Incendio di Roma

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Bossi Cliff Hanger.jpg
Bossi approva questo articolo!

Il Senatùr è felice di avere tanti alleati nella lotta contro i terùn, quindi molto probabilmente lascerà in vita il tuo cane comprato in un allevamento in Terronia (se se...)

Bossi sega la Padania dal resto dell'Italia.jpg
Nerone Colosseo che brucia.jpg

Ao', portate ji spiedini che se magna!

L'Incendio di Roma fu quel fenomeno che per mezzo di fuoco e fiamme il giorno 18 luglio del 64 a.C. distrusse i 3/7 della metà dell'Urbe, sotto l'Impero di Nerone er braciolaro de sarcicce.

[modifica] Breve storia ma proprio breve

Il giorno 2 settembre dell'Anno Domini 1666, un fornaio di Londra prima di coricarsi dimenticò di spegnere il forno in cui cuocevano i gatti per la colazione. Verso mezzanotte circa, dei tizzoni ardenti caddero dal forno incendiando la legna che si trovava vicino, e di lì a poco l'incendio si propag... No, ho sbagliato di nuovo...

Dicevamo, cioè, no, ricominciamo.

Un bel giorno, il 18 luglio dopo 64 anni dalla nascita di Gesù Cristo, inspiegabilmente qualche cosa, probabilmente qualche cristiano che giocava con la benzina, prese fuoco nei pressi del Circo Massimo e l'incendio, alimentato dalle merci dei vu cumprà e dai centurioni che si facevano fotografare con i turisti, si propagò inarrestabile e arse viva la città per ben 9 giorni.

[modifica] Colpevoli e Rei

Secondo la storiografia antica, le cause dell'incendio erano dolose, ossia l'incendio fu doloso, da qui ne possiamo trarre la conclusione che qualcuno lo appiccò. Ma chi?

Maurizio Costanzo.jpg

"Quindi lei è proprio sicuro che sia stato l'Imperatore?"

[modifica] Nerone il Pazzùoòoàaaa!

Sempre secondo la storiografia antica, fu Nerone ad incendiare la sua città per i seguenti motivi:

  • Ottenere ispirazione per il poema che stava scrivendo, intitolato Rome's Burnin'.
  • Ricavare dalla demolizione degli edifici lo spazio necessario a costruire la sua nuova casa, la Domus Aurea, un cinema e un parco acquatico con i delfini ammaestrati da seducenti istruttrici in bikini.

Da segnalare poi che Nerone fu visto sul tetto della sua casa, mentre l'incendio dilagava, intento a contemplare lo spettacolo con aria pensosa, stringendo in mano tavolette di cera e stiletto. Sì, ancora si scriveva così. Inoltre per le strade della città si aggiravano numerose persone atte ad ostacolare i soccorsi guidati da Bertolasus appiccando nuovi focolai con il pretesto "Nun rompetece er cazzo, l'ha detto l'imperatore de fallo!". Queste e altre testimonianze non avvalorano affatto l'ipotesi che ritrae Nerone colpevole, e in particolare quelle di Svetonio, che assicurava di aver visto degli gnomi da giardino in tuta blu appiccare nuovi focolai nel giardino del suo amico Marianus.

Leone e Cristiani in un anfiteatro romano.jpg

Avanti leone, mangiali, sono stati loro a bruciare la tua città e ad uccidere la tua famiglia!

[modifica] I Cristiani

Wikiquote.png
«Guardate come sono ridicoli i Cristiani, con i loro vestiti sgargianti, le loro chiome fluenti e tutti quegli strani cerchi intorno alla testa! Non possono essere stati che loro!»
(Nerone sulla indubbia colpevolezza dei Cristiani)

Altra plausibile causa dell'incendio, i cristiani furono inizialmente additati da tutti come i colpevoli. Le stesse accuse furono loro ripetute da Nerone, che sosteneva che erano stati indubbiamente loro. Sulla loro colpevolezza rimane ancora soltanto un punto oscuro: come poteva una setta di pazzi che si riuniva sotto terra appiccare un incendio così grande senza le conoscenze necessarie e soprattutto senza un motivo valido?

Wikiquote.png
«Ai posteri l'ardua sentenza»
(Frase ad effetto che nasconde la palese mancanza di idee per terminare quest'articolo)

[modifica] Incendi Correlati

Cesso in Fiamme.jpg

Il terribile incendio di Chicago

[modifica] Voci Correlate

SPQR.png
SPQR.png
SPQR 2.png
Strumenti personali
wikia