Il Club della Magia!

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Ragazzina anime scioccata.gif
ATTENZIONE!!!
La visione prolungata di questa pagina può causare effetti collaterali quali epilessia, voglia di pilotare robot giganteschi, di lanciare onde energetiche e di spiccare il volo lanciandosi dalla finestra.


Il Club della Maggia! Il Club della Maggia! (Maho Tsukai kai kai) è un anime composto da 6 episodi in OAVì e da 15 episodi in serie TVì. Ne sono stati anche tratti uno shonen manga, uno shojo manga, un hentai manga, uno yayoj manga e uno joho comic. L'autore della serie è il regista Jun'ichi Satō insieme agli sceneggiatori Akinori Endo e Chiaki J. Konaka, mentre J.K. Rowling non è accreditata.

Il Club della Magia-2 tizi ambigui.png

Il fiero protagonista maschile fa un cenno solenne al garbato pubblico, mentre il suo virile attendente scruta severamente l'orizzonte.
...
Possiamo serenamente concludere che anche Harry Potter è meglio di costoro!

[modifica] Introduzione

Un'astronave compare sullo schermo, ma non si sente nulla. È andato via l'audio? Intanto, l'astronave si avvicina alla Terra. Ma non era un anime di magia? L'astronave è gigantesca. Le armi satellitari fanno fuoco contro il vascello alieno, ma un raggio le vaporizza. Parte l'audio e lo spettatore capisce che non si sente niente perché nello spazio nessuno può sentirti urlare, e ormai l'astronave è entrata nell'atmosfera. Ed è troppo tardi.

Alieni in lingerie-Il Club-della-magia.png

I misteriosi, indecifrabili alieni.

Ardimentosi piloti, cacciatorpedinieri, corazzate e portaerei partono all'attacco del trottolame vario prodotto dall'astronave, ma anch'essi vengono vaporizzati. Buon per loro che gli extraterrestri non disintegrano gli esseri viventi (e, buon per noi spettatori, neppure i loro abiti).

Lo spettatore conclude: la Grande Invasione Aliena è cominciata. Cosa sarà della Terra?

Parte la sigla: maghette in abiti succinti si dimenano allegramente al suono dell'allegra musichetta: "Credi ai tuoi soogni hoo ho hoo ho".

Lo spettatore pensa: "E ora? Questo che c'azzecca?" (e gocce di sudore gli solcano la fronte). Lo spettator rilegge l'etichetta sul contenitor. Titolo: "Il Circolo della Magia". E allora, che ce fanno gli alieni? Nun ce capisco niente! *sob*

Finisce la canzoncina: al molo, sulla riva del mare, due bizzarri individui con il cappello a cono (nero) e le scope in mano, stanno in attesa. Due individui entrambi maschi. Li osservi meglio e concludi che il più alto è una ragazza. Appena parla con il suo vocione languido:

  1. cambi di nuovo idea
  2. cominci a sudare freddo...

[modifica] Trama

Gli alieni arrivano sulla Terra. Una grande campana di bronzo coperta di sudoku e scritte ingiuriose sta sospesa sul mare di Tokyo avvolta dentro nuvoloni.[1].

Il giovane presidente del club di magia di una scuola locale ha deciso: usare la magia per combattere gli alieni. Ma il protagonista della storia non è lui, ma la graziosa maghetta imbranata!

E gli alieni? Sono misteriosi, silenti, incomprensibili e scrutano interessati l'umana civiltà.

[modifica] Personaggi

Bacchetta magica del Club della Magia.gif

La bacchetta magica usata dai personaggi.
No comment.

  • Takao Takkinanakura Takakura: un incrocio malriuscito tra Harry Potter e Ataru Moroboshi. Del secondo ha la libidine ma gli manca la grande vitalità. Del primo, ha gli occhiali e i capelli scuri, ma, anche qui, gli manca l'essenziale: il Marchio del Destino.
Non si sa come, è entrato in possesso di alcune bacchette magiche di forma peculiare (vedi immagine a lato). Allo scopo di farsi più quante ragazze può, ha fondato il club di magia della scuola. Il solito animeboy che sbava di fronte a una bella ragazza. E poi perde sangue dal naso. In quantità copiose. E poi sbavazza, di nuovo. Eccetera. Nulla di originale, insomma. Le sue ovvie fantasie vengono mostrate allo spettatore, a uso fanservice.
Campana 2.jpg

L'inquietante campana[2] aliena aleggia su Tokio.

(Immagine di repertorio)

  • Draco Ayanojyo Aburatsubo: l'amico catoblepa, il simpatico ambiguo[3]. Molto più bello del corrispettivo rowlinghiano, è innamorato follemente di Takao[4]. Sa usare discretamente la magia[5], e vola con stile sulla scopa, non a cavalcioni ma sdraiato languidamente. Lancia in continuazione occhiate dolci e sospiri al suo amico Harry Takao. Ma non si dimentica di fare allegramente allusioni pesanti, quando necessario!
Fa parte del fanservice? Certo! Tutto qui fa parte del fanservice! Tutti tranne Takao.
  • Sae Sawanoguchi: la protagonista! È una ragazzina graziosa, energetica e imbranatissima. Animegirl classica, insomma. È lei che possiede il Marchio del Destino: la ghiduglia, detta in giapponese Naruto, un simbolo del caos. Possiede anche l'Orsetto Babbi.
Poteri magici: enormi ma pesanti. Se la magia degli altri è un'utilitaria, la sua è un TIR: ha difficoltà di avviamento, due giri di chiave invece di uno solo, attendere il riscaldamento. Lei si scoraggia sempre e pensa di essere un'imbranata, ma quando la sua magia parte, è un treno inarrestabile.
Ha anche le Origini Segrete! Da bambina si perse in una foresta oscura, chiese aiuto e comparve l'Orsetto Babbi (non scherzo!)[6]. Con una tecnica ninja di moltiplicazione, l'orsetto si dodecuplicò e si mise a fare un'allusiva danza propiziatrice. Infine si rivelò con il suo vero aspetto: Gandalf il Bianco. Da allora Sae ha poteri magici, ma lo ricorda solo in sogno.
Innamorata persa di Harry Takao. Anche qui uno si potrebbe chiedere cosa ci trova, ma è più chiaro: la poverina è la classica animegirl complessata, un'insicura che sta ricevendo montagne di elogi dallo pseudoprotagonista di turno, e lo ricambia con amore e devozione illimitati... blablabla...
Fan service? Ha la sua brava scena nello spogliatoio...
  • Nanako Nakamiritusbo. Altra ragazzina. Amica del cuore di Sae. Tipa sportiva. Prima scettica nei confronti della magia; dopo dieci secondi, già la ritiene pericolosissima (dopo aver sfrecciato a 200 km/h alla quota di 100 m). Cerca di convincere Sae a uscire dal club. Alla fine cambia idea, le piace troppo Draco anche se questo le spiega pazientemente la sua situazione...
Akane Aikawa-Il-Club-della-Magia.png

Akane Aikawa ha talento ma non si applica abbastanza...
(Stiamo parlando della magia!)

  • Akane Aikawa: bella, languida, eterea fanciulla, il suo aspetto fa pensare a Luna Lovegood, ma la sua propensione a scagliare allegre maledizioni ne farebbe una Serpeverde, anzi una Serpazzurra. Se la magia di Takao è un'utilitaria e quella di Sae è un TIR, la sua è una moto, una Kawasaki ad avviamento a freddo, in grado di arrivare dappertutto, di fare acrobazie, di saltare. Negli scacchi, il suo pezzo è il cavallo. Akane è la più abile, esegue le magie come respirare, tira fatture che neanche Sadako e riesce persino a leggere i pensieri degli alieni. Le vittime delle sue improbabili maledizioni si mettono anche a roteare vorticosamente prima di esplodere.
Peccato che la magia non le interessi...
Fan service? L'alieno che la aggredisce sotto la doccia tipo "Psycho".
  • Mizuha Miyama: la prosperona di turno, comunque fa l'antipatica e si becca subito una maledizione di Akane che le fa "spuntare un fiore in bocca". E il dentifricio non c'entra.
Contributi al fanservice? BOING, BOING, BOING...
Tette galleggianti.gif

Un esempio di fanservice, giusto per chiarirne il significato ai non bilingui (ed evitare cali di attenzione nel lettore).

  • Alieni: incomprensibili, silenziosi, inesorabili nonché totalmente incasinati dagli incantesimi di Sae, che trasforma prima un'astronave nel peluche gigante dell'orsetto Babbi e alla fine la campana in un gigantesco albero di mar ciliegio.
Cosa vogliono? Cosa cercano? Cosa pensano? COSA SONO?[7]
Contributi al fanservice? Ah... beh... Takao materializza un reggiseno addosso a un drone... Fate voi...

[modifica] Storia (OAV)

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Una volta avevo un criceto di nome George che lesse la trama di "Bianca e Bernie nella terra dei Borghezio" prima di vedere il film e si suicidò. Quindi fate attenzione, non voglio avere altre morti pelose sulla coscienza.

Prologo: viene mostrato l'inizio dell'orrida invasione, come descritto sopra. Il prologo va ripetuto per le prime 3 videocassette. La parte migliore della storia. Ah, gli eroici aviatori!

[modifica] Episodio 1

Prima incursione, tre scope disintegrate, un drone tramutato in scopa, Sae atterra in testa a Fox Mulder. Intanto, una sonda aliena a forma di trottola si aggira per la città, attraversando la folla ma rispettando i semafori.

[modifica] Episodio 2

Come far chiudere hogwarts.jpg

Non tutti possono permettersi una sede di questo genere.

Dove vediamo che la sede del Club di Magia è un cesso (sì, sta nelle toilette) e perché. Incontriamo la bella Akane e prendiamo atto del suo uso disinvolto della magia (e del club della magia[8]). Veniamo interessati alla magia. Primo cenno alle Origini Segrete di Sae.

[modifica] Episodio 3

Un alieno vuole rapire Akane. Per salvarla, un benintenzionato Mulder atterra malamente. Sae riesce a fare fuoco con una magia più forte di Voldemort e salva la giornata.

[modifica] Episodio 4

Tutti al maree, tutti al maree...
Episodio al mare. Ce n'è sempre uno così. L'alternativa è l'episodio alle terme.

[modifica] Episodio 5

Sae rapita (finalmente!) dagli alieni.
Fox Mulder interroga Akane che da medium si fa in due, una rossa e una azzurra.
Takao distrugge una sonda aliena con un vecchio bastone. Sì, prende l'alieno a legnate e quello si rompe. Un mito che cade.

[modifica] Episodio 6

Cambio! Il teletrasporto magico funziona male, così Sae finisce fuori dall'astronave ma gli altri maghi (e Fox Mulder) finiscono dentro. Gli Alieni sono sempre più confusi. Vediamo l'astronave un profluvio d'ingranaggi e di ruote e di rotelle e un mucchio di pistoni e cicalini e di mulini e manichini e giostre che girano, rullano, roteano e trimpellano... Sae si mette in moto, chiede l'help all'orsetto Babbi, recupera le sue Origini Segrete, disegna un grande cerchio Guruguru e fa sparire l'astronave in un tripudio di miccette, mentre una scritta luminosa compare in cielo e a gran coronamento un immenso albero di canfora compare dal nulla e stende la sua benefica ombra sulla città.

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Influenze e riferimenti culturali

  • Harry Potter: magia, occhiali, adolescenti al primo amore, coinvolgimento dei civili in tutta 'sta roba, ecc.
  • Sailor Moon: magia, maghette, adolescenti al primo amore, coinvolgimento dei civili in tutta 'sta roba, ecc., ambigui, pupazzetti magici .
  • Laputa: la gigantesca "cosa" che sta sospesa su un paese; droidi volanti dal design retrò; megamacchine volanti fatte di mattoncini di lego decorato con sudoku; trasformazione della super-mega-astronave in albero. (È proprio così).
  • Kiki Delivery's Service: volo incapacitato su scopa; le paglie della scopa che si spettinano e si sfrogagliano prima della partenza, mentre la maghetta concentra la Forza; la famigerata bicicletta volante dell'inizio[9]
  • Nonciclopedia: tutto quello che avreste voluto vedere in Harry Potter e non avete osato chiedere: magie denudanti, Draco che fa gli occhi dolci a Harry e si mette a gemere in sua presenza, Harry Potter e Sailor Moon, Harry Potter contro i Borg, ecc.
Un attimo! "Il Club della Maggia" è del 1996, Nonciclopedia del 2005! Dato che l'anime è pressoché sconosciuto, dobbiamo immaginare un contatto comune, come l'emersione dall'inconscio collettivo di Jung, o, in alternativa, un viaggio nel tempo![10]

[modifica] Voci correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Chiaro plagio da "Laputa" di Hayao Miyazaki.
  2. ^ Un'altra campana, dopo quella di Jeeg Robot. Ci sfugge il senso di questa fissa nipponica per le campane.
  3. ^ Figura ormai ricorrente negli anime... Anche tra i "buoni".
  4. ^
    Wikiquote.png
    «E chissà perché. Con il suo aspetto e i suoi modi potrebbe trovare di meglio!»
    (Una fungirl)
  5. ^ Non siamo ancora al terzo lato della Forza. Un autore che ha sfruttato questa possibilità è stato Grant Morrison, con il personaggio di Lord Fanny. Morrison si richiama a Vladimir Propp, secondo il quale lo sciamano invertito in alcuni tradizioni era intermediario tra gli opposti, non solo maschio e femmina ma anche vita e morte. Vedi Tiresia nell'Odissea. AA invece si limita a volare bene, al ruolo di supporter... e di spasimante imbarazzante. Sarà per un'altra volta, Takki.
  6. ^ Forse era su Nonciclopedia! Questo spiegherebbe certi punti della trama.
  7. ^ La campana farebbe pensare a mostri Aniba in perlustrazione...
  8. ^ Lo usa come bagno quando ha fretta. Perché è quello che è!
  9. ^ E non c'entra E.T.
  10. ^ Ok, viaggio nel tempo...
Strumenti personali
wikia