I duellanti

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

I duellanti
Alla!
La scena madre di I duellanti
Paese: USA
Regista: Mio Cuggino
Casa produttrice: Multinazionale cattiva
Sceneggiatura: Rubata a Conrad
Anno: 1845 a.C.
Genere: Maschio
Colore: 16 bit
Suono: Anche troppo
Interpreti e personaggi
Tutti gli attori del film:
Quote rosso1.png Ne rimarrà solo uno! Quote rosso2.png

~ Motto del film.
Quote rosso1.png È tempo di duellare! Quote rosso2.png

~ Yugi Feraud a D'Hubert.

I duellanti (in lingua originale "li du lânt") è un film del 1805, diretto da Ridley Scott quando ancora si dedicava allo stupro delle trame di Conrad e altri romanzieri storici. Subito prima di passare all'assassinio dei libri di Philip K. Dick.

[modifica] Trama

Il film narra la storia di due ufficiali ussari[1] con passaporto francese che si ritrovano periodicamente per affettarsi o prendersi a pistolettate l'un l'altro. Per una storia del genere si potrebbe pensare che basti un videoclip di Madonna o al massimo un cortometraggio. Invece, dando sfoggio di grande abilità, Scott riesce a girarci un film di tre ore e mezza, gran parte delle quali occupate da sequenze in cui i protagonisti affilano sciabole, puliscono pistole, caricano cannoni o si lucidano gli stivali.

Dopo una sequenza iniziale dove viene mostrato, tanto per cambiare, un duello in cui Gabriel Feraud tagliuzza un malcapitato, a Armand D'Hubert viene ordinato di arrestare l'ufficiale Feraud con l'accusa di aver tagliuzzato un malcapitato in duello. Il che era anche prevedibile.
Purtroppo per D'Hubert Feraud ha un atteggiamento decisamente omicida nei suoi confronti e lo sfida a duello, accusandolo di avergli calpestato l'ombra. D'Hubert per tutta risposta gli infilza il braccio, evitando però di amputarglielo. Una pessima idea visto che appena guarito Feraud continuerà a perseguitarlo per la rivincita, la riperdita e, in generale, per ucciderlo.

[modifica] I duelli

Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. I duellanti
Duello tra due scimmie.jpg

Un duello del film, uno a caso.

Dopo il primo scontro ne seguono molti altri. Nonostante la loro nazione sia in guerra con mezza Europa a causa di Napoleone, i due sembrano preferire di gran lunga mutilarsi tra loro che lasciare questo compito ai loro nemici.

[modifica] Primo duello

Che in realtà è il secondo (o il terzo, se consideriamo anche il duello tra Feraud e il malcapitato all'inizio del film). Ma chissenefrega. Feraud e D'Hubert si scontrano utilizzano uno spadino, o epeé per quelli raffinati che bevono dalle tazze con il mignolo sollevato: Feraud riesce a colpire il suo avversario al petto e viene dichiarato vincitore. D'Hubert però non muore e questo offende profondamente Feraud che giura eterna vendetta. Ancora.

[modifica] Secondo duello

I due si scontrano in una stalla utilizzando delle sciabole da cavalleria. Il duello degenera in una volgare rissa con pugni, sputi, calci nelle palle e ascolto forzato degli album di Justin Bieber; i due secondi interrompono lo scontro. Siccome non è possibile dichiarare un vincitore e nemmeno questa volta D'Hubert ha avuto la decenza di morire Feraud giura eterna vendetta.

[modifica] Terzo duello

gif

La trama del film, riassunta per gli analfabeti.

Scontro a cavallo usando le sciabole in un bosco. Che forse non è il posto migliore per lanciare due cavalli al galoppo furioso, ma sono pur sempre dei francesi. D'Hubert ferisce Feraud alla fronte e viene dichiarato vincitore. Feraud giura eterna vendetta.

[modifica] Quarto duello

Durante la ritirata di Russia i due non trovano di meglio da fare che spararsi l'un l'altro con delle pistole. Tuttavia la comparsa di alcuni cosacchi mette fine al duello, nonché alla vita dei cosacchi stessi. Feraud è troppo impegnato a sforacchiare russi per giurare alcunché.

[modifica] Quinto duello

Ormai esiliato Napoleone, D'Hubert vive come parassita della società in una magione di campagna (è un nobile) quando viene sfidato nuovamente da Feraud, divenuto nel frattempo uno spiantato. Dopo aver bestemmiato in aramaico per averlo salvato dalla ghigliottina alcuni anni prima, D'Hubert accetta, fregandosene allegramente di avere moglie e figli a carico. I due si scontrano a mezzogiorno all'o.k. corral in un borgo in rovina, usando due pistole a testa. Feraud, vedendo un paio di colombacci ed essendo a digiuno da tre settimane, spreca entrambi i proiettili e quindi viene dichiarato sconfitto ma D'Hubert lo grazia di nuovo, in modo che possa meditare sui suoi errori e redimersi.
Feraud giura eterna vendetta.

[modifica] Personaggi

Scena da Highlander.jpg

Feraud sfida D'Hubert come riscaldamento per il giorno dell'adunanza.

Come ogni film di Ridley Scott anche questo abbonda di personaggi affascinanti e indimenticabili.[citazione necessaria]

  • Armand D'Hubert: Ufficiale degli ussari francesi è una persona affidabile, solida e disciplinata. Nonostante questi difetti sarà lui a beccarsi la ragazza, i soldi e il lieto fine, lasciando a Feraud un pugno di mosche.
  • Gabriel Feraud: Altro ufficiale degli ussari con la passione per gli affettati e lo shishkebab. Di temperamento focoso, iracondo e forse anche un po' irritabile Feraud coglie ogni occasione per battersi, duellando con più di trecento persone in soli dieci anni. Quando si batte con D'Hubert tuttavia si scontra con la proverbiale fortuna sfacciata del protagonista e questo non fa altro che peggiorare le sue coliche.
  • Dott. Joaquin: Medico di campo del reggimento di ussari di cui fa parte D'Hubert è per lui amico e consigliere. Al fine di evitare i duelli con Feraud gli suggerisce:
Wikiquote.png
«Siccome non ci si può battere per lontananza, la differenza di grado e lo stato di belligeranza della nazione; tieniti alla larga da lui, fa più carriera di lui ed abbi fede in Bonaparte.»

Tralasciando il fatto che sono entrambi nello stesso reggimento, quindi dove va uno va l'altro, vengono sempre promossi simultaneamente (questa però è sfiga) e Bonaparte si rivelerà una grossa fregatura, purtroppo non rimborsabile.

  • Una donna di cui non si capisce la funzione: Va a letto allegramente con Feraud e lo fa incazzare di brutto parlando di D'Hubert. Feraud giura ecc... ecc...

[modifica] Analisi del film

Secondo la critica Feraud rappresenterebbe Napoleone, arcigno e avvelenato dall'orgoglio, che cerca ogni pretesto per attaccare briga con chiunque. D'Hubert, d'altro canto, rappresenta i paesi che gli si opposero: rassegnati a combattere uno scontro senza senso e senza fine.

In realtà queste sono solo dicerie messe in giro dallo stesso Scott per darsi un tono e spacciarsi per uno che aveva letto il libro di Conrad. Cosa che se ha fatto o conferma il funzionamento difettoso della sua memoria a breve termine, oppure la voce secondo la quale avrebbe scritto al sceneggiature del film mentre era ubriaco.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Questo film ispirò poi Duel.
  • È meglio una pistolettata in faccia delle coccole con tua moglie.
  • Non importa quanto la situazione sia critica, la guerra vada male o quanti tuoi commilitoni muoiano: quello che conta è ammazzare il bastardo che dieci anni prima ti ha tagliato la strada.

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Originari dell'Ussarìa.



Strumenti personali
wikia