John Surtees

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Il nostro amato figlio! Quote rosso2.png

~ Vento e Pocahontas su John Surtees
Quote rosso1.png Ha vinto su tre ruote (il triciclo), sul due ruote (la moto) e sulle quattro ruote ( una F.1) Quote rosso2.png

~ Qualcuno su Surtees
Quote rosso1.png Lo devo battere ... per questo voglio che quelli idioti rossi mi prendonno Quote rosso2.png

~ Il dottore su Surtees
John Surtees.JPG

John mentre compila la lista dei mezzi ancora da domare

John Surtees figlio delle ruote, viene ricordato per essere stato l'unico pilota a vincere su una ruota, due ruote, tre ruote, quattro ruote, cinque ruote, sei ruote ecc ... per questo si pensa che possa essere figlio illeggitimo della Brigestone in combutta con la Mischelle per mostrare la ottima qualità delle gomme in formula uno. Pare che Senna voleva battere questo record, ma si era scordato di passare prima per le moto e non andare subito verso i tricicli, mentre un certo gallo vecchio pare indeciso di fronte alle continue dichiarazioni d'amore, che gli vengono mandare via msn, Facebook e email da parte di Montezuma.

[modifica] Vita: Prima parte a due ruote

Pocahontas dopo essere stato tradita e umiliata da tutti i suoi amanti conquistatori americani (da Cristoforo Colombo all'inviato della Rai in America) Pochahontas decide di unirsi all'unico essere vivente capace di accarezzare i suoi lunghissimi capelli neri senza rovinargli e spocarli con le mani zozze: il vento.

Da questa strana relazione nasce il piccolo John, il nome è quello del primo amante di Pocahontas, l'unico oltre al vento, ad aver avuto rispetto dei capelli. Già dal primo mezzo di trasporto per bambini piccoli (il seggiolo della pappa) John dimostra di avere ottime capacità velocistiche, riuscendo a scappare dall'orribile pappa della madre, fatta di sterco di orsa e grano marcio ( i conquistatori non avevano lasciato niente agli indiani, ma questa è storia).

Dopo aver conquistato abbastanza sulla prima ruota, battendo in continuazione sua madre che gli tentava di dare quella pappa orribile, John arriva in Moto gp dove senza gare spettacolari, senza vittorie, senza sorpassi e senza nemici conquista la bellezza di sette titoli sulle due ruote e se ne va soddisfatto, come viene confermato anche dalla Perfida e decide dopo aver conquistato le tre ruote di andare in Formula 1.

[modifica] Vita: seconda parte sulle quattro ruote

Dopo aver vinto anche con triciclo, John decide di provare a domare le quattro ruote e l'offerta, viene fatta dal proprietario del team Loto per accompagnare Clark Kent nelle sue maratone verso la conquista della formula uno.

Non trovandosi a proprio agio, vedendo che avevano troppi piloti in quel team, decide di andare nelle scuderia minore, dove riesce a concludere la stagione, saltando a volte le gare per andare a correre sulle cinque ruote o partecipare a campionati con mezzi impossibili a sei ruote organizzate da losce bande armate.

Arrivato il potere di Clark dentro la sua mente[1], riesce a vincere una gara, ma questa non risulta essere valida secondo i registri della MAFia tanto che John farà una battaglia legale (che dura ancora perché il materiale che serviva per il processo si è perso dentro all'ufficio dei magistrati) ma alla fine riesce a maturare solo altri podi.

Arrivato al Cavallo Rosso riesce finalmente a prendere il tanto desiderato titolo con quattro ruote, tanto che il vento per festeggiare la vittoria di suo figlio, fa cadere una pioggia di soldi sopra alla pista.[2]

Dopo la felicità conquitata comincia l'incubo: il team manager comincia a preferire, un altro pilota alle sue più grandi capacità di guida e i rapporti diventano così tesi che una volta scoppia una vera e propria rissa[3] e alla fine se ne andò urlando tutte le minaccie e le maledizioni possibili[4]

Riuscì a fare altri piazzamenti ottimi con vetture mediocre, dimostrando la sua forza e tentò anche di fondare una scuderia, ma l'esperimento fallì in maniera misera e John volendo dedicarsi ad organizzare un trofeo con macchine a 10 ruote decide di abbandonare la formula 1.


Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

[modifica] Curiosità

  • Per la sua partenità viene chiamato "Figlio del Vento"
  • Uno dei tanti esempi: se non mi piace un pilota della mia squadra, anche se vincente me ne vado (pessima scelta)
  • Oltre a Valentino Rossi, anche Michael Schumacher se fallisce questo tentativo di ritorno in formula uno, vorrebbe vincere un titolo in Moto Gp per avere anche lui la possibilità di confrontarsi alla gara delle tre ruote.
  • È l'unico ad aver vinto il titolo con un auto e una moto italiana[5]

[modifica] Voci Correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ più che potere si parla di pastiglie ...
  2. ^ molti dei soldi furono presi da Ecclestone e dal suo futuro amico Mosley
  3. ^ furono neccessari 20 uomini per separare i contendenti, ma niente in confronto delle risse tra Prost e Senna o Alonso e Hamilton
  4. ^ infatti il famoso pilota italiano non vinse mai il titolo, ma andò in un altro luogo
  5. ^ non Ducati, ma l'Augusta


Il grande circus della F1; scuderie, cavalli e... buffoni

Piloti Scuderie
Altri figuri Altro
PistaF1.png PistaF1-2.png
Clicca su una categoria per espanderla.

Tutte le voci sulla Formula 1

Strumenti personali
wikia