Gaston

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Gaston imitatore.jpg

Vile imitatore. Inutile dire che ora la sua testa fa bella mostra appesa nel pub preferito di Gaston.

Quote rosso1.png Il più furbo è Gaston, il più svelto è Gaston!! Quote rosso2.png

~ Le Tont su Gaston, intento a leccare il culo
Quote rosso1.png Non sta bene che una donna legga. Le vengono in testa strane idee, e comincia a pensare!! Quote rosso2.png

Quote rosso1.png E non mi merito forse il meglio io? Quote rosso2.png

~ Gaston su qualunque cosa... ma proprio qualunque!
Quote rosso1.png Non esiste qualcuno più duro!! Quote rosso2.png

~ Le tre cagnette in calore su Gaston e la sua testata nucleare


Gaston è l'uomo perfetto. Tutto ciò che è stato cercato dagli spartani, dai nazisti e dai ricercatori Oral-B per anni, ma senza successo, si è miracolosamente condensato alla perfezione nella turgida persona di Gaston. Gaston è qualsivoglia cosa che tu, misera merda, vorresti e avresti SEMPRE voluto essere, ma che non sarai mai.

[modifica] Le origini

Gaston.jpg

Gaston, mentre contempla con doti canore il suo fisico marmoreo.

Gaston nasce in Francia, verso la seconda metà di un qualche secolo. A differenza di tutti i suoi connazionali non dimostra la codardia e omosessualità intrinseche della razza.
Grazie alle sue straordinarie doti fisiche già a dieci anni primeggiava nella sagra del salto del maiale e a quindici poteva spaccare in un'ora 10000 angurie con un solo colpo di mento.
Nessuno sa per certo chi fossero i suoi genitori, ma è certo che per ottenere la sua straordinaria prestanza sia stato allevato da sé stesso in persona per diversi anni.
Durante il suo apprendistato ottenne innumerevoli doti, fra cui poter mangiare quattro dozzine di uova ogni dì (questa abilità fu da lui stesso migliorata col tempo, infatti ora ne mangia anche cinque dozzine), la fossetta del mento più sexy al mondo, l'imbattibilità a sputazzare, su tutto il corpo di peli un mar e via discorrendo....


[modifica] Gaston e il gentil sesso

Bellegaston.jpg

Gaston intento a chiedere a Belle come mai legga il Kamasutra invece di passare alla pratica.

GastonVero.jpg

Gaston vanta anche il successo nell'aver abbattuto la "quarta parete" ed essere entrato nel nostro mondo. L'incredibile potenza utilizzata vi ha trascinato anche le tre cagnette in calore.

Gaston è una vera macchina del sesso. Il suo fascino suscita un'attrazione irresistibile per qualunque donna. E non solo. Ciò fa sì che sia l'unico uomo sulla terra a non dover pagare le prostitute ed il detentore del record nella categoria maratona del sesso, essendo lui riuscito a soddisfare in un'ora ben 143 donne.

Esiste soltanto una donna capace di resistere al suo indiscusso fascino, una bagascia di nome Belle, sulla quale Gaston, purtroppo, si è fissato, non accettando il suo ripudio.
La donna in questione, dopo un corteggiamento durato ben 15 secondi, si ostinava a resistere al magnetismo animale di Gaston, poiché riteneva più interessante leggere un libro. Gaston, esaurita la poca pazienza, la trascinò in un vicolo e la sodomizzò per 56 ore filate. «Più che un'uomo mi sembra un martello pneumatico... una vera trivella!» dichiarò in seguito Belle con aria sognante.

[modifica] La canzone di Gaston

A Gaston sono stati dedicati musei, opere teatrali, statue, film e musical. È qui riportata la canzone che il suo tozzo schiavetto, Le Tont, gli ha dedicato per consolarlo del ripudio di Belle, poi felicemente risoltosi.


Original video

[modifica] Gaston e i suoi discepoli

Gaston, sin da piccino, desiderò essere idolatrato al pari di una divinità. Si mise così a raccogliere gregari e seguaci prima solo in Francia, poi in tutto il mondo, che fossero disposti a portargli la colazione a letto e fargli conoscere le sorelle e le cugine bone.

[modifica] Le Tont

Il primo, nonché più inutile, fu Le Tont, un untuoso leccaculo più simile a una botte di lardo strisciante che a un uomo. Questo buffo ma squallido individuo venne reclutato da Gaston agli albori della sua gloria, come giullare di corte.

Non dimostrò mai un'effettiva utilità, se non per una discreta predisposizione al canto, alla direzione d'orchestra, all'umiliazione pubblica e all'esclamare «mannaggia!». Gaston lo tiene presso di se tutt'oggi solo per dimostrare quanto sia pietoso e caritatevole (oltre che per far risaltare ulteriormente il suo fascino).

Le Tont è famoso anche per la capacità di scoreggiare se gli si preme la pancia e di poter essere insultato e maltrattato più di Doretta o un noob senza provare mai rancore.

Ha la particolare abitudine di trovarsi il cibo grufolando tartufi nel giardino di Gaston.

[modifica] Lo scemo del villaggio

Non hai letto sopra?

[modifica] I compaesani

Scena da La Bella e la Bestia.jpg

10 PUNTI A GASTON!!

I compaesani intenti ad idolatrare il loro maestro di vita.

I compaesani di Gaston sono i suoi più fedeli seguaci. Privi di qualunque personalità, volontà ed emotività, sono pronti a fare qualunque cosa gli venga ordinato, anche porsi di fronte ad un drago in carica o sfidare un metallaro a una gara di birra e salsicce. Nessuno di loro mette mai in dubbio la parola del loro guru, mai.

Da qualche tempo sono dediti al bracconaggio, dietro ordine di Gaston naturalmente, per disinfestare un castello da una bestia rara protetta dal WWF, che però sembrava un cane rognoso e aveva preso l'abitudine di rompere i coglioni al paese abbaiando all'una di notte.

Le ultime parole di questa strana creatura sembrano essere state «non entrate nell'ala ovest». L'ala ovest fu in seguito profanata e saccheggiata. I compaesani di Gaston non hanno nessuna occupazione all'infuori di baciare dove passa Gaston; se vi si fa caso si trovano sempre in un raggio non superiore ai 200m dal loro Dio, intenti a fare attività che possano essere interrotte immediatamente per poter correre a farsi sfruttare da Gaston o per partecipare ai musical che Le Tont adora improvvisare in onore del suo padrone.

[modifica] Le tre cagnette in calore

Le tre cagnette in calore sono quelle tre biondine che puoi vedere sempre appresso a Gaston. Un tempo fiere sciaquette, oggi passano il proprio tempo seguendo festose al proprio carnefice, ridotte in schiavitù dalla sua virilità.
Sono le uniche in grado di raggiungere l'orgasmo solo strofinandosi l'utero con un calzino sudato di Gaston.

Nonostante tutto, egli le ripudia, preferendo inspiegabilmente Belle.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

Gaston4.png

Gaston si concentra al massimo prima di tirare uno sputazzo di quarto livello.

  • Ha perso la verginità prima di suo padre.
  • Ora che ci penso, probabilmente è il genitore di suo padre.
  • Tua madre non ha resistito al suo prorompente fascino macho.
  • Sin da piccolo, Alessandro Magno voleva essere forte come Ercole, invulnerabile come Achille, ma soprattutto macho come Gaston, che all'epoca non era che uno spermatozoo.
  • Con uno sputo può abbattere un fagiano in volo.
  • Può darsi bottigliate sulle palle il doppio più forte di Tafazzi e rimanere incolume.
  • Pare certo che sia lui il vero superuomo di Nice.
  • Il suo archibugio ha proiettili a ricerca termica.
  • La dieta che segue, ossia 4 o 5 dozzine di uova al giorno (come da lui stesso dichiarato nella canzone), lo ha portato a raggiungere un livello di colesterolo nel sangue 1600 volte più elevato di quello normale, senza tuttavia subire alcuna conseguenza.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia