Italiano standard

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Nero.gif

Una bellissima cittadina dove si parla italiano standard.

L'italiano standard è un dialetto dell'italiano parlato a Vattelapesca, Nessunaparte, Paperopoli e da qualche doppiatore in tutto il globo terracqueo. Ha l'invidiabile[senza fonte] privilegio di apparire meridionale ai padani e padano ai terroni.

[modifica] Storia

Alessandro Manzoni un giorno si svegliò con il lombardo [1] che gli stava sul culo, e dunque decise che la lingua di tutti gli italiani doveva essere il toscano. Convocò qualcuno a casa sua, prese il pane, rese grazie e lo distribuì ai presenti, che ricevettero da Dio la possibilità di comunicare in tutti i dialetti per portare la buona novella. Purtroppo nessuno crocifisse il Manzoni, dunque dobbiamo sorbircelo ancora oggi.

Quando i Savoia conquistarono l'Italia indicendo plebisciti palesemente falsi e promettendo roba impossibile l'Italia venne unita per volontà dei cittadini i nuovi re, i Savoia, decisero di fare dispetto ai federalisti, dopo che uno di loro uccise il gatto di famiglia, e dunque crearono un'identità nazionale unica. Scoperta la buona novella, apparve ovvio che la lingua del Manzoni doveva essere quella nazionale. Dunque, valutando che era una lingua letteraria, inventarono una pronuncia che ricalcava quella di Firenze per certe cose, ma inserendo altri elementi di qualche dialetto e un pizzico di sale. E così nacque l'italiano standard.

Essendo l'esperanto dei poveri solo uno standard, è usato praticamente solo dai doppiatori, gli altri usano il pericolosissimo italiano regionale.

[modifica] Ma Dante?!

Anche se a squola impariamo che Dante Alighieri è il padre della lingua italiana, quel povero cristo scriveva commedie nel suo volgare toscano per poi fare un testo in latino in cui dava ai toscani degli esaltati rimebecilliti dalla loro demenza. Chi non affiderebbe il proprio figlio ad una persona così stabile? [2]

[modifica] Fonetica [3]

L'italiano standard dovrebbe essere la pronuncia di tutti gli italiani. Ma a nessuno importa. Sostanzialmente ha le vocali aperte e le consonanti come al sud, motivo per cui a Milano sembra un dialetto terrone, e le altre vocali come al nord, motivo per cui a Napoli sembra un dialetto polentone.

[modifica] Grammatica

L'italiano standard prevede che verbi come "uscire" non possano essere usati come transitivi in frase come "Esci la pasta", e non prevede i millanta verbi fraseologici della Lombardia come far su, mangiare fuori, prender dentro [4] e via discorrendo.

[modifica] Ortografia

L'italiano si scrive come si pronuncia. Almeno, questo credono gli italiani. In realtà l'ortografia italiana, per i non madrelingua, è molto assurda, prevedendo i casuali "perché in latino era così", 5 lettere per rappresentare sette vocali, che a momenti cambiano da casa a casa, e la "c" che grosso modo a caso è dura o dolce. Stesso discorso per la g.

[modifica] Dialetti

Dante-alighieri-incazzato.jpg

Dante incazzato per la fine che ha fatto il suo volgare.

Ovviamente parleremo solo delle varianti dell'italiano, non dei dialetti, perché sono lingue diverse e non ha senso trattarle nello stesso articolo in Italia si parla italiano e poi il dialetto è roba da leghisti. Parlate italiano bambini.

[modifica] Italiano padano

Italiano parlato in Padania, con palesi influenze galloromanze, apre tutte le vocali possibile, ma non le frontiere. In pratica è l'italiano parlato con l'accento lombardo...

Soprattutto in Lombardia ci sono molti verbi fraseologici, guarda caso relativi al lavoro.

[modifica] Italiano ticinese
Exquisite-kfind.png Non ti basta? C'è anche Dialetto ticineseNon ti basta? Ci sono anche {{{2}}}

Sottodialetto dell'italopadano, è caratterizzato dal grande numero di parole inventate o copiate dal tedesco, dette elvetismi. [5]

Quote rosso1.png Mamma, posso mettermi con Giuly? È il figlio del buralista! [6] Quote rosso2.png

~ Figlia
Quote rosso1.png No, è un bernese! [7] E poi si dà spesso all'ebrietà [8] Quote rosso2.png

~ Mamma
Quote rosso1.png Ma io lo amo! Prenderò il postale [9] e lo andrò a trovare Quote rosso2.png

~ Figlia
Quote rosso1.png Sei dietro a fare la scema?! [10]Provaci e ti meno! Adesso va al supermercato e prendi i biscotti in azione [11] Quote rosso2.png

~ Mamma

Discussione tra mamma e figlia in italiano ticinese. In effetti, non è molto italiano...

[modifica] Italiano toscano

Anhe se in teoria l'italiano l'è solo il toshano standardizzato, non hanno serbato hose home la c aspirata, la sg [12] di sgiusto (giusto)... Maremma buhaiola

[modifica] Italiano terrone

A differenza della Padania, la Terronia chiude tutte le vocali possibili. Inoltre il professore che stava portando a Napoli il volumetto "Il verbo transitivo e intransitivo nella lingua italiana" venne scippato nei Quartieri Spagnoli, non portando alla conoscenza dei napoletani tale importante differenza.

[modifica] Italiano siciliano

Sintetizzo: se incontrate un siciliano, fatevi parlare in siciliano. Capirete meglio.

[modifica] Italiano sardo

Ah, parlano italiano?!

[modifica] Itagliano

E' il dialetto dei ciofani, ke sl web scrivn tt ksi, mttnd tnt paroline inglesi xke sn fike. Adesso ciauz xke m faccio 1 selfie.

[modifica] Note

  1. ^ Era anche madrelingua francese, ma il francese gli stava in culo per ovvi motivi
  2. ^ Era pure innamorato di una che avrà visto sì e no una volta...
  3. ^ I suoni, brutta capra
  4. ^ Costruire, sperperare e urtare, in italiano standard
  5. ^ In realtà il 90% degli elvetismi sono semplici lombardismi, ma lasciamo i ticinesi nel loro brodo
  6. ^ Capo dell'Ufficio Postale
  7. ^ Svogliato
  8. ^ Ubriachezza
  9. ^ Autobus
  10. ^ Stai facendo la scema?
  11. ^ offerta
  12. ^ la j francese
Strumenti personali
wikia