Inflazione

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

ZIOPAPERONE.jpg
Qu€$to arti¢o£o parla di ¢apit%£i$mo!!!
Per leggere questo articolo devi versare millemila € bimestrali.
Usa meglio i tuoi dindini, filantropo! Vai qui.
E ricorda: in un mondo di poveri tu sei ricco!
Quote rosso1.png Inflazione? No problema, amico! Basta ritoccare un po' la disoccupazione e spostare una virgola e andrà tutto a meraviglia. Quote rosso2.png

~ John Maynard Keynes sull'inflazione.
Quote rosso1.png Powca puttana, powca twoia... Quote rosso2.png

~ Giulio Tremonti sull'inflazione.
Grafico inflazione.png

Inflazione. Grafico su tela. Raffaelllo Sanzio, 1517.

L'Inflazione (dal latino infilatus e azione ossia: L'atto di infilare in buchi stretti e bui) è come il fratello che nessuno vorrebbe mai avere: beve, fuma, si droga, fa fallire l'azienda di famiglia, contrae debiti di gioco e, in generale, causa un aumento delle vostre spese, gettandovi sul lastrico.

[modifica] Storia

Lingotto d'oro.jpg

L'unica cura è inghiottire uno di questi dopo i pasti.

L'inflazione nasce, come tutto il resto, nell'antica Grecia quando, a causa delle continue guerre tra le poleis, gli ateniesi decisero di pagare i propri soldati non più con monete d'argento ma con ciocchi di legno, convinti così di poterli pagare di meno. Purtroppo per loro gli opliti, pur essendo dei militari, non erano così stupidi; quindi pretesero che il pagamento avvenisse ogni sedici minuti per essere compensati della riduzione dello stipendio. Questo portò inu un lampo alla sparizione di ogni ciocco di legno della città: sicché il governo deliberò di tornare a pagare i soldati con l'argento, visto che ormai il legno valeva tanto oro quanto pesava[1].

Ma ormai il danno era fatto: il vaso di Pandora era stato aperto e l'inflazione poté scorrazzare libera per il mondo. La ragazza rimase a sonnecchiare per un lunghissimo periodo, risvegliandosi occasionalmente solo per gettare nella miseria qualche principato tedesco e causare la morte per inedia di qualche centinaio di famiglie.

Uomo con carriola di soldi Rep. Weimar.jpg

Zcuzi, Herr fornaio, qvanto costare chilo di pane? -- Due carriolen. -- Ma puttana efa!

Fu tuttavia dopo la prima guerra mondiale che l'inflazione ebbe i suoi quindici minuti di fama. La Germania sconfitta, per pagare le riparazioni, si era venduta tutto: binari, locomotive, navi, mattoni delle case e perfino le mutande della nonna del cancelliere. Alla fine, essendo andata a monte la vendita della Prussia alla Polonia, decisero di vendere anche i marchi. Questo causò una coniazione selvaggia di moneta che, essendo fabbricata con carta straccia, raggiunse presto il valore della stessa e fu usata al massimo come materiale da costruzione. Gli unici a guadagnarci furono i fabbricanti di carriole, dato che nel portafoglio difficilmente sarebbero entrati i 200.000.000 di marchi necessari per comprarsi le sigarette. L'inflazione in quel periodo era così formidabile che divenne super, anzi iper, e sembrava che nulla potesse più impedirle di gettare il mondo nel caos.
Grazie a Dio, arrivò Hitler che salvò la Germania e tutta l'Europa dall'inflazione, dalla grande recessione e dal sionismo.

Dopo la seconda guerra mondiale, l'inflazione tornò al suo stato di torpore, per risvegliarsi solo in tempi recenti e prendersela con gli ex paesi sovietici. È da ricordare anche la sua burrascosa liaison con l'Italia negli anni '80.

[modifica] Economia

Dollari che piovono dal cielo.jpg

Il nostro sistema economico si basa sullo scambiare dei pezzi di carta per dei beni. Come potrebbe andar storto qualcosa?

L'inflazione viene definita come l'aumento percentuale dei prezzi dei beni in un periodo compreso tra due passaggi della terra per l'afelio della sua orbita intorno al sole, quando Saturno è nella casa della Vergine a darci dentro di brutto. Ma esistono anche definizioni più complesse.
Tradizionalmente gli economisti sono indifferenti all'inflazione e la tirano fuori solo quando non sanno come accidenti uscire da una situazione senza ammettere di aver sbagliato.

[modifica] Le cause

La buona notizia è che l'inflazione, anche se molto contagiosa, non è sessualmente trasmissibile. Tuttavia le cause dell'inflazione sono molteplici: una cattiva igiene orale ad esempio potrebbe causare un aumento indiscriminato della placca in circolazione, quindi un crollo dei mercati della placca, una recessione e il risveglio dell'inflazione.

L'inflazione aumenta solitamente in presenza di stress socio-economici quali guerre e recessioni, ossia quando i beni forniti sono minori della domanda. In questi casi è la scarsità a determinare l'aumento dei prezzi, visto che la gente è così stupida da non capire che, se una cosa non c'è, non comincerà certo ad essere disponibile pagandola di più.

In altre parole, la colpa è dei commercianti, che adottano un comportamento ritenuto " Customer - Fucking "[2]. Essi, non appena si accorgono che un bene (ad esempio: tutto) è fortemente richiesto, provvedono ad aumentarne il prezzo. Oppure, non appena si accorgono che tutti iniziano ad avere soldi[3], provvedono ad aumentare i prezzi. Oppure, non appena si accorgono che il cliente è giapponese, provvedono ad aumentare i prezzi. Oppure, non appena si accorgono... ci siamo capiti.

[modifica] Analisi

L'inflazione ha sia aspetti positivi che negativi. Per alcuni soggetti economici (gli speculatori) essa è tendenzialmente negativa, visto che un +1% sul prezzo di una Ferrari non è roba da ridere. Invece per il consumatore comune è tutto sommato indifferente: passare dal pagare 2 euro un chilo di pane, al pagarlo 2,02... è tutto sommato robetta.

L'inflazione, inoltre, rappresenta una fonte di entrate per gli stati in quanto riduce gli interessi da pagare sul debito pubblico. Esatto, proprio così. Quindi paesi altamente indebitati dovrebbero cercare di tenere l'inflazione più alta possibile e questo lo hanno capito molto bene in Kenya dove, da quando hai cominciato a leggere questa pagina, l'inflazione è salita del 300%[4] e il debito è sceso di dodici miliardi[5]. Quindi un bel Hurra! per l'inflazione!

[modifica] Approfondimento

L'inflazione ha una cugina: piccola, gialla e maleodorante. Viene comunemente chiamata deflazione, alias " muso giallo " ed ha effetti opposti. In breve, in regime di deflazione, se oggi con 100 euro ci si comprano 100 giornaletti zozzi, domani con gli stessi soldi se ne possono comprare 101. Il denaro aumenta di valore col tempo, per cui conviene mettere i soldi sotto il materasso e comprare tutto il più tardi possibile. Oggi solo il Giappone è in deflazione: questo spiega perché nelle edicole e librerie giapponesi è pieno di giornaletti zozzi. Rimangono là perché tutti aspettano domani a comprarli. O no?

[modifica] Voci correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Quindi più dell'argento, per la cronaca.
  2. ^ Leggasi: Raggira il cliente
  3. ^ Leggasi: aumento dei salari
  4. ^ Ora del 500%.
  5. ^ Ora ventisette.
Strumenti personali
wikia