Il Moralizzatore

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Vis chem choke
ATTENZIONE
Poteri paranormali.
Consultare con cautela.
SpidermanX


Segnale di pericolo
ATTENZIONE:

Il soggetto descritto suscita ODIO PROFONDO
la vostra testa potrebbe esplodere per la rabbia

Testa che esplode dal film Scanners
Il moralizzatore

Sì, sta guardando prorpio te, <tuo nome>. Scappa, prima che ti insegua e cominci a romperti i coglioni.

Quote rosso1 Pentiti... Quote rosso2

~ Il moralizzatore su tutto.
Quote rosso1 Pentiti... Quote rosso2

~ Il moralizzatore due secondi dopo.
Quote rosso1 Hai rotto le palle coglione, vattene a fare in culo, vai a rompere a qualcun'altro invece che a me... Quote rosso2

~ Tipica reazione di una vittima del moralizzatore.
Quote rosso1 Hai fatto una cosa grave, una cosa a cui mal si rimedia... Quote rosso2

~ Il Super Menestrello nelle sue incredibili doti canore[l'ha detto mio cugino].


Il moralizzatore, detto anche Il supereroe de Le iene, meglio noto come Il Cacacazzo, è un supereroe[citazione necessaria??]. Ed è purtroppo l'unico supereroe che esiste nella realtà e inoltre è l'unico supereroe che non si attrae l'ammirazione della gente dal momento che, ad ogni sua impresa, dopo soli cinque secondi, la gente vorrebbe schiacciarli le palle sotto un rullo compressore.

Biografia

Il super menestrello

Il Super Menestrello ti canterà una delle sue adorabili serenate.

Quando era ancora nell'utero della madre, venne attaccato dal virus "Sfracellus Pallae" dal momento che era stato fecondato con uno spermatozoo piuttosto pesante. A causa di quel malessere, il braccio destro si sollevò di 90° e fece assumere all'indice una posizione sentenziosa. Naturalmente non si smosse mai da quella posizione e incominciò a rompere il cazzo a tutte le sostanze nutritive che si avvicinavano al feto. Queste ultime, disperate, cercavano di essere sempre più avvelenate per uccidere quel rompiballe il nostro eroe, che però traeva sempre più forza. Dalle radiografie, i medici si accorsero di tale malformazione del bambino e cercarono più volte di convincere i genitori ad ucciderlo, dato che da adulto avrebbe portato inevitabilmente una quantità indescrivibile di odio. Però i risultati furono sempre negativi dal momento che tutti i veleni che vennero utilizzati per neutralizzarlo si suicidavano appena sentivano un vagito del piccolo.

Venne fuori un bambino bruttissimo: aveva una faccia raggrinzita per l'espressione tipica di uno che ha schiacciato la merda con delle scarpe nuove appena comprate, una lunga barbaccia ispida, degli occhiali da sole e, immancabilmente, il braccio piegato di chi vuole fare delle pallosissime prediche ad un onesto cittadino che vaga per la città. La sua prima parola pronunciata fu:"Pentiti".

Infatti, i suoi genitori si pentirono ben presto. Il piccolo, vestito da impresario delle pompe funebri, cominciò subito la carriera. Decise quindi di preparare il suo curriculum e spedirlo alla redazione di Mediaset. Paolo Kessisoglu in persona accolse quest'uomo sfortunato, lo portò a Ilary Blasi per fargli un provino ma poi si ricordò che la moglie di Totti non sapeva l'itagliano. Si guardarono negli occhi e sorrisero: avevano trovato l'uomo con i requisiti giusti per lavorare nella loro organizzazione governativa, I.E.N.E., il cui unico compito era quello di moralizzare la gente. Il nostro eroe venne subito convocato e incominciò a lavorare con l'identità del mite[1] Filippo Roma. Di giorno sfrangiapalle , di notte pure.

Uomo terrorizzato

Una vittima del moralizzatore.

Il Super Menestrello

Data la grande mania di non farsi mai i cazzi suoi, il nostro supereroe[citazione necessaria??], mentre si addentrava nel laboratorio del Dr. Male, vide un trasportatore di materia istantanea. Intanto, nel Rinascimento a Firenze, un giovanissimo Ezio Auditore, dopo aver massacrato di botte una serie di templari senza alcun motivo, incontrò un menestrello che incominciò a strimpellare con un mandolino solo con lo scopo di fregarsi qualche soldo. Il giovinotto cerco di liberarsene ma il suo aguzzino lo seguì pure sulla cupola del duomo. Disperato, Ezio decise di buttarsi nel vuoto, ma in quel mentre il rompipalle venne teletrasportato nei giorni nostri. Incontrò subito il moralizzatore e, dato il loro grande amore per la giustizia[2] decisero di operare insieme per il bene della terra.

Voci correlate

Note

  1. ^ Ma anche no
  2. ^ Sempre se la rottura di coglioni può essere definita come giustizia


Ominowide4yw5sk

Attenzione: L'Omino Sentenzioso ha emesso la sua sentenza!
Un qualsiasi disaccordo con l'omino sentenzioso verrà sentenziato a morte.
Si consiglia di chinare il capo e sottomettersi alla sua infinita saggezza.
La mia sentenza è:
PENTITI
L'Omino Sentenzioso

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo