e altro, i Gola Mosca verranno prodotti in massa, e la loro qualità salirà molto di livello, così da farli trasformare nelle loro forme evolute, Strau Mosca e King Mosca. Resta il fatto che comunque, se non Hibari, sarà Tsuna a ridurli a bidoni dell’immondizia.
  • Fran: illusionista schizzato rimpiazzo di Mammon, nonchè allievo e, assieme a Chrome, Hibari e Tsuna, giocattolo sessuale preferito di Mukuro, questo allegro e vivace ragazzino è stato rapito dai Varia e costretto a indossare un ridicolo cappello da rana, che ormai gli ha risucchiato il cervello e che prima o poi conquisterà il mondo. Ovviamente satanista, come si evince dall'anello maledetto con il numero 666 che possiede, e inguaribile scemo in quanto non ha intenzione di attaccare se prima non può fare nessuna posa figa. Il suo odio per Belphegor rappresenta ottimamente quel che provano anche i lettori, solo che i lettori non rischiano di essere crivellati da centinaia di coltellini svizzeri.

[modifica] Famiglia Millefiore

Circa dieci anni dopo gli eventi che conosciamo, la famiglia Vongola verrà quasi completamente distrutta da un’altra famiglia molto più potente, la famiglia Millefiore. Come sempre succede negli anime, essa, poiché rappresenta il nemico, avrà ovviamente un numero di membri maggiore di circa 2 alla settordicesima volte, avrà le tecnologie più all’avanguardia e quindi partirà superavvantaggiata. Ma come ci insegna il nostro caro Spiderman se il potere del male è enorme, il potere del bene è infinito e da grandi poteri derivano grandi responsabilità.[citazione necessaria] Comunque i Vongola, poiché anche questo succede sempre negli anime, glielo metteranno nel didietro diverse volte. I Millefiore sono divisi in due gruppi: i Bianchi e i Negri. Ovviamente il capo è dei Bianchi, che hanno il vero controllo sulla famiglia[16]. Anche in Reborn! i messaggi subliminali non mancano...

  • Byakuran: è il boss della famigghia, miinchia! Il classico cazzone sempre sorridente e sicuro della sua potenza, ma ha un motivo: da quel che sappiamo, e sappiamo molto poco, potrebbe avere poteri paragonabili a quelli di un dio. Senza ombra di dubbio è il personaggio più odiato dalle fungirl, non perché ha sconfitto Mukuro come potreste pensare, ma perché ha usato il suo potere per renderlo gaio, causando un’ondata di suicidi simile ad uno tsunami. Visti gli scivoloni improbabili fatti negli ultimi capitoli, si pensa che il suo cervello sia stato sostituito con un pacchetto di marshmallows.
  • Shoichi Irie: il genio metallaro del gruppo, praticamente è Sosuke Aizen con i capelli rossi. È talmente secchione da essere riuscito a costruire una macchina del tempo, porta degli occhiali grandi due pannelli solari e mezzo e soffre continuamente di mal di stomaco, ma comunque si scopa regolarmente tutte le ragazze della Cervello almeno tre volte al giorno. E questo lo rende il personaggio più fico dell’intero anime. È talmente figo e intelligente che decide bene di sconfiggersi da solo facendosi venire un semplice e banale mal di pancia. Passa dalla parte di Tsuna per riequilibrare un pochino le forze!
  • Gamma: un vero simpaticone. Ha i capelli tirati indietro come un vero mafioso, ma sono biondi: ciò lo fa sembrare più uno che lavora alla reception di un albergo di lusso che un criminale, ma questo non significa che non possa farti il culo. Infatti è uno dei Negri più potenti della famiglia e da sempre è il capo della lotta contro il regime di Apartheid instaurato da Byakuran. In combattimento usa una stecca, delle palle da biliardo elettrificate e due volpi elettriche ma no, purtroppo non farà il culo a Lambo, mi spiace per voi. Si porta dietro due scagnozzi, Tazaru e Nozaru, una coppia scema, sempre pronta ad essere usata come carne da macello dal loro capo. Siccome uno così serve sempre, Gamma è anche un pedofilo.
  • Gloxinia: Gloxinia è probabilmente il personaggio più brutto mai creato da un mangaka, e non sto scherzando. Appare come un orrido incrocio tra un travestito cinquantenne appena uscito dal parrucchiere e Dustin Hoffman quando faceva Capitan Uncino, con un colore di capelli situato tra il fucsia e il merda, degli occhiali simili a parabole e delle orrende vene in evidenza vicino alla fronte. Per finire ha sempre un ghigno stampato in faccia che lo rende ancora più orrendo, una voce da maniaco sessuale e degli accessi temporanei di pazzia. Usa come arma un gufo, che verrà poi adottato da Chrome, e un Kraken: due belle bestie, peccato che siano sprecate per lui.
  • Genkishi: Ottimo spadaccino e illusionista, era e resta uno dei Negri che si è comunque venduto passando all’altra fazione e iniziando a venerare Byakuran e i suoi Bianchi: insomma, è il Will Smith della situazione. Supera persino Zoro di One Piece come numero di spade: se ne porta dietro ben quattro anche se dalla terza in poi servono solo per fare scena. Oltre alle spade e alle illusioni, ha l’armatura più resistente del mondo, la spada più potente del mondo e un anello che gli consente di vendere l’anima al diavolo per diventare un orrendo scheletro con poteri degni di Voldemort. E già che c’eravamo potevano anche dargli la Kamehameha e l’Ultima Weapon, ma sì...Nonostante tutto, Kikyou lo ucciderà usando soltanto dei fiorellini. No, non scherzo.
  • Spanner: il meccanico dei Millefiore. Nonostante i capelli simili a cioccolata fusa bionda, lo sguardo perso nel vuoto, il lecca lecca che porta sempre in bocca e la voce di Lambo adulto, è un eccellente e serio tecnico che si è guadagnato il rango B di potenza senza saper neanche combattere. E se lo è meritato: è stato infatti l’unico che sia effettivamente riuscito a sconfiggere Tsuna e che di certo lo avrebbe anche potuto uccidere. Solo che si innamora perdutamente di lui e decide di passare dalla parte dei Vongola per aiutarlo a perfezionare la tecnica, sperando che Tsuna un giorno esca con lui come premio. Si è scoperto che in passato è stato fidanzato con Shoichi durante il periodo gay di quest’ultimo; ancora oggi i due sono in buoni rapporti.
  • Ginger Bread: anche noto come Zenzero Pane, è un pessimo incrocio tra Sasori dell’Akatsuki e una strega di Halloween. Non fa altro che usare marionette comandate a distanza per attaccare e si vanta in continuazione dei suoi pseudo-poteri magici.
  • Baishana: visto il turbante e il tappeto volante che si porta dietro sembra un arabo. E invece no, è un membro dei Bianchi. Il suo primo atto di combattimento è stato proprio quello di uccidere uno dei Negri e non per coincidenza. Combatte con un rosario di scatole contenenti un serpente gigante e otto cervi volanti, che ti fanno girare molto le palle perché non li puoi toccare. Ma sarà ugualmente sconfitto in modo umiliante, e proprio da quel coglione di Ryohei.
  • Iris Hepburn: una gnocca afro in minigonna e ombelico scoperto, è il più grande troione di tutto l’anime. Non sa far altro che pompare[17] i bestioni che si porta dietro, ottenuti facendo seghe agli scienziati di un laboratorio di genetica. Doveva essere nera, ma anche per lei ciò non è possibile, visto che anche lei fa parte dei Bianchi. Ci prova continuamente con Shoichi, il quale non la caga nemmeno visto che, potendosi permettere un’intera organizzazione di ragazze in minigonna, ha già tutta la figa che gli serve.
Rasiel - D'Angelo.jpg

Ecco come appare oggi Rasiel dopo essersi ritirato a vita privata. È conosciuto negli ambienti del Karaoke col nome di D'Angel

  • Rasiel: siccome la Amano non riusciva a farsi venire in mente un nemico da schierare contro le forze dei Vongola in Italia, avendoli usati tutti per la sezione giapponese, non ha trovato niente di meglio da fare che riesumare il gemello presumibilmente morto di Belphegor dei Varia. Rasiel è ancora più narcisista e psicopatico del fratello[18] e non fa altro che definirsi un re stando seduto sul suo trono volante e usando i pipistrelli contenuti nella sua scatola per combattere. Per fortuna verrà ucciso senza pietà.
  • Kikyou: dal nome e dall'aspetto sembra decisamente una donna ma sappiamo che è un uom perché durante un combattimento ha tenuto la camicia sbottonata. È in grado di trasformarsi nell'incrocio fra l'idra di Hercules e uno spinosauro, che manco so che cos'è, e di evocare velociraptor da una scatoletta. Si pensa che la Amano stia cercando di metter su un remake di Jurassic Park.
  • Zakuro: un altro povero mentecatto che per dimostrare la sua fedeltà a Byakuran si è fatto un bagno in una pozza di lava. Ha staccato un braccio a Squalo (sempre lo stesso, e che cazzo) e può diventare un t-rex che sembra un lupo mannaro al quale è esplosa una bomba in faccia.
  • Bluebell: bambinetta irritante imparentata alla lontana con Road Kamelot, presumibilmente innamorata di Byakuran. Combatte usando delle meduse e si trasforma in una sirena con la coda da plesiosauro. I fan stanno ancora cercando di capire cosa fumava la Amano quando ha creato un personaggio così demente; sembra però che la mangaka si sia resa conto della cazzata fatta e alla prima occasione abbia fatto uccidere Bluebell da nientepopodimenoche un suo stesso compagno, ovvero Ghost. Meglio così.
  • Daisy: anche questo sembrava una donna, ma non lo è. Credo, almeno. Però so che è praticamente uno zombie, anche se questo non l'ha risparmiato dall'essere spiaccicato da Hibari e dalla sua nuova arma sadomaso: un paio di manette.
  • Torikabuto: un coso alto due metri, con un mantellone nero e una maschera da diavolo, probabilmente appartenente a una setta satanica, fatto fuori da Tsuna prima ancora che noi lo potessimo vedere in faccia. Non è proprio una grave perdita.
  • Ghost: clone di Byakuran, ha questa tendenza ad andare in giro senza vestiti e a diventare immateriale per poter così schivare tutti gli attacchi dei protagonisti. Era inscatolato nella stessa prigione in cui era prigionero Mukuro (che poi è evaso, e da qui si vede quanto è sicura 'sta prigione di massima sicurezza), ma Byakuran l'ha fatto fuggire. Ghost è talmente forte che i fan si chiedono se non abbia qualche ridicola debolezza tipo essere allergico agli asparagi. Arriverà fieramente sul campo di battaglia facendo cagare tutti, buoni e cattivi, nelle mutande. Peccato solo che però arrivi il classico Tsuna a salvare la combriccola degli amichetti (Tranne Zakuro e Bluebell, si vede che erano talmente sfigati che Ghost li ha fatti fuori per primi) assorbendo Ghost come una spugna, il quale svanirà nel cesso da cui proviene.

[modifica] Famiglia Shimon

La famiglia più sconosciuta dell'intera mafia che ovviamente odia la famiglia Vongola e fa di tutto per impedire che ImbranaTsuna salga al trono come decimo Vongola[19]. Al contrario dei Millefiore questi qui sono sette scapestrati sopravvissuti ad un terremoto[20] che si sono trasferiti per puro caso a Namimori. Ah, vi ho detto che questi sette tizi dopo nemmeno una settimana che hanno trovato gli anelli della Terra sono abbastanza forti da fare il culo a tutti? Ma tanto dovremo aspettarcelo, nei manga un solo uomo può abbattere un esercito di millanta soldati mentre beve un caffé, quindi...

  • Enma Kozato: poiché un solo idiota nella serie non bastava ecco a voi il clone di Tsuna, imbranato e sociopatico quanto l'originale, così tanto uguale che combatte pure lui coi guanti[21]. Vuole uccidere i Vongola perché un tizio che somigliava a lemitsu ha ucciso i suoi genitori e la sua sorellina bimbaminkia. Non fa che farsi possedere da tutto e da tutti e le piglia come un maiale dai bulli a scuola[22] eppure sa creare buchi neri dal nulla, copiata da Guyot (che sono inutili perché non aspirano nulla) e ha una fiamma di un tipo che non dovrebbe esistere. Figo!
  • Suzuki Adelheid: Il clone di Hibari dopo l'operazione per diventare donna. Ovviamente, come in ogni un manga di successo (?) che si rispetti la taglia del suo seno cresce a dismisura ad ogni puntata (e fa solo la terza media 'sta tipa). In combattimento non fa che creare cloni di ghiaccio di sé stessa che hanno la stessa utilità della mia nonna in cariola alle Olimpiadi. E come le leggi dei manga impongono, se una dice "sono la più forte e niente può espugnare la mia impenetrabile difesa", vuol dire che CHIUNQUE potrà sconfiggerla come i grissini sconfiggono il tonno. Chi si loda si imbroda mia cara Suzuki!
  • Shitt P: Conosciuta anche come Shitopi-chan o Shitty Piss, tutto ciò che c'è da dire si capisce guardandola. Attira solo l'attenzione di quello scemo di Gokudera, che la crede un alieno. Ma si sa, chi si somiglia si piglia.
  • Aoba Koyo: quando lo vedi credi che sia Ishida passato a KHR per sfuggire all'omosessualità di Ichigo, infine ha lo stesso quoziente intellettivo di Ryohei e come lui, ovviamente è un pugile infine. Ha una vista così potente che può spiare le donne farsi la doccia senza infine bisogno di binocoli... Peccato che si stanchi più velocemente di quanto il lettore medio infine sopporti la sua stupidità.
  • Rauji Ooyama: Lambo versione ciccione nullafacente. E non serve dire altro... apparte ovviamente la sua relazione omosessuale-pedofila con la piccola mucca. Combatte controllando la terra, come già visto in milioni di manga.
  • Mizuno Kaoru: se si esclude la sua stazza, i suo capelli alla Ryu di Shama King, la sua capacità di esprimersi e la sua forza mastodontica è un normalissimo studente delle medie. Combatte con un.. con un... con un non so cosa. Anzi, in realtà neanche combatte, se lo fa mettere in culo prima ancora di poter far qualcosa.
  • Katou Julie: e poiché la Amano ha tanta fantasia non poteva fare altro che assumere Jozo di Brave Story che, stufo del fatto che Mina non gliela da, prende un nome da donna e si fa possere da un tizio che dovrebbe essere morto da decenni. Ma che bravo! In teoria combatte con le illusioni, ma poiché è inutile non farà nulla di nulla fino alla fine. O forse non fa mai nulla perché è troppo impegnato a sbavare dietro a donne che non gliela daranno mai[23].
  • Daemon Spade: ama così tanto i Vongola da volerli uccidere tutti. In realtà questo personaggio non esiste, è solo quel buontempone Rokudo Mukuro che si diverte a clonarsi per rompere un po' le scatole e trovare una scusa convincente per far fuori Tsuna e compari. Perché Demon Spade non si limita ad assomigliare a Mukuro, no! E' in tutto e per tutto uguale a lui: stesso occhio con simbolo strano, stessa acconciatura ad ananas, stessa arma e stessa tecnica di combattimento. La sola differenza è che ha inspiegabilmente succhiato tutti i poteri dei compagni, ma come sappiamo, la forza dell'amicizia vince sempre. E poi non ditemi che la Amano non ha fantasia!

[modifica] Altri personaggi

Tutor Hitman Reborn! - Donne fuori dalla cucina.jpg

Probabilmente l'unico anime dove le donne sanno dove devono stare.

  • Dino Cavallone: questo simpatico ragazzone, di bell’aspetto e soprattutto italiano, è il Decimo Boss della famiglia Cavallone[24] ed è molto amico di Tsuna che considera quasi come un fratello minore[25]. Dopo aver subito i soprusi di Reborn e aver frequentato la scuola per mafiosi in compagnia di un certo Squalo, si è dato alla bella vita, convincendosi del fatto che essere il Boss di una famiglia mafiosa non è poi tanto male[citazione necessaria]. Inoltre, per la gioia della fungirl, Dino ha un tatuaggio che ricopre metà del suo corpo e che secondo l’opinione di molte e molti, dovrebbe mettere più spesso in mostra e improvvisare uno strip tease. La sua arma è una frusta[26] che usa spesso contro i nemici, per schiaffeggiare sé stesso, per punire gli altri e fare tante belle cose alle fanciulle[27]. Ma ahimè senza i suoi uomini non riesce a combinare un cazzo e si trasforma in un completo incapace. È anche il maestro di quell’apatico ma comunque figo di Hibari Kyoya al quale ha insegnato molte cosette[28].
  • Kyoko Sasagawa: sorella minore di Ryohei, è la ragazza per cui Tsuna ha una cotta. Kyoko è, in sintesi, un personaggio totalmente inutile che non fa un cavolo, è solo d'intralcio alle avvincenti imprese dei nostri amici mafiosi e sembra non mostrare interesse per niente: un personaggio di contorno che a molti farebbe piacere togliere di mezzo. È talmente tonta poi, che non si accorge minimamente che Tsuna è completamente innamorato di lei nonostante glielo faccia capire in tutti i modi.
  • Haru Miura: altro personaggio femminile totalmente inutile ma con un pizzico di simpatia in più rispetto all'altra emerita idiota citata qui sopra. Finisce per innamorarsi di Tsuna nonostante lui non la caghi di striscio perché troppo preso da quella cretina di Kyoko. Queste due hanno in comune molte cose: non solo Tsuna ma anche la loro completa inutilità in questa serie che tratta di mafia.
  • Naito Longchamp: personaggio così inutile da apparire solo nel manga. La sua unica abilità è mettersi a piangere sperando di fare pena al cattivo di turno. Non riesce a stare con una sola ragazza per più di tre petosecondi [29]. È il boss della famiglia Tomaso, ma a nessuno importa...

[modifica] Link correlati

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ e come se non bastasse è diventato anche un Anime
  2. ^ che non esiste, appunto
  3. ^ detti cerchi di Giotto
  4. ^ complimenti all’autrice
  5. ^ ops, di metallo, scusate
  6. ^ tra l’altro conosce millemila lingue
  7. ^ tra l'altro è laureato in matematica
  8. ^ anche se io a questo punto preferirei farmi Gokudera invece di quella beota
  9. ^ eh sì, anche lì!
  10. ^ perché c'è ancora chi crede che questo sia un anime per bambini
  11. ^ e già quello di Yamamoto non è altissimo
  12. ^ infatti appartiene alla famiglia Bovino, pensa te…
  13. ^ era finita su una pista di Rally! Pensate quant'è idiota!
  14. ^ ma che gran bastardo!
  15. ^ naturalmente il filo taglia anche i muri, 'sta cazzata c’è anche qui...
  16. ^ e che emarginano i Negri
  17. ^ in tutti i sensi
  18. ^ come se ciò fosse possibile
  19. ^ e la cosa strana è che Tsuna già di suo non vuole diventarlo!
  20. ^ aspetta, mi ricorda qualcosa...
  21. ^ segno che la Amano non ha più fantasia
  22. ^ persino innocui cagnolini lo schiavizzano
  23. ^ è pur sempre clone di Jozo, eh
  24. ^ per gli amici Chiavarone
  25. ^ o almeno questo è quello che si vuole far credere
  26. ^ dopotutto fa di cognome Cavallone
  27. ^ chi vuol capire, capisca
  28. ^ e via ai doppi sensi!
  29. ^ vi sfido a stare più tempo di lui con una delle sue "ragazze"
Shōnen Jump logo.png


Strumenti personali
wikia