Impero austriaco

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1 Come faccio a sopportare che l'Italia sia diventata indipendente? Io ho un mio sistema: mi immagino Vittorio Emanuele II immerso in una vasca da bagno, con Mazzini e Garibaldi che gli pisciano in faccia, Cavour che gli caga in bocca e Giolitti in tenuta sadomaso che li frusta tutti quanti Quote rosso2
~ Il maresciallo Radetzky dopo aver perso la seconda guerra d'indipendenza


L'impero austriaco si è formato dalla antica diaspora della Austrizzera nel lontano 1955 d.c.
La popolazione austriaca è riuscita a liberarsi dal dominio nemico nel giro di una sola nottata.

[modifica] Storia

Soldato baffone

Un dragone dell'armata imperiale austriaca posa in uniforme dinnanzi all'obiettivo, fiero dei propri baffi a forma di manubrio ergonomico.

La storia narra che gli austriaci avessero fatto costruire un'immensa torta Sacher a forma di pasticcio di After eight in salsa di succo barricato di After eight di cui vanno ghiotti gli austrizzeresi. La torta, piazzata in centro alla capitale Mungivacche, venne presa d’assalto dagli abitanti e dai criceti da combattimento. La succosa torta da dieci tonnellate aveva in realtà al suo interno il famoso impasto Andreullit.

L’impasto Andreullit è famoso per gli effetti collaterali che provoca dopo averne mangiato un solo milionesimo di grammo, ovvero l’improvvisa lievitazione di una gobba (tra l’altro sul lato sbagliato, cosa che in realtà faceva piacere alle austrizzeresi), la crescita spropositata di dreadlocks in testa e su tutte le parti intime (comprese le orecchie che per gli austrizzeresi sono la parte intima più sensibile) e infine la spinta irrefrenabile di ascoltare i discorsi televisivi di Capezzone con le orecchie tappate da cotton-fioc intrisi di pastammerda.

Gli austriaci, approfittando del momento di impasse creato ai nemici, alzarono il famoso muro di Berlino, la Torre Eiffel, il Colosseo, la piramide di Cheopene (noto simbolo fallico egizio) e infine i loro membri in segno di pace.

Attraverso queste opere (che fanno parte delle sessantadue meraviglie del mondo) gli austriaci riuscirono a delimitare il loro nuovo confine e ad allearsi immediatamente con la Tedeschia.

[modifica] Vicende politiche

[modifica] Imperatori della prima era

Gli imperatori della prima era Austroungarica (chiamata così perché oltre agli austriaci cercarono rifugio nel nuovo stato anche gli ungarici, popolazione formata dal 50% di Ariani e dal 50% di Molisani) avevano la caratteristica di non reggere l’emozione del potere assoluto e di morire in preda ad attacchi di obesissia (una parte del corpo solitamente quella superiore, è grassissima, mentre le gambe e il culo sono pelle e ossa).

Questa la lista degli imperatori della prima era:

Rex

Il principe Rex der Kommissar mentre sfoggia la Stella di tungsteno, massima decorazione al valor militare durante l'impero austroungarico.

  • 1955-1956 Emilio Fede
  • 1956-1957 Mazinga Z (rubato dai servizi segreti giapponesi)
  • 1957-1958 Mazinga H (famoso per l'invenzione della preparazione H contro le emorroidi)
  • 1958-1959 Strudel I
  • 1960-1961 Fritz Purgen (noto più per il suo odore che per le sue qualità)
  • 1961-1962 Schramseis der Kommissar (padre del cane Rex e di una cocorita chiamata Graznkacter III)

[modifica] Scissione dall’Ungheria e nuove elezioni

A seguito della definitiva scissione con l’Ungheria con la guerra dei "Tre Secoli che sembravano quattro anni ma in realtà sono durati circa una dozzina di mesi più o meno qualche secolo", l’Austria ha cambiato metodo elettorale passando al suffragio del nubifragio.

Il suffragio del nubifragio è la votazione che viene effettuata nel plenilunio del pediluvio della prima notte di mezz’estate da mezz’uomini e troll. A potersi candidare sono solamente i primogeniti maschi delle famiglie reali e i secondogeniti delle famiglie irreali. Tra i possibili candidati viene organizzata una gara di corsa a ostacoli passando prima per l’ospedale civile di Vienna (parte più semplice perché gli infermieri sono gentili) e poi passando per l’ospedale incivile di Vienna (parte più complicata perché gli assistenti sanitari ti lanciano addosso siringhe riempite di ogniqualbendidio). Il vincitore rimane dittatore democratico filonazisovieticoeancheunpo'vietcong a vita.

Dal 1962 a oggi il Presidente di Gran Punto-Croce e Fiat Uno è ignoto poiché non si sono avute notti di plenilunio. La Luna è stata infatti distrutta dagli alieni comunisti (A-lienin).



[modifica] Voci correlate


Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo