Gears of War 2

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera dai battiterra!

GearsofWarLogo2-1.png
Carmine in memory.gif
Anthony Carmine.jpg
Gears of War e Viva Piñata.jpg

La copertina di un prossimo spin-off del gioco.

Quote rosso1.png Ora m'incazzo! Quote rosso2.png

~ Marcus Fenix in fila alle poste.
Quote rosso1.png Sono venuto a rompervi il culo, figli di puttana! Quote rosso2.png

~ Augustus Cole al matrimonio di suo cugino.
Quote rosso1.png Ominidi! Quote rosso2.png

~ Locuste in gita a un museo antropologico.

~ Marcus mentre insegue una locusta in stile "Non aprite quella porta".
Quote rosso1.png È sempre la merda che hai sotto casa quella che puzza di più. Quote rosso2.png

~ Slogan della Fenix Autospurghi S.r.l.
Quote rosso1.png AAAAAAAAA! Quote rosso2.png

~ Marcus Fenix mentre affetta il pane col Lancer.
Quote rosso1.png Non di nuovo! Quote rosso2.png

~ Carmine su Lancer inceppato.


Gears Of War 2 è il seguito del famoso sparatutto tattico[citazione necessaria??] in terza persona, sviluppato da Epic Games e pubblicato da Microsoft Game Studios.
Rispetto alla versione originale, il cui gameplay poteva sintetizzarsi nella sequenza corri verso il muretto - nasconditi - spara il gioco presenta delle notevoli migliorie: in primis, la sostanziale eliminazione delle fasi corri verso il muretto e nasconditi per non confondere il giocatore.

[modifica] Storia

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Una volta avevo un criceto di nome George che lesse la trama di "Bianca e Bernie nella terra dei Borghezio" prima di vedere il film e si suicidò. Quindi fate attenzione, non voglio avere altre morti pelose sulla coscienza.

Il gioco riprende le vicende della Squadra Delta esattamente sei mesi dopo la fine del primo episodio, proprio quando Marcus stava cominciando a trarre giovamento dalle sedute di psicoanalisi.
La trama del nuovo episodio, spettacolare e particolarmente esaustiva, presenta i nostri nuovamente impegnati a combattere le Locuste, e a trovare spunti per consentire la produzione di altri quattro seguiti e di una quindicina di spin-off. Giusto lo stretto necessario per garantire una dignitosa pensione al Capoccia, insomma.

[modifica] Zacinto

La storia è nuovamente ambientata sul ridente pianeta Sera, e come al solito ruota intorno alla difesa della roccaforte di Zacinto, a cui Ugo Foscolo dedicò un celebre sonetto. La città è stata riconvertita in uno stupendo agriturismo, che ogni estate viene a dir poco assaltato da una torma di insettoidi cafoni, puntualmente rispediti a casa dagli abitanti del luogo, che mirano a un turismo d'élite.
I protagonisti, i due noti gentiluomini Marcus Fenix e Dominique Santiago, si stanno godendo un momento di bucolica tranquillità all'ombra di una quercia, ignari della giornata di massacri e sparatorie che li aspetta, quando gli viene affidata una nuova recluta: si tratta di Benjamin Carmine, l'ultimo rampollo della dinastia Carmine, celebre in tutta Sera per la sua secolare produzione di carne da cannone. Dopo un addestramento della durata di cinque petosecondi, i nostri eroi si ritrovano coinvolti in una missione dal livello kamikaze di tre caschi e mezzo, che tradotto nel linguaggio dei soldati COG significa "Morire in un mare di merda per delle ragioni assurde".

Wallin.jpg

Tra le grandi novità del gioco, uno strepitoso cameo di Bud Spencer.

[modifica] Il tour delle Grotte di Frasassi

Da qui in poi la Squadra Delta, reparto così selezionato da contare solo quattro membri, farà un tour nelle Grotte di Frasassi per portare un presente alla regina delle Locuste. Recandosi all'autogrill dove effettueranno il cambio di vettura, i nostri vengono intralciati da molte rogne, tra cui un traffico della Madonna sull'autostrada intasata, dei ragazzacci che lanciano sassi dai cavalcavia e i soliti motociclisti stronzi che si divertono a giocare all'arrembaggio come i pirati.
Niente che un maniaco con un lancer carico non possa risolvere, comunque.

Il tour delle Grotte è sostanzialmente l'equivalente del giro sulle montagne russe fatto dai Delta nella fabbrica del primo episodio.

Il programma della gita è stato stilato dalla migliore agenzia di viaggi di Zacinto, la Arenati s.p.a., e si suddivide in tre tappe:

  • Partenza intelligente a bordo di Betty, una trivella guidata da un cowboy con la sindrome del guardiano del faro, per cui la solitudine lo ha portato a stringere un rapporto morboso con il suo singolare veicolo.
  • Arrivo nelle grotte e visita delle principali attrazioni turistiche, che si risolve quindi nella contemplazione di sassi e cumuli di sabbia. Segue pranzo a sacco sulle rive dello spettacolare lago di Imulsion, sconsigliato ai tabagisti.
  • Ricerca dei fortunati destinatari del regalo che i nostri eroi devono consegnare.

[modifica] Bypass coronarico al Rockworm

Anthony Carmine.jpg

"Morire colpito alla testa da uno Sniper? Mi avete preso per quel babbeo di mio fratello?"

Purtroppo la consegna dell'atteso regalo non va a buon fine: quel bontempone di Carmine tenta di tener fede alla tradizione di famiglia facendosi ingoiare da un lombrico roccioso lungo cinque chilometri. Il verme, deluso dal sapore e dalla consistenza della pietanza, si pappa anche l'elicottero con a bordo la Squadra Delta.
All'interno del suo stomaco i nostri trovano un'incredibile sorpresa: Carmine è vivo! Ma è solo un bluff, il ragazzo stava semplicemente aspettando l'occasione per morire nel modo più originale possibile, ovvero digerito dai succhi gastrici del lombricone. In effetti, i suoi compagni di squadra apprezzano davvero la performance, che eclissa la prestazione del fratello nel precedente episodio: l'unico che non applaude è Cole, svenuto per la sorpresa dopo aver visto Carmine ancora senziente.

Mentre i nostri si addentrano nell'apparato digerente del verme si accorgono di come questi, a causa di un'alimentazione sregolata, abbia le arterie quasi completamente ostruite dal colesterolo. Il buon Baird, dato che è un esperto di meccanica e il verme somiglia molto a un autoarticolato Iveco, decide di eseguire un'operazione di triplo bypass al cuore per salvarlo da un sicuro infarto. Poiché i soldati COG non possiedono bisturi nel loro armamentario essendo abituati ad aprire la gente in ben altre maniere, Baird deve accontentarsi della motosega del Lancer.
Malgrado egli ce la metta tutta e i suoi colleghi si dimostrino ottime infermiere, l'intervento fallisce: il paziente, non essendo anestetizzato, si muove troppo, cosicché i nostri recidono qualche arteria in più del dovuto causandogli un'emorragia interna.
A questo punto i Delta fuggono trascinandosi Baird in lacrime e dopo mille peripezie emergono dal corpo del verme, sfruttando l'uscita più naturale a disposizione.

Gesù Gears of War.jpg

La lotta fra soldati COG e Locuste ha ormai raggiunto proporzioni bibliche.

[modifica] La clinica dei pazzi

Delusa e sensibilmente amareggiata per il fallito intervento chirurgico, la Squadra Delta si dirige verso il locale policlinico per seguire un corso di chirurgia veterinaria con specializzazione in anellidi giganti, scoprendo però che l'edificio è abbandonato da tempo. Tanto per cambiare sorgono dei problemi, stavolta a causa di un piccolo incidente con un interruttore che non andava premuto[1] e di uno scassapalle telematico in vena di scherzi.

I Delta riattaccano il contatore dell'ospedale e causano il riavvio dell'intelligenza artificiale che gestisce la struttura, progettata per essere il più possibile simile a un essere umano: obiettivo centrato in pieno, visto che il supercomputer si incazza così tanto per essere stato svegliato, da aprire le celle del reparto di igiene mentale.

Al contrario delle cliniche terrestri, i manicomi di Sera non ospitano simpatici omini vestiti da Napoleone, bensì delle creature chiamate Sire, ibridi tra esseri umani e Locuste, irreversibilmente traumatizzati dalla propria situazione familiare[2]. Ogni Sire da piccolo si è sentito dire almeno una volta frasi come "Mangia tutto, o chiamo Marcus Fenix" oppure "Dormi, altrimenti arriva Marcus Fenix", pertanto è perfettamente normale che alla vista dell'incubo della loro infanzia essi gli corrano incontro per esorcizzare le proprie paure.

Dopo aver prodotto una quantità di carne sufficiente a rifornire quindici sagre della salsiccia, la Squadra Delta esce trionfalmente dall'ospedale, intenzionata a trovare il centro di comando delle Locuste, per sterminarle e approfittare della loro lavatrice, dato che dopo ore di sanguinose sparatorie sentono l'esigenza di fare il bucato con le uniformi.
All'uscita però i nostri si trovano davanti un battaglione di Locuste decisamente incazzate per la morte del vermone di terra, mascotte della loro nazionale di pallanuoto. Come ciliegina sulla torta arriva la grandinata assassina, che spappola qualsiasi essere vi rimanga esposto per più di tre secondi: maledicendo le previsioni meteo ingannevoli, Marcus e i suoi riprendono di malavoglia il massacro.

[modifica] Scampagnata con l'Hummer

Cartello di benvenuto a Locusta Village.jpg

L'ingresso del Nexus, la fortezza delle Locuste.

Dopo essere sopravvissuti al temporale più merdoso della storia, nonché all'ennesimo tentativo delle Locuste di trasformarli in cotolette alla milanese, la Squadra Delta decide di andarsi a fare una bella scampagnata per le ridenti valli di Sera.

Come tutti sanno, le idee migliori, soprattutto quelle riguardanti metodi per il genocidio di mutanti insettoidi, vengono quando meno te l'aspetti; e per rilassarsi non c'è niente di meglio dello scorrazzare a bordo di un Hummer ipertrofico blindato, immersi in un magnifico ambiente alpino, tra laghi, pinete e mostri affamati di carne umana, esattamente come nelle pubblicità dei SUV.

Il simpatico giro, durante il quale i nostri si dedicano ad attività come derapare su lastre di ghiaccio relativamente sottili o contribuire al disboscamento, attira l'attenzione della guardia forestale, che si precipita sul posto armata fino ai capelli e comincia a sparare alla cieca, incrementando il numero dei danni all'ecosistema.
Riusciti a sopravvivere ai violenti assalti, Marcus e i suoi continuano la loro baldanzosa scampagnata entrando in una simpatica galleria, che per pura coincidenza sbocca sulla strada per il centro logistico delle Locuste.

[modifica] Visita a sua maestà la regina dei mostri

Maria santiago.jpg

Maria Santiago, moglie di Dom.
"Pane per chi non ha i denti."[3]

L'ingresso della Squadra Delta nel centro di comando delle Locuste è accompagnato dalla consueta sequela di battibecchi, fucilate, sputi, risse da hooligan e testate sarde, giusto per non annoiare il giocatore con sequenze di gioco troppo ripetitive.

C'è spazio anche per un intermezzo romantico, inserito nella trama nell'ottica di soddisfare anche i giocatori di GOW più sensibili e quelli di sesso femminile, oppure perché all'ultimo minuto l'ufficio marketing si era reso conto che per l'acquirente medio del gioco avere come uniche presenze femminili Anya e i Berserkers non è proprio il massimo.

Ma non divaghiamo: in sintesi, Dom ritrova la moglie scomparsa da dieci anni, da quando un brumoso giovedì mattina di novembre varcò la soglia di casa per andare dall'estetista. Il rude soldato vorrebbe abbracciarla e stringerla forte, ma si trattiene perché la signora Santiago a causa della ferrea dieta imposta dalla Beauty Farm delle Locuste è dimagrita un po' troppo, al punto che su di lei un fendente di grissino avrebbe lo stesso effetto della motosega del lancer.

Dom non accetta la cosa: e poi, dieci anni via da casa e nemmeno una telefonata! Ha un crollo psichico e abbatte la moglie. Questo gesto, se confrontato con gli sforzi dei Delta per salvare dall'infarto un lombrico gigante, potrebbe generare un lieve sospetto sulla coerenza della trama, ma l'autore di questo articolo conta di farla franca grazie alla carenza di memoria a breve termine dei lettori.

La tristezza è tanta, ma la voglia di uccidere ancora di più, così Dom si lancia insieme a Marcus contro il castello di sua Maestà Granduchessa, Principessa, Regina, Imperatrice, Imprenditrice, Calcolatrice e Massaggiatrice Esperta delle Locuste.
Dopo aver creato una scia chilometrica di cadaveri[4] i nostri si trovano davanti una casalinga quarantenne incrociata con un polipo, che dopo un veloce discorso si assenta temporaneamente per andare in bagno, lasciando ai due un intrattenitore di tutto rispetto. Costui è il boscaiolo pazzo Scorge, che per non far annoiare i suoi ospiti sega colonne, lancia bombe tossiche, risega colonne e tira bagarozzi al tritolo, ma poi è costretto a sua volta a congedarsi, perché sua moglie irrompe nella sala in modo a dir poco furibondo: è fuori di sé perché suo marito si è dimenticato di comprarle gli assorbenti.

Imulsion.PNG

Un flacone di questo può rendere splendente il tuo soggiorno, e trasformare in una bestia sanguinaria il tuo gatto.
Sempre che non lo sia già, ovviamente.

[modifica] La grande fuga

Da qui in poi il gioco si trasforma da shoot 'em up a rodeo: sconcertati sensibilmente dalla piazzata isterica della consorte di Scorge, i nostri eroi si danno a una spericolata fuga dalla fossa delle Locuste, pilotando due seppie volanti idrofobe, malgrado non posseggano l'apposito brevetto di volo.

Al loro inseguimento c'è la moglie di Scorge, seriamente indispettita dal fatto che i simpatici ospiti se ne siano andati senza neanche salutare. Lo scontro è avvincente, alle sparatorie si aggiunge il lancio di qualsiasi corpo contundente presente nello scenario, dai piatti ai barili di Imulsion esausto. Dopo aver passato tutte le gallerie disponibili nel sottosuolo di Sera, i nostri si ritrovano davanti il resto della famiglia Scorge, ovvero i suoi famelici nipotini, che casualmente hanno assistito al precedente e violento battibecco dei nonni, e hanno deciso di contribuire. La rissa assume quindi proporzioni bibliche, fino a che la moglie di Scorge cade spappolando il marito e i nipotini con la sua immensa mole.

[modifica] Ritorno a Zacinto con sorpresa

Cliff Bleszinski.jpg

Cliff Bleszinski, creatore della saga di GOW, mentre aspetta di discutere con Bill Gates riguardo l'aumento del proprio stipendio.

Ritornati a Zacinto i Delta hanno ormai deciso di prendere provvedimenti definitivi: siccome i loro sgradevoli vicini di appartamento non hanno mostrato la minima disponibilità a una pacifica convivenza e hanno rifiutato il presente che volevano regalare loro, è arrivato il momento di mettere in pratica la risoluzione che tutti i condomini sognano, ovvero segare i bordi del pavimento e far cadere la città addosso agli insettoidi molesti.

Purtroppo appena arrivati alla roccaforte umana scoprono che le Locuste hanno avuto la loro stessa identica idea, e quindi mezza Zacinto è finita al piano di sotto a far compagnia alle Locuste. Ciò procura a Marcus un dubbio amletico sulle proprie effettive qualità di stratega, ma dato che è pur sempre un uomo d'azione, non si fa sopraffare dall'incertezza e comincia a progettare un altro arzigogolato piano.
Poi ci rinuncia e opta per l'irrompere tra le file delle Locuste a bordo di un Brumak e sfondare tutto.
Il piano riesce, tutti sono felici, a parte chi sta sotto, e il gioco si chiude.

Questo almeno era il finale originale, finché gli sceneggiatori non hanno deciso di aggiungere un'ulteriore sequenza per approfondire la figura di Marcus e renderlo più simile a un moderno antieroe, fallibile, insicuro e con risvolti da personaggio sveviano: in poche parole si è deciso di fargli fare una figura di merda mostruosa, rendendolo colpevole della nascita del boss di fine livello. Stavolta, infatti, la cattiva abitudine di guidare senza patente i mezzi delle locuste costa cara a Marcus, che sbanda nel tentativo di eseguire una sgommata col Brumak, così quest'ultimo sprofonda in un lago di Imulsion.

Mentre i combustibili fossili terrestri possono creare fastidi di varia natura all'apparato respiratorio, quelli alieni si comportano come un simbionte o addirittura generano mutazioni genetiche, ragion per cui il Brumak riemerge dalla pozza trasformato in una massa tumorale poco propensa al dialogo, e Marcus lo abbatte per evitare di dover dare spiegazioni imbarazzanti ai suoi superiori, ma soprattutto perché non avrebbe posto in casa per tenerselo[5]. A questo punto la storia si conclude, non prima di aver lasciato le solite questioni irrisolte, per consentire la produzione del seguito e quella di bestemmie da parte di chi si fosse appassionato alla trama.

[modifica] Nuove modalità di gioco

[modifica] Orgia

La modalità orgia è una partita in cui un enorme numero di Locuste isteriche tenta di benedire con ogni ben di Dio a sua disposizione un esiguo numero di giocatori, che possono vestire i panni di un protagonista COG a loro scelta. Al posto del lancer qui l'arma più utilizzata è il fucile a pompa, capace di far esplodere qualsiasi parte del corpo generando un'ondata di sangue, come se si stesse sparando con un lancia gavettoni caricato con sacchetti per trasfusioni.

[modifica] Metronotte oppure Re della Pontina

Modifica della vecchia modalità "bravo samaritano io non uccido e in Paradiso me ne andrò". È un classico uno contro tutti, come in ogni odierna e regolare fila alle poste. Superfluo specificare che l'uno in questione è interpretato dal giocatore, che si ritrova a mordere, sputare, cantare e coniare espressioni blasfeme originali nel tentativo di sopravvivere.

[modifica] Tutti giù per terra che mi rubo la bandiera

Un ruba bandiera un po' particolare: dato che su Sera la stoffa è difficile da reperire, la classica bandiera è sostituita dal primo Drone che ha la sfiga di capitare sottomano al giocatore. Quest'ultimo, impersonando un soldato COG, vagherà per il campo di battaglia fino a trovare l'ignara Locusta di turno, per poi tramortirla e trascinarla per il collo verso il proprio rifugio. Il tutto andrebbe accompagnato da una risata maniacale, eseguibile premendo l'apposita combinazione di tasti.

Nella versione premium del gioco, in caso di vittoria la partita termina con un'animazione che chiarisce le intenzioni del rapitore: lo stress da superlavoro e il digiuno totale procurano allucinazioni a Marcus e i suoi, pertanto la Locusta, trascinata alla base perché scambiata per un piatto di pasta alla carbonara, viene divorata su un tavolo pieghevole da picnic.

[modifica] Personaggi

[modifica] I buoni[ma anche no]

Gears of war i want you.jpg

Marcus Fenix in un manifesto elettorale per le amministrative di Jacinto.

Marcus Fenix

Più rozzo e violento di Vin Diesel, Marcus è il condottiero, il tuttofare, ma soprattutto quello che se li è veramente rotti. Non dorme mai e non conosce il concetto di vacanza, al massimo lo confonde con quello di ergastolo per alto tradimento. Appena porta a termine indenne una missione suicida e chiede un mezzo di supporto, viene immediatamente spedito a morire da un'altra parte. Pare abbia una relazione con una biondina, ma non ha neanche il tempo per darle una piccola botta: ecco perché è perennemente incazzato nero, con sommo dispiacere delle Locuste che subiscono le conseguenze della sua pluriennale astinenza.

Malgrado Marcus stermini eserciti, compia azioni inconcepibili per chiunque con un minimo di amor proprio, e obbedisca agli ordini più assurdi e disumani senza batter ciglio, il suo superiore lo odia e lo tratta come l'ultimo dei disertori, solo perché dieci anni prima aveva mandato a cagare temporaneamente l'esercito per una sciocchezza come tentare di salvare la vita a suo padre.
Ma, si sa, certe distrazioni si pagano caro.

Dominique Santiago
Dom.jpg

Dominique Santiago, un attimo prima di scoppiare a piangere a causa della nostalgia di sua moglie.

Degno compare di Marcus, al quale è accomunato da un'abissale ignoranza: insieme riescono ad arrivare fino a metà dell'alfabeto. È il migliore amico nonché condivisore del destino merdoso di Marcus, il quale però lo odia inconsciamente, da quando Dom, pensando di fargli cosa gradita tirandolo fuori dalla galera, ha interrotto l'unico vero periodo di riposo che egli abbia mai vissuto, lontano dal suo lavoro sottopagato come soldato COG.

Esattamente come l'amico, Dom passa da una missione senza ritorno all'altra, senza la minima protesta, e questo ci porta a una importante riflessione: su Sera il progresso consente ai soldati di incenerire ragni mutanti alti come grattacieli tramite una rete di cannoni laser satellitari, ma non di imporre ai propri superiori garanzie sindacali. Da ciò si deduce che nel futuro la colonizzazione dei pianeti è stata portata avanti dal governo di Pechino.

Come se non bastassero le magagne che incontra sul lavoro, a Dom non mancano nemmeno i problemi familiari, nella fattispecie la scomparsa della moglie, che il nostro cerca incessantemente da dieci anni, sognandola pure da sveglio. Quando finalmente riuscirà a ritrovarla, sarà ridotta così male che le sparerà un colpo per non vederla più in quelle condizioni. Da quel momento Dom giurerà tremenda vendetta a tutte le Beauty Farm delle Locuste.

Augustus Cole
Augustus cole figure.jpg

Augustus Cole in una posa riflessiva.

Laureato ad Hogwarts in "insulto brutale senza bacchetta magica", "uccisione estrema con il getto di una pisciata" e "trapanazione di crani con un grissino", Cole è il negro del gruppo, quindi, come in ogni storia bellica che si rispetti, dovrebbe essere quello che si sacrifica dando la vita per la salvezza del gruppo.
Peccato che nessuno lo abbia avvertito di ciò, pertanto continua a comportarsi come una macchina di morte inarrestabile, con una massa muscolare che farebbe invidia persino ad Arnold Schwarzenegger, soprattutto nel suo stato di forma attuale.

A differenza dei suoi compagni di squadra, Cole coltiva altri interessi oltre al massacro indiscriminato di mutanti insettoidi: è infatti campione di trashball, spettacolare sport ispirato al passatempo preferito degli scarabei stercorari. Il gioco, nato grazie al conflitto da anni in atto su Sera, si svolge su un campo di battaglia, dove due squadre con un numero variabile di giocatori si sfidano a modellare sfere di letame, rottami ferrosi e parti anatomiche di Locusta, per poi spingerle verso la porta avversaria. Vince la squadra il cui portiere collassa per ultimo.

Quando non si dedica a questa simpatica disciplina, Cole coltiva la sua spiccata passione per la caciara e le feste, attività che a una persona normale apparirebbero come orride stragi perpetrate con un'incoscienza tale da far sospettare che soffra di istinti suicidi repressi.

Daimond Baird
350px-Baird.jpg

Daimond Baird, intento a chiedersi se sia l'unico a cui farebbe piacere tornare vivo a casa.

Biondino dall'aria altezzosa, è il meccanico specializzato nel riparare le attrezzature, ma soprattutto nel trasformare qualsiasi oggetto, dai tank ai frullatori, in bombe immense, ma con il potenziale esplosivo di una padella piena di popcorn.
Storico compagno di Cole, ha l'abitudine di scomparire insieme a quest'ultimo alla prima occasione, lasciando puntualmente nella merda Marcus e Dom, per poi riapparire e fare commenti sarcastici sulle condizioni pietose dei due. Deve essere particolarmente agile, se ancora non è stato tranciato di netto dopo l'ennesima frecciatina inopportuna.

Malgrado sia piuttosto difficile da verificare, a causa della sua tendenza all'assenteismo, e al fatto che i programmatori ritengano che per il giocatore sia più divertente affrontare sciami di locuste solo come un cane e senza la possibilità di elaborare la benché minima strategia coordinando i membri della propria squadra, sembra che Baird condivida la passione del compare per le carneficine, ma a differenza di Cole ci tiene a sottolineare di avere dei residui di amor proprio, commentando in modo sgradevole le azioni kamikaze che suo malgrado è costretto a compiere.

Tai Kaliso

Un ex commilitone di Marcus, con le stesse proporzioni fisiche di Augustus Cole, ma ancora più disturbato: ha un'idea tutta sua della vita, crede nell'aldilà ed è attratto dal sangue delle Locuste come le farfalle dalle lampade alogene.
Il suo livello di resistenza lo renderebbe perfetto per unirsi alla Squadra Delta, peccato che rimanga fregato dalla sua sensibilità alle torture psicologiche: dopo averlo catturato, le Locuste lo bombardano, lo segano, lo frullano senza successo, poi una di loro ha la brillante idea di legarlo a una sedia e fargli ascoltare il rumore del gesso che stride sulla lavagna. Quando, mezz'ora dopo, Marcus e Dom giungono a liberarlo, il poveretto è ormai completamente andato: mentre il compagno è intento a liberarlo, Dom comincia a grattarsi intensamente le chiappe provocando un crollo emotivo a Tai, che avendo scambiato il rumore prodotto da Dom con quello del gessetto, si pianta un proiettile nella tempia pur di non sentire quell'insopportabile stridio.

Anthony e Benjamin Carmine

Gli ultimi rampolli dei Carmine, famiglia a cui tutte le agenzie di assicurazioni di Sera hanno negato il diritto a stipulare una polizza sulla vita. Anthony crepa nel primo GOW per overdose di piombo nella zona occipitale, mentre Benjamin, meno modesto del fratello e amante dei gesti teatrali, viene digerito da un vermone gigante. Durante l'addestramento il minore dei Carmine accenna ad altri suoi fratelli andati in guerra e mai più ritornati: con ogni probabilità, la signora Carmine ha ispirato la figura della vecchia citata nella prima strofa di "Generale", di De Gregori. È stata inoltre verificata una parentela con il tenente Dan di Forrest Gump (ricordiamo che "un suo parente ha combattuto ed è morto in ogni singola guerra americana").

Anya Stroud

L'addetto alle comunicazioni con i Delta, nonché l'unica donna a comparire nel gioco, se si esclude la versione bidimensionale di Maria Santiago. In gran parte dei casi è lei a mandare i nostri eroi a morire da qualche parte, oppure a fornire informazioni inutili. Trova particolarmente divertente ricordare a Marcus le zone dove non può usare il martello dell'alba, pensando a come questi si trattenga dall'esibirsi in bestemmie dodecafoniche ogni volta che ciò accade.

Presidente Prescott.jpg

Il presidente Prescott incarna perfettamente tutti i valori di colui che comanda senza muovere un dito. Nella foto eccolo durante un comizio, poco prima che la folla tenti di linciarlo per aver incluso l'aumento della sicurezza fra i risultati del suo governo.

[modifica] COG meno degni di nota

  • Colonnello Victor Hoffman: quello che comanda, un uomo le cui strategie militari sembrano mosse unicamente dall'odio per Marcus, al punto che il nostro eroe ormai preferisce ascoltare un concerto di urla dei Kantus piuttosto che sorbirsi le istruzioni del suo superiore sulla nuova missione suicida che questi ha intenzione di assegnargli.
  • Dizzy Wallin: il minatore con seri problemi di solitudine, coinvolto in un rapporto morboso con Betty, la trivella. Vorrebbe convolare a giuste nozze con la sua amata, ma non si hanno notizie di lui da dopo il suo pacato scambio di opinioni con Skorge.
  • Maria Santiago: la moglie di Dom, una donna la cui bellezza è inversamente proporzionale alla cultura del marito. Questo perlomeno prima del soggiorno nella Beauty Farm delle Locuste. È l'ossessione di suo marito Dom, che impiega il suo tempo libero nel cercarla, per poi abbatterla come un cavallo con una zampa fratturata, dopo averla finalmente ritrovata.
  • Chairman Prescott: il presidente della Coalition of Ordered Governments, confederazione di carattere dittatoriale attualmente al governo su Sera. Probabilmente, lui e il suo partito sono coinvolti negli eventi che hanno portato all'invasione delle Locuste.
  • Jack: il robottino che accompagna i Delta nelle loro spericolate missioni. Le sue mansioni comprendono lo scassinare porte, decrittare codici e tirare fuori uno schermo quando qualcuno dei superiori sente il bisogno di strillare qualche ordine assurdo.
    Nel tempo libero partecipa a una trasmissione su Rock Tv, dove simulando la voce di Optimus Prime legge messaggi di insulti destinati a un vecchio analfabeta, che risponde alle critiche con altrettanta veemenza.

[modifica] Locuste

Truppe semplici e forze speciali
Locusta.jpg

Una Locusta emerge dal terreno assetata di morte.
Una drammatica scena dall'E-Day.

Locust KantusModel.jpg

Un Kantus mentre recita il sermone domenicale.

  • Drone: la carne da cannone per antonomasia. Godono di una così scarsa considerazione presso l'Orda delle Locuste, che molti di loro sono spediti in battaglia nudi fino alla cintola, perché la regina non vuole buttare soldi fornendo loro un equipaggiamento completo. Come se non bastasse, hanno un rapporto problematico con la propria sessualità: sono l'unica specie in cui è il maschio a tirar fuori la scusa del mal di testa, pur di non avere rapporti fisici con le proprie controparti femminili, ovvero i Berserkers. Dopo l'Emergence Day, il giorno dell'invasione delle Locuste, i Drone hanno scalzato le mantidi religiose nella classifica de I maschi più sfigati del regno animale, stilata dal National Geographic.
  • Granadiers: questi simpatici bombaroli, armati di fucile a pompa e mine, si distinguono per un'insopprimibile tendenza all'esibizionismo virile, che alternano a strane dimostrazioni d'affetto, come correre dietro al giocatore tentando in ogni modo di regalargli delle graziose collanine hawaiane fatte di tritolo.
  • Snipers: i cecchini, infami fino al midollo. La loro unica occupazione è stare beatamente acquattati aspettando che l'incauto soldato COG di turno metta la testa fuori dal proprio nascondiglio, così da potergliela riempire di prese d'aria. Il fatto che l'unico a cascarci finora sia stato Anthony Carmine crea dei dubbi sulla loro effettiva utilità in battaglia.
  • Cyclops: dei Drone con i requisiti per ricevere la pensione d'invalidità. Girano con il capo coperto da un casco integrale con un solo foro oculare, probabilmente per nascondere la benda da pirata che portano sull'occhio sinistro. Il loro maggior punto di forza è lo spirito di gruppo, derivante dall'essere tutti guerci dallo stesso lato. Molti di loro preferiscono armarsi con lancer fregati ai COG, gettando discredito sulla qualità dell'equipaggiamento militare fornito dalla regina.
  • Guardie Theron: una squadra d'élite, interamente composta da virtuosi del tiro con l'arco. Hanno l'abitudine di tenersi a debita distanza dal giocatore, biascicando minacce e insulti sottovoce per intimorirlo. Questa raffinata tecnica psicologica si può facilmente annullare premendo il tasto muto di qualsiasi telecomando TV, e a quel punto l'unica preoccupazione diventa schivare le loro frecce. È dimostrato che, una volta colpito da una Guardia Theron, un qualsiasi COG può continuare a svolgere le sue mansioni abituali per circa un quarto d'ora, prima che la freccia conficcata nella sua schiena esploda aprendogli un secondo ano.
  • Kantus: i membri della casta sacerdotale delle Locuste, molto simili ai preti umani. Saltano ad altezze vertiginose, lanciano potenti urla in scream e tentano di uccidere i COG a colpi di Capoeira. Secondo gli studi di Baird, che oltre a essere meccanico insegna Filologia Insettoide all'Università L'Orientale, la religione delle Locuste, di cui i Kantus sono i sacerdoti, si basa sul culto di un vermone di terra. Come abbiano fatto a mettere in croce una bestia così rimane un mistero.
  • Guardie di palazzo: delle Locuste ipertrofiche rivestite in metallo, sono la ditta di sicurezza sottopagata della regina dei bacarozzi. Si tratta del meglio del meglio che le forze dell'Orda possono offrire, ovvero un gruppo di veterani scaltri, insidiosi e resistenti, se non fosse che sono talmente sicuri della propria superiorità da mettersi in testa un elmo con una X catarifrangente, per evidenziare l'unico punto in cui è possibile colpirli mortalmente con facilità.
  • Skorge: la guardia del corpo della regina nonché pontefice delle Locuste, incazzato nero con Marcus e i suoi perché hanno osato uccidere il vermone, sacro e inviolabile come le mucche in India. Indossa gli stessi paramenti sacerdotali dei Kantus, a eccezione del casco, da cui spunta una capigliatura rasta poco consona alla sua ieratica personalità, ed è a loro superiore anche nello scream, al punto di essersi procurato una paresi facciale a furia di emettere urla disumane. Altra differenza con i Kantus è che Skorge non si accontenta di combattere a mani nude ballando la Capoeira, ma preferisce adoperare un comodo cotton fioc gigante, con due motoseghe poste alle estremità, al posto dei batuffoli di cotone. Con questa arma è in grado di tagliare in due trivelle corazzate e colonne di marmo spesse come sequoie, ma non riesce a spezzare la baionetta di un lancer.
Boomers

Dei tamarri grossi quasi quanto Cole e imbottiti di testosterone e anabolizzanti, misurano due metri e mezzo di altezza per sei ante di larghezza: sono insomma il frutto di una notte d'amore tra una Locusta e una BMW X-5.
I programmatori di GOW trovano i Boomers particolarmente simpatici, per tale motivo hanno pensato bene di moltiplicarne le tipologie e gli armamenti: di conseguenza, in questo nuovo episodio della saga il giocatore non dovrà sorbirsi solo la versione standard, ovvero un bestio obeso che porta a spasso un lanciamissili alto quanto Diamond Baird, ma anche tante nuove varianti.

  • Butcher: un Boomer senza pistolone, ma armato di un coltello con manico ergonomico e provvisto di un simpatico grembiule da macellaio regolarmente imbrattato di sangue. In un gioco di tipo "sparatutto", la presenza di un nemico equipaggiato esclusivamente per il combattimento corpo a corpo, e per di più lento come una coda al casello, rappresenta un'offesa ai riflessi del giocatore.
  • Flame Boomer: un Boomer particolarmente focoso, stavolta armato di lanciafiamme. Al pari del suo collega Butcher, la sua esistenza costituisce un altro enigma poligonale, in quanto bisogna impegnarsi per non colpire gli esplosivi che porta sulla schiena, trasformandolo in un mutante flambé.
  • Grinder: un altro simpatico esponente della famiglia dei Boomers, che invece di un pistolone spara missili, una mazza oppure un lanciafiamme, preferisce un comodo Mulcher con cui si diverte ad impallinare ogni cosa.
  • Mauler: un boomer dalle dimensioni di un TIR Scania per trasporti speciali, che sviluppa una velocità di punta pari a quella di un trattore Fiat degli anni '60 a pieno regime: vale a dire compresa fra 0,4 e 0,9 km/h. Equipaggiato con un mattarello esplosivo da 200 tonnellate, riesce a far incredibilmente incazzare Marcus Fenix, data l'industriale quantità di piombo necessaria per abbatterlo. Provvisto di scudo al vanadio rinforzato, perforabile solo grazie all'intervento di una trivella della Banda Bassotti, questo abominio della natura vermifera produce dei simpatici rutti magnitudo 10, caricati grazie ad una mistura di Coca Cola,mentos, Mastro Lindo bagno, anitra Wc e liquido di scolo dei pozzetti neri. Lo sfortunato che non si accorge di averlo dietro ha appena il tempo di sussurrare "Ma Dio..." prima di essere ridotto ad un budino di COG. Inoltre se la mazzata del simpatico amichetto non stronca all'istante l’ignaro soldato (cosa già di per sé assai probabile), lo fa finire per terra tramortito in posizione di sottomissione, detta anche, in locustese, doggystyle.
Brumak.jpg

Un Brumak, il più comodo mezzo di trasporto a disposizione delle locuste. Hai ancora il coraggio di lamentarti dei bus affollati?

Bestie da soma
  • Brumak: la cavalcatura preferita dalle Locuste, un gigantesco ippopotamo incrociato con un troll e armato come Terminator, con un paio di cannoni per braccio, un fucile ad antiprotoni sulla schiena e l'ABS di serie. Ha problemi di alitosi, due file di dentini alti un metro, ed è un pochino ma proprio poco irascibile. Immenso ma con la resistenza di una banana in un frullatore, ha una potenza spaventosa, pur non riuscendo a provocare con i suoi razzi niente di più di un'irritazione alla pelle.
  • Reaver: uno scorfano volante incrociato con un polipo che sbava e strilla, dotato di ogni optional possibile, tra cui mitragliatrice, spara sanpietrini arroventati e un kit per la manicure. Gli esemplari più moderni sono dotati di scatola nera, inserita tramite particolari procedure.
  • Corpsers: un ragnone gigante con la mania di scavare buche, il terrore di ogni patito del giardinaggio, se è chiuso a riccio è invulnerabile, se invece apre le zampe mostrando il faccino, la reazione più opportuna è contraccambiare con un tenero sorriso, sparandogli in bocca.
  • RockWorm: il lombricone che ingoia sana la Squadra Delta.
    Da adulto è un pochino attaccabrighe, ma da piccolo è un simpatico vermetto amante della frutta, che mastica di continuo, pertanto è consigliabile non sostare davanti alla sua faccia. La religione delle Locuste lo considera sacro e inviolabile: come se ce ne fosse bisogno, visto che è totalmente invulnerabile a qualunque cosa.
  • Bloodmount: una belva idrofoba usata come cavalcatura dalle guardie Theron. Costoro sono soliti spronare la bestia ad assalire il soldato COG di turno, tentando di indurla a mangiarlo; ma i Bloodmount sono abbastanza schizzinosi, e questo mal si coniuga con lo scarso livello di igiene della Squadra Delta.
  • Seeder: bacarozzi lancia-sassi che tirano delle bordate terrificanti, sono usati da tutti come mortai. Sinceramente, mortacci loro.
Abietti.jpg

Che carino, vuole abbracciarti...

Animali da compagnia
  • Abietti: i cucciolotti delle Locuste detengono ancora il primato di scassapalle, ma hanno perso mordente. Ormai sembrano scimmie sceme e impazzite che caricano a oltranza, furiosi come Chihuahua con un elastico annodato ai coglioni.
  • Tickers: queste cimici imbottite di tritolo hanno ereditato dagli Abietti il ruolo di fastidio ufficiale del gioco. Essendo completamente sprovviste dell'istinto di conservazione, si lanciano a una velocità folle verso qualsiasi oggetto semovente, per esplodergli addosso in un tripudio di colori sgargianti e poltiglia di bacherozzo.
  • Berserkers: le indistruttibili e innominabili femmine di Drone, la ragione per cui i soldati semplici delle Locuste hanno il terrore di tornare a casa la sera, e preferirebbero restare chiusi nello spogliatoio di una palestra con Cole strafatto di viagra, piuttosto che esplicare i loro doveri coniugali. Non appaiono in Gears of war 2, ma il congruo numero di nuovi mostri assortiti non ne fa avvertire la mancanza.
  • Sire: i terrificanti ibridi fra uomo e Locusta. Come in una tragedia greca, scontano con la loro miserabile esistenza le colpe dei loro padri, che hanno avuto lo stomaco e il cattivo gusto di scoparsi un Berserker. L'unico modo per ammazzarli è aprirli in due con la motosega, altrimenti continueranno a caricare il giocatore, a prescindere da quanti caricatori gli siano stati svuotati addosso. Se si ha voglia di provare ad ammazzarlo a ciabattate, è consigliabile indossare prima il pigiama, perché ci vorranno ore per uccidere queste orrende creature con sei escrescenze falliche che spuntano dalla schiena.

[modifica] Arsenale militare

[modifica] Armi

Gears-lancer.jpg

Il fucile d'assalto lancer mentre fa bella mostra di sé, fregandosene altamente delle convezioni internazionali.

  • Fucile d'assalto Lancer: è il fucile più usato dai soldati COG e dall'assassino di Non aprite quella porta, un'arma automatica destinata ai combattimenti a media distanza, così avanzata da indurre a chiedersi perché abbia bisogno dei soldati per combattere. Oltre a un caricatore luciferino da 666 colpi, è dotato di una motosega montata in stile baionetta sulla parte inferiore della canna, ottima per affettare nemici, spalmare la nutella e depilarsi la schiena. Con l'apposito codice se ne può ottenere la versione dorata griffata Cavalli, giusto per essere più appariscenti e quindi facilmente localizzabili durante il multiplayer online.
  • Pistola Snub: comunemente detta pistola pippa. Arma da fuoco standard, ma così standard che non si nota la differenza se viene caricata con proiettili o supposte. Ha due modalità di fuoco: colpo singolo e raffica, e non possiede nessun optional, a parte un vibratore di cobalto con le pile perennemente scariche.
  • Martello dell'alba: non ci si possono attaccare i chiodi e non ci si può incassare niente a suon di mazzate, inoltre funziona solo col bel tempo. Una volta attivato il dispositivo ci si limita a puntare una lucetta rossa sull'obiettivo e aspettare che il malcapitato di turno venga cotto da un megaraggiolaser sparato dal satellite di 2001: odissea nello spazio.
  • Fucile da cecchino: ottimo per sparare da lontano, da vicino al massimo lo si può usare per schiacciare le noci e stappare succhi di frutta. Spara un colpo alla volta, e il caricatore può ospitare solo un proiettile, quindi dopo ogni tiro bisogna ricaricare. Può uccidere una Locusta standard semplicemente prendendola alla caviglia, alla faccia del realismo.
  • Granata a Frammentazione: una bomba simile a una mazza chiodata, si può lanciare e si può attaccare ai nemici, ma si sconsiglia di masticarla, non è il caso.
  • Mulcher: una mitragliatrice multiuso a manovella, molto simile alla Troika ma con la possibilità di trasportarla. Se avete voglia di andare in giro con la versione bellica di una vecchia macchina per fare gli spaghetti, questa è l'arma che fa per voi.
Jack bauer lancer.png

Se lo usa anche lui allora c'è da fidarsi!

  • Pistola Gorgon: spara stronzate a ripetizione, così violente che se mirate a dovere fanno saltare il cranio di chi non ha un'indole abbastanza ferrea. Porta il nome del personaggio preferito dalle Locuste, il famosissimo Flash Gordon.
  • Hummer Burst: fucile d'assalto molto preciso e veloce, tutto quello che può dare un valido geometra a portata di mano. Peccato che non riuscirebbe a uccidere un Abietto neanche sommando la forza di tutti i proiettili sparati nel gioco da inizio a fine più multiplayer.
  • Lanciafiamme: il nome dice tutto. Ottimo per cuocere castagne, carne e persone, ma è perfettamente inutile se il nemico ha l'accortezza di spostarsi.
  • Granata velenosa: granata alla fragranza di fogna fermentata al malto, non riuscirebbe a uccidere una Locusta nemmeno se gliela si lanciasse nel bagno mentre sta defecando. Utile solo per stanare i topi e deodorare l'ambiente.
  • Fumogeno: altrimenti detto bug a mano, ottimo per infrangere le leggi della fisica e della compenetrazione dei poligoni.
  • Pistola Boltok: bella, violenta e letale, ma soprattutto lenta come una lumaca nel ricaricarla. Il modello deluxe è integrato con un altoparlante e una raccolta di brani di musica da camera, per allietare l'attesa durante quest'interminabile operazione.
  • Fucile Gnasher: detto anche "smonta Locuste". Un potente fucile a pompa che, come recita lo slogan, "Da lontano non prende un cazzo ma da vicino ti fa paonazzo".
  • Boomshot: l'arma preferita dai Boomer tradizionali, in pratica un lancia confetti esplosivi da mezzo chilo, solo il meglio per questi simpatici ragazzoni che traboccano di testosterone e anabolizzanti. Inspiegabilmente, nel caso Marcus o un altro soldato COG abbia la malsana idea di raccogliere un Boomshot, potrà correre, saltare ostacoli e quant'altro senza subire il colpo della strega per il troppo peso.
  • Arco Torque: un arco lancia dardi esplosivi, un'arma da virtuoso, perfetta per il giocatore che preferisce lasciare la mischia ai suoi compagni, e lasciarli maciullare mentre aspetta una buona mezz'ora affinché la freccia sia perfettamente caricata. Aumenta la possibilità di essere uccisi intenzionalmente dal fuoco amico.
King Raven Chopper.jpg

Non fatevi ingannare dalle apparenze, questo coso vien giù con uno starnuto.

  • Troika: una comoda postazione fissa, ben protetta e decisamente letale, con caratteristiche tecniche ispirate all'Xbox 360, ovvero fa un casino della madonna e sviluppa un calore allucinante. Il nome deriva dal fatto che appena possono ci entrano tutti.

[modifica] Veicoli

  • King Raven: un elicottero prodotto negli stabilimenti bellici della Mattel, e destinato unicamente all'uso domestico. Purtroppo le truppe COG non lo sanno e si ostinano a volerlo impiegare in battaglia, col risultato che gli equipaggi della flotta aerea passano più tempo a riciclare rottami che a volare in cerca di Locuste. È munito di mitragliatori a non finire, sedili in vera finta pelle, e un rivelatore di pesci rossi vampiro.
  • Derrick: non l'ispettore, ma la megatrivella Betty usata dai Delta per il tour delle gallerie di Sera. Se si riesce a ignorare l'olezzo emanato da Dizzy Wallin, suo conducente nonché concubino, risulta un ottimo mezzo di trasporto.
  • COG Centaur Tank: l'Hummer in dotazione ai COG, l'unico mezzo col quale è possibile uccidere un Brumak fissandolo negli occhi[6]. Il suo equipaggiamento comprende un cannone, una caffettiera, navigatore satellitare, delle arrogantissime suonerie polifoniche by Nokia e un marocchino lavavetri incorporato.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

Cliff Bleszinski 2.png

Cliff Bleszinski durante un colloquio con i membri del reparto marketing.

  • Uno dei punti di forza del gioco è il grande realismo: un proiettile nello stomaco è in grado di atterrarvi, ma basterà un calcio nei coglioni da parte di un vostro compagno di squadra per rimettervi in piedi, furiosi e desiderosi di vendetta.
  • Non importa se lo avete appena usato per farvi strada nell'intestino crasso di un verme gigante, il lancer sarà sempre perfettamente pulito.
  • Ogni personaggio di Gears of War può combattere per giorni senza sentire l'impulso di esplicare il benché minimo bisogno fisico, per poi svenire di colpo appena qualcuno gli rammenterà che non dorme dalla settimana prima. Sorvoliamo su cosa accade quando gli si ricorda della necessità di defecare.
  • Le locuste hanno l'innata capacità di schiavizzare qualsiasi cosa possa compiere un movimento, per tale motivo i loro mezzi di trasporto sono bestioni giganti, che sperano un giorno di poter tornare felici a saltellare per i campi fioriti schiacciando i campeggiatori.
  • Le munizioni si trovano facilmente per terra ben sistemate e spolverate
  • Il protagonista del gioco è in grado di resuscitare le persone o guarirle col solo toccarlo, come la rappresentazione biblica di Gesù che resuscita san Lazzaro.
  • Il verme usato dalle locuste per far crollare Jacinto ha un normale apparato circolatorio e può morire di infarto. Nonostante ciò è ghiotto di pietra e cemento, ha un intero ecosistema indipendente all'interno del corpo con batteri grossi come pastori maremmani e, a quanto pare, caga sculture quattrocentesche di notevole fattura.

[modifica] Voci Correlate

[modifica] Altri progetti

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Una gaffe degna di Wile E. Coyote.
  2. ^ E vorrei vedere voi, a crescere con un Berserker come mamma!
  3. ^ Commento tecnico a cura di Augustus Cole.
  4. ^ Il settore trainante dell'economia di Sera è la produzione e il commercio di bare.
  5. ^ Il nostro eroe vive in un monolocale affittato, con lo stipendio dei COG non può permettersi altro.
  6. ^ Così si accorge che gli state facendo le smorfie, e poi sono cazzi vostri.
Strumenti personali
wikia