FANDOM



Logo di Wikipedia sballonzolante
Per quelli che giustamente non hanno idea di chi cazzo sia 'sto qua, su Wikipedia è presente un articoli in proposito.
Ghali

Ghali, pseudonimo di Ghali Abdul Mustafà Ben Arfà (Apple Store, 21 maggio 1993), è una figurina dell'albo dei rapper italiani della Serie A.

Ghali con Sharingan

Ghali ci mostra il suo Sharingan che gli consente di prevedere tutto, persino la tua reazione a questo articolo!

Biografia modifica

Scartato a Milano da Marco Carta come regalo sotto l'albero di Natale, passa l'infanzia nella soffitta di quest'ultimo, uscendo di casa solo per le riprese dei suoi video o per gli spot della Vodafone.

La mancanza di contatti sociali esterni, dovuta anche, ma non solo, al fatto di crescere in mezzo alla polvere e ai cimeli di nonna Carta, lo avvicina al rap come strumento di denuncia della propria condizione di reclusione e paura di tutto (in particolare dei bacarozzi antropofagi che condividono il locale con lui); proprio per questo adotta lo pseudonimo di Fobia, parola di cui tuttora ignora il significato.

Carriera musicale modifica

Nel 2011 Marco Carta è costretto a dover ripulire la soffitta a causa di un trasloco, e ciò gli causa un'ernia; questa prende vita e si unisce a Ghali cantando insieme a lui in un gruppo di soldatini, vecchi cimeli d'infanzia dello stesso Carta, battezzato Troupe D'Elite. Tanti altri oggetti, quali una videocassetta di Happy Days ed una schiava sessuale rinchiusa da anni, si uniranno presto al gruppo formando una crew.

Nello stesso anno Gué Pequeno lo mette sotto con la macchina; durante la constatazione amichevole costui confonde i documenti dell'assicurazione con quelli della casa discografica, e finisce per ingaggiare il ragazzo per sbaglio nella sua etichetta Tanta Roba. Questo permette a Ghali di incontrare Fedez, avvicinatosi per pisciargli addosso di nascosto un giorno che non trovava un bagno libero allo studio di registrazione. L'esperienza lo rende famoso e l'anno successivo con la sua crew pubblica il primo EP omonimo; la critica accoglie questo lavoro con scetticismo.[1] Un pelino offesi dalla mancanza di successo immediato, i Troupe D'Elite rescindono il contratto con Tanta Roba.

Da solista modifica

Nel 2014 comincia a pubblicare video su Youtube e a usare il nome Ghali, che usava anche prima però non se n'era mai accorto nessuno. Il 14 ottobre 2016 si addormenta davanti alla telecamera accesa e dà vita al singolo Ninna Nanna, che spopolerà sul web, meritandogli poi un disco di platino; il brano fa addormentare chiunque lo ascolti, ma in compenso ci si risveglia in preda al panico per lo stato del rap italiano degli ultimi anni.

Il 3 febbraio 2017 trova lavoro come kebabbaro. La notizia spinge la FIMI a premiarlo con un secondo disco di platino honoris causa, a condizione che non faccia mai più rap per il resto della vita.

Influenze Musicali modifica

Discografia modifica

  • Troupe d'Elite
  • Il mio giorno preferito
  • Non frega un cazzo a nessuno
  • A'pipì
  • Buon Compleanno
  • Buon Natale
  • Anche a te e famiglia

Curiosità modifica

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Si lava solo per passare il tempo.
  • I suoi capelli sanno di marijuana.
  • L'idea alla base dello spot per la Vodafone è del tutto casuale: semplicemente durante le riprese gli entrò un moscerino nell'occhio e il regista non ebbe voglia di rifare tutto da capo.
  • I dischi di platino sono stati barattati per 2 stecche di fumo.
  • Utilizza solo l'iPad per rispondere alle chiamate in arrivo.


Note modifica

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ «In vita mio ho emesso peti musicalmente molto più convincenti di questa roba qui.» - Mario Luzzatto Fegiz, Corriere della Sera del 15 giugno 2012