Harry Potter e il principe mezzosangue (film)

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Gorillaz.png
ATTENZIONE!!! DISTACCAMENTO DEI BULBI OCULARI!!!
Gli incauti spettatori che decidono di vedere il seguente film sappiano che esso è stato VIETATO dalla Convenzione di Ginevra per la sua inguardabilità!
Exquisite-kfind.png Non ti basta? C'è anche Dawson's CreekNon ti basta? Ci sono anche {{{2}}}
HP e il principe mezzosangue locandina.jpg

Vedete che locandina fica? Mai sentito parlare di specchio per le allodole?

Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Harry Potter e il principe mezzosangue (film)
Quote rosso1.png Se ti dico di correre tu corri, se ti dico di scappare tu scappi, se ti dico di fare un video porno con Hermione Granger tu lo fai! Quote rosso2.png

~ Silente mentre incita Harry a buttarsi dalla torre di Astronomia.
Quote rosso1.png L'azione costa, l'amore no. Quote rosso2.png

~ La Warner Bros su Harry Potter 6.
Quote rosso1.png Peggio della corazzata Potëmkin... Quote rosso2.png

~ Spettatore medio sul film.

Detto anche HP e il principe mezzasega o HP e il principe azzurro, Harry Potter e il principe mezzosangue è il sesto film della saga del maghetto in calore ed è la prova che per vendere e fare una vagonata di soldi non serve proporre un buon prodotto ma solamente un nome famoso.

Il nuovo episodio è stato infatti affidato alla regia di Federico Moccia, che ha infuso nell'opera il tanto atteso approccio High School Musical in una storia dove ci dovrebbero essere dolore, morte, paura, distruzione, disperazione totale e tristezza a palate causate da mangiamorte, dissennatori, lupi mannari, Lord Voldemort e chi più ne ha più ne metta ormai a piede libero.

[modifica] Descrizione

Se volete un idea del film in due minuti, basta l'inizio: Harry rimorchia una negra in una bettola.


[modifica] Dati tecnici

  • Titolo italiano: Harry Potter e il Principe Azzurro
  • Titolo originale: Harry Potter and the Hot-Blooded Teenager
  • Lingua originale: inglese
  • Paese di produzione: Canadafrica
  • Anno: 2009
  • Durata: (purtroppo) 153 min
  • Colore: grigio, grigio/azzurro, nero e ogni tanto rosso o verde
  • Audio: bestemmie (del pubblico)
  • Regista: Federico Moccia
  • Soggetto: Harry l'arrapato e i suoi amici allupati
  • Sceneggiatore: Zac Efron
  • Produttore: Hannah Montana
  • Casa produzione: Warner Bros
  • Approvazione MOIGE: no, il film incita alla violenza carnale e all'onanismo

[modifica] Trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Gli spoiler rendono il testo più aerodinamico aumentandone la velocità, quindi attenzione ai colpi d'aria.

Lord Voldemort, il mago oscuro più oscuro di sempre, è tornato allo scoperto, portando morte e desolazione tanto nel mondo magico quanto nel nostro, cercando di uccidere a più riprese i nostri eroi (o presunti tali). Da una major di Hollywood che porta questo cruento libro sul grande schermo cosa vi aspettate?

  • Combattimenti pazzeschi tra eserciti?
  • Violenza sfrenata?
  • Atti di sublime eroismo?
  • Incantesimi talmente grandi e stupefacenti da far impallidire persino Gargamella?

NO!

Nel film quello che rimane sono seghe mentali e triangoli amorosi tanto istantanei quanto assurdi:

  • a lei piace lui, anche a lui piace lei però sono tutte e due troppo timidi;
  • ecco, arriva un'altra lei, anche a questa lei piace lui,
  • questa lei però è più zoccola, metro di lingua in bocca ed ecco che anche lui non è più timido,
  • e visto che tira più un pelo... della prima lei, che però a lui piace sempre e ama teneramente, ci si può un momento sbattere intanto che il biscotto...

Per 153 min di noia, il malcapitato spettatore si ritroverà a dover sopravvivere tra sguardi languidi, pianti isterici e comportamenti ggiovanili tra il bizzarro e l'hentai (intendendo con hentai quel genere di scenari dove giovani vergini ninfomani si buttano con atteggiamento passivo-aggressivo sul tizio/caio di turno pronte a farsi coprire di pioggia dorata dopo la prima passeggiata mano nella mano).

Finché non esce Piton che ammazza Silente e chiude la storia. Amen.

[modifica] Differenze fra libro e film

Quante differenze trovate tra un'aragosta e un tavolo? Ma se proprio le volete sapere...

[modifica] Felix Felicis

Nel libro: la pozione della fortuna, nel film: la pozione rimbambisci coglioni. Nella versione cartacea vediamo Harry che, dopo averne bevuto 1ml, va alla catapecchia di Hagrid e si fa seguire da Lumacorno per poi convincerlo a dargli il portafogli dopo averlo fatto ubriacare. Nel film invece, grazie agli straordinari consigli dati al regista David Yates dagli sceneggiatori di Spiderman 3, la pozione rende il fruitore un emerito coglione del tutto rimbambito e, come se non bastasse, Harry se la butta giù tutta quanta (e chi se ne fotte se dopo Ginny & Co. se la dovranno vedere coi Mangiamorte a fine storia... Un momento... Tanto nel film i Mangiamorte se ne vanno subito!).

[modifica] Effetti

  • Elevazione della stupidità del fruitore: se nel libro Harry sviluppa una istintualità incomprensibile agli occhi degli osservatori, nel film ottiene invece un effetto di idiozia ammaliante nei confronti dell'interlocutore. Basta dire la frase "Lei potrebbe venire con me?" per convincere un insegnante ad andare nella tana di un mezzogigante puzzolente e sgrammaticato in piena notte infrangendo le regole della scuola.
  • Inutilità elevata: se nel libro Harry otteneva anche altre cose da lui desiderate, nel film l'unica utilità della stupida boccetta è quella di traviare Lumacorno.

[modifica] L'incendio di casa Weasley

Scena completamente assente nel libro, è stata inserita nel film per non si sa bene quale motivo, ma tanto, non essendoci una trama, non può rovinarla. Probabilmente Arthur Weasley si è messo d'accordo con Bellatrix Lestrange per fregare l'assicurazione e potersi finalmente costruire una casa decente.

[modifica] Il rapporto tra Harry e Ginny

Nel libro: Il giovane mago dimostra finalmente la sua eterosessualità, fino a quel momento in dubbio, appartandosi insieme a Ginny in ogni luogo e momento possibile per dedicarsi ad attività non propriamente scolastiche. Nel film: I due amanti si danno un misero bacetto in una scena nella quale lei nemmeno compare.

[modifica] Silente

La mano di Silente, che nel libro è un orrido moncherino raccapricciante (quelli che lo vedono vomitano, svengono e poi si fanno domande), nel film è stata solo annerita dal sughero, e al limite ci si chiede perché Silente non si lavi...

[modifica] L'origine del male: "I dolori del giovane Riddle"

Nel libro, vediamo la tristerrima storia della madre di Tom, una storia di un tragicità tale che Charlie Brown, Harry dai Dursley e Cenerentola messe insieme non sarebbero nulla! La famiglia di ubriaconi depravati pazzi maniaci da cui proviene, con padre e figlio in galera; la padrona dell'orfanotrofio dove andrà Tom che chiama padre Lankaster Merrin per esorcizzare un ragazzino inquietante; il lungo e tesissimo dialogo di Silente col giovine Riddle, poi i suoi progressi nelle Arti Oscure; Silente che rifiuta di assumerlo perché è un noto stupratore seriale necrofilo... Nel film si vedono solo i 30 secondi di dialogo del trailer! Quello!! Solo quello!!!

[modifica] Piton

Apparentemente, Alan Rickman deve essere stato pagato un godzilliardo di dollari a fotogramma: nel film lo usano col contagocce; gli fanno fare solo cinque apparizioni, e tutte miseramente ridotte, che dico?, Disidratate!

  1. Nel film: Bellatrix arriva, lo critica, e subito Piton fa il famoso giuramento, per un totale di un minuto e 15 secondi. Nel libro: il duello verbale tra Piton e Bellatrix lo vede trionfante con lei a bocca aperta, lui che tira fuori anche il temibile "argomento del Commissario Politico" ("Allora, collega Bellatrix, tu ritieni che il Signore Oscuro che si fida di me sia stupido? Stai sindacando le azioni del Signore Oscuro?" ecc...), dà del vecchio rimbambito a Silente, lancia due maledizioni di passaggio a Codaliscia e accetta di fare il giuramento mortale con Cassiopea shockandola definitivamente. Che uomo!
  2. Nel film: Piton appare a una festa, uno studente gli vomita addosso, Piton lo punisce verbalmente, il tutto in 10 secondi. Nella stessa scena Piton fa anche il postino. Nel libro: Piton punisce in continuazione, tutte le settimane, regolarmente, il "Prescelto", ogni volta per un motivo valido[citazione necessaria].
  3. Nel libro: Piton fa un'apparizione sulla torre talmente impressionante che fa cagare sotto un lupo mannaro, uccide Silente in maniera rapida e pulita, ingannando tutti. Nel film: Piton e Silente si scambiano segnali che sembra stiano giocando a briscola, infine Piton uccide il vegliardo singhiozzando, dopo una lunghissima esitazione. In sottofondo sono chiaramente udibili le note di "Nessun Rimpianto".
  4. Nel film: Piton spara l'Avada Kedavra contro Silente e fugge mentre Harry gli urla "Codaaaaaarddddooo!" e lui non se lo caga di striscio. Nel libro: Piton spara l'Avada Kedavra contro Silente poi affronta verbalmente Harry Potter, rintuzzando ogni suo attacco dandogli pure il voto e quando Harry gli urla il famoso "Codardoooo!" Piton esplode: "NON-CHIAMARMI-CODARDO! Quel porco di tuo padre, e i suoi amici, non mi attaccavano mai se non erano per lo meno in quattro!!!".
  5. Nel libro: appena Silente lo nomina insegnante di Arti Oscure, Piton salta sul tavolo con una capriola urlando "Sìììììììììì! YU-HUUUU! Piglia questo e soffri, James!", e comincia una sfrenata danza della vittoria, mentre Harry si mette a piangere come un vitello e i Serpeverde esultano. Nel film: semplicemente, Piton è coperto dal faccione sorridente di Lumacorno e la scena finisce lì. Inutile dire che nessuna lezione di Piton compare nel film.

Ma, allora... Perché cazzo 'sto film si chiama "Harry Potter e il Principe Mezzosangue"?

Omino che sbatte la testa sul computer.gif
Il testo che precede questo messaggio conteneva la trama dell'opera.
Guarda il lato positivo della faccenda: ora non devi passare venti ore su eMule o μTorrent a scaricartela.
Omino che sbatte la testa sul computer.gif

[modifica] Produzione

Mettiamo un attimo da parte la figa[1] e diciamo che questo ennesimo Harry Potter sembra essere stato afflitto da una quantità di handicap tale da far impallidire Stephen Hawking:

  • editing brutale
  • segmenti di trama aperti, sviluppati e persi con frequenza ansiogena
  • l'uniformità della narrazione una chimera
  • recitazione dei protagonisti in pieno stile ciocco di legno

Si potrebbe andare avanti per pagine e pagine ma la finiamo qui per motivi noti a tutti.

Quote rosso1.png Sai, Harry, quando avevo la tua età, anch'io ero innamorato... Il suo nome era... Era... GRINDELWALD!!! Quote rosso2.png

~ Silente in una delle scene tagliate a causa dell'esubero dal budget

L'impressione è che, per assurdo, questo Harry Potter sia un film dove il regista abbia speso troppi soldi e si sia trovato con troppo girato in mano. Uscito pesantemente dal budget è stato fatto un lavoro di selezione delle scene girate e solo su queste è stata applicata la "magia" della post produzione. L'assenza di scene d'azione e di grandi effetti speciali in favore di scene dialogiche e conviviali non si spiegherebbe. Facile immaginare che il pacchetto delle scene tagliate sarà pari a quello della versione definitiva.

Il risultato è così sotto la media da rasentare l'offesa.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

  • Per essere un vero mago oscuro devi parlare al rallentatore:
- Mangiamorte1: “Teeeeeeemi il Sssssssignoooooooore Ossscuuuuuuuuuuuro!”
- Mangiamorte2: “ Faaaaaai il Voooooootooooo Infraaaaaaannngiiiiiibiiiileee!”
- Mangiamorte3: “Cheeeee oooore sssoooooooonoooo?”
- Mangiamorte4: “Leee nooooooooveee e trennntaaaaciiiiinnqueeee.”
Nel film parlano proprio così. Se poi il mangiamorte è anche balbuziente, non la finisce più e i suoi nemici hanno il tempo di farsi un pisolino, prima che finisca di parlare.
  • La sburrobirra è la bevanda preferita da Hermione e da Ginny.
  • Nel mondo magico la fortuna liquida rende fortunati per un giorno intero e quindi tutte le femmine di Hogwarts ne sono sempre alla costante ricerca.
  • Luna Lovegood è un Borg. Grazie ai suoi occhiali fantachimerici riesce a vedere Harry Potter malgrado egli indossi il Mantello Invisibile.
  • Luna Lovegood è una Gothic Lolita. La vedremo come Guerriera Vestita alla Marinara nei prossimi episodi? Può darsi. Certo è che non sarebbe fuori dallo spirito di questa serie. Luna scienziata pazza? Luna epigona di Sadako? Luna fidanzata di Superman? Tutto può succedere! Con questi sceneggiatori...
  • Il film è stato basato per ¾ su cagate e per ¼ sulla morte di Silente (ma non si vede il funerale...).
  • Anche se Voldemort e tutti i suoi spregevoli seguaci sono a piede libero, Harry ha tutta la libertà di andarsene a spasso in treno e molestare le minorenni.
  • Harry è il ragazzo più ricercato della galassia ma quando va in vacanza alla Tana Silente se ne sbatte ampiamente di mettere le protezioni anti-mafiosi così la casa può andare a fuoco per la gioia della onnipresente Bellatrix.
  • Un manipolo di maghi oscuri riesce dopo anni di sforzi a entrare nella scuola: che fanno? Ammazzano tutti i professori e tutti gli alunni non Serpeverde? Ingaggiano battaglie mortali con l'esercito di Auror sicuramente presente? NO! Spaccano tutti i bicchieri, i piatti, le posate della Sala Grande (ovviamente apparecchiata con stoviglie appena lavate nonostante siano le 3 di notte), danno fuoco alla catapecchia del custode... e se ne vanno.
  • La smaterializzazione non è una tecnica di spostamento istantaneo, ma una tecnica di volo.
  • È impossibile capire la trama del film senza aver letto il libro[citazione necessaria] ma tranquilli: se avete letto il libro non andrete a vedere il film.
  • Il film è stato girato durante lo sciopero degli sceneggiatori del 2008. Ma i più acuti di voi spettatori l'avevano già capito in sala proiezione.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Harry Potter e le Note a Pié di Pagina

  1. ^ "Stasera ho voglia di figa", dice Harry Potter nel momento più chic del film, il party di Lumacorno.
Strumenti personali
wikia