Jochen Rindt

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Mi ha fatto sudare sette camicie, non mi ha fatto dormire la notte, non mi ha fatto mangiare e bere per costruire la macchina perfetta e lui per gratudine, me la distrugge?? Che razza di stronzo! Quote rosso2.png

~ Colin Chapman su Jochen Rindt dopo l'incidente di Monza
Quote rosso1.png Cazzo! Devo recupeare lo svantaggio, magari vinco io il titolo! Quote rosso2.png

~ Jack Ickx dopo la morte di Jochen Rindt
Quote rosso1.png Cazzo! Ora come lo festeggio il titolo? Quote rosso2.png

~ Jochen dal paradiso
Quote rosso1.png Non lo festeggi! Quote rosso2.png

~ Risposta di un Angelo

Jo che Rende (conosciuto in Italia, nello stato di Zuzulo e Pinguine State come Jochen Rindt) è stato forse il campione del mondo più sfigato e insieme culoso che si ricordi nel panorava della formula 1 (sempre se Barichello non lo riesca a battere entro i prossimi 500 anni). Infatti è l'unico ad aver vinto il titolo da morto (riuscito solo a un personaggio di F-Motori in Pista) quindi neanche lo ha potuto festeggiare il titolo, ma è stato culoso perché nonostante quattro gare a disposizione, nessun pilota che inseguiva il campione è riuscito a fare abbastanza punti da fregargli il titolo.

Jochen Rindt.jpg

"Corro o non Corro? La Collina non progetta macchine sicure" pensiero di Jochen prima della gara di Monza

[modifica] Vita

Nato durante gli ultimi bombardamenti per finire a piegare Hitler, la Germania e l'Austria, a volere assoluto dell'America e della Russia per così vincere la seconda edizione della battaglia tra i mondi di cui il compenso doveva essere stabilito dopo la fine del conflitto.

Unico superstite della sua famiglia dopo l'ultimo bombardamento da parte del lato della forza, Jochen viene allevato da parenti che lo trasformano in un perfetto inglese, facendo scomparire ogni traccia della sua origine austriaca.

Avendo la passione innata per la corsa, fu lanciato nella formula inferiore da Bernie Ecclestone ( a quel tempo dopo la fallimentare carriera come pilota, era diventato scopritore di talenti) e da un giovane meccanico che sarebbe diventato il fattore di scandolo per la Mclaren: Ron Dennis .

Dopo un anno di disastrosi risultati con il team dell'Ammazza Animali (di cui si pentì amaramente di aver lasciato la scuderia che due anni fa gli fece fare il terzo posto con un solo podio) finalmente sembra arrivare la sfolta decisiva della sua carriera quando arrivò alla Lotus.

All'inizio i rapporti con il proprietario non furono eccelenti, infatti considerava la scuderia come una sorta di azienda e lui un operario che doveva timbrare il cartellino e lavorare per il successo dell'azienda, facendo così incazzare tremila volta Colin che non gli disegno mai la macchina perfetta.

Quando finalmente i due aveva deposto le armi della lotta e Jochen si era ripreso dalla botta presa dalla Lotus dell'anno scorso, cominciano ad arrivare vittorie come i regali di Natale. Proprio nel momento in cui Colin stava affezzionando, come al suo primo grande pilota, Jim Clark accadde che la macchina si riveli insura: la macchina sbande e letteralmente finisce a pezzi e la scena del corpo di Rindt ricorda molto una di quelle di C.S.I

Viene aperta un'inchiesta contro la Lotus per la non sicurezza del proprio mezzo, ma la scudiera ne esce abbastanza pulita (come nell'incidente mortale di Senna, dove fu accusata la Williams sempre in Italia).

Pierino la Peste cerca di recuperare lo svantaggio, ma Jochen per non perdere il titolo, prende il possesso del giovane sostituto che ora guida la sua auto: Emerson Fittipaldi con cui vince la sua ultima gara e conquista il titolo mondiale.

[modifica] Curiosità

  • Pare che abbia ispirato tutti quei sfigati personaggi d'anime giapponessi che per raggiungere la vittoria o la salvezza del mondo, devono per forza dare sempre la propria vita
  • È uno delle tante vittime della Lotus
  • Pare che solo 10 anni dopo l'incidente siano stati ritrovati tutti i pezzi della macchina che guidava quel giorno di qualifiche Rindt
  • Rindt non ha potuto gustare lo spumante della vittoria perché in Paradiso non esiste, ma in compenso si è scolato tutta la piscina di vino personale di un certo personaggio che lo trasformava in acqua quando c'era bisogno di fare il bagno
  • Si diverte a correre contro Jim Clark e Graham Hill per sapere chi è il più forte pilota del team Loto (aspettando l'arrivo di Fittipaldi e Andretti l'unici due campioni del mondo della Lotus non morti)

[modifica] Voci Correlate


Il grande circus della F1; scuderie, cavalli e... buffoni

Piloti Scuderie
Altri figuri Altro
PistaF1.png PistaF1-2.png
Clicca su una categoria per espanderla.

Tutte le voci sulla Formula 1

Strumenti personali
wikia