Hercules (serie TV)

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Nota disambigua.svg Oops! Forse cercavi quello vero?
Quote rosso1.png Non c'è bisogno di ricorrere alla violenza! Quote rosso2.png

~ Hercules mentre stacca un braccio ad un povero cristo
Quote rosso1.png Perfetto... Quote rosso2.png

~ Hercules prima di ogni stacco pubblicitario
Quote rosso1.png Evviva Hercules... grazie Hercules... sei un mito Hercules...tutte la danno ad Hercules...mai uno che si ricordasse di Iolao! Quote rosso2.png

~ Iolao nel pieno di una rosicata


Herf.jpg

Hercules solleva il cofano della sua auto.

Hercules è una leggendaria serie tv che racconta le eroiche gesta del figlio semidivino di Giove, dotato della forza di dieci uomini, quali fate voi.
Purtroppo molto più tardi si è diffuso un mito greco che prende ispirazione dal telefilm, ma che non si avvicina neanche lontanamente allo spessore e all'epicità di quest'ultimo, basti pensare che il nome dell'eroe viene italianizzato in Ercole, un nome che va bene per i dobermann.

[modifica] Hercules lifestyle

Nella serie Tv Hercules, dove viene raccontata la sua vera storia, l'eroe trascorre la sua vita vagando per la Grecia di città in città, di villaggio in villaggio senza alcuna meta e senza motivo apparente.
Hercules insomma non ha una minchia da fare, e viaggia rigorosamente a piedi, senza borse o sacchi di nessun tipo e se possibile sempre attraverso i boschi. L'orientamento per lui non è un problema, fa una scarpinata da Tebe a Corinto con la stessa sicurezza con cui attraversa la strada sotto casa sua. Durante queste continue peregrinazioni, Hercules incontra sempre qualche donna che urla perché assalita da qualche brigante, proprio nel posto e nel momento in cui sta passando lui. Ovviamente toccherà ad Hercules assicurare al brigante un rapido ricovero in ospedale, salvare la donna e, spesso ma non sempre, fare una capatina nella selva oscura di quest'ultima.
Altre volte invece il nostro omone si imbatte in un ponte bloccato da briganti che richiedono un pedaggio, o ancora semplicemente in un gruppo di briganti.

Gli incontri quotidiani con i briganti si articolano di solito in tre fasi:

  • I. Presentazione - Hercules si presenta e puntualmente scoppia una fragorosa risata da parte dei presenti, che giustamente hanno forti riserve sull'identità di un tizio che dice di essere il figlio di Giove ma che va in giro come uno stronzo qualsiasi.
  • II. Le buone - Hercules, essendo di una gentilezza e di un'educazione pressoché infinita, cerca di convincere i suoi interlocutori a risolvere la faccenda senza ricorrere alla violenza, ma la banda di avanzi di galera che si trova davanti non lo ascolta e anzi, lo attacca.
  • III. Le cattive - A malincuore Hercules fa il culo a strisce a tutti i briganti. Di solito, una volta uscito da un bosco, l'eroe si ritrova in un villaggio o in una città, e si dirige giustamente alla taverna. Le taverne di questo mondo mitologico non possono definirsi tali se non hanno sempre al loro interno, a qualsiasi ora del giorno e della notte, esattamente una banda di briganti che può svolgere varie attività quali molestare una donna, consumare senza pagare o aspettare semplicemente l'arrivo di qualcuno che li gonfi di botte. In talune eccezioni i briganti non sono presenti all'arrivo di Hercules nella taverna, ma fanno la loro entrata in grande stile dopo di lui. Il seguito di mazzate è pressoché identico a quello di un incontro boschivo.

Sempre parlando della storia originale, quindi quella con il marchio "The Legendary Journeys", bisogna dire che le attività di Hercules non si limitano affatto ad allegre scampagnate e a sagre di calci in culo ai briganti. Infatti il mitico eroe funge spesso da diplomatico, non importa chi siano le fazioni o le persone in lotta; poi risolve casi giudiziari, ritrova le persone scomparse prima di "Chi l'ha visto?", ostacola i signori della guerra, scova e uccide qualsiasi tipo di mostro, difende ovunque ce ne sia bisogno la libertà di parola, di espressione, di stampa, il diritto alle pari opportunità, il diritto all'istruzione, la fratellanza fra gli uomini e fra gli uomini e le altre razze e soprattutto, anche se sfonda di mazzate chiunque, predica la non violenza. È un maestro di vita per chiunque incontri e consiglia a chiunque quello che secondo lui è giusto fare in quel momento. In una puntata ha anche preso parte alle Olimpiadi nel lancio del brigante oltre la siepe.

[modifica] Gli amici

Gabriel Omar Batistuta.jpg

Che siano gemelli?

Hercules conosce tutti. In qualsiasi città arrivi Hercules è amico del re, del principe, del sindaco, dell'assessore al turismo, di chiunque sia il primo cittadino; se il regnante non è un amico è un nemico, e probabilmente non arriverà vivo alla fine della puntata, ma comunque conosce Hercules, questo è sicuro.
Tra gli altri Hercules è amico intimo di re Mida, di Giasone, di Tiresia, di Chirone, di Prometeo, di Echidna, di Nemesi, di Marte, di Vulcano, di Venere, di Apollo e di Pippo Baudo.
Naturalmente è anche molto amico Xena, la principessa guerriera; il periodo storico delle sue avventure dev'essere intorno all'anno 0, visto che una volta Hercules ha seguito la stella cometa ed è arrivato a piedi a Betlemme davanti alla grotta di Gesù bambino.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

  • È il padre di Ryan di OC e il compagno di Leonida in "Treciento - Chi l'ha duro la vince".

[modifica] Collegamenti scorrelati

Caricamento segnale dal Satellite in corso
Strumenti personali
Altre lingue
wikia