Gackt

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Di Riveng! Quote rosso2.png

~ Gackt Camui e la sua Invidiabile Pronuncia Inglese su Vendetta.

Gackt Camui, detto anche Gatto Cameo, è un gatto cantante, musicista, attore, scrittore, modello, stilista, tecnico delle luci, portinaio, salumiere, spazzino, macellaio, lavavetri, supereroe e sturacessi giapponese.

Gackt camui.png

Il bellissimo Gackt Camui sfoggia un sorriso che nemmeno i Ricercatori Oral-B si sognano.

[modifica] Vita, morte e miracoli

[modifica] Giovinezza e primi approcci musicali

Quote rosso1.png Abbassa il pianoforte! Quote rosso2.png

~ Suo padre Katsu Nakagata, quando Gackt suonava il pianoforte alle tre di notte.

Nacque nell'anno 1973 d.C. in Giappone. Come egli stesso ripeterà anni dopo in un'intervista, la sua infanzia fu segnata da un periodo oscuro: fonti vicine a lui potrebbero confermare che durante l'infanzia egli si sia convertito al movimento emo; tuttavia le sue Fungirl sostengono che l'emo è stato inventato nel 1980. Tralasciando quest'argomento di dubbia rilevanza per la buona riuscita di quest'articolo, è importante sottolineare che il periodo emo/oscuro/dark di quest'uomo avrà molta ripercussione nei testi delle sue musiche e nelle melodie stesse.
Fin da pupo, egli si interessò di musica. Lì infatti il piccolo Gackt si rifugiava per trovare conforto alla sua anima nera e così cominciò a comporre, scrivere, suonare, rompere i coglioni ai suoi genitori alle tre di notte suonando il pianoforte. Il cantante ricorderà qualche anno dopo essere diventato famoso, una frase tipica di suo padre Katsu Nakagata: "Abbassa il pianoforte!!".
A quindici anni padroneggiava abilmente moltissimi strumenti, tra cui il violino e la chitarra di plastica a tre corde di Cip&Ciop che aveva trovato in edicola allegata alla famosissima rivista. Lo stesso anno, i suoi genitori lo portano in viaggio in Italia. Qui incontra una tra le personalità più influenti per la sua futura carriera musicale ed artistica.

[modifica] L'incontro con Mariottide

Uomo giapponese.png

L'attuale maestro di Gackt, Jappottide, un clone di Mariottide esportato in Giappone.

Alla stazione Termini, quando scese rimane colpito da due uomini che ballavano e cantavano: erano i giovani Mariottide (con tutti i capelli veri) feat. Billy Ballo, che si esibivano nel loro primissimo concerto: Live at Stazione Termini. Gackt si soffermò a guardare i due che venivano fischiati. Al termine della canora esibizione di Mariottide, una struggente cover di Stairway to Heaven, egli si commosse e scoppiò a piangere come una fontanella nel bel mezzo della stazione: era la prima volta che sentiva qualcosa di tanto triste e pieno di sentimento, anche se non aveva capito una sega del testo. Mariottide si accorse di quel giovanotto (che lì per lì scambiò per una ragazza, infatti la virilità di Gackt è spesso argomento di furenti discussioni), e, colpito dalla sua grande emozionalità, decise di prenderselo sotto la propria ala per tutto il periodo di soggiorno italiano. Dal maestro della tristezza Gackt apprese molto, ad esempio che è meglio male, sempre meglio male e che pescare i rospi nella vasca è un ottimo rimedio per aumentare lo sconforto. Si dice che Mariottide stesso, sentendogli cantare Brava, brava di Mina, cadde in depressione per una settimana. Nessuno a parte Mariottide stesso era mai riuscito a deprimerlo. Non solo: Billy Ballo volle istruirlo e fu così che Gackt divenne un eccelso ballerino, sciolto e posato, come dimostrano i suoi spettacoli live.

[modifica] Mana ed i Malizia Miseria

Tornò in Giappone e qui, non si sa come, conobbe Mana un/una suo/a collega. C'è chi dice che gli apparve in sogno, altri sostengono che Mana apparve dal buio mentre Gackt espletava importanti funzioni corpo-intestinali al gabinetto alle tre di notte. In qualsiasi modo essi si siano incontrati, questo avvenimento portò Gackt ancora più vicino al successo: Mana cercava un componente per la sua band Malizia Miseria, ed i suoi pellegrinaggi notturni lo avevano portato fino a lui. Finalmente Gackt poteva vestirsi di nero, in modo succinto, tutto fetish e ambiguo e mostrare al mondo quel che aveva imparato da Mariottide (il quale lo istruiva tramite collegamento telepatico un suo clone nipponico, Jappottide). Risalgono a questi anni le prime fungirl, innamorate perse dei suoi tratti virili e della sua dirompente, straripante mascolinità.

[modifica] Fine dei Malizia Miseria e l'incontro con Raganella

Quote rosso1.png Mana-sama è SOLO il mio ex (?) fidanzato! Quote rosso2.png

~ Gackt riguardo la sua passata relazione con Mana

Ma dopo diversi secoli di collaborazione con Mana, spettacoli live dove su faceva amorevolmente palpeggiare dai/dalle suoi/sue fans, dove cantava con la sua adorabile vocina, dopo soldoni che piovevano dal cielo peggio della pioggia di marzo, ecco che Gackt ebbe una crisi mistica.
Inspiegabilmente non riuscì più a sentire Mana né a vederlo/a, chiudendosi in un periodo di silenzio dal quale non uscì facilmente.
Lo stesso Mana di quel periodo dirà:

Quote rosso1.pngQuote rosso2.png

~ Mana su periodo di silenzio di Gackt.

Probabilmente, il periodo di silenzio/crisi mistica è stato causato dalla morte del batterista dei Malizia Miseria, Kami (ossia Dio, indice della megalomania di Gackt). A prova di ciò abbiamo i pianti isterici nei live, quando Gackt canta una delle canzoni composte per il suo amante morto e decomposto. Non sappiamo cosa abbia fatto l’allora cantante, musicista, modello, tecnico delle luci e portinaio (non aveva ancora intrapreso le professioni citate nell’introduzione) nel suo periodo di silenzio. Egli ha tuttavia rivelato, appena uscito, di avere incontrato un ranocchio per le strade di Tokio, e che il suddetto ranocchio gli avesse detto qualcosa come “baciami e diventerò il tuo principe azzurro!”. Per noia, Gackt baciò l’orrido ranocchio sulle verrucose labbra ed egli si trasformò in Yukihiro Fujimura, da lui poi chiamato Chachamaru (qualcosa che in italiano dovrebbe suonare come tesoruccio) o anche Raganella da alcuni fans, per le evidenti somiglianze con una rana. Chacha diventò il/la suo/a nuovo/a musa. Sì, era meno appariscente di Mana, meno tetro e forse fu proprio ciò a decretare definitivamente l’uscita dai Malizia Miseria di Gackt.

Yukihiro Fujimura.jpg

Raganella, il fidanzato chitarrista di Gackt.

Egli, dopo avere capito che a continuare a fare l’ambiguo non avrebbe guadagnato alcunché, decise di mettersi in proprio, insieme al chitarrista Chacha.
Altri tuttavia sostengono che la faccenda dell’incontro con Chacha-ranocchio sia tutta un’invenzione. Molti si chiedono perché i ranocchi dovrebbero girare liberamente per Tokio, come farebbero a non finire schiacciati dall’immane folla. Per questo alcuni fans sono convinti che Mana abbia lasciato Gackt per avergli/le spezzato una french mentre erano sul palco di Sapporo. Gackt non avrebbe mai chiesto scusa per quella faccenda e Mana lo buttò stizzito/a fuori dal gruppo.

[modifica] Attuale carriera

Attualmente Gackt continua a sfornare pezzi musicali di gusto dubbio, affiancato da Chacha, il suo bassista che nessuno sa chi è e quell’altro giapponese lì.
Si diletta anche a recitare. Ha recitato in un film con quell’altro giapponese lì ancora, MoonChild, film dove sta a contatto con un vampiro, si litiga con egli la donna, la sposa, con i suoi amici affronta tanti criminali, muoiono tutti, e quando è convinto di averla spuntata, muore, si fa vampirizzare e vede sua figlia esporre qualche opera d’arte. Infine va a suicidarsi in maggiolino con l’altro vampiro, vedendo l’alba. Un film bellissimo.
A breve lo vedremo al cinema (ahinoi) nel ruolo del dinosauro con la lingua lingua che mangia le uova samurai Yoshi, nel film Bunraku.

[modifica] Musica

L'aspetto musicale per Gackt Camui è particolarmente importante. Il periodo di oscurità giovanile che sembra portarsi ancora dietro ha evidenti ripercussioni nelle sue composizioni. I testi e le melodie dei suoi brani sono talmente allegri che spingono il più delle volte l'ascoltatore a gettare lo stereo fuori dalla finestra (nei casi più fortunati) o a imbottirsi di psicofarmaci per fermare lo strazio, tanta è la sofferenza che blocca i circuiti del cervello che consentono alla mano di spegnere l'apparecchio che riproduce la musica. Egli sa suonare egregiamente la chitarra, elettrica, classica, acustica, il violino, violello, violoncello, petofono, arpa, arpetta, arpicella, fagotto e fagottino, oboe e obone ed il citofono. Gackt sta studiando anche per l’esame di suonatore di campanello.

Strumenti personali
wikia