Funerale

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Affrante.JPG

Ma chi l'ha detto che i funerali sono tristi?

Quote rosso1.png Finalmente! Quote rosso2.png

~ Giacomo Leopardi sul suo funerale
Quote rosso1.png È il giorno più bello della mia vita! Quote rosso2.png

~ Un emo su funerale
Quote rosso1.png La notizia della mia morte è stata grandemente esagerata. Quote rosso2.png

~ Oscar Wilde su funerale
Quote rosso1.png Prima o poi anche Voi farete un viaggio! Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Quattro milioni di visitatori al funerale del Papa. È incredibile quanta gente arriva, quando è gratis. Quote rosso2.png

~ Daniele Luttazzi su funerale

Nota etimologica: il termine funerale viene da fune, in quanto in passato si legava il cadavere per i piedi e lo si trascinava con una corda fino al camposanto.

Il funerale (dal latino funerale, trad: funerale) rappresenta l'apogeo, il culmine, l'acme, l'acne, la realizzazione massima della vita dell'uomo. Per i parenti del deceduto è un giorno speciale: infatti potranno finalmente mettere le mani sugli averi dello str... Ehm, del caro estinto.
Caratteristica principale di un qualsiasi funerale è il brusio di sottofondo durante la cerimonia causato da pianti e lamenti sommessi persistenti. Fortunatamente la comunità mondiale sordomuta non ha di questi problemi. Si limita ai gesti.

[modifica] Storia

Cadavere terrorizzato da Scary Movie.jpg

Un cadavere sereno.

I primi riti funebri di cui si abbia nota avvenivano già nel 1460 a.C., quando i Fenici trasportavano il loro caro estinto sopra un dirupo e al grido di: attenti sotto!! gettavano il cadavere giù per la scarpata. I Sumeri davano i loro morti in pasto ai cani mentre i Babilonesi non morivano.
Tuttavia i veri becchini dell'antichità erano senz'altro gli Egizi. Essi costruivano edifici immensi e sfarzosi chiamati piramidi e li riempivano di cose preziosissime; poi siccome erano veramente belli ci andavano ad abitare loro, lasciando i loro defunti in pasto agli avvoltoi.

[modifica] Riti funebri

Luogo della cerimonia - In genere il luogo ideale per un funerale è uno strano edificio, noto ai più come chiesa.
L'edificio per l'occasione viene addobbato con panni neri, crisantemi, corone di fiori, stelle filanti e neve spray, tutte cose fatte per onorare il morto ma sempre con un occhio al look. L'officiante provvede a spruzzare più volte il morto con acqua benedetta, recitando il ben noto De profundis o in alternativa un qualsiasi testo di Riccardo Cocciante.

Prefiche - specialiste nel piagnisteo a pagamento. Sono sempre donne e si disperano per il morto, a seconda del pagamento, allo stesso modo delle donne che protestano prima (mai dopo) del coito; preciò sono dette pre-fiche o Prèfiche.

Bara - È un oggetto delle dimensioni di una bara e rappresenta la cassapanca dove viene deposto il corpo, di solito esanime. Se il defunto non dovesse entrare perfettamente occorre ripiegarlo a mo' di camicia. Il materiale con cui viene costruita può essere mogano, abete, truciolato, compensato, cioccolato fondente, domopack, palissandro, polistirolo, sughero. Vari sono molti modelli disponibili: multicolore, con frigo-bar, con frigo-bara, con aria condizionata, con autoradio, con segreteria telefonica ("Risponde la segreteria telefonica di Oronzo Patonza: sono definitivamente assente.....").

Fossa comune - Utilizzata dai tirchi e dai frettolosi per risparmiare il più possibile, ha funzionalità in tutto e per tutto uguali alla bara normale. Inoltre favorisce la crescita del prezzemolo. Andavano molto di moda ai tempi dell'olocausto; i tedeschi infatti avevano a cuore che gli ebrei stessero in bella compagnia anche dopo la morte: e pensare che c'è gente che parla male dei nazisti.

Funerale ghiaccio.jpg

Un tipico funerale

Carro funebre - Detto anche "carrarmorto", nel 99% dei casi si tratta del Mercedes modello "grattatadicoglioniperennesenonvuoifarelastessafinediquestosfigato" col limitatore di velocità a 0,0001 Km/h.

Nel caso in cui tal modello non fosse disponibile, si ricorre al Fiorino della Fiat o a una carriola da muratore. Un tempo il carro funebre era trainato da pariglie di cavalli, fino a 500, cosicché, per risaparmiare, si obbligava il morto povero a farsela a piedi fino a cimitero; se era fortunato poteva tentare un auto-stop, ma i carri funebri, purtroppo, sono a un solo posto- passeggeri. Solo un certo Hitler ebbe l'idea di trasporti collettivi mediante il treno.

Corona di fiori - In realtà si tratta di lattuga tenuta insieme da forze di natura ignota. Si pensa sia per commemorare il morto, ma in realtà lo si prende altamente per il culo.

Baule di un auto - Sepoltura riservata agli affiliati di Cosanostra. Spazioso, confortevole, senza troppa luce, l'ideale per una putrefazione rapida e dolorosa.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
Altre lingue
wikia