Giardiniere Manolo

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Sapevo che eri un giardiniere, ma non credevo che avessi un tronco così in mezzo alle gambe... Quote rosso2.png

~ Il padre di Enzio su Giardiniere Manolo dopo un rapporto omosessuale e prima che quest'ultimo si liberi del suo rastrello


Il Giardiniere Manolo, all'anagrafe Giardiniere Manolo, è una persona/oggetto che si riproduce clonandosi in maniera asessuata attraverso il proprio rastrello. Tutt'oggi ne sono presenti almeno tre esemplari conosciuti che hanno socializzato una sola volta a casa di Enzio durante una festa fecale.
Giardiniere Manolo.jpg

Il Giardiniere Manolo nella sua celebre (e unica) posizione

[modifica] Biografia e "carriera"

Il Giardiniere Manolo, in realtà, altro non è che il risultato di una selvaggia notte di accoppiamento tra suo padre (notare la netta somiglianza fisica) e sua padre, che lo mise al mondo il ʚ¹ʡ/ʩ/1917 (settordici febbruglio 1917) dopo una gestazione di 3 anni luce y². Nacque e crebbe in una regione sperduta della Grechia, per poi trasferirsi in Italia, precisamente a Milano, città in cui iniziò a fare provini tele-teatr-cinematografici. Le cose per il Giardiniere Manolo non andarono affatto bene: infatti non venne accettato in nessun provino in quanto le sue radici grechiche lo etichettavano automaticamente come persona dalla dubbia condotta sessuale. Manolo si ritrovò quindi squattrinato in mezzo a una strada e si costruì una capanna dentro Parco Sempione: fu lì che nacque la sua passione per le piante, che si sarebbe rivelata essere una vera botta di fortuna. Un altra botta di fortuna gli fece trovare per terra 10 €uri e decise di comprarsi un'armatura da giardiniere e un rastrello, da cui non si sarebbe mai più separato.

Un bel giorno venne notato nella sua inconfutabile posa (vedere fotografia) dal regista sotto le righe Pelo Ponneso che decise di impiegarlo come pianta da arredamento. Un mese dopo, però si rese conto della sua versatilità artistica e lo impegnò come personaggio/comparsa/oggetto da arredamento/giardiniere nella soap Intralci, che vanta 5 premi Oscar Luigi Scalfaro all'attivo, 3 al passivo e 1 al medio, per il miglior attore protagonista Maccio Capatonda nel ruolo di Al(f)onzo Plumbel.

[modifica] Soapoperografia

[modifica] Curiosità

  • L'omosessualità del Giardiniere Manolo trova effettivamente riscontro nella puntata 1.13 di Intralci, quando ha un rapporto con il padre di Enzio.
  • Il Giardiniere Manolo non si è mai tolto l'armatura da giardiniere da quando l'ha acquistata, se non quando ha avuto il suo primo e unico rapporto sessuale.
  • Il Giardiniere Manolo sarà l'unico compagno di giochi del piccolo Maria, figlio di Enzio e Alvara, prima che questa lo getti nel cassonetto del vetro, suscitando le ire di Enzio.
  • Durante la puntata 1.05 della serie Intralci il Giardiniere Manolo contrae la peste nera, che poi si rivela essere tutta un'invenzione di Giacchia. Questo avvenimento costerà la vita ad AnnaLuce, uccisa dal Killer Brunos, che la scambierà proprio per il Giardiniere Manolo a causa della sua maglietta verde.
  • Il Giardiniere Manolo è il candidato favorito al titolo di Mr. Muretto, edizione 200¾).

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia