Frozen - Il regno di ghiaccio

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Duomo folon
PAGINA CHIUSA PER RESTAURI

Prima di apporre delle modifiche, siete pregati di rivolgervi al responsabile dei lavori oppure di ripassare più tardi.
Grazie.
Ultima modifica: 25 ottobre 2014, 16.56

Berlusconi bandana


Da Disneypedia, l'enciclopedia che vi dice tutto sul riscaldamento globale!

Quote rosso1 Cheppalle! Quando arriva il pupazzo di neve? Quando la smettono di cantare? Quote rosso2

~ Piccolo spettatore, dopo i primi dieci minuti di film
Quote rosso1 CHEPPALLE! MA QUANDO LA SMETTONO DI CANTARE? Quote rosso2

~ Piccolo spettatore, mezz'ora dopo


La regina delle nevi di Atamanov
La Regina delle Nevi-Disney
La Regina delle Nevi, nella versione originale, approvata dal Soviet Supremo.
La Regina delle Nevi, nella versione Disney.
Come resistere a un faccino così...?!


Frozen - Il regno di ghiaccio ("Surgelata") è una canzone della Disney inframezzata da animazioni in CG e un po' di storia.

Il film rappresenta la seconda tappa della maratona ariana portata avanti dalla Disney con personaggi sempre più pallidi e nordici. Sì, perché oltre Thiana si sono ricordati di Pocahontas.

[modifica] Personaggi

  • Elsa: regina delle nevi!
  • Anna: sorella della regina delle nevi! Ma questo non fa di lei la principessa delle nevi, bensì una chiacchierina che non smette mai di parlare, parlare, parlare, parlare, parlare, parlare, parlare, parlare, parlare, parlare, parlare, parlare,...
Anna-appena-sveglia FROZEN

La giovane principessa Anna, ritratta in tutto il suo splendore mattutino,[1] modello di fascino e di stile per le giovani spettatrici!

  • Sven: la renna-cane![2] E parla! Anzi no (vedi voce successiva).
  • Kristoff: venditore di ghiaccio e ventriloquo. È lui che fa la voce della renna. Malgrado tutti i suoi sforzi, la sua presenza maschile risulta inutile.
  • Olaf: pupazzo di neve!
  • Hans: principe azzurro, bello e sorridente. Se già questo non basta a farlo odiare, aspettate le fine del film!
  • Cavallo di Hans: compare solo all'inizio, giusto il tempo di scagliare Hans in acqua.
  • I troll. Avete in mente i pupazzetti di sassi Troll souvenir delle bancarelle? Sono esattamente proprio quelli.
  • Oaken: il gestore dell'emporio, dello spaccio e della sauna. Compare una sola volta nel film ed è già divenuto un meme di internet. Non è possibile!
  • Duca di Puzzolandia: "Puzolandia! Si dice Puzolandia!"[3] Nell'italico doppiaggio, il nome del paese, Weaselton,[4] non è stato tradotto perché poco fine.[5]
  • Golem di neve, genitori morti, serviturame vario, comparse, gente di cui non importa niente e che si vede una sola volta...

[modifica] Trama

Idiomas-1-
Avvertenza:
Questo articolo contiene dettagli che potrebbero rovinarti la "sorpresa", come per esempio il fatto che

l'amore è la risposta e salva tutto e tutti. Ancora.
Beh, ormai che l'ho detto puoi anche leggere tutto...

Da ciò che si intuisce da una canzone e l'altra possiamo dire che in un remoto regno, un bambino e la sua renna vengono abbandonati da un gruppo di rompighiaccio.

Canzone.

Qualche miglio più in là la giovane principessa Elsa nasce con degli incredibili poteri del freddo coi quali controlla la neve e il ghiaccio. Siccome tali poteri sono assai potenti e possono rivelarsi molto pericolosi i genitori, saggi regnanti, le permettono di usarli per giocare con la sorellina Anna (allora, per par condicio avrebbero dovuto regalarle un revolver!)

Canzone.

Accade però che durante l'ennesima notte di gioco inspiegabilmente non succeduta da bronchiti acute Elsa colpisca Anna in fronte con la sua magia! I genitori preoccupati la portano dai troll, esperti di magia, che la curano con facilità dato che con la testa si può ragionare, mentre col cuore è più difficile[6]. E se la colpiva al culo?

Dell'episodio non rimarrà alla bamba bimba alcun ricordo, solo il divertimento (?) e una mèche ossigenata.

Nello stesso frangente, il suddetto bambino perduto viene rapito adottato dagli stessi troll.

L'episodio apre gli occhi ai regnanti sulla pericolosità dei poteri della piccola e, siccome i troll dicono che il più grande nemico per lei sarà la paura, la rinchiudono dentro il palazzo, privandola di ogni contatto umano, compreso quello dell'amata sorellina. Eh già.

Ragazza sfonda porta con citazione da Frozen

Anna stanca dei continui rifiuti della sorella.

Così Elsa vive la sua adolescenza nel terrore di ferire i suoi cari, nella solitudine quasi totale, con i capezzoli perennemente durissimi senza però potersi mai masturbare senza trasformarsi la patata in una granita, e ciò spiegherebbe perché sembra che abbia sempre una scopa nel culo, il tutto mentre la sorellina canta in continuazione dietro la porta della sua stanza.

Canzone.

Accade un giorno che il Re e la Regina devono assentarsi per un viaggio, che sennò gli scadono i punti millemiglia. Elsa è preoccupata, ma il padre le dice rassicurante: «Andrà tutto bene». E muore.

E con lui la regina. Sono durati anche troppo, per essere genitori Disney.

Canzone (piccola però).

L'effetto del lutto ha sulla principessa magicodotata lo stesso effetto di un temporale a Genova e si chiude ancora più in sé stessa, arrivando a ignorare del tutto la sorella, che invece comincia a parlare con i quadri e le armature del palazzo, nel disinteresse generale di badanti e tutori. Lo psicologo di corte si era dato già da quando il Re si mise a parlargli di troll.

Arriva però il giorno dell'incoronazione in cui, pare, sia proprio inevitabile aprire le porte al pubblico.

Quote rosso1 Un altro imitatore? Quote rosso2

~ Il dottor Manhattan, quando Elsa trae dall'aria un meraviglioso palazzo cristallino.

L'intreccio di sfondo, ridotto all'osso, è: "Giovane principessa mutante, con poteri di ghiaccio, viene repressa anziché spedita alla scuola del dottor Xavier. Segue prevedibile disastro con spalle comiche e inusitate confessioni d'amore".

Poi, tutti cantano. La storia parte con gli uomini del ghiaccio che cantano in coro, con Anna bambina che canta per svegliare la sorella, con Anna ragazzina che canta la sua solitudine e i suoi sogni, con la principessa Anna che canta davanti al primo sconosciuto a cavallo che poi si rivela il principe azzurro di Machecazzolandia, la principessa e detto principe che fanno un coro a due, con Elsa che alla fine si stufa, scappa (riportando incidentalmente l'intera nazione nell'era glaciale) e fa la sua canzone mentre materializza un palazzo che il dottor Manhattan è morto d'invidia, [7] poi Anna canta la sua preoccupazione per la situazione, si fa dare un passaggio in slitta da Kristoff, e per fortuna non canta combattendo i lupi (ma cerca di procurarsi un surrogato della superpadella di Rapunzel), Anna e Kristoff trovano un pupazzo di neve ... e il pupazzo si mette a cantare!

(continua)


Idiomas-1-
Avvertenza:
Questo articolo contiene dettagli che potrebbero rovinarti la "sorpresa", come per esempio il fatto che

durante la cerimonia dell'incoronazione Elsa spera che nulla vada male. VA TUTTO MALE.
Beh, ormai che l'ho detto puoi anche leggere tutto...

Quote rosso1 Dov'è il professor Xavier quando serve? Quote rosso2

~ Fan degli X-Men in sala quando Elsa perde il controllo dei superpoteri[8]

[modifica] L'incidente

... e poi l'incidente, per sbaglio Elsa colpisce Anna con un raggio congelante...

[modifica] ... solo il vero amore può salvarla...

Anna è ora in pericolo di vita, ma Kristoff sa che i magici troll possono salvarla...

E appena i troll lo vedono arrivare con una donna, cominciano la Canzone dei troll sul fare bambini, fare bambini, tanti bambini, con tanto di ola e abiti etnici! Che non c'entra un ***** con la drammaticità intrinseca del momento...

... ma la situazione è critica perché stavolta Anna è stata colpita in un punto vitale. [9]

... e secondo i saggi[citazione necessaria] troll solo il vero amore può salvarla...

Così Kristoff, senza perdere tempo a cantare, la porta dal principe Hans cavalcando la renna, perché il bacio di vero amore spezzi l'incantesimo...

[modifica] ... ma il principe azzurro è un principe buzzurro...

Sorpresa, sorpresa! Il bel principe Hans non bacia Anna! Anzi, si mette a riderle in faccia! Con un ribaltamento a 180° della situazione, dichiara che ora mira a impossessarsi direttamente del regno senza più dover sposare principessine decerebrate,[10] e rinchiude Anna in una stanza crudelmente priva di riscaldamento.

Il messaggio morale è chiaro: "Obbedite alla vostra sorella maggiore, perché lei ha ragione e voi avete torto nel modo più ridicolo possibile".

Ma il perfido Hans non ha fatto i conti con l'invadente Olaf, divenuto parte dell'arredamento del castello, che a costo della vita e sublime sprezzo del pericolo, accende il camino nella stanza... [11]

Così Kristoff parte alla riscossa con il suo bel bacio pronto, mentre Hans è pronto a decapitare la sempre più depressa Elsa,[12] e intanto Anna, ormai una statua di ghiaccio, si trova a decidere se gettarsi a destra per ricevere il bacio salvifico da Kristoff o a sinistra per frapporsi eroicamente tra Hans e la sorella in pericolo e beccarsi un colpo di spada e morire contemporaneamente di congelamento!

Bacio o sorella? Bacio o sorella?

Anna si fionda sulla sorellona!

[modifica] Conclusione: la salvezza viene dal...

Abbraccio di Elsa e Anna, da Frozen

Il vero amore!

Quote rosso1 Siiiiì! Un CALDO bacio lesbico tra sorelle!! Questo è il VERO AMORE!!! Quote rosso2

~ Olaf, il prodigioso pupazzo di neve, sull'atto risolutivo che suggella la conclusione del film e la salvezza della protagonista... equivocando un po'.

Anna è salva, grazie alla scoperta del suo vero amore, e nel mentre Kristoff strabuzza gli occhi a palla e rimane a bocca spalancata, e Sven, con gli occhi altrettanto strabuzzati, ha un'eruzione nasale, spruzzando sangue a destra e a manca, capitombolando infine all'indietro, con le quattro zampe ritte per aria.[13]

Inoltre, quest'atto d'amore non ha solo salvato Anna ma anche Elsa, perché anche per lei, questo è il vero amore! E così Elsa acquista perfetto e totale dominio sul suo super-potere e fa tornare l'estate, tranne quando c'è afa naturalmente.


Morale: il maschio è inutileeee...♪ inutileeee...♫ inutileee...♪♪


[modifica] E vissero (quasi) tutti felici e ....

Quote rosso1 Principe dei miei stivali... io avrò il cuore di ghiaccio, ma tu hai un cuore di m*rda! Quote rosso2

~ Anna al principe Hans, prontamente ribattezzato Str*nzone XIII°. Indi gli volta sdegnosamente le spalle.
Poi ci ripensa e lo colpisce con un fulmineo pugno rotante che lo scaraventa in acqua.[14]
Quote rosso1 Che bello! Ho la mia nuvoletta personale! Quote rosso2

~ Olaf, con la sua nuvoletta da impiegato (cortese omaggio di Elsa).

Hans viene rispedito da mamma e papà legato come un salame e con la richiesta di gonfiargli il sedere di sculacciate, mentre il paese del Duca Tacchinaldo[15] di Puzzolandia[16] si vede notificare un vertiginoso aumento dei dazi doganali.

Anna, tanto per salvare le apparenze, dà un appuntamento a Kristoff. Si danno un bacetto, dopodiché lei se ne va a pattinare sul ghiaccio della sorellona.

NonCitazLogo
NonCitazioni contiene deliri e idiozie (forse) detti da o su Frozen - Il regno di ghiaccio.


[modifica] I prossimi film

Dopo "Tangled" (Raperonzolo) e "Frozen" (la Regina delle Nevi), i prossimi film saranno intitolati "Caped" (Cappuccetto Rosso) e "Baked" (Hansel e Gretel)

[modifica] Curiosità e varie

[modifica] Curiosità politiche e legali

  • Il regno di Arendelle (dove si svolge la mitica vicenda) è ispirato alla Norvegia, ma il risultato per quanto riguarda la popolazione, è stato il Cantone di Berna.
  • Alla fine del film, Kristoff viene nominato Fornitore Ufficiale di Ghiaccio della Regina, tanto per confermare che è totalmente inutile.
  • Ma che razza di governo hanno ad Arendelle?
Chi ha governato tra la morte dei regnanti e l'ascesa al trono di Elsa?
L'unica autorità di Arendelle che vediamo in tutto il film, oltre alla casa reale, è il vescovo. Compare durante l'incoronazione e poi più.
E come si fa a consegnare il governo al primo straniero affascinante e sorridente che passa di lì perché c'è una festa?
  • Anna ha sedici anni quando Hans le chiede di sposarla. Nessuno, a parte Elsa, ha notato che è illegale?
  • E poi la morale del film, è, di nuovo, che aveva ragione Elsa. Amore a prima vista i miei ***oni, come dicono a Roma.
  • Nessuno si ricorda durante il film che Elsa rimane sempre la Regina di Arendelle?[17] Che razza di ministri!
  • Ora che il paese è governato da una regina mutante con superpoteri di livello omega, il piccolo paese-villaggio di Arendelle potrebbe conquistare il mondo! (Beh, con l'eccezione di Latveria).
Elsa-Frozen

Elsa fa la mossa. Sta entrando nella parte da supercattiva.
Questa fase dura solo per 1,2 secondi, giusto per la gioia dei papà in sala.

[modifica] Curiosità femministiche

  • Il film della Disney supera a pieni voti il Bechdel test, escogitato dalle femministe. [18][19]
  • Un sondaggio ha rivelato che il personaggio preferito dalle bambine non è la principessa Anna, ma, a sorpresa, la giovane regina Elsa.
Perché?, hanno chiesto i sondaggisti. È quella che c'ha i superpoteri.
  • C'è anche il paragone con Kim Possible, ritenuta fino a questo momento la serie con il maggior tasso di non-eterosessualitàKim Possible finora prodotta dalla Disney.

[modifica] Curiosità scientifiche

  • Il software per la neve: come sono stati creati gli effetti di neve surgelata? I tecnici della Disney sono particolarmente fieri delle loro meraviglie tecnologiche, della loro neve, più vera di quella vera! Vi anticipiamo che nel DVD ci sarà un paio di documentari[20] di cui diamo un rapido estratto. "L'algoritmo prende come punto di partenza la meccanica dei solidi, che rappresenta le particelle di neve come un materiale granulare che fluisce nell'aria, con un algoritmo di discretizzazione che non considera le molecole una per una, ma divide lo spazio in celle larghe un micrometro sfruttando enormi risorse di calcolo perché la neve è una sostanza difficile da simulare nelle animazioni - è solida in quanto è acqua gelata, ma diversi livelli di umidità possono dar luogo a comportamenti diversi. Le tecniche attuali per simulare fluidi non hanno senso perché la neve può essere confezionata in grumi solidi (dette palle di neve in vernacolo comune). Gli animatori Disney hanno lavorato fin dal livello base utilizzando un metodo ibrido euleriano / lagrangiano, detto Metodo del Punto Materiale. Il MPM inizia con particelle molto piccole di neve, cui vengono assegnati volumi e masse in una griglia virtuale blablabla modulo di Young blablabla del film. A giudicare dai risultati, la neve sarà uno strumento di narrazione efficace".
Chiaro?
  • I frattali: si riallaccia al punto precedente. Inoltre questo potente strumento matematico non compare solo nel software, ma persino nella canzone di Elsa! (Versione in inglese. Quella italiana non prevede la laurea in matematica).
  • Qual è l'origine dei poteri di Elsa?
Il film non lo chiarisce, ma nel 2013 la Disney ha acquisito la Marvel, quella dei mutanti con super-poteri.
  • La spada di Hans è di stagno e si polverizza con il gelo. Così impara a risparmiare sull'attrezzatura.

[modifica] Polemiche: ma "Frozen" è un film nonciclopediano?

Alcuni elementi hanno condotto la critica ad accusare gli sceneggiatori di "Frozen" di essere Nonciclopediani o almeno di essersi pesantemente ispirati a Nonciclopedia. Possibile? E, soprattutto, perchè?

Vediamo le principali motivazioni del capo d'accusa:

  • i grandi saggi del film sono dei troll;
  • la vicenda è ambientata nel magico paese di Arendelle, che altro non è che il vecchio logoratissimo tormentone della Svervegia;
  • il discorso di Kristoff sulle dita nel naso e ciò che ne segue;
  • il Principe Azzurro Hans è un bast... penso che lo sappiate già;
  • la spalla comica Olaf viene fatta in continuazione a pezzi nei modi più terrificanti;
  • alla fine del film la principessa Anna abbatte il Principe Azzurro Hans colpendolo con un calcio rotante (metodo Chuck Norris).

In risposta, è stato fatto notare, dalla critica e occasionalmente anche dall'Ufficio Stampa della Disney, che:

  • è più facile ambientare una storia di neve vicino al polo Nord piuttosto che alle Hawaii, anche se si può provare,
  • e comunque Olaf insisteva perché lo fosse, il che è imbarazzante ma non tanto;
  • il Principe Azzurro è stato perculato già in altri film, deprecato dalle femministe, dalla Chiesa e occasionalmente scomunicato persino dal MOIGE;
  • Anna non usa un calcio rotante ma un pugno, e comunque la leggiadra fanciulla che sferra pugni pesanti è una classicissima gag.
  • Anche fare a pezzi Olaf in continuazione e nei modi più assurdi è una vecchia gag: risale al primo Novecento. Verificate.
  • La Disney, nei titoli di coda, si dissocia esplicitamente da Kristoff e dalla sua visione della mascolinità con le dita nel naso nel suo disclaimer finale (che voi, scommettiamo, avete perduto).
    • La battuta sulle dita nel naso è anzi così disgustosa che non è stata scritta neanche su Nonciclopedia!
    • Anzi, fino al 23 dicembre 2013 Nonciclopedia non ha ancora una voce sulle dita nel naso! Questa è la prova finale, e, oso dire, definitiva![21]

E questo è tutto.

[modifica] Differenze tra il trailer e il film

Alcuni spettatori hanno lamentato che il trailer dava un'idea completamente diversa del film.

Olaf Frozen
Olaf-tra-i-fiori FROZEN

[modifica] Differenze con la fiaba

Per cominciare, riguardatevi bene le due immagini a inizio pagina...


"Frozen" è un adattamento de "La regina delle nevi" esattamente come "Guglielmo Tell" è un adattamento di "Biancaneve". Tutt'e due hanno la mela/il ghiaccio, e basta.
Con la fiaba di Andersen, il film non c'entra per niente. Ma allora?

Sappiate la Disney stava lavorando da anni sulla "Regina delle Nevi", ma i russi sono arrivati prima! (Come nella corsa allo spazio).

Così, come per Rapunzel, i produttori hanno deciso di modernizzare la storia.

E ora ringraziate i minipony! Dopo che la supercattiva Nightmare Moon si è trasformata nella candida Luna, è diventata la principessa più popolare della serie: così i produttori hanno capito che una principessa triste tira, e parecchio!

E che due principesse sono meglio di una!

Così hanno deciso di mettere anche loro DUE principesse, una allegra e una depressa, per fornire anche alle spettatrici nevrotiche e complessate un personaggio in cui identificarsi. Perché Elsa è esternamente PERFETTA e strapotente, ma contemporaneamente appare come il personaggio più vulnerabileElsa-triste 3 della storia, psicologicamente, la più indifesaHans-sta-per-uccidere-Elsa-FROZEN, ecc.

Due principesse, raddoppia il pubblico! E invece di farne una buona[22] e una cattiva [23], fare una allegra e una triste!

Quella allegra è la principessa moderna, indipendente, alla Brave + Rapunzel, supermegaultraestroversa, che canta con gli anatroccoli, anche se le manca un po' di cervello (congelato all'inizio).

Quella triste è la principessa ultramegatradizionale, composta, educata, introversa, che quando decide di passare al lato oscuro [24] diventa al massimo Kasumi Tendo, e solitamente se ne sta nella sua stanza a deprimersi. Per fortuna Elsa, alla fine, non è Ikari Shinji.[25]


Quote rosso1 Il freddo non mi dà fastidio... Quote rosso2

~ Elsa, spogliandosi in ambienti a temperature polari, perché tanto lei ha superpoteri. (E il suo indice di gradimento si impenna!)

Alla Disney hanno conservato e riutilizzato le immagini: in rete, troverete una grande quantità sacco di studi e di concept art per la Regina delle Nevi, da quelli praticamente identici alla versione russa con il colbacco fino ai cloni di Emma Frost degli X-Men. Qualcosa ne è rimasto provocando gli andirivieni della sua personalità e varie incoerenze nella storia.

[modifica] Sulla regina Elsa, curiosità e discussioni

(1/?)

Caricamento delle immagini in corso...

[modifica] Significato dei poteri di Elsa

L'astuta sceneggiatura[26] di Jennifer Lee ha scatenato sul personaggio di Elsa un'immane congerie di discussioni su internet![27] Una particolare discussione concerne i poteri di Elsa.

Secondo i critici, i poteri di Elsa simboleggiano:

  • il senso di inadeguatezza all'ingresso nell'età adulta
  • l'omosessualità
  • il temperamento introverso
  • la paura di sé
  • l'omosessualità
  • i danni dell'emotività repressa
  • il temperamento artistico
  • l'omosessualità
  • i pericoli che la matematica e le scienze astratte possono portare all'uomo ove non siano sorrette da un adeguato afflato etico e morale
  • altro
  • l'omosessualità


I Marvel-zombie, invece, preferiscono discutere del livello dei poteri di Elsa e se possa sconfiggere Superman oppure no.

[modifica] Origini dei poteri di Elsa

Cronologia:

  • Nel 2012 la Marvel diventa una divisione della Disney.
  • Nel 2013 Elsa, un personaggio della Disney, acquista superpoteri con superproblemi.

Per il prossimo futuro ci aspettiamo una principessa Disney che sappia usare la Forza (causa l'acquisizione della Lucasfilm).

[modifica] Somiglianze (e differenze) tra Elsa e il dottor Manhattan

Elsa-canta-nel-palazzo-di-ghiaccio-FROZEN

Elsa canta a squarciagola mentre crea il palazzo di ghiaccio.

  • Il dott. Manhattan in Watchmen non ha cantato mentre materializzava il suo palazzo su Marte. Elsa sì.
  • Il dott. Manhattan sa camminare sulle acque. Anche Elsa. Congelandole.
  • Il dott. Manhattan dichiara: "Forse creerò la vita". Elsa ha già fatto Olaf senza neanche rendersene conto.

D'altra parte, il dottor Manhattan ha poteri di teletrasporto, Elsa no (al momento). Viceversa, Elsa ha buon gusto nel vestire, il dottor Manhattan NO.

E cosa ne dice Alan Moore? [28]

[modifica] Altre persone glaciali

Siberius-dagli-Incredibili

Siberius (in inglese Frozone), nel film della Pixar "Gli Incredibili".

  • Bobby Drake, degli X-Men: noto come l'Uomo di Ghiaccio, perché è un allegro donnaiolo.
  • Re Ghiaccio, da "Adventure Time con Finn e Jake": sarebbe un re ma si comporta come un barbone fuori di testa. D'altronde ha più di 1000 anni e l'Alzheimer in proporzione. Riesce ad essere più patetico del Dottor Freeze, e ce ne vuole!
  • Oyuki, da "Lamù, la ragazza dello spazio": regina delle nevi del pianeta Nettuno, è contemporaneamente la più signorile e la più equilibrata di questo gruppo.

Per motivi di spazio ci siamo limitati a nominare un mutante (per ovvie ragioni), un re e una regina delle nevi, i più significativi della cultura pop.

Se proprio volete una lista dei mille e passa tizi coi poteri del ghiaccio, potete recarvi sul famigerato sito tvtropes, alla voce ANice Person. La lista va dal dottor Freeze di Batman a Crystal il Cigno dei Cavalieri dello Zodiaco e altri; però capite che tra essere una regina delle nevi, o un tecnico dei frigoriferi oppure un lanciatore di palle di neve c'è una bella differenza.

[modifica] Il cortometraggio che precede il film

Il film è preceduto da un allegro[citazione necessaria] finto cartone in b/n del primo Topolino con gag zozze, in particolare su Clarabella.

Clarabella-2

In questa scena Clarabella tenta di ottenere un passaggio esibendo le sue grazie.
"Non guardate, bambini!!!"

Il titolo del cortometraggio è "Tutti in scena!": traduzione in italiano del titolo originale "Get a horse!"

In quanto alla traduzione dei dialoghi, fortunatamente è un film muto.

[modifica] Note cantate

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Prima delle sue tre ore quotidiane dal parrucchiere.
  2. ^ Proprio come il Maximus di Rapunzel, che è un cavallo-cane poliziotto.
  3. ^ Con la "z" dolce.
  4. ^ "Weselton! Si dice Weselton!"
  5. ^ Le battute di Olaf invece sì.
  6. ^ Opinione discutibile trattandosi di una donna, ma visto che all'epoca la bambina non aveva ancora avuto il primo ciclo, ancora credibile.
  7. ^ La canzone nominava pure i frattali e l'attrattore di Lorenz della meteorologia.
  8. ^ In risposta a questa domanda, è stato realizzato il seguente filmato. Enjoy it!
  9. ^ Il cuore. L'altra volta era stata colpita al cervello. Secondo i troll, il cervello di Anna non è un punto vitale.
  10. ^ Insomma, fa un monologo da cattivo!
  11. ^ Nel suo caso - pupazzo di neve - è sprezzo del pericolo. Finora è sopravvissuto allo spezzettamento, all'impalamento, parti del suo corpo sono state dislocate a cento metri di distanza. E non ha ancora finito.
  12. ^ Come ben sanno gli spettatori del Trono di Spade, assassinare il legittimo sovrano è il metodo più rapido per diventare il nuovo re. Peccato per Hans che questo sia un film Disney. Tiè!
  13. ^ E Hans? La spada è andata a pezzi non appena ha toccato Anna, così impara a fare economia sulle armi. Inoltre, dopo questa scena, chi se lo caga più, Hans?
  14. ^ Questa è una fiaba con il Girl Power!
  15. ^ Durante il fiasco dell'incoronazione, si era messo a strillare: "È una strega, stre-ga! Ro-go, RO-GO!" Non è buona politica riferirsi così proprio a una regina appena incoronata (e parecchio nervosa). Che diplomatico scadente!
  16. ^ "Puzolandia! Si dice Puzolandia!"
  17. ^ Sì: anche se scappa via in montagna, una regina resta regina.
  18. ^ Ma TUTTI i film di Miyazaki lo superano senza nemmeno sapere che esiste: da Nausicaa (giovane principessa-scienziata con il potere di comunicare con insetti giganti grandi come portaerei), fino a Ponyo (bambina-pesce con il potere di scatenare allegri tsunami).
  19. ^ Prima che lo pensiate il test non richiede che il film abbia protagoniste in grado di distruggere il mondo, bensì che ci siano almeno due personaggi femminili che parlano, almeno una volta, di qualcosa che non sono i maschi. Ad esempio, il test è superato da Gunbuster: contiene due personaggi femminili che non parlano di ragazzi, ma dei loro robottoni giganti in grado di distruggere il nucleo della galassia.
  20. ^ Si trovano probabilmente anche in rete, se continuate a cercare. Come del resto i trailer alternativi e le interviste.
  21. ^ Sottolineiamo che gli sceneggiatori, Buck e Lee, sono di lingua inglese. Quindi, al massimo potrebbero essersi ispirati a Uncyclopedia!
  22. ^ E insopportabile
  23. ^ E stronza, eventualmente.
  24. ^ Quando crede di passare al lato oscuro!
  25. ^ Anche qui, i genitori! I genitori!
  26. ^ Candidata all'Oscar 2013 per la storia più furba.
  27. ^ L'inutilità dei personaggi maschili (ove essi non siano addirittura nocivi) è già valsa l'approvazione di parte del pubblico femminista. La storia dell'"amore fra sorelle" ha reso Elsa un'icona gay.
  28. ^ Nel 2013 ha pubblicato la graphic novel "Nemo - Cuore di ghiaccio". Allora è un vizio!
Anna e Hans cucù

La scena d'amore tra Anna e il principe Hans.

[modifica] Voci collegate

Questo film è un musical che parla di ipotermia, amore e superpoteri.

  • La sagra della primavera: secondo gli antropologi la storia di "Frozen" altro non è la versione traslata di un rituale pagano di fertilità per invocare la fine dell'inverno e il ritorno della primavera, attraverso il sacrificio di una giovane e bella fanciulla. Nella versione di Stravinski la fanciulla doveva danzare fino allo sfinimento davanti a un cerchio di vecchi - e fu scandalo (era il 1913). Nella versione Disney, Hans vuole sacrificare Elsa, Anna si sacrifica al posto suo e quindi si salva. È un film Disney!
  • Rapunzel: non solo perché è la principessa Disney precedente (il soldo di cacio non conta[1]) ma perché a) Anna è una riparametrizzazione di Rapunzel, con lunghezza chioma normale e aggiunta efelidi; b) Sven è una parametrizzazione di Maximus, con aggiunta di corna e cancellazione istinti da cane poliziotto; c) fate voi! Tanto su internet vi avranno già informati dell'Easter Egg!
  • Brave - Ribelle: giovane principessa rossa di capelli incasina la compostissima, razionalissima e controllatissima regina finendo per trasformarla in un mostro, quindi si sacrifica per salvarla perché le vuole bene, ma così si salva anche lei. Alla fine la principessina rifiuta il cosiddetto principe, rinsalda il legame con la regina e le due se ne vanno via insieme. Questa storia l'ho già sentita...

[modifica] Note gelate

  1. ^ Sì che conta!
Troll-di-Frozen

I troll di "Frozen" vi salutano e vi augurano ogni bene!
(Seguono infanzie traumatiche, assideramenti e cataclismi).

[modifica] Collegamenti esterni



Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo