Ippogrifo

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Logo Ferrari con Ippogrifo.png

Uno degli stemmi candidati a rappresentare le prossime Ferrari ibride.

Quote rosso1.png Non vale la pena neanche di farci un cortometraggio Quote rosso2.png

~ Regista di film trash su ippogrifo

Lo Zoccolus pennatus, comunemente chiamato ippogrifo (dall'inglese ipo = "poco" e grif = "griffato": contraffatto) è una creatura tediosa. Metà cavallo e metà barbagianni. Basta. Chi l'ha inventato era un cretino.
L'ippogrifo riunisce le migliori qualità di entrambi gli animali: del barbagianni non ne ho idea, nemmeno so com'è fatto un barbagianni. Del cavallo ha invece una caratteristica fantasmagorica: non può vomitare! I cavalli non possono vomitare! L'ippogrifo non è poi una creatura così insulsa, se non può vomitare.

...

Mi informano dalla regia che l'ippogrifo è sì per metà cavallo, ma dal torace in giù.
Allora forse non può cagare.
Boh...

...

Che creatura insulsa...

[modifica] Nascita

L'ippogrifo nacque per errore. Uno sbaglio di Ludovico Ariosto: al Lucca Comics & Games 1510 c'era andato come cosplay di uno dei suoi personaggi dei fumetti preferiti: Slimer, il fantasma ritardato, verde, bavoso e con le tettine dei Ghostbusters. O meglio: lui pensava seriamente di essersi fabbricato un bel costume, ci credeva, ostentava vanità in mezzo a tutti quei giovani.
Raffigurazione di un ippogrifo.gif

Una foto di Ariosto in costume al Lucca Comics & Games.

Nessuno aveva il coraggio di dirgli che sembrava più un incrocio tra un mulo e un pollo arrosto, poiché Ludovico Arrosto Ariosto era notoriamente permaloso.
E così nacque l'ippogrifo, l'unica creatura generata da un incidente senza che ci si riferisca a un preservativo.

[modifica] Caratteristiche

L'ippogrifo è una creatura tranquilla e pacifica e mangia tutto ciò che non contenga glutine e grassi idrogenati. Può essere quindi usato come animale domestico, ma solo se non ci sono altri bestie da compagnia nei dintorni: l'ippogrifo s'ingelosisce facilmente.
L'ippogrifo non emette alcun suono udibile dall'orecchio umano e per comunicare coi suoi padroni usa le ombre cinesi.
Risulta inoltre essere interessante come destriero, dal momento che per ferrarlo occorrono la metà dei ferri.
Anche in ambiente agricolo l'ippogrifo fa la sua porca figura: non tanto come animale da lavoro ma come produttore di un mix di letame equino e guano, un fertilizzante talmente potente da far produrre cocomeri di 18 chili dalle piante di giuggiolo.
Una nota curiosa su un suo ulteriore utilizzo riguarda il consumo delle sue carni: essendo mezzo uccello e mezzo equino non s'è mai capito se fosse giusto classificarlo come carne rossa o carne bianca. Non si può classificare nemmeno come carne rosa, la carne rosa deriva esclusivamente dal Barbapapà. Per questo, onde evitare fastidiose e sterili discussioni, i botanici hanno deciso di posizionare lo Zoccolus pennatus come specie dell'ordine dei coralli.

[modifica] Riferimenti culturali

Nessuno s'è mai filato l'ippogrifo: chiunque abbia avuto l'idea di inserirlo in uno dei suoi racconti s'è ne pentito in breve tempo:

  • La Flight of the hippogriff ride è una montagna russa americana che avrebbe dovuto rappresentare l'attrazione principale del parco divertimenti di Orlando (non il furioso). Però, dopo essere stata utilizzata per girare la scena iniziale di Final Destination 3, la giostra acquisì una fama sinistra, venne gradualmente abbandonata e ora è in rovina.
  • Inizialmente per i cattivi di turno de La guerra dei mondi erano stati scelti gli ippogrifi. Ma la trama prevedeva un nemico quasi invincibile e gli ippogrifi sono abbattibili con un semplice coppino.
  • Gary Gygax aveva previsto un ippogrifo per Dungeons & Dragons, ma era una creatura così poco interessante che non ne terminò mai nemmeno l'abbozzo.
  • L'Algida sfiorò il tracollo economico dopo aver deciso di produrre in massa quello che avrebbe dovuto essere la novità dell'estate 2010: il Calippogrifo.

[modifica] Voci correlate

Denti di mostro superiori.png










Denti di mostro inferiori.png
Strumenti personali
wikia