Jean-Alain Boumsong

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Capparella1.jpg
Capparella dixit: "Questo calciatore è un bidone!"
E se lo dice lui vuol dire che sta inguaiato!
Se sei Jean-Alain Boumsong sei destinato a vagare nei campi della SERIE Piedi a banana a giocare contro Scapoli o Ammogliati.
Meglio che ti dedichi a qualcos'altro.
Quote rosso1.png È il fulcro della difesa della Juve! Quote rosso2.png

~ Giovanni Cobolli Gigli 5 minuti prima di vendere Boumsong
Boumsong.jpg

Una spettacolare azione difensiva di Boumsong

Quote rosso1.png Ma vai a vendere i tappeti! Quote rosso2.png

~ Didier Deschamps su ogni volta che Gianni Aladino tocca la palla
Quote rosso1.png È un giocatore della nazionale, non della mia, anzi adesso metto su famiglia e 'fanculo tutti! Quote rosso2.png

~ Raymond Domenech su l'indomani di Italia 2-0 Francia a Neuro 2008

Gianni-Aladino Boumsong (Doualalapazabananasplit, 14 dicembre 1979 - Taranto, 28 novembre 2007) è un giullare e giocoliere francese che attualmente gioca nel Lione ma ultimamente in trattativa con la Sangiovannese. Giullare personale di Luigi XIV, si è divertito a fare il calciatore, il suo ruolo naturale è il centrale di difesa, ma può anche fare il cuoco della squadra, dove si destreggia bene, grazie al senso della posizione, ai suoi ingredienti e alla sua bravura nel gioco aereo.

[modifica] Carriera da calciatore

Esordisce in Francia, un anno dopo il suo arrivo dal Camerun con furore, nelle fila della squadra Fc Fargifonanilorandos. In seguito all'interessamento di molte squadre della ottava categoria francese, ha scelto Le Luovre, in cui ha militato dal 1997 al 2000, avendo anche molteplici accuse per la scomparsa dell'urlo di munch e racimolando parecchie presenze sin dalla tredicesima stagione. Tra il mese di marzo e il mese di aprile del 2000 milita nelle fila del Morro D'oro, dopo una breve parentesi nel Pescina.

Dopo una breve (e tutto sommato negativa) parentesi nel campionato Burundiano, tra i Ahdahdperemelezizzsmicc FC, dal 2004 gioca per il Ruvo, dimostrando ottime qualità fisiche, sessuali, tecniche e tattiche.

Con un autentico colpo a sensazione del perfido Alessio Secco è arrivato nell'estate 2006 alla Juventus (con la quale ha firmato un contratto ottennale da ben 3 lire e una schitazza netti a decennio). Ha giocato un discreto campionato, alternando cattive prestazioni ad altre di merda, collezionando 33 presenze e 2 autogol.

Il 2007 parte in salita, essendo relegato in panchina, ma anche a causa di un infortunio in amichevole contro il Real Saragozza, che lo terrà fermo 2 anni.

È soprannominato Il Distruttore grazie alla sua capacità di sfasciare tutto quello che c'è di buono (a dire il vero davvero poco) nella difesa della juventus in serie B. Diventa un idolo insieme a Kovac degli antijuventini grazie a tutti gli errori difensivi che questa coppia riesce a fare.

Nonostante la sua completa inutilità è amato da molti, che si divertono a pronunciare il suo nome ugro-finnico in albanese stretto, facendo uscire dalla bocca strani suoni forse riconducibili al francese.

[modifica] In nazionale

Gioca il torneo "Vinci una scimmia", vi partecipa grazie alla raccomandazione di Luigi XIV, dopodiché solo uomini quali Domenech lo convocano. Ha il record di autogol con la propria nazionale, ben 21.

[modifica] Palmarès

Nella sua brillante carriera ha vinto 2 Coppe del nonno, un Trofeo di viareggio, una partita a scacchi contro Maurizio Mosca e infine un triangolare ai campetti roselli contro la comitiva della puzzetta e la squadra di calcio del Centro Culturale San Giorgio. Si ritrovò a passare per caso a Berlino nel 2006 e si infilò di soppiatto nella panchina francese, proprio mentre stava iniziando la finale Italia-Francia, riuscendo a portare a casa la medaglia d'argento ai mondiali. Naturalmente, quando mostra la medaglia, tutti gli chiedono dove l'abbia presa. Inoltre, secondo alcuni utenti dei più famosi forum juventini, è appassionato di matematica e per questo merita rispetto a prescindere.

Strumenti personali
wikia