Gattopardo

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Gattopardo

Gattopardo.jpg

Grazie alle sue orecchie enormi, il gattopardo riesce ogni volta a rimanere sorpreso dal rumore delle proprie scoregge.

Stato di conservazione

Basso rischio di estinzione.png
Alla cazzo di cane

Classificazione scientifica
Regno: America Terrona
Phylum: Parecchium
Famiglia: Fellini Felini
Genere: Maschio, Femmina, o Platinette
Scopritore: Io
Quote rosso1.png Miao/Roar! Quote rosso2.png

~ Un gattopardo esprime la propria opinione su recenti fatti di attualità.

Il gattopardo è un incrocio fra un gatto ed un pardo ghepardo, che tuttavia non conserva i punti di forza di nessuna delle due razze, cioè la velocità del ghepardo ed il sapore del gatto.

[modifica] Aspetto

Il gattopardo, che da ora in poi per comodità chiameremo gattopardo, presenta approssimativamente quattro zampe rivestite di una pelliccia maculata, che possono assomigliare alle gambe della tua ragazza non depilate da mesi e con le calze a rete. Le gambe sono connesse tramite delle apposite articolazioni al resto del corpo, riempito di organi vari quali: cuore, polmoni, intestino e altre cianfrusaglie mollicce. Alle due estremità del corpo, a seconda da che lato lo si guardi, si hanno rispettivamente una coda e una testa. Quest'ultima spesso presenta elementi tipici fra i mammiferi, mentre la coda può essere singola o multiforcuta. Il gattopardo femmina si distingue facilmente dal maschio per via di due file di capezzoli sull'addome e perché scassa i coglioni al suo compagno quando questi vorrebbe andare a giocare a calcetto con gli amici.

Un gattopardo pesa approssimativamente quanto un gatto sommato alla metà di un ghepardo per difetto, secondo una formula matematica di dubbia provenienza teorizzata da un tipo losco e ambiguo che nel tempo libero terrorizzava gatti e smezzava ghepardi.

[modifica] Organizzazione sociale, abitudini, hobbies

Essendo un felino, il gattopardo conserva, promuove, divulga e prorompe tutte le caratteristiche della specie. La giornata tipo del gattopardo è di 24 ore ed esso le trascorre, come tutti i felini, a non fare un cazzo sugli alberi, non fare un cazzo per terra e spesso a non fare un cazzo nella tana. In natura è possibile osservare gattopardi mentre cacciano i passeri o mentre giocano coi gomitoli.

Test clinici dimostrano che il gattopardo adopera una tecnica largamente diffusa per muoversi, detta in lessico tecnico specifico deambulare. Sovente sono stati visti gattopardi altresì utilizzare mezzi pubblici di locomozione, ma genericamente tali felini, non avendo reddite di sorta, usufruiscono della corsa fino a quando non arriva il controllore.

Si ritiene dalla grande maggioranza degli studiosi del settore[1] che il gattopardo sia in effetti più intelligente del gatto comune, in quanto una volta salito su di un albero riesce effettivamente a scendere, senza rompere i maroni ai pompieri. Tale dote pare sia innata in tutti i gattopardi dopo la visione de Il libro della giungla, promossa dal sindacato nazionale dei gattopardi il 3 gennaio 1953.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

  • Il Gattopardo è anche un romanzo scritto da Giuseppe Tomasi di Lampedusa, pubblicato postumo nel 1958. Il sindacato nazionale dei gattopardi ha querelato gli eredi dell'autore pretendendo un risarcimento danni per plagio di moltemillemila euro, e un tiragraffi nuovo.
  • Secondo il National Institute of Massachusetts, Department of Research and Development of Technology about Gattopards, la curiosità uccide il gatto, ma non il gattopardo.

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Qualunque esso sia.


Strumenti personali
wikia