Gerry Scotti

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Driiiin! Dottor Scottiiiii! Ma lo sa che lei ha veramente rotto i coglioni? Quote rosso2.png

~ Gerry Scotti su Dottor Scotti che si presenta durante una copula

 

Quote rosso1.png La accendiamo? Quote rosso2.png

~ Gerry Scotti ammaliato dalla lavatrice

 

Quote rosso1.png È la tua risposta definitiva? Quote rosso2.png

~ Gerry Scotti alla moglie che vuole divorziare
Quote rosso1.png Ma lo sa che di ingegneri così carini non ne ho mai visti? Quote rosso2.png

~ Quel marpione di Gerry Scotti a qualsiasi ingegnere di sesso femminile che partecipa ad un suo quiz
Quote rosso1.png Gerry Scotty is a Teddy Quote rosso2.png

~ Mr. Bean su Gerry Scotti

  Jerry Scotti è un finto magro molto noto tra gli over 90. Uno dei volti che si prenderebbero a schiaffi più volentieri mentre si guarda la TV. Jerry nasce come pessimo DJ e morirà probabilmente durante l'ennesimo, noioso, desolante abbattimento di mani durante l'ennesima, noiosa, desolante puntata di "Chi vuol essere milionario?", che Jerry conduce allo stesso modo da più di 70 anni. È considerato un artista eclettico ossia uno di quelli che sanno fare tutto ma a cazzo di cane. Presentatore, cantante, soubrette, attore, giocoliere, assaggiatore certificato di rape, opinionista e zerbino, Jerry ha avuto il coraggio di incidere qualche disco duettando con due maestri della musica gastronomica italiana come Zucchero e Alice, l'abbinamento però risultò altamente lassativo ai più. Durante la sua invidiabile carriera riesce addirittura a farsi eleggere come parlamentare. Infrange in questo periodo ogni record preesistente di assenteismo con zeromila presenze, per questa ragione è anche noto come uno dei rarissimi parlamentari incensurati italiani.

Gerry Scotti al cesso.jpg

"Dottor Scotteeeex!", Gerry è anche un famoso testimonial.

[modifica] Vita

Jerry alla nascita è un bambinello gracile, pesa un etto e mezzo. Come se non bastasse la mamma lo battezza Virginio. A sei anni Virginio si rende conto della sua misera condizione e per vincere la malinconia ingoia un uovo di Pasqua modello " Supergigantissimo" per intero. Ne prenderà la forma per il resto della vita, eternamente divorato da un dilemma:

Wikiquote.png
«Chissà che cosa cazzo c'era dentro...»

Dopo una fallimentare esperienza scolastica durante la quale l'Italia intera rischiò di ritrovarselo come giudice, Virginio tenta la fortuna come DJ. Sfruttando la sua fama radiofonica riesce a trovare addirittura una fidanzata mediante un'agenzia matrimoniale. La coppia si sposa tramite posta prioritaria ma al momento di consumare il matrimonio la moglie lo vede e chiede il divorzio. Virginio (ormai Gerry) diviene l'ennesimo falso cristiano vittima della terribile Sacra Rota che lo condanna a vivere all'interno di una famiglia artificiale di una shit-com dal titolo palesemente ispirato dai risultati dell'audience, Finalmente soli.

Gerry Scotti e Michelle Hunziker cavernicoli.jpg

La comicità della "squallida coppia" risale proprio a questo periodo e nemmeno allora faceva ridere.

Gerry torna infine alla sua vecchia occupazione in TV ripercorrendo l'intera storia dei format americani e italiani di trent'anni addietro: Passaparola, La Corrida, lo Zecchino D'oro, Paperissima, Tom & Jerry, il Mago Pancione, la Pimpa. Gerry condisce queste vecchie trasmissioni con il suo tocco personale: la comicità sottile (quasi invisibile) e autoironica che fa divertire parecchio le risate registrate nonché la sua claque. Sembra che si divertano molto anche gli spettatori da casa, purché strafatti di ossido di diazoto.

[modifica] La carriera

Durante il periodo universitario Jerry è preda di una violenta crisi esistenziale: è fortemente scantonato e il cimitero di cotolette alla milanese gli preclude la vista del suo pene, inoltre realizza con grande arguzia che gli studi di giurisprudenza non gli garantiranno necessariamente un futuro nel campo del vasellame. Così abbandona l'università per seguire la sua vera vocazione: la musica. Purtroppo non sa suonare nemmeno il campanello della bici, e cosa può fare uno che è bruttarello e non sa suonare, non sa cantare, non si ricorda bene nemmeno le note ma si ostina a voler fare musica? Fondare gli Oasis o fare il...

[modifica] DJ

Jerry si reca ad un provino organizzato da RadioCane puntando tutto sulle sue simpatiche fossette e il sorrisino da furetto, ignaro del fatto che le radio non trasmettono immagini. Viene scartato. Jerry non demorde e soggiorna per ben 45 giorni e 44 notti davanti al portone della stazione radio Milano International. La mamma gli porta ogni giorno diversi stampi di lasagne e caponata con la cotenna e le uova in cima come piace a lui.

Stufo di vederselo tra i piedi il direttore lo assume con contratto Co.Co.Co. come fermacarte. Sfiancato dall'insistenza di Virginio, un DJ decide di fargli leggere le inserzioni del mercatino delle pulci. I suoi interventi sono così ininfluenti, le sue battute così insipide, che viene subito notato da un altro squallido e famoso DJ che nasconde il suo orribile naso alla vista degli altri a Radio Deejay, Claudio Cecchetto, che lo vuole assolutamente come prima voce dell'emittente radiofonica, ma solo a patto che cambi il suo nome da chierichetto omosessuale. Virginio si inventa lo pseudonimo Gary ispirandosi a un misterioso attore che insiste a chiamare Gary Crent, e infine, data la sua scarsa conoscenza delle lingue straniere, Gerry in onore al personaggio del suo cartone preferito.

[modifica] Attore

42 PORTRAITS Gerry Scotti.jpg

Gerry cerca di imitare gli attori del passato

Celebre la sua interpretazione di Menelao nel musical Odissea del grande maestro Omero Liegi Baston Liegi, affiancato da mostri sacri del cinema italiano di serie C3 come: Gigi e Andrea nella memorabile interpretazione dei figli di Ulisse, Telemaco e Telefono, i Gatti di Vicolo Miracoli nei panni di alcuni gatti randagi di Itaca, Enzo Braschi nella commovente parte di Argo e una sfavillante Moana Pozzi nel ruolo del bidone aspiratutto che Penelope usava per pulire casa.

Gerry dà infine prova del suo incredibile talento cinematografico con il clamoroso doppiaggio di Driin Driin in Toy Story 3.

[modifica] Presentatore

Gerry conquista grandi fette di audience con DJ Television dovendo per altro competere in fascia oraria particolarmente ostica contro colossi dell'intrattenimento del calibro di "Oggi in parlamento" su Rai 1 e il temibile "La Pimpa" su Rai 2. Grande successo anche per Paperissima, accompagnato da una intelligentissima oca bionda ammaestrata.

Virginio impara a presentare un po' di tutto: dalla Corrida al prosciutto cotto Rovagnati, da Ballando con le stelle alle batterie di pentole Mondial Casa. Jerry predilige però format americani vecchi di almeno trent'anni che vengono venduti a Mediaset con lo sconto del 40% come "Chi vuol esser milionario?" , un quiz che ha per titolo una domanda retorica durante il quale i concorrenti devono associare i quesiti di difficoltà crescente alle risposte scritte su un foglietto nascosto consegnato dagli organizzatori. Gerry riesce a presentarne così tante puntate che finisce addirittura sul Guinness World Record come l'uomo che ha ripetuto più volte: "La accendiamo?".

[modifica] Cantante

Gerry Scotti tamburella su un culo.jpg

Gerry è anche un bravo percussionista, ma si allena con bonghi un po' troppo flaccidi.

Legato ormai Indissolubilmente alla grande famiglia del serpentone col fiore in bocca, Gerry incide per la Five Records un 45 giri duettando con un'altra grande voce italiana, Cristina D'Avena. Il vinile "Luna Party" diventa in breve una pietra miliare nel campo del masochismo estremo. Il suo intero incasso, 28.500 Lire, viene interamente devoluto all'Associazione Contro l'Obesità nel Burkina Faso.

Gerry milita per un certo periodo coi Tanti altri, ma la musica troppo impegnata del gruppo (si ricordi il famoso brano di protesta "Mi scappa la pipì", cover di Pippo Franco) lo convince a tornare al più consono genere "superficial-qualunquista".

[modifica] Politico (Nec vir fortis nec foemina casta)

Bettino Craxi, il Cavaliere Oscuro in persona assieme ad alcuni strambi muratori col grembiulino da cuoca convincono Gerry a sfruttare le sue doti di tormentizzatore e farsi eleggere in parlamento. Vince usando sapientemente l'aiuto del cinquanta e cinquanta condividendo la vittoria con un'altra grande statista, Sandra Milo. In loro onore la legislatura viene ribattezzata l'anno dei buffoni e delle ballerine, per distinguerlo dagli anni a seguire denominati gli anni dei magnaccia e delle puttane. Lo stesso Scotti rivelerà in seguito quanto poco gli abbia lasciato quell'esperienza. Una misera, misera pensione... così povera che sarà interamente devoluta ai famigliari delle vittime delle sue trasmissioni.

Nel 2012 papi Silvio ha in testa un'idea meravigliosa, ma stavolta non è un parrucchino: propone il poliedrico Gerry come premier per contrastare i pericolosi nazi-comunisti grillini. Il presentatore risponde con falsa modestia di non sentirsi all'altezza, Berlusconi non demorde:

« Cosa? Non ti senti all'altezza? E io allora? Eppure guarda... In ogni caso se rifiuti sappi che lo chiederò al Gabibbo. »

[modifica] Testimonial

Gerry Scotti sporco di riso.jpg

Il riso abbonda sulla bocca degli Scotti.

Forse il lavoro che riesce meglio al grande Gerry è proprio questo: la pubblicità del riso. Ha avuto così tanto successo che ora Virginio detiene il 120% delle azioni della fabbrica di riso Scotti. Ha anche avuto un provino per Playboy, dove però venne scartato per la sua eccessiva sensualità che colpiva ogni essere umano di sesso femminile che lo guardasse, al punto che gli sarebbe bastato possedere una sua foto per raggiungere l'orgasmo immediatamente, rendendo inutile l'esistenza stessa della rivista.

[modifica] Premi e riconoscimenti

Telegatti, sempre e solo Telegatti, schifosi, merdosi Telegatti.

[modifica] La fine

Come ogni cosa a questo mondo anche l'universo di Gerry avrà una fine, se escludiamo il suo conto in banca e il girovita. Secondo eminenti divinatori di fondi di caffè ci sono due finali possibili per il nostro eroe:

[modifica] Brutta fine

Durante un bagno al largo Gerry verrà arpionato a morte dal capitano Achab. Essendo cristiano temerà l'inferno a causa del suo divorzio ma verrà scaraventato invece negli inferi islamici come infedele, ove sarà violentato in eterno da sette racchie vecchissime e laide.

[modifica] Lieto fine

Morirà di vecchiaia addormentato dalle repliche dei suoi successi. Giunto davanti a S. Pietro dovrà rispondere dei suoi peccati, colto da improvvisa amnesia verrà salvato miracolosamente dall'aiuto del pubblico.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia