Halo 2

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Problemidicuore.jpeg

La reazione di Master Chief quando scopre che non sarà l'unico protagonista del gioco.

Quote rosso1.png Avevi detto "niente telecamere". Quote rosso2.png

~ Master Chief prima di entrare in uno sgabuzzino col Sergente Johnson
Quote rosso1.png E tu avevi detto che avresti messo qualcosa di carino. Quote rosso2.png

~ Johnson ricorda sadicamente a Master Chief e il fatto che vive rinchiuso in un esoscheletro
Quote rosso1.png Ho bisogno di un'arma. Quote rosso2.png

~ Master Chief prima di affrontare i giornalisti
Quote rosso1.png Arbiter! Maledetto te e i Gerarchi che ti hanno mandato in battaglia. Quote rosso2.png

~ Un Elite alleato fa notare al giocatore il suo disappunto per l'essere stato erroneamente bersagliato da una granata


Halo 2 è il secondo capitolo della anche troppo fortunata saga di Halo. Questo secondo capitolo è sostanzialmente un'accozzaglia degli elementi esclusi dal primo gioco inpreziositi dall'introduzione di un secondo personaggio principale, che viene immediatamente odiato a morte dal 99% dei videogiocatori e secondo una ricerca fatta su 100 bovini, anche da se stesso.

[modifica] Trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Gli spoiler rendono il testo più aerodinamico aumentandone la velocità, quindi attenzione ai colpi d'aria.

Tecnicamente il gioco dovrebbe essere diviso in quindici livelli giocabili, ma considerando il fatto che i primi due livelli sono il video introduttivo e il tutorial dei comandi, i livelli di gioco effettivi si riducono a tredici. Se poi si considera che alcuni livelli si susseguono senza alcuno stacco, il tutto si riduce a nove livelli, se poi si prende in esame il fatto che gli ultimi quattro livelli non sono altro che due livelli inutilmente smezzati e alternati[1] i livelli effettivi di gioco sono solo sette, tre in meno rispetto al gioco precedente, ma come si sa il 7 è il numero fortunato della Bungie, la quale ha spillato una caterva di soldi ai gonzi con questo seguito inferiore al prequel.

L'Heretic: il video introduttivo; Master Chief, recuperato non si sa come, né da chi dall'astronave con cui se l'è squagliata dal primo Halo, viene decorato per le sue dubbie doti insieme al sergente Johnson, anche lui sopravvissuto chissà come. Nel frattempo sull'astronave Covenant Alta Opera un Elite senza nome viene marchiato a fuoco come un Prosciutto di Parma, per aver permesso che il primo Halo venisse distrutto.

L'armeria: Master Chief scopre che la sua armatura modello Stargate deluxe 5 che indossava in Halo1 è stata sostituita dalla nuovissima armatura modello Watergate deluxe 6 e che da oggi in poi non potrà più usare la morfina dei medikit per drogarsi; oltre a questo gli viene spiegato come girare la testa per guardarsi ai lati, perché prima non sapeva farlo.

Stazione il Cairo: i Covenant arrivano sulla Terra e iniziano ad assaltare le installazioni lanciarazzi orbitali che la proteggono, in una delle quali si trova guarda caso Master Chief. Lo Spartan inizia la solita mattanza di alieni, al termine della quale dovrà eliminare una bomba aliena; una volta disinnescata la bomba Chief acquisisce temporaneamente i poteri di Iron Man con i quali riesce a uscire dalla stazione orbitale e a nuotare insieme alla bomba verso un incrociatore Covenant in cui entra tramite un pertugio aperto pochi secondi prima da un missile, a questo punto riattiva la bomba e se la squaglia raggiungendo a velocità subliminale la nave da combattimento di Miranda Keyes e a entravi dentro senza problemi[2].

I Sobborghi - Metropoli: Master Chief viene portato sulla terra dove incomincia a ripulire le strade dalla spazzatura Covenant, in seguito si prodigherà di arrembare e distruggere un gigantesco robottone insettiforme chiamato Scarab. Dopo aver spiaccicato l'enorme invertebrato, l'eroe sale di nuovo sulla nave della Keyes, che nel tentativo di assaltare una portaerei Covenant viene risucchiata in un Wormhole che porta entrambe le navi chissà dove.

Capo all'opera.jpg

Master Chief esprime la sua opinione sulla trama di Halo 2, notare l'impegno.

L'Arbiter - L'Oracolo: l'Elite marchiato a fuoco viene trascinato in un santuario e insignito dai profeti Verità e Rimorso del titolo di Arbiter, in barba alla decisione del consiglio Covenant di impiccarlo per le sue stesse budella. Arbiter viene inviato sui resti del primo Halo con lo scopo di eliminare degli eretici che non si capisce da dove sono usciti; dopo averne decimati a dozzine ed aver pure ucciso una caterva di Flood, l'Arbiter uccide il leader degli eretici e scopre che era al servizio di 343 Guilty Spark, il fottuto robottino sferiforme e petulante del primo capitolo; alla fine entrambi vengono presi in malo modo da Tartarus che li conduce ad Alta Opera.

Delta Halo - Rimorso: Master Chief seguendo l'astronave Covenant finiscono alle porte di un secondo Halo. La capitanessa Keyes ordina allo spartan di atterrare sulla superficie e di uccidere tutti i Covenant che gli capitano davanti e già che c'è di conquistare una piramide in mezzo a un lago e procurargli anche un'abbondante fetta di culo. Arrivato in cima alla piramide l'intera flotta dei Covenant, compresa la città spaziale Alta Opera, sopraggiunge, Master Chief non curandosi della cosa ha la brillante idea di affrontare il Profeta del Rimorso e ucciderlo facendogli fare un incidente con la sua sedia volante. A questo punto i Covenant scatenano un attacco orbitale per rappresaglia e Chief tentando di squagliarsela a nuoto viene raccattato da dei tentacoli.

L'Icona Sacra - Zona Quarantena: dopo la morte di quel bimbominkia di Rimorso, gli Elite ritenuti responsabili, vengono degradati al rango di lustra cessi, in favore di quei simpaticoni dei Brute. L'Arbiter invece viene spedito sul nuovo Halo con l'ordine di recuperare la chiave d'attivazione dell'anello; una volta superati un assurdo labirinto e un canyon infestato da Flood e robot di sicurezza, l'Elite si scontra con Johnson e la Keyes, che nel frattempo avevano recuperato la chiave. Quando però tutto sembra volgere per il meglio, si fa avanti Tartarus che con un colpo del suo martellone scaraventa l'Arbiter giù per un pozzo senza fondo.

La Mente Suprema - Alta Opera: l'Arbiter si risveglia dalla caduta e si ritrova intrappolato tra i tentacoli di una pianta carnivora, insieme a lui c'è anche Master Chief che intima all'alieno di non fare o dire cose che possano far infuriare il cavolfiore gigante. A questo punto il fiorellone, che si rivela essere un Flood gigante, informa i due sul vero scopo degli anelli e li invita a stringere un accordo per identità di obiettivi: impedire l'attivazione del nuovo anello onde poter continuare ad ammazzarsi allegramente tra di loro. Lo Spartan e l'Elite accettano e vengono entrambi teletrasportati; Master Chief finisce dritto dritto sulla città spaziale Alta Opera proprio mentre gli Elite e i Brute sono impegnati in una bella campagna di reciproco sterminio; come se non bastasse anche la Mente Suprema si getta nella mischia insieme ai suoi Flood dopo essersi schiantato in città con la nave della Keyes, che non si capisce come, quando e perché ha rubato. Procedendo lungo la città in preda al più assoluto bordello, Chief scopre che il Profeta della Pietà muore, mentre quello della Verità è intento a prendere il volo su un'astronave uguale alla Tour Eiffel per andare sulla Terra. Chief si imbarca di nascosto mentre Cortana amplia i suoi orizzonti cybersessuali inserendosi permanentemente nel sistema di controllo di Alta Opera.

La Rivolta - Il Grande Viaggio: L'arbiter viene teletrasportato in una lussureggiante scogliera, dove avrà il piacere di contribuire al genocidio dei Brute, trucidandone a decine lungo tutto il sentiero che lo separa da uno Scarab parcheggiato in doppia fila con ancora le chiavi inserite nel quadro. Dopo aver liberato Johnson dalle grinfie dei Brute e aver messo in moto lo Scarab i due si dirigono verso il centro di comando di Halo, dove finalmente l'Arbiter avrà modo di ammazzare Tartarus una buona volta. Miranda Keyes tenta di disattivare Halo estraendo la chiave dal quadro di comando, nonostante questo l'anello si attiva senza però uccidere nessuno, al ché 343 Guilty Spark informa i tutti i presenti che le varie installazioni sono andate in stand by e che aspettano l'attivazione da una fantomatica Arca, probabilmente quella di Indiana Jones, ma quando l'Arbiter chiede dove si trova questa fantomatica arca la scena ritorna su Master Chief che messosi in contatto con lord Wood afferma pomposamente che:

Wikiquote.png
«Signore, Pongo fine a questa battaglia.»

Dopo i titoli di coda: la Mente Suprema stanco di parlare da solo come un idiota, invita Cortana a fare un po di conversazione con lui.

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Nuovi personaggi

Pirahana plant.jpg

La terribile Mente Suprema.

L'Arbiter: questo Elite fuori luogo era il capo della flotta Covenant del primo Halo chiamata Giustizia Particolare, nota per l'elevato uso del processo breve e del lodo Alfano a bordo. Dopo aver permesso a Master Chief di distruggere uno degli Halo viene condannato a fare da unità sacrificabile per risolvere le beghe dei Gerarchi. Possiede il mantello dell'invisibilità di Harry Potter e la spada laser di Obi-wan Kenobi; all'inizio farà tutto quello che gli ordineranno i profeti, salvo poi allearsi con l'umanità assieme alla sua razza dopo che i Profeti sono divenuti membri del Ku Klux Klan, iniziando a discriminare gli Elite.
Miranda Keyes: figlia raccomandata del capitano Keyes del primo capitolo, la cui utilità all'interno della trama è pressoché inesistente.
Mente Suprema: un Flood gigante simile a una pianta carnivora, o una pianta carnivora simile a un Flood, non si è ancora capito; si tratta del capo di tutti i Flood dell'universo con cui riesce a comunicare nonostante si trovino ad anni luce di distanza da lui; il suo scopo non è chiaro, così come la sua presenza nel gioco.
Lord Hood: leader massimo di tutti i Marines; è un vecchio rimbambito con una porta USB innestata dietro la testa, dunque si presume che abbia un computer al posto del cervello con installato Windows 2000. La sua faccia sembra una maschera al latex, il ché avvalla l'ipotesi che possa essere un robot da cucina mascherato da uomo.
Profeta della Verità: è il capoccia di tutti i Covenant; contrariamente al significato del suo nome è solito sputare in continuazione una marea infinita di balle astronomiche. Degna di nota è l'orribile e inadeguata voce che gli è stata appioppata dai doppiatori italiani.
Profeta della Pietà: vecchio rimbambito che non fa pietà a nessuno, visto che alla fine viene lasciato morire a terra con un flood al collo.
Profeta del Rimorso: inserito nel trio solamente per far numero è un bimbominkia arrogante e antipatico la cui morte provoca un senso di soddisfazione unica, non per la difficoltà dell'ucciderlo, ma per la liberazione dalla sua voce da coglione[3].
Tartarus: leader dei Brute, è stato chiamato così perché ha tutti i denti cariati; fanatico fino al midollo, crede ciecamente alle balle astronomiche che i profeti gli propinano ogni giorno, non per nulla alla fine morirà da coglione come ogni fanatico che si rispetti.
Comandante Rtas 'Vadumee: è un Elite a capo di un gruppo di Elite; qualcuno gli ha strappato le due mascelle sinistre, a parte questo è un personaggio inutile, come gli altri del resto.

[modifica] Razze

Halo 2 Arbiter e Jonhson.jpg

L'Arbiter mentre cerca di ficcare la lingua in bocca al Sergente Johnson.

Per rendere ancora più entusiasmante questo nuovo capitolo della saga, gli sviluppatori della Bungie hanno pensato di espandere il bestiario dei Covenant inserendo tre nuove specie aliene da portare al limite dell'estinzione, ma analizziamole più nel dettaglio:

Profeti o San-Shyuumqualcosa: sono i leader religiosi dei Covenant e somigliano a degli struzzi con la testa di tartaruga e i coglioni appesi al mento, tutti mantengono il loro nobile culo incollato a dei sedili volanti che li scarrozzano ovunque, un po come Freezer prima di trasformarsi in Satana. A quanto pare sono pienamente convinti che suicidarsi in una maniera orribilmente dolorosa come attivare gli Halo sia la cosa più figa dell’universo e chiunque è così coglione da non capire la loro filosofia deve morire, ma senza il piacere dell’orribile dolore.

Brute o Jiralhanae: sono la razza più gentile, carina ed equilibrata dei Covenant. Prima stilisti di alta moda, poi abili comandanti e infine astute spie: un brute riesce a combinare tutto questo in una miscela davvero esplosiva per gli occhi di qualsiasi giocatore hardcore. Somigliando a dei rinoceronti-orsi-gorilla appena usciti da un frontale con un tir, le loro armi preferite son quelle che riducono il loro avversario all’equivalente di brodo primordiale, preferendo alle più evolute armi al plasma, i fucili grossi quanto un mortaio che sparano pezzi di ferro, forchette, coltelli e qualsiasi altra cosa sia in grado di spappolare le budella con quanto più sangue possibile.

Droni o Yanme'e: ultimo acquisto al mercatino dell’usato da parte dei Covenant, nonché una tra le due razze non viola dei Covenant. Essi sono zanzare grosse quanto un tavolo da biliardo dotate di mira impeccabile, infatti un Drone riesce a colpire altri 4 Droni con tre colpi e neanche un Marine con l’intero caricatore.

Enforcer: dei robottoni volanti armati di scudi energetici, contrariamente a quanto si possa pensare sono tra i pochi nemici che possono essere abbattuti anche al solo ausilio di una volgare Pistola al Plasma.

[modifica] Armi e veicoli

Anche per quanto riguarda gli strumenti di morte de distruzione gli sviluppatori hanno deciso di aggiungere tutta una serie di nuovi e innovativi prodotti atti al massacro; sparattutto per quanto riguarda le attrezzature Covenant si può notare un'abbondante serie di aggiunte che rendono un po meno patetico lo scarsissimo e risibile arsenale del primo capitolo.

[modifica] Armi e veicoli Covenant

Carabina Covenant: fucile che spara dei proiettili a base di detersivo per piatti surriscaldato, molto utile per farsi notare dal nemico; possiede un mirino, ma non si capisce dove si trova.
Cannone a barre di combustibile fossile: lanciarazzi versione aliena, anche lui spara detersivo per piatti, ma rispetto alla versione umana è due volte più veloce e ha tre colpi in più. La fregatura? Se non si sta attenti i colpi rimbalzano via, mancando il bersaglio di svariate miglia; anche lui dispone di un mirino invisibile.
Fucile particellare: una specie di spara sputi di precisione, simile nella forma a una pinzetta per capelli e come ogni arma dell'universo Halo che si rispetti il mirino non si capisce dove sia.
Lanciagranate Brute: arma delle scimmie, ha la formidabile caratteristica di spare storto con un angolo di 45°, il che la rende letteralmente inutile.

Halo 2 lancia granate Brute.jpg

Per sopperire alla sua totale inutilità, il lanciagranate Brute è stato dotato di un'enorme mannaia per tagliare la porchetta.

Fucile al Plasma Brute: uguale a quello del primo capitolo, ma colorato di rosso; utilità sociale=0.
Lama energetica: tanto per scimmiottare Star Wars, se la usano gli Elite può uccide Master Chief al primo colpo, se invece la usa il giocatore ci vogliono dai 3 ai 300 colpi per uccidere un qualsiasi nemico e si scarica pure.
Wraith: apparso anche nel primo capitolo, in questo nuovo episodio si avrà la possibilità di pilotarlo; in sostanza è un Gosth gigante armato di mitragliatrici e di un assurdo mortaio capace di colpire Master Chief a qualsiasi distanza con un precisione indecente, ovviamente quando sarà Master Chief a pilotarlo, sarà quasi impossibile centrare qualcosa o anche solo capire come diavolo funziona il dannato mortaio e le mitragliatrici diventeranno inservibili, tanto per far fare al giocatore una perfetta figura da stronzo.
Spectre: strambo veicolo che si può riassumere come la versione Covenant del Warthog; differisce da quest'ultimo solamente per il fatto che può trasportare quattro passeggeri invece che tre e il fatto che non ha le ruote, ce n'è uno in tutto il gioco che ogni giocatore che si rispetti abbandonerà prontamente dopo appena 2 minuti per mettere le mani su un più prestante carro Scorpion.
Shadow: stando al manualetto di istruzioni dovrebbe essere un veicolo pilotabile, ma nella realtà l'unica cosa pilotabile di questo gigantesco lamieraccio storto, sarà la mitraglietta posta sul tettuccio, il ché tra l'altro non servirà a niente, visto che l'unico posto in cui si potrà fare sarà una galleria completamente deserta.

[modifica] Armi e veicoli umani

Magnum M6C: stessa pistola del primo capitolo, ma senza mirino, perché evidentemente anche gli sviluppatori, si sono accorti che il mirino semplicemente non c'era nel modello precedente.
Fucile da battaglia BR-55: spara tre proiettili alla volta, a parte questo nessuno ha ancora capito a cosa serva di preciso, l'unica cosa certa è che gli sviluppatori l'hanno disegnata male, infatti è una delle pochissime armi il cui mirino ottico è sorprendentemente visibile sopra la fusoliera.
SMG: sostituisce l'assai più potente fucile d'assalto del primo capitolo; l'SMG spara meno colpi e quando spara la canna si alza verso l'alto obbligando il giocatore a dover abbassare costantemente la mira, anche i danni che fa sono ridicoli, ma per compensare se ne potranno impugnare ben due per volta, raddoppiando i guai.
Warthog Gauss: un volgare warthog armato con un cannoncino con cui è impossibile colpire qualsiasi cosa più piccola di un palazzo di venti piani, dunque abbastanza inutile, non per nulla ne hanno inserito solo uno che si potrà tranquillamente non pilotare.

[modifica] Altra roba perfettamente inutile

Fucile particellare delle sentinelle: ogni volta uno di quei robottini volanti cagacazzo che presidiano gli Halo esplode, si potrà recuperare questo fucile laser, disponibile nelle versioni arancio marcio e azzurro mago Zurlì; per il resto entrambi hanno le capacità offensive di una pistola ad acqua.

Torrette fisse: trattasi di mitragliatori umani o covenant, una volta che un marines o un Grunt ne posiziona uno in terra (ovviamente nel peggior posto possibile) sarà impossibile spostarlo o distruggerlo in alcun modo. Tutti dispongono di munizioni infinite e non si surriscaldano neanche se gli viene dato fuoco, se anche tutte le altre armi del gioco fossero state progettate in questo modo.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Qualcuno ha voluto vedere nei profeti Covenant una denuncia contro la Chiesa e le sue istituzioni, ci voleva proprio un videogioco per farla.
  • All'inizio l'Arbiter doveva chiamarsi "Dervish", tuttavia questo nome è stato scartato poiché derivante dalla cultura Islamica e siccome in quel periodo quel bontempone di George W. Bush aveva fatto scoppiare la Guerra d'Iraq era meglio non riscaldare ulteriormente gli animi.
  • In questo nuovo capitolo i flood saranno in grado di pilotare i veicoli, grazie ai quali finiranno inesorabilmente in fondo a qualche burrone.
  • In Halo 2 non viene ancora chiarito come sia possibile che degli inutili invertebrati sprovvisti di armi (a parte quei due fucili rubati ai brute) che usano solo la forza numerica per attaccare come i Flood, riescano a mettere in difficoltà gli Umani e i Covenant, dato che basterebbe attaccarli in massa con mezzi corazzati, elicotteri, fanteria pesante, attacchi orbitali e quant'altro per massacrarli nel giro di tre secondi al massimo.
  • In Halo 2 avrebbero dovuto apparire i Drinol, dei giganteschi Alieni usati come vere e proprie macchine da guerra, ma sono stati tagliati dal gioco perché i Covenant si rifiutarono di concedere loro un aumento di stipendio.
  • Dal video iniziale si può dedurre che gli Elite non hanno il pene, forse è per quello che si arrabbiano così di frequente.
  • Il tentativo di finire la campagna di Halo 2 in leggendario ha portato il tasso di mortalità infantile pari al 2000% (naturalmente causate per esaurimento nervoso seguito poi dal suicidio); girano voci che alcuni aspiranti suicidi fossero talmente nabbi che hanno sbagliato mira nel suicidarsi, tradendo così il fratello e quindi ricevere punti penalità di rigenerazione al'inferno.
  • Le texture di alcuni personaggi fanno così schifo che cambiano colore ad ogni inquadratura.
  • Anche il doppiaggio italiano fa schifo, ma di questo non ci si può lamentare con la Bungie.

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Noi li abbiamo fusi insieme per questioni pratiche.
  2. ^ Questo capitolo come roba di spacconate si supera.
  3. ^ Anche in questo caso doppiaggio italiano docet.


Halo logo.png
Strumenti personali
wikia