I Goonies

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

I goonies.jpg

I Goonies in una scena di grande simpatia

Quote rosso1.png Ma non erano morti? Quote rosso2.png

~ Tutti sui Goonies.

I Goonies è un film d'avventura del 1985 di Richard Donner su soggetto di Steven Spielberg, che fu anche il produttore del film e, come al solito, ci guadagnò l'Atalanta. I protagonisti sono quattro ragazzi, una banda di portatori di handicap che vive a Goon Docks, un paesino situato nel nulla della provincia americana.
Cyndi Lauper appare, per pochissimi secondi, in un cameo dove fa un'intervista in ginocchio ad un camionista nel bagno di un motel.
Il film è diventato un vero cult per le generazioni anni ottanta e novanta, che ricordano la pellicola come una di quelle essenziali per la formazione generazionale in materia di pirati e limonate con la ragazza del proprio fratello.

[modifica] La Trama

[modifica] Capitolo 1. Presentazione dei personaggi e dell'avventura

Sloth Mamma Riina Iain Dowie.jpg

La banda Fratelli

Ad Astoria uno dei fratelli della banda Fratelli è appena evaso dalla prigione locale, fuggendo su una Jeep 4x4 insieme al fratello Francis e alla Mamma, inseguiti dalla polizia. Questi italiani zozzoni stanno infatti rovinando l'America, e d'altronde pare giusto dare un cognome italiano ad una banda di delinquenti con il quoziente intellettivo di un ginocchio.
A Goon Docks Mouth, quello figo che si crede furbo ma invece farà in futuro solo films di merda, va a casa dei fratelli Walsh: Mikey, il protagonista mezzo cool mezzo nerd (Sean Astin), e Brandon il fratello maggiore grosso e stupido. Poco dopo si uniscono a loro anche Chunk, il ciccione del gruppo, che ha appena assistito all'inseguimento, e Data, orientale particolarmente intelligente ma ritenuto inferiore (al tempo ancora non si sapeva che la Cina avrebbe presto spaccato il culo all'America).
Ritorna a casa la signora Walsh, sposata probabilmente con un avvocato pelato che vive a Beverly Hills 90210, il cui ruolo è del tutto inutile, con una nuova domestica messicana che dovrà aiutarla nelle operazioni di trasloco: Rosalita, un transessuale costaricano che compare in questa scena e alla fine, giusto per contentare i sudamericani, col tipico perbenismo di Spielberg; in realtà la donna risulta particolarmente fastidiosa. La signora Walsh poco dopo esce ed i ragazzi si recano in soffitta. Qui trovano casualmente una misteriosa mappa appartenuta ad un esploratore dato per scomparso durante la ricerca del tesoro di un famoso pirata che aveva imperversato nella zona, Willy l'Orbo, o se si vuole Hook capitan uncino, insomma un pirata al quale manca qualcosa, perché il tutto è emozionante e fa fare la pipì addosso ai bambini.

Chunk e Sloth dei Goonies.jpg

Lo sguardo intenso di Sloth rivolto a Chunk



[modifica] Capitolo 2. Le difficoltà e come loro con l'impegno e l'amicizia riescano a superarle

I ragazzini decidono quindi di andare a trovare il tesoro per salvare le proprie case che a breve sarebbero state meritatamente buttate giù dalle ruspe per fare spazio ad un campo da golf.
La banda Fratelli si serve di un vecchio ristorante abbandonato sulla scogliera di Astoria per nascondersi e falsificare denaro; nei sotterranei del ristorante tengono incatenato il fratello Sloth, il vero protagonista della storia, deforme, con una fronte grande quanto un cinema, e con un aspetto a metà tra Papa Giovanni Paolo II e Christian Vieri. È proprio al ristorante che i ragazzi arrivano, seguendo le indicazioni della mappa. I quattro giuovani, dopo un primo incontro con la banda, durante il quale fingono di essere lì quasi per caso (segue serie di divertenti gag), sono raggiunti da Brandon insieme a quella grandissima gnocca di Andy la cheerleader, e a quel cacciavite della sua amica lentigginosa ma porca, Stef. Tornati al ristorante approfittando di un allontanamento dei malviventi scoprono un cunicolo sotto la griglia di un camino. Il gruppo lascia in superficie sacco di merda Chunk, che verrà preso dalla banda, ma riuscirà a scappare e a chiamare la polizia dopo alcuni simpatici siparietti con Sloth. Tra i due nascerà una profonda e pruriginosa amicizia. Nel frattempo, in una galleria scavata nella roccia i restanti Goonies scoprono lo scheletro del ricercatore scomparso; durante tutto il tragitto si trovano poi di fronte ad esilaranti trappole e marchingegni che fanno salire il pathos a livelli imbarazzanti.

Sloth dei goonies.jpg

Sloth Fratelli

Tra questi si ricordano con nostalgia: un sasso gigante che vuole schiacciarli, un pianoforte da suonare, altri enigmi alla Tomb Raider, dove ognuno dei protagonisti potrà mostrare le proprie capacità e far capire ai bambini quella stronzata secondo la quale ognuno ha delle capacità nascoste; in realtà l'80% dei bambini che ha seguito il film ora lavora in un call center mentre il restante 20% si è bucherellato il braccio fino a ieri. In questa parte la scena più educativa del film, dove Mikey infila la lingua in bocca alla ragazza del fratello, palpeggiandole anche un po' il culo, e lei sembra gradire.

[modifica] Epilogo e eroismo

Il gruppo raggiunge il galeone in un lago sotterraneo, trovano il tesoro, gli scheletri dei pirati e bisticciano con i Fratelli. Vengono pèrò salvati da Super Sloth, cioè Sloth con la maglietta da Super Man (lacrime di commozione e di esultanza). Una volta tornati all'aperto, i Goonies incontrano sulla spiaggia i genitori accorsi a seguito di una telefonata dell'eroe del momento palla di grasso Chunk, che ne approfitta per mangiarsi una pizza e crogiolarsi nella sua stereotipicità spielberghiana. Li raggiungono a quel punto anche gli imprenditori per costringerli finalmente a firmare il contratto di vendita della casa. Proprio all'ultimo momento però Rosalita trova in una tasca del giubbotto di Mikey un sacchetto con delle pietre preziose (l'unica parte del tesoro che questi sfigati erano riusciti a prendere); contemporaneamente riappare la banda Fratelli che viene subito arrestata. Sloth e Chunk andranno a vivere assieme. Il padre di Mikey può riscattare la casa, e strappa il contratto tra la felicità e l'orgasmo di tutti, specialmente di Andy.

[modifica] I Goonies. I personaggi disegnati da Spielberg

Spielberg e Indiana Jones.jpg

Ecco cosa fa Spielberg coi suoi personaggi


Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. I Goonies
  • Chunk: stereotipo bambino ciccione.
  • Mouth: sterotipo truzzo anni '80.
  • Mikey: stereotipo "sono tanto timido ma tanto carino e tutti mi vogliono bene per questo sono il protagonista".
  • Data: stereotipo orientale tecnologico e un po' stordito.
  • Andy: stereotipo gnocca senza testa.
  • Stef: stereotipo brutta e esaurita ma brava a scuola.
  • Brandon: stereotipo fratello maggiore grosso e con la ragazza bona.




Stop hand.png Milioni di dollari guadagnati da Spielberg grazie ai bambini: Counter.GIF


[modifica] Morale del film

  1. Chi trova delle pietre preziose trova un tesoro.
  2. Se sei brutto come un gatto asfaltato, con la testa a uovo, e con un occhio e un orecchio scesi all'altezza della spalla, non ti preoccupare: puoi fare amicizia con un gruppo di bambini.
  3. Se sei brutta, sii maiala.
  4. Se incontri un gruppo di delinquenti con le pistole fai l'eroe.
  5. Se sei italiano sei un delinquente ignorante.


[modifica] I bambini 25 anni dopo

I Goonies da grandi.jpg

I Goonies da grandi

[modifica] Data

Dopo l'avventura piratesca, Data abbandona le velleità ingegneristiche e si butta nella cinematografia. Reciterà nel film Indiana Jones e il Tempio Maledetto di Steven Spielberg. L'incredibile successo gli aprirà le porte di Hollywood, ristorante di San Francisco, dove Data lavorerà come lavapiatti dopo aver capito che i films non erano cazzi suoi. Morirà per l'esplosione di una bombola del gas che aveva cercato di riparare credendosi il Mac Gyver dei poveri.

[modifica] Mickey

Mickey riuscirà a rimanere nella sua casa a Goon Docks, anche se per poco, dato che verrà distrutta qualche tempo dopo. Rosalita infatti si fregherà le pietre preziose, lasciando un biglietto con su scritto “Drogati” e le ruspe faranno il resto. La famiglia si trasferirà a Chicago dove Mickey diventerà un membro importante in una fabbrica di concime, nella figura professionale di sommelier.

[modifica] Rosalita

Rosalita spenderà i suoi soldi per farsi una liposuzione e un lifting. Adesso si chiama Jennifer Lopez.

[modifica] Mouth

Mouth continuerà a fare la sua vita di bulletto di periferia. Avrà una storia con Stef ma incomincerà a sniffare colla e verrà lasciato. Ora lavora nella giunta Formigoni.

[modifica] Sloth

Uomo fucila ragazzino.gif

La reazione al primo spogliarello di Chunk

Sloth inizierà a vivere con Chunk, che ben presto lascerà perché troppo opprimente. Dopo essersi portato a letto Andy, deciderà quindi di andarsene da Goon Docks. Si iscriverà ad Harvard, dove si laureerà a pieni voti in ingegneria aerospaziale e fisica teorica; ben presto riceverà il Premio Nobel per la fisica e sposerà l'attrice e modella Olga Kurylenko. Durante la finale del Super Bowl, mentre era seduto sugli spalti a gustarsi la partita, viene chiamato dal coach dei Dallas Cowboys a sostituire il quarterback infortunato, vincendo la partita con una sua giocata all'ultimo secondo. Ora è un membro stimato della collettività e caga in testa a tutti.

[modifica] Chunk

Chunk non si riprenderà mai dalla fine della sua relazione con Sloth. Si dedicherà qualche anno alla lap dance con scarsi risultati. Si consolerà col cibo fino a diventare grosso come un Suv. Da grande si laverà con uno straccio arrotolato in un bastone.

[modifica] I fratelli Fratelli e Mamma Fratelli

Attualmente sono in galera per omicidio volontario.

[modifica] Brandon Walsh e Andy

I due si sposeranno e avranno tanti figli, che saranno tanti giocatori di football e tante cheerleaders. Dentro di loro, però, moriranno un po' giorno dopo giorno.

[modifica] Voci correlate



Strumenti personali
wikia