Hitman: Codename 47

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png La sua grafica è di altissima qualità, la migliore in assoluto. E anche il doppiaggio è fantastico. Quote rosso2.png

~ Un tizio che fino ad ora conosceva solo il 2D.
Quote rosso1.png No! Non è possibile! sono fregato! Nooooo! Non di nuovo, vi prego! Quote rosso2.png

~ Giocatore che ha appena scoperto che non si può salvare durante le missioni.
Quote rosso1.png Sono io tuo padre! Quote rosso2.png

~ Dottor Otto Wolfgang Ort-Meyer al figlio 47, che sta rivivendo lo shock di Luke di Star Wars.
Quote rosso1.png Finalmente non sono più l'unico a fare un figlio con una sega. Quote rosso2.png

~ Geppetto, il padre di pinocchio
Quote rosso1.png Questo bel tonno è calico! Quote rosso2.png

~ Una guardia cinese del gioco che scopre una persona armata.

Hitman: Codename 47 (Colpouomo: nome in codice 47) è un gioco che insegna l'amore tra padre e figlio e a come giocare a nascondino con le pistole. Un gioco educativo che sarà guidato dal protagonista 47, una brutta copia di Mastrolindo con l'apposito codice a barre da porgere alla cassa del supermercato, nonché un'esperimento umano creato dal dottor Otto Wolfgang Ort-Meyer che gli diede il nome 47 come il numero di seghe che fece per crearlo.

[modifica] Storia

[modifica] Trama d'inizio

Ritrovatosi in una cella di cure psichiatriche, il nostro protagonista (infante dalla pubertà molto precoce) viene guidato come un babbeo dalla voce di Dora l'esploratrice. Il giocatore proverà l'emozione di allevare il bambino nel vederlo maneggiare la sua prima arma e nell'imparare ad uccidere la gente.

[modifica] Missione 1- Uccidendo tanti visi gialli

Dopo un'anno il bambino si ritrova ad Hong Kong, patria del fratello gemello di King Kong, e nel frattempo egli prende ordini da uno schermo che si fa chiamare Diana, che gli ordina di uccidere, uccidere e uccidere facendogli comprare i giocattoli di tasca propria per taccagneria. Tale donna (o trans) fa il lavoro di un'agenzia chiamata ICA, chiamata così dato che il nome CIA non era più disponibile perché preceduti. Pronto a sbarazzarsi con passione della razza cinese in stile Auschwitz, 47 si avvia a far litigare un'organizzazione chiamata Drago Rosso (nome cinese originalissimo) guidato da Mushu di Mulan con il Loto Blu, guidata dalGrande Puffo. L'obbiettivo è Lee Hong, Ali di Bruce Lee e ad aiutare 47 ci saranno un'agente dalle mutande patriottiche e una donzella dal culo saltellante. Quest'ultima durante la missione dà un bacio a 47, facendo dimostrare che a 47 non piacciono le patate. Inoltre si ritroverà a dover rubare una stupidissima statuetta di giada e ad affrontare un ciccione da sumo con la rabbia di Hulk, rischiando così le palle.

[modifica] Missione 2- Ciao Tarzan, guarda come mi drogo

Dai visi gialli ai visi gialli ai pannolini di foglie, 47 viene buttato in mezzo alla giungla, pronto a dare la caccia a Pablo Escobar, sopravvissuto e rifugiatosi nella giungla dandosi per morto con il finto nome Pablo Ochoa per continuare il suo lavoro. La prima fase della missione è di riportare un giocattolino drogato a degli indigeni che lo avevano perso giocando a guardie e ladri. la seconda fase è quella di dare da mangiare un micetto[citazione necessaria] per levare il suo culo peloso dalla porta. La terza fase è quella di creare dei fuochi artificiali nel deposito di droga che Pablo voleva far portare a Lady Gaga, che secondo lui non è ancora sufficientemente drogata e di ucciderlo. Questa missione serve ad insegnare che la droga fa male e che usarla ti uccide (o, in questo caso, ti fa uccidere)

[modifica] Missione 3- 47 e Franz al Grand Hotel

In questa missione bisogna uccidere (non per odio ma per insegnare cosa non si fa e come si fa) un certo Franz Fuchs (in realtà il suo nome vero e Fuck, ma non lo ha diffuso in giro) dalle tendenze Xenofobe e dai brufoli che gli fanno compagnia nella notti buie. la vicenda si svolge in un'hotel pieno di politici con una bomba all'interno. Per volere del popolo si sarebbe da farli esplodere tutti per le grandi cazzate che fanno nel mondo, ma al computer Diana vuole a tutti costi quel giocattolino. La bomba in questione dovrebbe essere una vera cagata dato che è chiusa nel bagno del dentista. ma a far piacere a 47 c'è un bel mazzo di fiori con dentro una shotgun che gli farebbe dire "Adesso si che ce l'ho grosso!"[citazione necessaria](il fucile). Inoltre ci sarebbe da uccidere un grassone con la chiave del bagno con la bomba. Dato che viene ucciso all'interno della sauna, ciò fa pensare che la chiave la tenesse nel costume, momento che rimarrà impresso per sempre nella mente del povero 47. Ucciso Frantz sotto la doccia tutto allegro e felice, portiamo via la bomba e, nonostante non si capisse che fine abbia fatto, Diana era felicissima della missione portata a termine dato che il giocattolino era "lungo"[citazione necessaria]

[modifica] Missione 5-Fottuto plutonio

Missione difficilissima quanto rompicoglioni. il piano prevede di uccidere Arkadij Jegorov, una brutta copia di Earl formato Rambo con la pelliccia di una panda sul corpo. La prima parte del piano prevede di travestirsi da bulli e di consegnare una valigia di soldi con una ricetrasmittente. Con orrore e disgusto di 47, avrà la collaborazione di una figlia di buona donna e, data la sua reazione in cina, la sua "Pistola" resterà nella fodera. Inoltre, avremo il piacere di incontrare un troglodita del circo, un certo Ivan Zilvanovitch (non Zivanovic ) che si rivolgerà a noi come un Flintstones. inoltre dovremo fermare una'altra bomba che farà scoppiare la nave in stile Titanic

[modifica] Missione 6-Manicomio e maniaci

Dopo la missione in cui si uccide il panda, scopriremo che i poveracci che abbiamo ucciso erano tutti collegati a un personaggio misterioso, il dottor Otto Wolfgang Ort-Meyer, che però ha richiesto un'ultima vittima. Ci ritroveremo in'un'istituto psichiatrico ad uccidere un certo dottor Kovacs (forse perché kovacs e uovacs)[citazione necessaria] Da lì scopre di essere già stato in quel posto (il manicomio). Nel frattempo arrivano gli sbirri che lo cercano armati fino ai denti. Inutile dire che era completamente fottuto a quel punto, se non fosse che ha trovato il suo amico, colle mutande patriottiche della missione, in Cina, mezzo fatto e rincitrullito. Come se non bastasse, gli indizi per salvarci il culo ce li saranno proprio i pazienti dal manicomio, che ce li daranno in cambio di quattro giocattoli da deficienti.

[modifica] Missione 7- Sono io tuo padre!

L'ultima missione è un completo shock. Il primo è che il misterioso cliente altri non era che il padre di 47, colpo di scena che con si sentiva ai tempi di Star Wars. Il secondo è che 47 è un'esperimento (spiegato così il codice barre che stava per essere portato alla cassa della ICA) e che ha dei fratelli, di cui lui stesso è il 47°. Il terzo shock è che è nato da un'orgia di ben 47 seghe con tutti gli obbiettivi che fino ad ora ha ucciso. Infatti il padre, Bruce Lee, Pablo Escobar, Frantz Fuck ed Earl erano tutti i suoi papà, uniti dal motto "Fotti e Spacca". Grande orgoglio della cultura omosessuale, Ort-Meyer è stato anche la voce rompicoglioni dell'inizio del gioco. Ma le sorprese non erano finite: c'era stato il tempo di un'ultima orgia e quindi un 48° figlio. Il peggio è che ebbero ben 10 gemelli (e la domanda da porsi era chi li avesse partoriti dei 5 padri). Disgustato e incavolato nei confronti del padre (specialmente per la voce da bimbo-minchia che aveva all'inizio del gioco), decide di uccidere tutti i fratellini e il padre, che anche alla fine, era felice di aver scopato così tanto da fare un figlio senza una donna.

[modifica] Informazioni tecniche

È interessante come il doppiaggio possa rovinare l'atmosfera del gioco. E c'è solo da pregare che durante il gioco [non apra bocca.]. Al suo parlare, tutta la serietà del gioco crolla come un castello di carte, il vomito assoluto che ci fa pensare: era meglio non giocarci. Un favoloso Oscar audio invece viene assegnato al doppiaggio dei cinesi, [vero capolavoro per il dizionario italiano], specialmente per la scelta delle battute come "Questo bel tonno è calico". interessante la tecnica con cui è stato progettato il videogioco privandolo dei salvataggi durante le missioni, in modo da dare il piacere di un'esaurimento nervoso da parte dei giocatori nel ripetere le missioni difficili all'infinito. Inoltre, fu uno dei pochi giochi ad avere due caratteristiche:

Il bullet time, che consiste nel premere il tasto rallentatore di tempo nel momento in cui a una donna le si alza la gonna durante una folata di vento, in modo da ammirare quanto più possibile il.... Panorama. Vedere la traiettoria della propria pallottola conficcarsi sul sedere di un bastardo? Non ha prezzo.

Secondo gli autori, il gioco migliorò i movimenti dei corpi senza vita. In effetti è davvero normale che al colpo di una pallottola il corpo della vittima salti in aria come se dovesse gareggiare alle olimpiadi.

Inoltre, il nostro protagonista avrà le capacità di travestirsi (anche da drag queen, se serve), insieme a una svariata dotazione di armi che terrà su una tasca infinita che le conterrà tutte e di qualsiasi dimensione che siano. E come tutti i bambini dalla pubertà precoce, egli avrà un livello di vita pari a quello di un bambolotto. Ogni singola ferita non sarà mai rigenerata e ce la porteremo sempre per tutta la missione, manco fosse a un piede dalla fossa. Ma a lui non importa, perché sarà troppo impegnato a strozzare la gente con un minuscolo filo di nylon .

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia