Il buono, il brutto, il cattivo

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Andreabocelli
ATTENZIONE!
DISTACCAMENTO DEI BULBI OCULARI!

Gli incauti spettatori che decidono di vedere il seguente film sappiano che esso è stato VIETATO dalla Convenzione di Ginevra per la sua inguardabilità!

Gorillaz
Nota disambigua Oops! Forse cercavi La versione rimasterizzata?
Ripresa di occhi con gatto

Un'elaborata ripresa fra il buono, il brutto, il cattivo e il gatto.

Quote rosso1 Quando cerco qualcuno lo trovo sempre. Per questo mi pagano. Quote rosso2

~ Il cattivo mettendosi lo scouter di Vegeta
Quote rosso1 I tipi grossi come te mi piacciono, perché quando cascano, fanno tanto rumore. Quote rosso2

~ Il brutto su Giuliano Ferrara
Quote rosso1 Vedi, il mondo si divide in due categorie: chi ha la pistola carica, e chi si veste da Zorro. Tu ti vesti da Zorro. Quote rosso2

~ Il buono rivolgendosi al brutto
Quote rosso1 ROAAAAAAAR!!! Quote rosso2

~ Sergio Leone durante la direzione del film
Quote rosso1 EHHI BIONDOOOO! LO SAI DI CHI SEI FIGLIO TUU?! SEI FIGLIO DI UNA GRANDISSIMA PUTTTAAAAAAHHH!!! Phhuaa phhuaa phhuaa... Quote rosso2

~ Tuco, detto il Porco, o detto il Brutto, manifestando la sua sincera stima nei confronti del Buono, detto il Biondo, specialmente nei confronti della madre del biondo
Leone1

Il regista osserva pensieroso le riprese del film.

Il buono, il brutto, il cattivo è un film diretto da Sergio Panthera Leo nel 1966. Famoso nel campo dei documentari sugli armadilli per le sue introspezioni psicologiche, negli anni è diventato uno dei più celebri film del genere Spaghetti all'amatriciana-western .

[modifica] Introduzione

"Il buono, il brutto, il cattivo" fa parte della Trilogia della rupia portoricana, un'acclamata trilogia di film basati sulla presenza dell'Uomo senza pene.

Nel film però si ha una svolta rispetto ai due precedenti: il numero dei protagonisti cambia passando da 12000 (il regista li aveva ritenuti un po' troppi) a tre, che, si sa, è il numero perfetto. Un altro cambiamento è rappresentato dall'irruzione della storia ufficiale, sotto la forma della sanguinosa Guerra della pasta .

[modifica] Trama

Stop hand
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Una volta avevo un criceto di nome George che lesse la trama di "Bianca e Bernie nella terra dei Borghezio" prima di vedere il film e si suicidò. Quindi fate attenzione, non voglio avere altre morti pelose sulla coscienza.

Tucano

Ecco un'immagine di Tuco.

Il film narra la storia di tre ex carcerieri di Guantanamo che durante la Guerra della Pasta Americana si mettono ad inseguire un carico di cocaina di ottima qualità scomparso. Il primo personaggio che viene presentato è Taco Benedicto Pacifico Juan Maria Ramirez De la Vega Andale Andale Arriba, noto anche come Il brutto per via degli enormi brufoli che gli ricoprono la faccia; si tratta di un criminale pluri-ricercato per via di numerose violenze sessuali ai danni di indifesi scoiattoli, incitamento alla prostituzione delle cernie, bigamia (fortunatamente con femmine umane), rapina a mano armata, omicidio plurimo, strage, associazione a delinquere, traffico di stupefacenti e guida di cavallo in stato di ebrezza. Taco ha una società con Il buono (interpretato da Clint Foresta dell'Est ), soprannominato "Il biondo" per via dei suoi capelli perennemente ossigenati. All'inizio del film Il Buono salva Taco da morte certa per mano di un gruppo di Guardie svizzere agguerrite; i due iniziano così a viaggiare insieme, dividendosi il bottino delle continue rapine ai fondi pensione degli anziani della zona. Contemporaneamente viene introdotto il terzo protagonista: Il cattivo, chiamato anche "Sentenza di secondo grado"; un agente della guardia di finanza spietato, capace di far sputare la grana anche al più ostinato evasore fiscale , il quale, venendo a sapere del carico di droga , si mette subito in marcia per punire i contrabbandieri.

La società fra il buono e il brutto si scioglie però quando i due si ritrovano a dover decidere chi mangerà il lecca lecca rubato ad un bambino . Tra i due comincia così un litigio e il brutto decide di lasciar l'ex-compagno a morire di sete e di fame fra le dune del deserto di Palermo . Il biondo, però, riesce a salvarsi bevendo liquidi corporei di emergenza e mangiando viaggiatori di passaggio . Nel frattempo i due riescono a venire a conoscenza tramite una soffiata dell'esistenza del carico di droga e decidono così di ricostituire la società e di partire alla ricerca.

Triello

La drammatica scena del triello finale.

Il buono il brutto il cattivoTriello

Un'altra drammatica scena del triello. Si noti come Tuco tenga gli occhi aperti come un essere umano normale. Immagine intellettualmente offerta da Wikipedia.

In seguito Taco decide di portare il quasi morente compagno al più vicino monastero di Scientology , dove gli vengono applicate le cure necessarie a salvargli la vita (precisamente una dieta a base di activia e di nutella iper-concentrata). I due, prima di ripartire, decidono di travestirsi da ROM di periferia, nella speranza di non essere notati. Sfortunatamente per loro, da quelle parti l'influsso malefico del Senatùr è potente e così i due vengono catturati da uno squadrone leghista.

Sentenza di secondo grado intanto si è unito ad uno degli squadroni leghisti della zona ed è diventato addirittura sergente (merito per aver bloccato un gippone carico di pugliesi proveniente dalla Terronia ). Ha così modo di incontrare nel campo base leghista (un postaccio nei pressi di Brescia ) gli altri due protagonisti. Il cattivo, che conosce la storia della droga ma non sa i dettagli, decide di torturare Taco affinché riveli qualche dettaglio; dopo 4 ore di visione forzata dei Teletubbies , Taco confessa ciò che sa. Così Il cattivo parte alla ricerca del tesoro, ma non ha ancora fatto i conti col Buono, che riesce a salvare Taco prelevandolo con un elicottero della forestale, uccidendo anche i leghisti ai comandi del Cattivo.

La ricerca prosegue, e sulla strada il Buono e il Brutto hanno modo di far saltare in aria qualche allegra fattoria della zona; senza un valido motivo, ma si sa, è la guerra. Finalmente i tre protagonisti arrivano al cimitero dove è nascosta la droga e lì si svolge una furiosa battaglia: il Cattivo inciampa sulle sue scarpe coi tacchi alti, andando a fracassarsi la testa su di una pietra tombale e cadendo in una fossa aperta dove viene farcito di piombo dal Buono, che si gode la scena masticandosi l' ennesimo sigaro Cubano; il Brutto usa il supertelecomando dei trucchi di GTA, ma riceve solo un lanciafiamme scarico. Alla fine i due, stremati, decidono di dividersi una parte della cocaina con un bel bicchiere di Tavernello, ma quando il buono fugge con l' altra metà della merce, dopo aver legato il Brutto, si prende gli auguri di questo (Ehi Biondo! Lo sai di chi sei figlio tuuu? Sei figlio di una grandissima Putaaaaaaaaaaaaaaaaana! WAAAA WAAAA WAAAA...) .

OKAY
Spoiler
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Protagonisti

[modifica] Il Buono "Joe il biondo"

Interpretato da Clint Eastwood , questo personaggio presenta la caratteristica espressività comune a tutti i personaggi di Eastwood: quella di un sasso. Rappresenta un personaggio stereotipato dei film western : L'uomo senza pene. Un personaggio silenzioso, che dice tre parole a film; riservato, di cui non si sa niente se non che è senza pene ; un individuo pericoloso per lui e per il suo criceto; ma soprattutto, un accanito fumatore di sigari, capace di fumarne anche 57 al secondo.

Wikiquote
«...»
(Il Buono su qualsiasi cosa.)

[modifica] Il brutto "Taco"

Tizio idiota

Il brutto scopre il tesoro nascosto.

Un criminale con numerose taglie sulla testa, ricercato dai carabinieri e dal Moige per circa 2700 reati. Goffo e logorroico, fa di tutto per cercare di migliorare la propria miserabile condizione, ma in realtà non fa altro che rimediare un sacco di mazzate. Praticamente qualsiasi essere umano vivente da Pechino a Barcellona ha avuto l'occasione di pestarlo. All'inizio del film tenta inutilmente di uccidere il Buono; ma il suo tentativo fallisce poiché è risaputo che solo Nonna Papera in persona può ucciderlo.

Una volta ritrovato il carico di droga muore per overdose; si sniffa infatti tutta la sua parte in meno di 0,4 secondi.

Wikiquote
«Chi mi frega e poi non mi ammazza, vuol dire che non ha capito niente di Taco. Invece chi mi frega e poi mi riempie di botte ha già capito qualcosina di più.»
(Il Brutto dopo averle prese da un gruppo di Boy Scout .)

[modifica] Il Cattivo "Sentenza di secondo grado"

In diritto, la sentenza è il provvedimento di un giudice con il quale viene definita, in tutto od in parte, una controversia tra due o più parti processuali.

Nel film, invece, si tratta di un assassino spietato, un finanziere incorruttibile, abilissimo nell'uso della sua sparachiodi automatica. Non si ferma di fronte a niente e nessuno pur di raggiungere il proprio scopo: denunciare il traffico illecito di sostanze stupefacenti . Di lui si sa poco, tranne che ha avuto modo di combattere assieme ai leghisti nella lotta contro i mafiosi terùn ; voci dicono che nello scontro sia perito anche il suo cammello personale.

Wikiquote
«Non basta una corda a fare un impiccato. Ci vuole anche l'impiccato stesso»
(Il Cattivo parlando di ovvietà banali.)

[modifica] Colonna sonora

La musica del film è diventata negli anni un'icona nel campo della house trans-oceanica. Composta dal famoso Ennio Mozzicone, compagno di bevute del regista, è caratterizzata dall'uso di suoni inconsueti come spari, fischi, yodel, scoregge e gemiti di cani schifosi assassini. La musica si combina perfettamente con le scene del film, riuscendo a creare alla perfezione quell'atmosfera da rissa da bar di periferia. Grandi gruppi come i Finley o i Cannibal Corpse hanno in seguito ripreso alcune delle melodie più famose.

Segue un elenco delle colonne sonore:

  • Il buono, il brutto, il cattivo
  • Il tramonto Hawaiano
  • Il (piano)forte
  • Il deserto dei Tartari
  • La carrozza del Fantasma Formaggino
  • Marcella
  • La storia di un agente dell'Interpol
  • Marcella senza speranza
  • Morte di un commesso viaggiatore
  • L'ecstasy dell'oro
  • Il bidello

[modifica] Materiale supplementare

Original video
Ennio Morricone in realtà è stato piazzato nello staff a seguito di un "reimpasto" causato da un momento di crisi del regista; all'origine era Tommy Wiseau a selezionare i brani per la colonna sonora.

[modifica] Voci correlate



Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo