I cavalieri

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Antichi greci pecorina.png
ΑΤΤƐΝΖΙΏΝƐ: ΠΆΓΙΝΑ ΑΔ ΆΛΤΩ ΚΟΝΤƐΝΟΎΤΟ ƐΛΛƐΝΙΖΖΆΝΤƐ!
Questa pagina tratta argomenti legati al mondo degli antichi greci. Quindi, a meno che tu non abbia fatto il classico, non prenotare una visita oculistica perché vedi lettere strane e non scandalizzarti troppo una volta scoperto il significato del verbo ῥαφανιδόω.


Saint seiya tenkai hen.jpg

Locandina originale de I Cavalieri, 424 a.C., Reggio Calabria, Museo Archeologgico Nazzionale.

I Cavalieri©®™ è una commedia di Aristofane campione di incassi. Originariamente chiamati Ippes (forma attica per ippippurrà), I Cavalieri costituiscono la risposta del loro autore a un noto critico teatrale dell'epoca, che, dopo aver assistito alla prima di un suo precedente lavoro, aveva consigliato ad Aristofane di "darsi all'ippica".

L'opera fu composta nel periodo che vedeva Aristofane impegnato nella sceneggiatura di Lost, serie televisiva che vede il suo esordio già nel 424 a.C., in contemporanea alla vittoria della commedia alle Lenee. Fu il lavoro che segnò l'esordio del commediografo alla regia (inizialmente doveva dirigere Jerry Zucker, che però preferì rubare Sean Connery dal cast e girare solo Il primo cavaliere, ottenendo un successo colossale).

L'opera prevedeva la partecipazione straordinaria de il Coro Nazionale dei Cavalieri, nella parte di loro stessi: i coreuti, com'era uso all'epoca, erano per metà abbigliati da cavalli, e per metà da cowboy (gli indiani, insieme ai muratori, ai motociclisti e ai poliziotti, vennero introdotti solo in seguito).

[modifica] Making Of

Baracchino cinese.jpg

Il commercio di dvd pirata ad Atene era ricco e fiorente.

Come l'autore ha dichiarato a MTV: Making The Video, aveva indugiato ad assumere la regia della commedia in quanto dopo Il mio grosso grasso matrimonio greco, la commedia romantica a sfondo ellenistico ha perso ogni forma di credibilità". Trovare un distributore per l'home video fu tutt'altro che facile, e per anni l'opera fu reperibile soltanto in copie tarocche, tratte da una registrazione effettuata con il videofonino alla prima da uno spettatore la cui identità ci è ignota.


Durante la lavorazione si verificarono numerosi eventi inspiegabili, quali l'apparizione, vera o presunta, di un misterioso "uomo falena", la cui attendibilità però è dubbia, in quanto presso il Coro Nazionale dei Cavalieri all'epoca l'alcool circolava abbondante, o altrettanto misteriosi rumori e lamenti che gli attori avrebbero sentito durante alcune notti nel periodo di produzione.

Attualmente è in corso una battaglia legale con il regista di Paranormal Activity, per quanto riguarda questa ultima dichiarazione.

All'uscita, la commedia dovette lottare per la conquista del botteghino con opere di tematica affine, quali "Il cavaliere oscuro", sequel di Batman, con Martin Lawrence.

[modifica] Trama

Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. I cavalieri (Aristofane)

La vicenda si svolge, tanto per cambiare, ad Atene, dove un salumaio, tale Mauro Marin, viene indicato da un oracolo come il futuro nuovo tiranno della città. Dapprima incredulo, il pizzicagnolo decide poi che quello sarà il suo destino, e con il sostegno di una cricca di valorosi (per l'appunto, i Cavalieri: Andromeda, Cristal, Phoenix, Pegasus, Sirio, Lancillotto, Percival, Lionel, Tristano, Athos, Porthos, Aramis e D'Artagnan) si impegna con ogni mezzo nella sua campagna elettorale, arrivando persino a sostenere una gara culinaria in TV, per poi trionfare, ma venire, due giorni dopo la sua elezione, cacciato dalla polis a causa di un vero o presunto scandalo di Trans.

[modifica] Collegamenti

Strumenti personali
wikia