Il cavaliere oscuro - Il ritorno

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Batman finishes.jpg

Locandina equivoca del film.

Premio Oscar.png

Oscar al film di supereroi peggio realizzato.

Quote rosso1.png Io sono la resa dei conti di Gotham! Distruggerò i ponti, porterò la città all'anarchia, tutti saranno liberi avranno la loro città perché sarà in mano mia e apparterrà a loro, i ricchi saranno giudicati dai poveri, le prigioni saranno svuotate poi ci sarà la bomba e ucciderò il tizio che sa come disinnescarla moriranno tutti in cinque mesi e poi la porto in giro sui camion. Così vendicherò il tipo che mi ha scomunicato... Dio, quanto mi manca. E allora, solo allora, tu potrai morire e verrò a ucciderti dopo essere morto nell'esplosione atomica. Goditi lo spettacolo sullo schermo 11 pollici e lascia un commento. Quote rosso2.png

~ Bane, in un tipico esempio dello standard dei dialoghi del film.
Quote rosso1.png Nessuno mi prestava attenzione prima che mettessi la maschera Quote rosso2.png

~ Bane su Acne
Quote rosso1.png Bang! Bang! Quote rosso2.png

~ Anteprima di Denver[1]
Quote rosso1.png È stato Batman! Quote rosso2.png

~ Tutti ogni 10 minuti circa su qualsiasi cosa
Quote rosso1.png È geniale! Il miglior film mai fatto! Quote rosso2.png

~ spettatore anonimo su Il Cavaliere Oscuro - Il ritorno
Quote rosso1.png Io non c'ho capito un cazzo! Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Oh, grazie a Dio! Credevo di essere l'unico! Quote rosso2.png

~ Chiunque su citazione precedente

Il Cavaliere Oscuro - Il ritorno, detto anche Nolan 3: la vendetta o Il Cavaliere Oscuro 2, tanto del primo chi si ricorda? (titolo originale: "Dark Knight Rises"= "Il Cavaliere Oscuro Rise"; che non è vero perché il film è troppo emo perché qualcuno rida, ma vabbè, fosse l'unica incongruenza) è, nell'ordine, il settimo, triste e patetico film di Batman e il terzo, triste e patetico film di Batman diretto da un Cristoforo Nolano sempre più simile a Michael Bay; che, qui, arriva a superare il lavoro fatto in Inception.

Non contento di aver eliminato il senso, la recitazione e la regia dai suoi film, rendendoli così un crogiuolo[2] di effetti speciali, Nolan passa al livello successivo, eliminando totalmente la continuità narrativa e lasciando buchi nella trama delle dimensioni dell'Oceano Atlantico. Che voglio dire? Semplice, riuscireste a leggere questa parola tutto di un fiato: "Afhdiunpdoisnkjdatjnfa"? No? Beh, perché ho digitato a cazzo le lettere sulla tastiera, e lo stesso ha fatto Nolan scrivendo il copione.

Il film si è sboronamente presentato come "La fine della leggenda del Cavaliere Oscuro!" (musica apocalittica di sottofondo).

[modifica] Trama

Stop hand.png
Avvertenza:
Questo articolo contiene dettagli che potrebbero rovinarti la "sorpresa", come per esempio il fatto che

Batman non muore affatto e il poliziotto con la faccia da scemo che non si capisce bene a cosa serve diventa Robin
Beh, ormai che l'ho detto puoi anche leggere tutto...

Stop hand.png

Essenzialmente la trama del film va divisa in tre blocchi:

[modifica] La Wayne Enterprise va a puttane

La storia si svolge a Gotham[3] City (anche se sembra New York) circa otto anni dopo che è morto Heath Ledger Harvey Dent, ma nessuno nel frattempo è minimamente invecchiato. Bruce Wayne è diventato Howard Hughes e vive rinchiuso nella sua stanza a giocare a Zelda e farsela addosso. Finché un giorno non arriva la Donna-Gatto[4] e gli ruba i gioielli di famiglia. No, non quelli. Bisogna aspettare fino al secondo tempo per vederli limonare. Il buon Bruce, che apprezza l'ironia e non vede una donna da secoli, decide di rintracciarla ma, pur essendo il miglior detective del mondo (e pur vivendo in un epoca in cui una dodicenne con un cellulare può scoprire tutto di te su Google[5]) in mezza giornata scopre solo il suo nome. Nel frattempo lei gli dà il due di picche, si tiene i gioielli e gli ruba la macchina e le impronte digitali che corre subito a vendere a Bane.

Bane è... l'ennesimo psicopatico in maschera di Gotham? No, solo un terrorista che una volta ha avuto la peste e ora si crede Dart Fener. Dunque dicevo Bane usa le impronte dei pollici di Wayne per rubargli la società e mandarlo in bancarotta lasciandogli solo la casa. Senza corrente nè acqua o gas. Il film è iniziato da 30 minuti e già il protagonista fa la figura del fesso... Comunque, è bene sappiate che il nostro Brucy aveva un suo personale reattore CERN sotto l'ufficio e, siccome in questa versione Morgan Freeman ha una voce orribile, decide ora di lasciarlo in eredità a una tipa con seri problami di acne e psoriasi mai vista ne menzionata. Gary Oldman viene rapito da Bane, o meglio cade per sbaglio in un tombino e scopre che Bane è nascosto là sotto. Scappa, finisce in ospedale e solita tiritera. Alfred se ne va perché capisce che se Bruce è sull'astrico nessuno lo paga per pulirgli le mutande sporche.

In tutto questo per mettere al riparo la dignità prima che sia troppo tardi Batman si rimette il mantello e si procura il "Bat-Wing": un Hovercraft stile AKIRA, completamente fuori luogo che fa un rumore assordante e per passare inosservato nei cieli di una metropoli mentre sei inseguito dalla polizia te lo raccomando. Il nostro eroe trova Bane, che sembra soffrire di asma cronica, o forse è sfigurato o forse tutti e due... beh comunque stà male, mi seguite? E nonostante Batman abbia il solito armaturozzo e in più un tutore meccanico sulla gamba rotta con cui è in grado di spaccare i mattoni a calci (come sarebbe "Quando si è rotto la gamba?" e chi lo sà, all'inizio del film è già rotta) finisce per essere battuto con una facilità disarmante da Bane, protetto solo da una canottiera antiproiettili ed un truzzissimo bracciale di cuoio.

[modifica] Gotham va a puttane

Bane il Cavaliere Oscuro.jpg

Quest'uomo è gravemente malato e in stato di perenne agonia quanto Paris Hilton è vergine.

A questo punto chissà come Bane porta Batman in India e farfuglia roba sul distruggere Gotham, sulla cenere e sull'anarchia (il tutto al solo scopo di attirare "i giovani ribelli delle nuove generazioni" al cinema a vedere il film), dopodichè lascia Bruce nel buco e torna a Gotham in meno di un paio d'ore, fa saltare tutti i ponti, distrugge un campo da football e attiva la solita bomba (presente in tutti i film di Batman diretti da Nolan per ricordare agli Stati Uniti che c'è stato l'11 settembre) ricordandosi, nella genialità del suo piano geniale, di uccidere lo scienziato capace di disattivarla. La città e i suoi abitanti hanno 5 mesi di vita ma i militari non sbarcano a salvarli perché altrimenti la bomba (che verrà fatta esplodere comunque) verrà fatta esplodere. I cittadini sono nel caos e la città si trasforma in Lampedusa ma seguono buoni-buoni gli ordini di Bane perché altrimenti la bomba (che verrà fatta esplodere comunque) verrà fatta esplodere.

Il buco in cui stà Batman è, non a caso, il più grande dei buchi nella trama: tralasciando che viene chiamato "il peggiore inferno della terra" ed in realtà è un semplicissimo buco scavato 7 mettri al massimo nel sottosuolo dove i detenuti passano le giornate a sciallarsela, grattarsi, accoppiarsi (sono sia uomini che donne[6]) e organizzare gare di arrampicata per cercare di uscire; la cosa che davvero colpisce è che, qualcosa come trent'anni prima, Bane era stato rinchiuso laggiù, mi seguite? Bene; ora il posto è suo e ci ha sbattuto tutti quelli che gli stanno sul cazzo, ma, ripeto, NON C'È NESSUNO DEI SUOI UOMINI A SORVEGLIARLI e, nonostante ciò, va e viene da dentro a fuori come se niente fosse, entra nelle prigioni, porta televisori al plasma e si siede a fare monologhi insensati pseudo-mistici alla Nolan ricordando i vecchi tempi della prigionia. Ma nessuno che lo aggredisca.

Ignoto è inoltre come i prigionieri sopravvivano visto che non c'è nessuno ad occuparsene e a portar loro il cibo. O l'acqua. Ancora più ignoto è dove fanno la cacca?, ma in fondo quello a nessuno importa, nei film tanto non vanno mai in bagno. Senza assistenza medica o igiene, nel giro di pochi mesi Bats guarisce dalle ferite, vince la gara di arrampicata e riemerge dal buco con uno sfondo di pipistrelli che, con l'ambiente del luogo non c'entrano proprio un cazzo ma fanno figo. Appena uscito butta giù delle corde per liberare anche gli altri perché il modo migliore di combattere il crimine è far evadere in massa gente da una prigione. L'ennesima domanda sul buco dunque è... "supercarcere supersicuro con una sola uscita e se esce un tizio sono tutti liberi in massa!? Ma sei serio?".

[modifica] Tutto il resto va a puttane

A questo punto Batsy parte alla riscossa, uscito tutto cencioso e barbone da un buco in India, arriva a Gotham nel giro di uno sputo di ore prima che Bane faccia esplodere la bomba (che verrà fatta esplodere comunque), trovando anche il tempo di radersi e cambiarsi d'abito prima di presentarsi alla Donna-Gatto che, senza un come o un perché, diventa sua alleata e glie la dà. Ma non temete: non verrà mai spiegato come sia riuscito a entrare in una città che sorge su un'isola priva di ponti, il cui perimetro aereo e marino è sorvegliato dalla marina e le cui gallerie sono otturate dai detriti.

Batman si ricongiunge a Gary Oldman che è di nuovo uscito dall'ospedale e si è alleato con un'altro poliziotto frocetto con le orecchie a sventola per... aspettare il ritorno di Batman grattandosi le palle. In meno di un minuto tutti i poliziotti di Gotham ricompaiono dal nulla vivi, vegeti, puliti ed in perfetta salute dopo aver passato cinque mesi sottoterra senza cibo ne acqua. I prodi piedipiatti, completamente disarmati, marciano su Gotham fino al municipio e combattono gli scagnozzi di Bane che per l'occasione buttano via le armi e combattono ad armi pari senza nessuna ragione. Batman combatte Bane, Morgan Freeman rischia di affogare e il frocetto cerca di convincere la marina a far evaquare gli abitanti della città, ma nessuno purtroppo per lui sembra capire che se uno attiva una bomba e dice che tra cinque mesi esploderà e che non si può disinnescare allora passati i 5 mesi... la bomba esploderà perché non si può disinnescare! Non che i cittadini di Gotham siano tanto più svegli: è tutto il film che lo sanno ma se ne preoccupano solo gli ultimi 10 minuti.

Mentre il film si trasforma in Cowboys & Aliens con esplosioni a destra e a sinistra, edifici che crollano e strani dischi volanti, Batman scopre che la tizia a cui ha lasciato le chiavi del suo reattore nucleare si chiama Talia ed è la figlia del cattivo del primo film (quello che nessuno ha seguito). Lui però era convinto che il figlio fosse Bane perché nel primo flashback sul figlio di Ra's al Ghoul a interpretaro era un maschietto mentre nel secondo (che viene mostrato solo ora) la scena è la stessa ma il bimbo magicamente diventa una femminuccia. Eh, la confusione è comprensibile. La tizia attiva la bomba atomica, parla del suo passato, di come Bane l'ha aiutata a scappare dal buco rimanendo gravemente ferito (a cosa come e perché non lo sa nessuno) per poi venire salvato dalla setta di ninja di Ra's, scomunicato perché troppo brutto e, dopo la morte di quest'ultimo nel primo film diventarne il capo e vendicarlo. Voi ci avete capito qualcosa? Bene, a questo aggiungete che mentre parla con una mano accoltella Batman, in una mano tiene il telecomando della bomba, con una mano ripara la maschera di Bane rotta a cazzotti da Batman e con un'altra si lucida le labbra, Avete fatto il conto? Le mani non vengono inquadrate contemporaneamente. Ovviamente.

La Donna-Gatto investe Bane e Talia sale su un'camion al solo scopo di schiantarsi contro un muro (morale: sulla strada occorre prudenza) Batman prende la bomba e vola col suo hovercraft per farsi esplodere in preda alle sue cazzate maniaco-sadomasochistico-depressive. Il dialogo che scambia con Gary Oldman prima di partire vorrebbe essere eroico ma fa spiantare dal ridere per la pietà:

  • James Gordon:
    Quote rosso1.png Gotham dovrebbe conoscere l'eroe che l'ha salvata dalla morte. Quote rosso2.png

  • Bruce Wayne:
    Quote rosso1.png Chiunque puo essere un eroe, anche un uomo che fa una cosa semplice e rassicurante come mettere un cappotto sulle spalle di un bambino per fargli capire che il mondo non è finito. Quote rosso2.png

Gordon non aveva mai messo il cappotto sulle spalle di nessun bambino a quanto pare perché, anche dopo trenta e passa anni si ricorda dell'azione e capisce che Batman è Bruce Wayne.

Batman salva la sua amata città e muore... NO! Morgan Freeman controlla i resti del Batwing (sopravvissuto all'esplosione nucleare) e vede che c'è il pilota automatico, capendo dunque che, anche se nella scena finale lo si è visto chiaramente salire sull'aereo, decollare e pilotarlo; Batman non era a bordo. Oppure c'era ma si è paracadutato giù (scampando al raggio plurichilometrico di un'esplosione nucleare) fattibile no? Potevano lasciare il dubbio, ma no: si è proprio salvato, è a Firenze con la Donna-Gatto a mangiare un dolcetto con panna e fragole. La classe non è acqua.

Intanto il poliziotto frocetto riceve in eredità la Batcaverna anche se lui e Batman si conoscevano da soli 100 dei 165 minuti che dura il film, e diventa Robin. Fine.

Dopo i titoli di coda compare la logica, la quale afferma: "Scusate il ritardo, in tangenziale c'era coda, dunque... mi sono persa qualcosa?".

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Personaggi

Non convinto che la sceneggiatura bastasse, nel disperato tentativo di renderlo a tutti gli effetti "il peggior film di supereroi mai realizzato", Nolan si è prodigato per far si che ogni attore fosse imbruttito il più possibile. Di seguito è illustrato come:

  • Batman: viene mostrato come un sudicio barbone zoppo e cencioso per la maggior parte del film.
  • Alfred: è diventato obeso e a fatica articola le parole.
  • Morgan Freeman: ha un nuovo doppiatore osceno; più roco e incomprensibile della stessa voce di Batman. Cosa non facile...
  • Bane: è il gemello di Hannibal Lecter. Sfigurato (forse) dopo orribili torture... ma solo alla mascella e magari in fronte perché il resto del suo corpo è immacolato. Ha perfino le sopracciglia, che in genere è la prima cosa che ti strappano torturandoti. Oltretutto è alto 1,70 e deve sembrare un gigante rispetto a Christian Bale (1, 83). Per rimediare al trascurabile dettaglio quando combattono lo fanno SEMPRE su dei gradini con Bane in alto e Batman in salita e se devono discutere non vengono mai inquadrati assieme o Batman è sdraiato[7].
  • Catwoman: ha degli occhi ENORMI, proporzionabili alla bocca di Julia Roberts, i capelli lustrati a sputo di cammello ed il riesumato costume anni '70 della serie TV. Un paio di occhiali-orecchie da gatto, concludono l'opera.
  • Gary Oldman: passa metà del film intubato, ma non è una novità...
  • Talia: inquadrata costantemente in primo piano e struccata di modo da risaltare il brufolo in fronte stile Buddha, anche non volendo è lì che ti cadrà l'occhio.
  • Robin: Faccia da scemo, orecchie a sventola e ruolo inconsistente insomma... è l'unico personaggio a somigliare alla controparte fumettistica. Insignificante, ma almeno non è un moccioso.

[modifica] Commenti sul film

Quote rosso1.png Mitico Nolan! Finalmente un regista che osa! Il genio è arrivato addirittura a uccidere il personaggio che gli ha dato più successo! Mai visto un tale atto di coraggio nel mondo del cinema, mi è piaciuta soprattutto la parte in cui si scopre che Bruce è ancora vivo. Quote rosso2.png

~ Luca Giurato.
Quote rosso1.png Ka-Pow! Bang! Thud! Booom! Quote rosso2.png

~ Il corriere della sera.
Quote rosso1.png Hulk spacca! Quote rosso2.png

~ La repubblica.
Quote rosso1.png Bane è troppo puccio! Ma dov'è Joker? Quote rosso2.png

~ La Gazzetta delle Fangirl

[modifica] Curiosità

Bane e Talia al Ghul.jpg

Ma cos- non è possibile, da quanto è uscito il film? Un mese?!.

  • Non c'è il Joker. Quindi, le fangirl possono anche evitare di andare a vederselo.
  • Però c'è ancora lo spaventapasseri anche se a nessuno importa.
  • Bane, che, a detta del film, dovrebbe essere sfigurato-malato o comunque in qualche modo deforme, a torso nudo ha la pelle liscia come il culetto di un bambino (più di Talia, comunque).
  • Questo film non diventerà famoso come il primo, non perché meno bello, ma perché non è morto nessuno di importante[8].
  • In compenso in rete ci sono già le fanfiction BanexTalia. Vedere per credere.
  • La morale del film è: lo spettatore non fa più attenzione a quello che accade sugli schermi.

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Qualcuno forse ha un po' esagerato con le esplosioni nel film precedente eh?!
  2. ^ Ho sempre apprezzato la parola "crogiuolo", non la si usa mai quanto si dovrebbe!
  3. ^ A proposito, qualcuno ci ha mai fatto caso che spezzando il nome della città diventa Got-Ham (letteralmente: "Avere prosciutto")?
  4. ^ No, non Catwoman, nessuno la chiama mai così in tutto il film, quindi non è lei!
  5. ^ Citazione presa dal film!
  6. ^ Evitando così l'aspetto peggiore delle prigioni.
  7. ^ Su coraggio, rispulciatevi il film, è proprio così!
  8. ^ Che poi "importante" è una parola grossa: non lo sapeva nessuno chi fosse Heath Ledger prima che morisse...



Strumenti personali
wikia