Il Primo Re di Shannara

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Dragonheart
Attenzione!

Questo articolo contiene Fantasy

Quindi potrebbe indurre il povero lettore a vestirsi da elfo e dare al proprio datore di lavoro spade magiche giocattolo, ad allevare draghi di peluche o a leggere l'intera collezione di libri di Terry Brooks 10 volte. Una volta un ingegnere plurilaureato ha letto questo articolo, ora è diventato un cosplayer di Saphira

Anello
Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche La spada di Shannara


[modifica] Trama

Castello di riposo

La Fortezza di Paranoia in tutta la sua maestosità

Ovvero: La spada di Shannara - Come tutto ebbe inizio è il prequel della storia. Infatti, dopo il grande successo[citazione necessaria] della saga di Shannara, il buon Terry sentì il bisogno di narrare le origini della storia.


Il protagosnista è dunque Jerle Shannara, il leggendario Re degli Elfi, che con la sua Spada aveva sconfitto Il Signore degli inganni, anche se in realtà non solo non era il Re degli elfi, ma una volta diventatolo non riesce a sconfiggere proprio nessuno.


Ma andiamo con ordine: tutto ebbe inizio quando le razze fondarono al centro delle quattro terre un grande ospizio dove rinchiudere i vecchi pazzi. Questo posto fu chiamato Paranoia, e fu riempito di milioni di copie della settimana enigmistica, di riviste di medicina e di libri gialli. Purtroppo, per un errore successivamente attribuito alle Poste Italiane, vennero recapitati a Paranoia anche moltissimi libri sulla magia. Dapprima l'errore non portò danni eccessivi. Anzi, parecchi nipotini erano contenti di andare a trovare i loro nonni, e vederli far comparire dal nulla le caramelle in tanti modi simpatici.

Druido

Un Druido mentre prepara una potentissima lozione anti alopecia

Ma la situazione ben presto degenerò. I pensionati infatti cominciarono a sentirsi speciali: con la loro saggezza mista alla magia cominciarono a pretendere ben altro che il posto a sedere sull'autobus. Cominciarono a chiamarsi Druidi e decisero di impicciarsi nelle questioni delle nazioni. Uno di loro, il Druido Brona studiò così a fondo la magia nera da perdercisi dentro, e non riuscì ad uscirne neanche con una di quelle torce che compri a un euro dai cinesi e si ricaricano agitandole. Fu così che divenne il terribbbile Signore degli Inganni e sterminò gli altri Druidi.

Fortunatamente il Druido Bremen era attento e pronto, e prima ancora che Brona ebbe il tempo di dire <<Ai miei tempi...>> aveva già pianificato un piano per sconfiggerlo: costruire una spada magica in grado di rivelare la verità, fare gli oroscopi e affettare il prosciutto. Tutto ciò richiedeva solamente il sacrificio degli ultimi due druidi rimasti e di un migliaio di soldati.

Silentebacchetta

Bremen ha un'idea!

Una volta che l'arma fu ultimata, Bremen la affidò al giovane Jerle Shannara, che nel frattempo era diventato re per la sfortunata morte di tutti gli altri eredi al trono prima di lui. Questi non doveva fare altro che brandire la Spada contro il Signore degli Inganni, che avrebbe così visto la verità su se stesso: un inutile vecchio abbandonato in un ospizio e campato anche troppo rispetto alle aspettative. Questo, e la notizia della chiusura della serie tv del Tenente Colombo lo avrebbero distrutto. Ma purtroppo Jerle non ebbe la forza, e Il Signore degli Inganni venne sconfitto ma non distrutto.


[modifica] Articoli correlati

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo