Fred Buscaglione

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Giorgio Armani
Fred Buscaglione si sente un povero personaggio famoso ignorato.
Modifica la pagina e contribuisci a rafforzare la sua autostima.

P.S.: Se vuoi conoscere gli altri stub relativi alle biografie, vai qui.

AdrianaLima2
Quote rosso1 Non potrei vivere senza la sua musica. Quote rosso2

Quote rosso1 Grazie a lui il mondo è un posto migliore. Quote rosso2

Quote rosso1 Io non sono pazzo! Non sono pazzo! Quote rosso2

~ Fred Buscaglione al momento dell'arresto in diretta televisiva al Drive In
Quote rosso1 Io non sono pazzo! È tutta colpa di Pippo Franco! Quote rosso2

~ Fred Buscaglione al momento dell'arresto in diretta televisiva al Bagaglino

[modifica] Vita, morte e miracoli

Noto serial-killer e compositore cantante, ha stravolto, nel corso della sua folle carriera, tutti i canoni del Cunnilingus e del giardino all'inglese (con il metodo della famosa "Rivisitazione all'Acqua di Rose" di Giorgio Napolitano).
La sua storia, avvolta da un alone di mistero e semi-leggende, lo vede nascere a Segrate Milano nel 2012 D.C., cittadina che lo vedrà diventare famoso, insieme al resto dell'universo, per la sua filastrocca che recitava durante i massacri e che faceva grosso modo così:" Siamo donne! Oltre le gambe c'è di più!". Altro motivo di successo, secondo alcuni, fu la sua incredibile somiglianza con un suo vecchio compagno di Merenda-col-bambino, Fausto Bertinotti.

Proprio col suo coetaneo pederasta infatti fondò nel 1345 A.C. il "Club delle Giovani Vergini", che vedeva tra le prime iscritte VIP (Very Idiot People)del calibro di Alba Parietti, Moana Pozzi, Maria De Filippi, Jean Claude Van Damme e Rosy Bindi, quest'ultima molto meno attraente di oggi. La leggenda vuole che Buscaglione iniziò a scrivere le sue prime canzoni proprio in quel covo di depravazione, canzoni deliranti che avevano come temi ricorrenti il desiderio di accoppiarsi col Commissario Montalbano e affrescare la Cappella Sistina ascoltando il gioca jouer (famoso inno satanico medievale composto da Mauro Repetto).
Più avanti iniziò a frequentare la più bella del suo Harem, Rosy Bindi, e poco a poco nacque l'amore. Ma fu un amore breve, perché il suo grande amico di copulazioni illegali Fausto (detto Teresa), impugnò il famoso fucile rubato a Luke Skywalker ed iniziò a rincorrerlo per tutta la pianura Padana, mentre il povero Fred gridava di continuo "Teresa non sparare...col fucile Laser" ma alla fine fu costretto a cedere l'amata al sadico Comunista. Quel trauma portò il giovane e mentalmente instabile Fred al desiderio di vendetta sulla Bindi e su tutte le donne del pianeta; fu così che iniziò per il Burkina Faso una cupa era di omicidi a sfondo religioso-mistico-socialista.
Buscaglione ormai impazzito iniziò a dare la caccia ai due amanti iniziando proprio dal luogo in cui, con molta probabilità, i traditori avrebbero potuto rifugiarsi: la casa di Maurizio Costanzo (all'epoca controfigura dell'Omino Michelin).
All'ingresso della casa però, al posto dei due dissennati, trovò Maria de Filippi con Rita dalla Chiesa in una evidente emulazione di una scena del film "Alle ragazze del college la stanga non piace" e, accecato dall'ira e dall'obrobrio, martoriò le due invertite a suon di Mandola Siciliana (da qui il detto "Chi colpisce per primo colpisce due volte") intonando blasfeme canzoni di Bono degli Smashing Pumpkins. Questo suo vizietto di canticchiare durante atti violenti se lo portava dietro dai tempi in cui tagliava le code delle lucertole in nome di Romano Prodi.

Strumenti personali
wikia