Il grande Gatsby (film 2013)

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Benvenuti ad una nuova puntata di In cucina con Nonciclopedia. Oggi cucineremo un classico della letteratura su pellicola di cellulosa, 16mm.
Di Caprio Gatsby.jpg

Jay Gatsby in un raro momento di stipsi.

Gli ingredienti del piatto di oggi sono:


  • Un classico della letteratura americana di Francis Scott Fitzgerald, 200/300 pagine al massimo
  • 70/80 kg di Tobey Maguire con la sua infallibile espressione da pesce lesso (già curato, mi raccomando)
  • Aggiunta di Leonardo Di Caprio con sorriso sornione
  • 1 zerbino biondo depresso
  • 600 g di scritte fluttuanti in sovrimpressione
  • 4 cucchiai di jazz
  • 50 grammi di Jay-Z (per assonanza)
  • 4 prese di musica House
  • 600 kg di paillettes
  • Qualche avanzo di Moulin Rouge
  • Luce verde a profusione (in caso non l'aveste in casa chiedete ad Hal Jordan)
  • Un goccio di proibizionismo, tanto per insaporire
  • 3D a piacere


[modifica] Preparazione

Fondamentale per questa ricetta è l'utilizzo di una padella per frittura marca Baz Luhrmann.

Prendete il classico di Fitzgerald e fatelo a pezzettini molto piccoli. Poi tagliate la testa del Tobey Maguire, aggiungetegli 300 g di scritte fluttuanti e tagliatelo a pezzetti. Prendete lo zerbino biondo, levatele lo scalpo, aggiungete 150 g di scritte fluttuanti e unite al Tobey Maguire. Prendete poi il Leonardo Di Caprio e grattugiatelo sopra il composto.
Occhiali-fanali.jpg

Gli occhiali necessari per la visione in 3D.

Aggiungete le scritte fluttuanti rimaste.

Nel frattempo averete già mischiato il vostro jazz assieme a Jay-Z. Aggiungeteli al classico di Fitzgerald e amalgamate il tutto. Incorporate con l'impasto a base di cast, impastate il tutto e insaporite con musica house. Se avete in casa qualche avanzo di Moulin Rouge tritatelo finemente e aggiungetelo all'impasto. Intanto fate scaldare la luce verde nella padella Baz Luhrmann (quanto basta per friggere l'impasto). Prendete un po' di composto e fatene una pallina e così fate con il resto del composto. Impanate le polpette in un abbondante farina di paillettes. Passatele più volte in modo che l'impanatura tenga la cottura.
Buttatele nella luce verde bollente (potrete vedere il Di Caprio che cerca di allungarsi per prenderne un po') e controllate che siano perfettamente dorate. Fate cuocere per 2 ore e 22 minuti e sfumate con un goccio di proibizionismo.
Se volete potete aggiungere anche un pizzico di 3D, tanto il sapore non cambia.
A fine cottura spolverizzate con un po' di Beyoncé, se ne avete in casa. Servite freddo.
Assaggiatelo, ma assicuratevi di essere vicini alla toilette, perché questa pietanza potrebbe risultare pesante. Dopo la degustazione e l'eventuale digestione potreste soffrire di flashback improvvisi, esperienze extracorporee, bestemmia facile e impulsi omicidi nei confronti di Baz Luhrmann e dell'autore di questo articolo.
Si racconta di alcune persone che, dopo aver assaggiato questo piatto, siano andate disperatamente in giro alla ricerca di un rompighiaccio da regalare al polmone destro di Lurhmann. Senza risultato, poiché l'ultimo rompighiaccio in circolazione è stato usato per la realizzazione di questo piatto [1].


[modifica] Fenomenologia di un film proiettato nei vostri piatti

[modifica] Il grande Gatsby: perché?

Carey Mulligan - Il grande Gatsby.jpg

Daisy poco prima di subire l'ennesima violenza domestica.

È la domanda che tutti si sono fatti dopo il primo assaggio: perché? Perché, visto che ne esistono già altri 3 adattamenti? Ebbene la risposta è che se ne sentiva il bisogno. Esattamente come si sentiva il bisogno del buco dell'ozono, delle emorroidi o di due seguiti di Matrix.
Successe che Baz Luhrmann, trovatosi misteriosamente senza lavoro, visse come senzatetto, finché una sera si trovò a rovistare nella spazzatura del ristorante franco-candese-messicano "Le refuse de la puta de tu madre". Venne notato dal capocuoco Arturo Maravàl, meglio conosciuto come El Lurido, che rimase impressionato da come Lurhmann riuscisse ad arrivare fino in fondo al cassonetto. Decise quindi di prenderlo sotto la sua ascella protettrice, dove visse per alcuni mesi [2].
Fu iniziato ai misteri della cucina, del cinema e dell'epilessia e sotto la guida severa a base di rutti e cinghiate del Lurido imparò a mescolare tutto quello che trovava in cucina e dargli un sapore di carne putrefatta da 5 settimane.
Con questo nuovo talento partì alla volta di Hollywood,con un sogno nel cassonetto: girare un film epilettico, in 3D, in cui il 3D servisse a far sembrare Tobey Maguire un sex symbol.[3]
Entrò negli studi della Warner Bros che fu subito entusiasta di questa idea. Sembra che Bugs Bunny fosse disposto ad investire tutte le sue carote nel progetto.

[modifica] Cottura e presentazione

Iniziarono le riprese, ma grande importanza fu data ai catering, preparati da Luhrmann stesso.
Heather vomita su Chris.gif

La reazione del pubblico alla prima.

I conati durante i dialoghi furono molto apprezzati dalla produzione che appaltò al regista il catering per altri quattro film. Anche i critici enogastronomici hanno espresso pareri positivi a riguardo.
Orsetto brumbrum.jpg

L'auto del dramma.

Le riprese durarono 5 mesi, e costarono 2 miliardi di dollari, 1,7 dei quali fu speso in lavande gastriche per tutto il cast, mentre i restanti 300.000 dollari andarono in coriandoli.
Finite le riprese Luhrmann andò a montare a neve la pellicola nella sua cucina, assieme a El Lurido, ora direttore della fotografia. Non si sa bene cosa accadde, si sentirono solo delle forti grida in messicano, rumori di pentole e dopo 3 settimane i due uscirono a braccetto. In cucina era rimasto un pentolone pieno di un liquido grigiastro. Luhrmann affermò che era un residuo di montaggio.

A questo punto ebbe la straordinaria idea di non uscire al cinema, ma di inserire il film nel menu del ristorante franco-canadese-messicano al prezzo di "quinienta dolares".

Adam Richman decise di girare una puntata di Man vs Food in quel ristorante e ordinò quel piatto, che sarebbe dovuto essere la sfida mangereccia della settimana. Dopo il primo assaggio però le sue viscere uscirono dal corpo e decisero di dedicarsi ad attività più edificanti, come presenziare ai comizi del Movimento 5 Stelle, in prima fila. Richman si convertì al calvinismo prussiano ed ora vive in un convento di frati trappisti. Produttori di rompighiaccio.
Forse un giorno avremo sue notizie.


Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ su gentile concessione di Sharon Stone
  2. ^ assieme ad alcune delle scientificamente più interessanti colonie di batteri, molte delle quali sconosciute al genere umano
  3. ^ Purtroppo anche il 3D si arrese di fronte all'ennesimo primo piano dell'attore.


Strumenti personali
wikia