Giovanni Allevi

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Avvertimento autoradio assordante
Attenzione
Questa roba è inascoltabile!
L'ascolto prolungato può portare alla paralisi cerebrale.
Si consiglia di accucciarsi a terra o di scappare a gambe levate.
Puffo1
Gentile lettore, scolpisciti (metaforicamente) queste parole nel cervello perché ti saranno di grande aiuto nella vita:

GIOVANNI ALLEVI NON COMPONE MUSICA CLASSICA.
Hai capito? Grazie!

LogoNonNotizie

NonNotizie contiene diffamazioni e disinformazioni riguardanti Giovanni Allevi.

Quote rosso1 Boh! Quote rosso2
~ Giovanni Allevi su Come sei veramente
Quote rosso1 La musica è un susseguirsi di emozioni e cazzate varie! Quote rosso2
~ Giovanni Allevi su le sue capacità
Quote rosso1 Zitto, dattilografo! Quote rosso2
~ Chopin ad Allevi
Quote rosso1 Allevi e 1 grnd e tu 6 1 cojon! M km t permtt d insultr 1 grnd pianst km Allevi?!? 6 sl invds... Quote rosso2
Quote rosso1 L'unica volta che l'ho ascoltato mi è venuta la piorrea Quote rosso2
~ Elisabetta II d'Inghilterra su Giovanni Allevi
Quote rosso1 Mi fa pensare a quella volta che suonai con quattro dita fratturate Quote rosso2
~ Liszt su Allevi
Quote rosso1 Praticamente il mio equivalente nella musica pseudoclassica pseudojazz pseudomusica Quote rosso2
~ Pseudo Benson su Giovanni Allevi
Quote rosso1 Ma lo sgabello ha fatto musica,ha fatto ehn, perché c'è Do, Re, Ehn..., Fa, ahh...ahhh...ehhmm, e poi ricomincia!! Quote rosso2
~ Giovanni Allevi sulle sue conoscenze teoriche di armonia
Quote rosso1 Allevi è un coglione figlio delle potenze plutocratiche, spezzeremo le reni alla Grecia, io sono il più grande violinista vivente! Distruggeremo il complotto mondiale delle multinazionali, sono l'unico contatto degli alieni su questo pianeta! 21 dicembre 2012!!!!!! Eia eia allalla!!! Quote rosso2
~ Uto Ughi (in preda ad un attacco psicotico) su Giovanni Allevi
Quote rosso1 Quando dicono che la mia musica ha contribuito a creare questo beh...avrei preferito fare il lattaio Quote rosso2
~ Johann Sebastian Bach sulla musica di Allevi
Quote rosso1 Dio perché non mi hai fatto sordo come Beethoven ? Quote rosso2
~ Mozart dopo aver sentito un pezzo di Allevi
Quote rosso1 Beethoven non aveva il senso del ritmo, meglio Jovanotti Quote rosso2
~ Allevi No, non è uno scherzo, l'ha detto veramente

Giovanni Allevi è un assiduo consumatore di pasta con il tonno, condimento che determina la sua espressione facciale. È l'esponente di molti generi musicali, tra i quali lo Speed Power Metal e il punk neoclassico. È composto per l'84% di materiale liquido e gomma da masticare e per il 16% di tappi di sughero masticati da tori.

[modifica] La vita

COVER allevi JOY

Giovanni Allevi dopo che Martha Argerich gli ha spaccato un pianoforte in testa. Da notare la terribile rivelazione che fa da titolo all'album.

Nato a 10 anni nelle Marche nel 666 a.C., comincia subito a familiarizzare con lo strumento. Dopo aver abbandonato la passione del primo strumento si dedica al pianoforte, ma ne rimarrà sempre attaccato a causa di un grave incidente nucleare a Chernobyl nel bagno di casa. Dopo anni di incredibile sofferenza e autoflagellazione il pianista decide di recarsi a nebbialandia per tentare la fortuna o forse per ammirare il miracolo di sua bassezza imperiale. Allora si presenta a un concerto di Jovanotti facendo ascoltare la sua prima composizione: La stronza passerà. A 45000 persone scoppiarono i timpani dopo soli 5 minuti (ai più colti anche i coglioni). Da lì iniziò la sua tremenda carriera. Oggi Allevi ha 2684 anni (quelli anagrafici più quelli che aveva alla nascita) che porta piuttosto bene, grazie agli Horcrux che lui stesso ha creato sotto consiglio di Voldemort. Secondo voci indiscrete alcuni Horcrux sarebbero proprio una copia dei suoi album pubblicati, per questa ragione molte persone stanno cercando i due fantomatici CD per distruggerli (le vendite in questo periodo sono triplicate!). Inoltre si è appena scoperto che uno degli horcrux di Allevi è stato masterizzato più volte: ha la vita al sicuro, ora, il furbastro. Recentemente Allevi ha scoperto di essere la reincarnazione di Arnold Schoenberg e, per continuare l'opera del fondatore della Seconda Scuola di Vienna, ha inventato nuove note nusicali e modificato l'ordine delle scale musicali. Quindi di seguito la Scala di Allevi: Do, Re, Mi, Ehn, Fa(n), Cu, Lo, Ien, Si, La, Do, Cho, Yin, Yan, Boh. Geniale ma nello stesso tempo un gran semplicione, Allevi crede ancora alla Befana e a Babbo Natale. Infatti, se per caso non trova la calza il 6 gennaio, viene preso da una crisi epilettica e spacca tutto quello che trova vicino a lui. Di lui si ricorda la profonda maturità sul piano artistico quanto quella sul piano umano, piani entrambe che sa usare benissimo, almeno quanto quello forte. Si ricorda ad esempio come accetti le critiche in maniera costruttiva, addirittura inventando giocose bambine che si lanciano in sperticate lodi del proprio mito, lui infatti è troppo modesto per lodarsi in prima persona, c'è bisogno di una terza, che sia possibilmente dell'età giusta per poter apprezzare i suoi sforzi.

[modifica] Tecnica pianistica

Tecnica affinatasi negli anni, cominciando a pensare al pianoforte come una donna su cui posare faccia e mani. L'unico problema è che soffre d'impotenza, ragion per la quale è rimasto, come studi ed età cerebrale, al secondo anno di pianoforte. Trova giovamento, per migliorare la tecnica, fare le scale del palazzo completamente nudo dove vive urlando a squarciagola: "Amo Chopin!".

[modifica] Commenti della critica

Spartito musicale di Giovanni Allevi

Il miglior accordo conclusivo (e le migliori legature) che Allevi sostiene di aver scritto. Tratti da un autografo, realizzato con Finale 2008 piratato. Nome del file: MeglioDellaPastaAlTonno. MUS

E' uno di quei casi in cui il pubblico e la critica sono di opinioni divergenti: Il pubblico non lo caga mentre la critica sostiene che faccia cagare.

Da quando ha iniziato a diffondere le sue composizioni orchestrali, Allevi è stato inserito nel gruppo di musicisti oggi detto le “tre A”.

Tale gruppo è stato teorizzato dai più grandi esperti musicali mondiali, che hanno deciso di accantonare le cosiddette “tre B” (Bach, Beethoven e Brahms), e di sostituirle con una nuova triade, costituita da compositori di cui conoscono almeno qualche pezzo: Allevi, Apicella e Affanculo.

I luminari hanno osservato che poiché, nell’alfabeto, la lettera “A” precede tutte le altre, significa che è la più importante. In base a questa logica, i musicisti con il nome che inizia con la prima lettera dell’alfabeto sono i più bravi di tutti. Per coerenza, hanno sottolineato che Affanculo è più bravo di Allevi, per cui consigliano, ogni volta che si nomina il compositore marchigiano, di citare sempre anche quello più bravo di lui. La forma corretta è «Affanculo Allevi», ma è accettata anche «Allevi Affanculo».

[modifica] Opere (conosciute e inedite)

[modifica] Discografia

Allevi nazista

L'album più venduto di Giovanni Allevi. Ad alcuni noti musicologi è venuto il leggero sospetto che l'immagine di copertina contenga messaggi subliminali.

  • 13 dadi: Implicito omaggio alla Knorr, racconta le avventure culinarie di Giovanni. Celebre la Ballata della pasta al tonno.
  • (S)Composizioni: Scritto in un momento di crisi creativa (che si protrae fin dalla nascita di Giovanni), consiste in una serie di pezzi scaturiti dal copia-incolla di frammenti di pezzi altrui. Tra gli autori plagiati troviamo Rachmaninoff, Bach e i Pooh. Peccato che a prevalere siano questi ultimi.
  • No Comment: Il disco che, finora, ha riscosso il maggior successo. Un Mix ben riuscito tra il contrappunto degli autori Romantici europei, la carica emotiva e passionale dei Fiamminghi Rinascimentali, la complessità formale della Musica Leggera e l'orecchiabilità dei compositori Dodecafonici. Insomma, il disco pianistico peggio riuscito di tutti i tempi, fino all'arrivo di...
  • Noy: Il nome dice tutto. Scritto in ambulanza da Allevi dopo che questi si era ri-ascoltato tutti i suoi dischi precedenti, di solito viene utilizzato negli ospedali come anestetico, ma può risultare letale in soggetti particolarmente sensibili. Mal che vada, potrete sempre utilizzarlo per mettere in piano i mobili instabili.
  • Involution: Questo nuovo disco di Allevi si presenta come una raccolta eterogenea di ciò che Giovanni ha scritto prima. Registratto con la prestigiosa Orchestra della Fiera della Fesa di Tacchino di Domodossola, in ogni traccia vengono sovrapposte alla carlona alcune tracce degli album prima pubblicati: il risultato è una cacofonia inascoltabile per gli amanti del pop, ma non abbastanza per piacere agli amanti della Musica d'avanguardia: appena uscito, insomma, il disco ha vinto il titolo Fallimento d'Oro 2008.
  • Alien: in quest'ultima uscita ispirata all'avvento di Avatar, Allevi si cimenta nello scrivere musica di bassa fattura autoplagiandosi in modo da poter contattare gli alieni del remoto mondo di Pandora. La sua genesi è incerta: si pensa che sia venuto fuori dopo due giorni che il nostro fuffolo si guardava alla specchio ripetendo a se stesso "Sono il più fico! Sono il più fico! Sono il più fico!". Il disco ha vinto l'importante premio Corda di Cacio alla Fiera del Formaggio di Santo Scunnizzo da Saturnia.
  • Il Meglio di Giovanni Allevi: Un disco vergine.

[modifica] Composizioni per pianoforte

Allevi1

Anche se fatto scempio del suo corpo, Allevi continuerà a vivere grazie agli Horcrux.

  • Fighe roventi (dedicata alle strappone con cui Allevi ha concepito molti figli illegittimi)
  • Sohata delle parti di Abrahte (dedicata a Margherita Hack)
  • La stronza passerà (dedicata a tua madre)
  • La baldracca fascistella (dedicato ad Alessandra Mussolini)
  • Tette e gonna (dedicato a Valeria Marini)
  • Culo e camicia (dedicato a Maurizio Costanzo)
  • Passere e Fenicotteri (dedicato alla prostituzione minorile)
  • Il cetriolo che mi sono messo in culo una mattina di mezza estate (dedicato a sé stesso)
  • La cariatide delle cento corde (dedicato a Rita Levi Montalcini)
  • Pene e mortadella (dedicato a Romano Prodi)
  • La marcetta del Cavalier Pompetta (dedicato a Berlusconi)
  • Fannullon Polonaise (dedicato a Renato Brunetta, pezzo più corto della raccolta della durata di appena 34 secondi)
  • Ffgjsbaaaasshhhpadanié (dedicato a Umberto Bossi)
  • Santanchèfantastìque (dedicato alla plastificata e malata di mente Daniela Santanchè)
  • Un giorno camminerai anche tu, ma quel giorno è lontano (dedicata a Stephen Hawking)
  • Ballata della pasta al tonno (dedicata ai pescatori di balene giapponesi)
  • Panic (pezzo che Allevi scrisse di getto inseguito da una folla di spettatori inferociti dopo un suo concerto)
  • Sincerità (pezzo icona della sua produzione, in cui dichiara esplicitamente il suo amore per i canguri australiani)
  • Vento d'Asia (opera ispirata all'Aviaria)
  • Vento d'Asia II (opera ispirata a una scoreggia di Asia Argento)
  • Cozza: lavoro composto durante un soggiorno napoletano, dove, in occasione di un suo successo al San Carlo ebbe occasione di mangiare la celebre 'Mpepata di cozze. L'effetto gastrico devastante lo costrinse sul cesso per oltre 24 ore e qui compose il pezzo in questione.
  • Cozza, the revenge: idem come sopra, salvo che si trattò di un altro soggiorno a Napoli.
  • Sopra la panca la capra canta: ballata in stile chopenian-jazzistico scritta con la rivoluzionaria[citazione necessaria] scala di Allevi, perciò la tonalità è in Boh minore.
  • Go with the flush: pezzo ispirato a una sua cagata in bagno.
  • L'orologio degli zebedei: concepito nel momento in cui si accorse che a metà concerto, le palle dello scroto ormai lasso di Giampiero Mughini, unica groupie del fan(cul)club ufficiale, avevano cominciato ad ondeggiare a tempo. Allevi, una volta tornato nella grotta che temporaneamente condivideva con Koda fratello orso, non avendo idea di come si componesse un pezzo al pianoforte, decise di unire pezzi a caso tratti dall'Hanon.

[modifica] Composizioni per orchestra (e pianoforte)

  • Angelo Ribelle: plagio del famoso brano di Nobuo Uematsu One Winged Angel tratto da Final Fantasy VII nonché del Main Theme di Cassandra Crossing di Jerry Goldsmith che a causa di ciò ha fatto l'intero giro del mondo rimanendo dentro la sua tomba.
  • 300 Anelli: opera scritta da Allevi in onore ai due film preferiti dall'artista: Il Signore degli Anelli e 300.
  • 300 Agnelli: per orchestra, pezzo dedicato ai pastori delle dolomiti.
  • Foglie di Canapa: per pianoforte e orchestra, per ricordare tutti i morti per overdose.
  • Scorreggiò: opera per orchestra, pianoforte e peto armonico.

[modifica] Curiosità

Allevi Sentenzioso

Quando lui l'ha ascoltato durante un live, è rimasto pesantemente turbato.

  • Allevi ha i capelli in quella maniera perché è talmente testa di cazzo che avendo avuto i capelli tirati da Benedetti Michelangeli, gli si sono ritirati i peli dell'inguine e aumentati quelli del capo.
  • Giovanni Allevi soffre di una fobia rarissima detta "chiusorum estemporanea molto forti coperchi pianiforti mentri suonan"
  • Quando Dio ha messo al mondo Giovanni Allevi, disse ad un Cherubino:"Ma che cazzo mi hai dato da mangiare?"
  • Allevi ha il coraggio di nominare i grandi perché lui ce l'ha piccolo.
  • Quando dicono ad Allevi che la sua musica fa schifo, lui tenta di suicidarsi, ma viene fermato sempre in tempo dal suo Manager.
  • Quando Allevi caga in bagno può comporre sette sinfonie in 2 ore.
  • Quando Allevi mangia le "baby bell" va totalmente fuori di testa e stupra sua nonna, suo nonno, sua zia, suo zio, il suo cane e il pianoforte.
  • Se inseguito può raggiungere la velocità di 400 Km/h. Se inseguito dalla Argerich può anche sfiorare i 500 Km/h.
  • Allevi è amico di Ra, il capo dei Goa'uld del film Stargate. Si pensa che anche lo stesso Allevi sia un Goa'uld.
  • Allevi può saltare sino a 7 metri senza aver bisogno di un'asta.
  • Allevi può vomitare, parlare e ruttare contemporaneamente. Il tutto mentre suona.
  • Allevi è stato massacrato di colpi da Arturo Benedetti Michelangeli e Gigi Marzullo.
  • Allevi ama suonare il piano mentre la moglie viene sbattuta contemporaneamente da Ludovico Einaudi ed Alessandro Baricco
  • Anche la moglie suona il piano, mentre lui la tromba.
  • "Panic", "Portami via" e "Prendimi" sono ispirati da ciò che ha detto la critica ai suoi concerti.
  • Quando non prende psicofarmaci, Allevi sostiene di essere in grado di dialogare con il proprio pianoforte, con i suoi occhiali, con la maniglia della porta della sua cucina e con il più grande dei suoi vibratori anali.
  • Fortunatamente Allevi non ha allievi.
  • In genere è opinione comune credere che Allevi si mostri in certi atteggiamenti per attrarre i falsi audiofili che comprano i suoi dischi: falso, di persona è peggio.
  • Da piccolo venne stuprato da Benedetti Michelangeli a colpi di Hanon.
  • Dopo avere ricevuto le lodi dall'insigne critico Piero Rattalino (questa è vera!!) l'unione dei dattilografi ha portato quest'ultimo in pubblica piazza per una sommaria impiccagione.
  • Prima di ogni concerto è solito mangiare una torta alla merda per migliorare le sue prestazioni pubbliche e la sua ispirazione compositiva.
  • Giovanni Allevi può passare attraverso i muri, ma lui non lo sa.
  • Può anche diventare invisibile se nessuno lo guarda, ma ricompare appena qualcuno lo vede. Questo lui lo sa ma nessuno, inspiegabilmente, gli crede.
  • Allevi, anni or sono, veniva usato come spazzolino del cesso da Rubinstein, Einaudi, e tuttora da Uto Ughi come archetto e come straccio per pavimenti. Per quanto riguarda come lo usava Martha Argerich, meglio non parlarne.
  • Ha perso la sua verginità con Platinette, e in merito ha composto un brano in ricordo della bruciante esperienza: "La sonda umana".
Fronte di riccio occhialuto riflessa

Giovanni Allevi prima che la sua carriera musicale sbocciasse.

  • Allevi è l'unico pianista al mondo in grado di eseguire un suo pezzo due volte contemporaneamente, sullo stesso pianoforte.
  • Le scale della casa di Allevi sono in grado di passare da minori a maggiori e viceversa a seconda del suo stato d'animo.
  • I capelli di Allevi sono l'unica arma efficace contro i calci rotanti di Chuck Norris, che vi ha perso dentro la gamba destra quando tentò di colpirlo alla testa. In seguito Allevi gliela restituì dentro una scatola contenente anche tutta la sua opera omnia. Norris non resse allo shock e si amputò anche l'altra gamba.
  • Gli spiriti dei filosofi Ficthe e Schelling, dopo essersi manifestati sulla terra ed aver casualmente assistito a un concerto di Allevi, tornarono subito nell'aldilà, cercarono lo spirito di Hegel e dopo averlo trovato lo massacrarono di botte.
  • Un insegnante di matematica delle scuole medie, tale Priamo Scravassoni, che insegna nella scuola media "Mario de Filippi" di Vergate sul Membro, è stato candidato al Premio Nobel per la Matematica per aver aperto nuovi orizzonti risolvendo l'equazione di 1° grado "Allevi:Musica=Le pippe:Belen Rodriguez".

[modifica] Voci (s)correlate

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo