Jethro Tull

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Celentano.jpg
ATTENZIONE: QUESTA PAGINA È ROCK!!!
Quote rosso1.png Accidenti, Jethro Tull è proprio rock. Sì insomma, capisci quello che voglio dire? Non dico punk, metal o house, parlo di rock; e non un rock poco rock, ma vero rock rock. Un rock che ti entra nelle vene e ti penetra nell'anima senza lasciarti andare... proprio rock insomma.
L'house, il metal e il punk sono lenti. Jethro Tull è rock.
Quote rosso2.png

Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Jethro Tull
Quote rosso1.png Won't somebody tell me where I laid my head last night? I don't remember but with one more cigarette I think I might Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Flying so high trying to remember how many cigarettes did I bring along Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Sitting on the park bench eyeing little girls with bad intent Quote rosso2.png

I Jethro Tull sono un gruppo di boscaioli ganjomani prog-folk attivi tra il Cecoslobelgio e la Polosvacchia.

[modifica] Gli inizi

Ian Anderson.png

Recente foto di Ivano Figliodandrea

I Jethro Tull furono fondati nel 1968 dal pifferaio e menestrello scozzese Ivano Figliodandrea, che girava per la foresta nera suonando il piffero su una gamba sola, facendo a gara con i folletti per chi faceva la faccia più strana. A lui si aggiunsero i boscaioli Michele Abrami, che amava suonare il blues con un'accetta a sei corde, Glennio Cornacchia, che si avvaleva di una più ingombrante motosega a quattro corde, e il pentolaio e cuoco nazista Clivio Bunker. I quattro misero su una compagnia di vendita legname, che cambiò nome di volta in volta finché non trovarono qualcuno che comprò la loro legna; optarono infine per il nome Jethro Tull, nome appartenuto a un agricoltore cugino di Jean Claude letto da Figliodandrea su uno dei suoi libri mentre studiava all'istituto agrario. Smerciarono così la loro prima catasta di legna, nota col nome di Questo Era. Iniziarono però le prime incomprensioni tra Abrami e Figliodandrea; quest'ultimo, essendo scozzese, comprava poca attrezzatura, e quando ad Abrami servì un'ascia a nove corde, tolse tre corde alla sua ascia da dodici. Abrami, offeso, lasciò la compagnia, e si dovette cercare un altro boscaiolo.

[modifica] I primi successi

Martin Barre.png

Recente foto di Martino Barra

Dopo aver assunto Tony Iommi dai Black Sabbath, che se ne andò dopo appena due settimane in seguito alla goliardata di Glennio Cornacchia, che gli mozzò le falangi con la motosega, il sostituto fu trovato in Martino Barra, che fu scelto per il suo aspetto così simile a quello di un folletto che stava molto caro a Figliodandrea. Durante questo periodo, Figliodandrea andò inoltre incontro a problemi personali, che diedero il titolo al disco, Alzati. La catasta, aiutata dalla tendenza del gruppo a vivere nel passato, vendette molto bene in Inghilterra, tanto che ricevettero il beneficio di poterne realizzare un'altra gratis. La catasta prese appunto il nome di Beneficio, ma insorsero nuove tensioni. Preoccupato dalle tendenze naziste del pentolaio Bunker, determinato a far piazza pulita dei folletti illegali, assunse un assaggiatore, il pagliaccio Giovanni Evani, per tastare il cibo che Bunker sfornava. Intanto Cornacchia tornava sempre più spesso a casa sbronzo, e alla taverna rimorchiava sempre lui tutte le fighe. Stufi di non riuscire a rimorchiare con un simile morto di figa tra le palle, al suo posto fu assunto un vecchio amico di Figliodandrea, Goffredo Ammondio-Ammondio, il quale, però, alle motoseghe preferiva la pittura su legno, e dovette metterci un po' per far funzionare l'aggeggio. Nacque così Polmone d'acqua, nome derivato da un autorespiratore: l'opera era stata infatti realizzata all'interno di una chiesa sconsacrata in compagnia dei Led Zeppelin che costruivano una scala per il paradiso (il legname dei Jethro Tull ne permise la costruzione), e fu la naturale causa delle crescenti tendenze anticristiane di Figliodandrea, che ebbe tra l'altro molto da ridire sul titolo, essendo nota la sua avversione per l'acqua, alla quale preferiva generose dosi di Fernet Branca per tutti gli usi. Irritato da questo e dal fatto che l'assaggiatore Evani lo disturbava in cucina facendo pagliacciate a gogò, anche Clivio Bunker se ne andò.

[modifica] Esplorando i vari mondi dell'arte

Thick as a brick.jpg

Il giornale che racconta della squalifica di Geraldo Bostocchi, inviato come omaggio agli acquirenti di "Ottuso Come Un Mattone"

Fu trovato un sostituto in Barrimoro Barlovo, efficientissimo pentolaio nonstante il look a metà strada tra i Queen e un suonatore scozzese di cornamuse, con la simpatica aggiunta di un cappellino da pescatore. Egli disponeva di un imponente batteria di pentole comprata su Media Shopping da Giorgio Mastrota. Nel frattempo, un marmocchio di 8 anni chiamato Geraldo Bostocchio fu squalificato da una gara per giovani scrittori, in quanto il suo poema Ottuso come un mattone faceva un uso eccessivo e smodato di turpiloquio; il fatto venne riportato dal giornale locale, di cui i Jethro Tull fecero avere una copia omaggio per chiunque comprasse la loro nuova catasta, intitolata come il poema squalificato. Nel frattempo, i cinque decisero di alloggiare per un breve periodo tra la Francia e l'Austrizzera, precisamente a Cosenza, viste le esorbitanti tasse imposte ai boscaioli, ma a causa del malfunzionamento dei macchinari, dovettero rientrare in patria lasciando incompiuta una catasta; ne fu risparmiata una buona parte, che confluì con il nuovo materiale nel Gioco Delle Passioni, che fornì legname per tutti i teatri del mondo (era incluso un video per bambini che narrava la storia della lepre che perse i suoi occhiali). Dal cinema si passò al teatro: fu richiesto legname per la sceneggiatura del film Figlio Della Guerra, che però il regbista non poté completare a causa dell'eccessivo consumo di erba; il legname fu comunque messo in commercio. Dopo letteratura, teatro e cinema, fu completata in una segheria mobile fatta portare a Montecarlo la linea speciale Menestrello Nella Galleria, per musicisti. Tuttavia accadde uno spiacevole inconveniente: dopo aver passato troppo tempo nel casinò, Goffredo Ammondio-Ammondio dovette vendere la sua motosega per debiti di gioco e fu costretto a tornare alla pittura su legno.

[modifica] La formazione a sei

Jethro Tull.jpg

Anche Jethro è un donatore e t'invita sempre a porgere il braccio all'infermiere.

Il sostituto fu trovato in Giovanni Glascazzo, danzatore di flamenco a tempo perso. La nuova formazione allegò come omaggio un fumetto autobiografico scritto e disegnato da Figliodandrea, come illustrato dalla copertina. Nel frattempo, l'ex-decoratore ufficiale Davide Palmieri, amico d'infanzia di Cinzia Otherside del (o della) quale seguirà l'esempio molti anni più tardi, si unì come secondo assaggiatore, portando la sua esperienza di diplomato all'istituto culinario reale di Londra. I lavori furono svolti nei boschi dell'Irlanda, in compagnia di folletti, ragazze cacciatrici sadomaso e quant'altro; da qui la decisione di accludere una simpatica raccolta di fiabe per bambini dal titolo Canzoni Dal Bosco. Nel lavoro successivo, furono invece utilizzati cavalli pesanti in gran numero, ma i lavori furono ostacolati da un topo marrone e diverse falene suicide, e il legname venne intitolato Cavalli Pesanti. Risentendo dagli sforzi per cacciare via le bestiacce, Glascazzo morì d'infarto, lasciando incompiute le sue parti per la prossima catasta, completate da Figliodandrea. Questa conteneva un opuscolo chiamato Osservazione della Tempesta, che dava le esatte date e località dei recenti disastri climatici, ma fu perlopiù ignorato dalle grandi potenze mondiali.

[modifica] Elettronica e riferimenti sessuali

Potter.jpg

Gianpietro Vettese all'età di 13 anni...

Peter John Vettese.jpg

...e dopo il suo ingresso nei Jethro Tull.

Dopo questi nefasti eventi, Figliodandrea fu costretto da motivi di forza maggiore a licenziare in tronco tutti tranne Barra; fu così che venne reclutato il boscaiolo Davide Peggio (legato alla Convenzione di Fairport), assieme a due mercenari: l'assagiatore Edoardo Lavorofiglio e al suo pentolaio di fiducia Marco Cranio. Con questa formazione, fu messa in commercio la catasta chiamata semplicemente A; l'apparente semplicità del titolo nasconde tuttavia espliciti riferimenti sessuali. Dopo tutto questo, Lavorofiglio e Cranio tornarono alla loro attività di mercenari. Per la prossima catasta, fu chiamato il pentolaio Geremia Convia, assieme al celebre mafioso londinese Gianpietro Vettese, molto interessato alle nuove tecnologie; difatti convinse Figliodandrea, dietro cospicuo pagamento, a procurarsi gli ultimi ritrovati in fatto di tecnologia. La nuova catasta fu chiamata Lo spadone e la bestia (lo spadone è di un celebre attore itagliano, mentre il numero della bestia si riferisce al lavoro che una gang rivale stava portando a compimento in quel periodo). Vettese, non apprezzando la cucina di Convia, lo cacciò a mestolate e convinse Figliodandrea a procurarsi un forno a microonde per la realizzazione dello speciale opuscolo Sotto le coperte. Dopo la realizzazione di questo, alcune intercettazioni telefoniche portarono all'ergastolo per Vettese e alla condanna a 3 anni per D'Andrea, durante i quali nessuno lo vide.

[modifica] Ritorno alle origni

Jethro tull pisciata di gruppo.jpg

I Jethro Tull si prendono una breve pausa durante il taglio della legna per la Cresta Del Briccone

Dopo la scarcerazione, Figliodandrea rimise in piedi il gruppo con i fidi Barra e Peggio; mancavano tuttavia un pentolaio (le cui parti furono spartite tra il forno a microonde, il vecchio amico Geremia Convia e il futuro pentolaio ufficiale Doano Peresson) e un assaggiatore (parte ricoperta da Figliodandrea); nacque così la Cresta del briccone, in uno stile più tradizionale rispetto al passato recente. Per la catasta successiva, Peretta si inserì come pentolaio, mentre le mansioni di assaggiatore furono spartite tra Figliodandrea, la new entry Martino Tuttocazzo e Gianpietro Vettese, cui venne fatto passare il cibo dalle sbarre delle finestre della prigione di Azkaban, in cui era rinchiuso, che è situata su un'isola rocciosa (da qui il nome, Isola Rocciosa). Per la catasta successiva, mancava nuovamente l'assaggiatore (Tuttocazzo non ebbe occasione di assaggiare quasi nulla): il compito venne spartito tra Figliodandrea, un coniglio, un mercenario e il futuro membro Andrea Giddingi, mentre Davide Peggio, spesso assente per via della convenzione di Fairport (che gli imponeva di lavarsi i capelli 3 volte al giorno), era spesso sostituito dal figlio Matteo. Il risultato finale fu il Pescegatto Salterino, legname per canne da pesca. A questo punto Figliodandrea, Barra, Peggio e Davide Mattacchione (anch'egli della convenzione di Fairport) fecero un giro promozionale in medio oriente.

[modifica] Dalle radici ai rami

Vecchio pazzo2.jpg

Ivano Figliodandrea durante il suo viaggio in India

Nel suo viaggio, Figliodandrea ebbe a che fare con esperienze mistiche in India, grazie alle erbe locali (ebbe anche occasione di predire l'attentato alle Torri Gemelle), e decise di realizzare la sua prossima catasta solo con legno indiano. Ma, dopo i primi giorni di lavorazione, agenti mandati dalla Convenzione di Fairport portarono via Davide Peggio (che, visto lo smodato uso di legna indiana, trasgrediva le norme razziali della convenzione), e si dovette sostituirlo con un mercenario americano. La catasta prese il nome Dalle Radici ai Rami (visto che per il legname venne usato l'intero albero). Ma occorreva un sostituto a Davide Peggio, e fu trovato in Gionata Noioso. Poi accadde che, grazie all'assaggiatore Giddingi, Figliodandrea prese lezioni d'informatica per la prima volta in vita sua, a 52 anni, e così la loro ultima catasta venne smerciata tramite e-Bay. Gli anni successivi furono segnati dal più assoluto cazzeggio, interrotto dalla riunione della formazione originale (allo scopo di bere una birra in un pub), e dalla pubblicazione della catasta natalizia (interamente in agrifoglio e legna riciclata dalle vecchie cataste invendute).

[modifica] Oggi

Andrea Giddingi e Gionata Noioso sono stati sostituiti da Giovanni O'Hara e Davide Piùbuono. Non vi sono progetti imminenti di una nuova catasta di legname inedito, ma in compenso numerosi DVD di archivio sono uscit per permettere agli ormai non più giovanissimi ma integerrimi lavoratori di produrre nuovo legname inedito. Nel 2012 Figliodandrea, senza Barra, pubblica il seguito di Ottuso come un mattone, chiamato Ottuso come un mattone 2: cosa è successo a Geraldo Bostocchio?. Il disco ha fornito così legname all'ormai cinquantenne Bostocchio. Attualmente Figliodandrea è in tour per il mondo a portare in scena "Ottuso come un mattone 1 e 2".

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

  • Quella di cui si è trattato nell'articolo è la carriera industriale dei Jethro Tull, che sono più noti al grande pubblico per i dischi che pubblicano in omaggio a ogni catasta. In origine era nato come uno scherzo, nonostante le elevate competenze musicali della combriccola, ma i dischi furono così richiesti da oscurare la loro carriera industriale. Come? Bisogna parlare anche di quello? Ma se non c'è più spazio!

[modifica] Voci scorrelate


Strumenti personali
wikia