Interubaru

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Nel caso tu non abbia la più pallida idea su ciò di cui si parla in questo articolo, dovresti fare un salto qui.
Intervallo-sottotitoli giapponesi.jpg

Fotogramma della serie originale (in bianco e nero).

Interubaru è il nome di un'inesistente cartone animato giapponese di culto degli Anni Sessanta, caratterizzato dall’assoluta assenza di azione apparente e di personaggi.

In particolare sono ricordate dagli appassionati le spettacolari colonne sonore, che si rifanno prepotentemente agli esempi della musica italiana del Seicento.

La serie, prodotta in bianco e nero, è andata in onda tutte le sere dal 1954 al 1975, anno in cui venne abolita per decreto imperiale. Venne ripresa negli anni Novanta su un canale sperimentale, conservando le caratteristiche principali come ambientazione e BGM.


[modifica] Impianto

Questa serie animata è costituita da 8625 mini-episodi di durata variabile da uno a dieci minuti, e ogni episodio mostra una serie di immagini di località del Giappone, ognuna per la durata di cinque secondi. Ogni immagine è trasmessa come una diapositiva, immobile e senza azione viene accompagnata da alcuni kanji, che rappresentano il nome della località. Le inquadrature sono riprese da una certa distanza, in modo da fornire una panoramica del posto. Non compaiono immagini di persone, anche se talvolta è possibile intravedere qualche uccello o figure presumibilmente di spettri[1].

[modifica] La colonna sonora

La colonna sonora è di uno dei primissimi lavori di Yoko Kanno, elaborata in ambiente pre-fetale e consistente in un lavoro mimetico delle tumide atmosfere sonore del Barocco europeo, rielaborate per nipponiche shammizé e katagiri: di François Couperon, l'Aria n. 26 e, di Pietro Paolo Giandomenico Paradisi la Toccata dalle Sonate per "Gravicembalo Ostinato e un Pocorillo Stronzo" . In un episodio compare anche l'aria condizionata "Dido Ingrugné" per controtenore sopranizzato tratta dall'omonima opera di Pasquale Collasso.

Il pezzo è rimasto in cima alle compilation nipponiche per dieci anni, dal 1° aprile 1968 fino al 29 febbraio 1978, dopodiché scomparve misteriosamente fino alla metà degli anni Novanta.

[modifica] Presenza di trama e località

Benché assolutamente priva di trama, storia e personaggi, gli aficionados della serie sostengono la presenza di un filo logico presente dall'inizio alla fine, in base ai paesaggi selezionati. Senza commentare questa ipotesi, elenchiamo qui di seguito alcuni dei panorami mostrati nel tempo:

Israfel.jpg

Uno dei ridenti paesaggi mostrati nella serie.

  • Tokyo
  • Fortezza delle Scienze
  • Tokyo (panorama aereo)
  • Isola Vulcanica
  • Osaka (vista da Sud)
  • Cavallo di Legno
  • Isola dei Sogni (visione laterale e panorama)
  • Quartiere di Nerima, panorama con disco volante.
  • Marte (prima e dopo i Meganoidi)
  • La Base Bianca (vista dal basso).
  • Neo Tokyo (prima e dopo la ricostruzione)
  • Quartiere di Nerima, visione notturna.
  • Neo Tokyo 3 (tramonto)
  • Neo Tokyo 3 (attacco di Sachiel)
  • Neo Tokyo 3 (attacco di Cubo azzurro Ramiel)
  • Tokyo, quartiere di Shinjuku (visione notturna)
  • Osaka, mercato del pesce
  • Quartiere di Abenobashi
  • Geofront
  • Luna (particolare: base Vegana)
  • Pianeta Terra (vista dallo spazio e dall'interno)
  • Baia di Tokyo

[modifica] La reprise degli anni Novanta

Nel 1991 un canale sperimentale produsse nuovi episodi della serie.

Homer.jpg

Un telespettatore entusiasta, in seguito alla visione delle nuove puntate.

Le novità sono in parte nascoste, come l'introduzione di personaggi (immobili) e l'uso di riprese al posto delle diapositive: i personaggi restano fermi ma la presenza del vento svela la natura della ripresa.

Inoltre vengono introdotte tracce di colore (rosso e azzurro).
I personaggi appaiono come parte del paesaggio:

[modifica] Voci correlate

  • Karuroseru : programma contenitore pubblicitario, noto anche per l'uso di musiche del Seicento napoletano.


Segnale orario rai.png

Il segnale orario della Rai, programma ampiamente ispirato a Interubaru.

[modifica] Collegamenti esterni

  • Interubaru Rai (範囲 RAI): pagina di appassionati degli anime anni Sessanta. Contiene una selezione delle OST.

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Gli spettatori che guardarono l'episodio 4004 morirono tutti misteriosamente dopo sette giorni. Cose che succedono.
Strumenti personali
wikia