Francesi

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Rana Francese.jpg

Un tipico francese che si compiace dei prodotti nazionali.

Quote rosso1.png I gay sono della gente molto pulita, lo sono stati dal primo giorno che sono arrivati qua dalla Francia. Quote rosso2.png

~ Peter Griffin su francesi

I francesi sono gli abitanti della Francia, popolo conosciuto per il famoso placcaggio a rugby, la Francesina, e nell'antichità come Galli, appellativo dato loro dai romani per la loro somiglianza ai polli. Il poPollo francese si contraddistingue dagli altri per un paradossale uso di un linguaggio rano-fono gutturale, caratterizzato da una costante erre moscia, e per aver perso ai rigori contro l'Italia il mondiale di calcio del 2006 tenutosi in Germania, a causa di una checca moscia.

[modifica] Piatti tipici

Alcuni piatti tipici francesi famosi ed esportati in tutto il mondo sono:

  • Rane alla Zidane, con testate a tradimento e insulti (mangiano rane ma ultimamente stanno andando ancora un po' più in là, ingoiando dei bei rospi);
  • Fromage à la merd, con tipica colorazione marrone e retrogusto di Zidane appunto;
  • Lumache alla burgy-gnonè, piatto tipico servito sul TGV;
  • Baguette, non è a tutti gli effetti un piatto. È semplicemente del normalissimo pane di cui tanto vanno fieri i francesi perché è il più lungo e meno pratico del mondo. Il principale uso della baguette è scapperare involontariamente il naso di quello che ti sta vicino in metropolitana. Inoltre la baguette è la cosa che ha collezionato in assoluto il maggior numero di denunce per violenza. Gli ospedali francesi sono pieni di individui che hanno subito violenza anale o sono stati trafitti dal suddetto pane (incidenti involontari). La baguette si caratterizza anche per il retrogusto al minestrone, dovuto al processo di maturazione sotto ascella cui è sottoposto durante i trasporti dalla panetteria a casa;
  • Palle alla Materazzi, piatto tipico cucinato dalla madre di Zidane dopo la finale Mondiale.

[modifica] Geografia

La Francia confina a nord con il Canale della Manica e il Belgioioso, a ovest con l'Oceano Atlantico, a Sud con il mar Mediterraneo e lo Spagnogallo, a est con la Svizzera, la Crucchia, il Lussemburgo e con i Campioni del Mondo. Per pochi chilometri non ospita nel suo territorio la più alta cima d'Europa, il Monte Bianco, che si trova in Italia (per quanto loro dicano il contrario!).

Ragazzi ubriachi sulla paglia.jpg

Gente come loro.

[modifica] Storia

La Francia è il paese che è stato conquistato più facilmente dai nostri antenati, gli antichi romani: Giulio Cesare alias Er Castagna riferì infatti al Senato Romano Veni vidi vici che tradotto in itagliano sarebbe grossomodo "è talmente facile sconfiggere questi francesi di merda che potrebbe farlo anche mia nonna, e lei è morta da 30 anni". Tuttavia i francesi sembrano aver scordato questi avvenimenti e tuttora si illudono di aver resistito alla conquista romana, tanto che hanno inventato la saga di Asterix. Nel corso della loro insignificante storia i francesi si sono distinti soprattutto per non aver mai usato il bidè, per aver iniziato la moda di portare la baghette sotto l'ascella e per non aver mai inventato nulla di utile, ma anzi per averci rubato con l'inganno e nel corso dei secoli opere come la Gioconda e terre italiche come la Corsica e Nizza. La Francia e i francesi possono vantare tuttavia uno dei più grandi condottieri della storia, Napoleone... di origini italiane.
Hanno perso sul campo tutte le guerre a cui abbiano mai partecipato, indistintamente, salvo poi farsi salvare il culo dai soliti Americani e/o Inglesi. Durante l'ultima Guerra Mondiale, Hitler ripeté il "Veni, vidi, vici" di Cesariana memoria, ma ci mise molto, molto, molto meno: UN mese.
Per il resto, la Francia è famosa per aver bombardato un paio di atolli abitati da granchi e pulviscolo stellare.

[modifica] Le glorie di Francia

La Francia è famosa per:

  1. La Gioconda... che è italiana;
  2. Ospitare Monica Bellucci e Carla Bruni... che sono italiane;
  3. Il museo del Luvr (o Louvre)... che contiene opere italiane;
  4. La Tour Eiffel... l'unica cosa che hanno fatto veramente loro la volevano demolire;
  5. La moschea di Notre Dame... che in quanto a dimensioni e bellezza è battuta da tutte le chiese italiane, compresa quella di Vergate sul Membro e San Giovanni in Sahara, solo che ha dei mostri scolpiti qua e là, che dovrebbero far paura ai bambini e si dice fosse abitata da un gobbo famoso;
  6. Napoleone Bonaparte... che era italiano;
  7. Joseph-Louis Lagrange, grande matematico, nato Giuseppe Lodovico Lagrangia e quindi italiano;
  8. Jean-Dominique Cassini, astronomo e matematico, nato Giandomenico Cassini... italiano.

È inoltre rinomata per i formaggi, che sono un'invito a bruciarsi il naso e la lingua ,il vino, che è la pessima imitazione di quello italiano e la moda, la quale cede il passo solo a quella italiana. Altresì nota in tutto il mondo è la cucina francese, superata solo da tutte quelle esistenti

È invece universalmente risaputo che i gruppi musicali d'oltralpe facciano puntualmente cagare, comunque sono pochi i gruppi che sono realmente francesi. C'erano i soliti negri abbronzati, maghrebini, beduini, ebrei e via dicendo a dare un bel po' di senso ai moscissimi francesi delle band.

Mi direte: «Ma allora Brassens? Il padre della chanson francese? Che era FRANCESE?»
Ed io chiuderò con un: «Aaah si, lui... Bravissimo! Quello che a sei anni, mentre suo padre il muratore faceva la malta, sua madre ITALIANA gli faceva ascoltare l'opera italiana, la canzone napoletana, e gli insegnò a suonare lo strumento con cui iniziò, ovvero il mandolino! Eh sì, era bravissimo, dai.»

[modifica] Sport

  • Nel basket vanta un 3° posto all'ultimo Europeo a distanza di 52 anni dall'ultimo podio.
    Calcio francia 06.jpg

    Thierry Henry dopo un paio di palleggi con la testa.

  • Nella pallavolo vanta un paio di podi minori.
  • Nel ciclismo non ha più un atleta decente dai tempi di Jalabert (neanche avessi detto Indurain!).
  • L'unico tennista serio che può vantare... è donna.
  • Sono molto fieri della loro nazionale di calcio che è composta tra l'altro da:
    1. Zinedine Zidane... che è algerino;
    2. Smiley Thuram... che è della Guadalupa;
    3. David Trezeguet... che è argentino;
    4. Alain Boumsong... che è camerunense;
    5. Patrick Vieira... che è senegalese;
    6. Makelele... che è congolese;
    7. Florent Malouda... che è guyanese;
    8. Diarra... che è del Mali;
    9. Karim Benzema... che è algerino;
    10. Gomis... che è senegalese;
    11. Mandanda... che è congolese;
    12. Tierry Henry... che, per non farsi mancar niente, è di padre guadalupese e madre martinicana;
    13. E soprattutto del più grande calciatore francese di tutti i tempi, ovvero Platini. Che era italiano.

[modifica] Lingua

Il linguaggio francese avrebbe in realtà origini nobilissime. Essendo i francesi dei bastardi, tratteranno ogni singolo turista straniero che non parla francese con il loro stesso identico accento come merda fingendo di non capire (mentre in verità hanno capito benissimo), trattandolo come se non sapesse nemmeno una parola di francese e facendogli fare una figura di merda. Inoltre ripudiano ogni parola non sia francese, traducendola, spacciandolo per "patriottismo". Per esempio non possono dire "computer", devono dire "ordinateur", non possono dire "body building", devono dire "muscolation". Ma allo stesso modo pretendono che gli stranieri usino le loro stupide parole considerate internazionali: noi non dobbiamo dire "una squadra di ricercatori", dobbiamo dire "un equipe di ricercatori" sennò ci considerano dei rozzi ignoranti. Grazie mille Francia!

Proprio a causa della loro insopportabile tendenza a francesizzare qualunque cosa, i francesi sono incapaci di parlare qualsiasi lingua straniera. Essi sono convinti di poter leggere e pronunciare qualsiasi parola in qualunque lingua come se fosse francese. Emblematici i casi dei termini inglesi "organization" e "impossible" che in bocca a un mangialumache diventano "òrganisasion" e "impòsible", del latino "laudamus" e "cherubim" che diventano "laudamùs" e "sherubìm". Per il primo esempio sono mal tollerati in qualsiasi multinazionale e nelle conference call a cui partecipano vengono spesso confusi con le statiche di fondo della comunicazione; per il secondo esempio (relativo alla musica classica, essendo il latino una lingua morta e sepolta) meritano la scomunica.

Candelabellaelabestia.jpg

Un francese molto amato.[citazione necessaria]

[modifica] Curiosità

  • La Francia detiene il record mondiale di cessi intasati. I francesi, dato che hanno la convinzione di avere tutti indiscriminatamente il culetto a mandolino, producono solo ed esclusivamente cessi con capienza inadeguata per ospitare cagate di livello medio/grande. Questa è la causa dell'intasamento perenne della rete fognaria francese. Inoltre, non avendo il bidet, le loro amatissime terga vedono l'acqua solo quando decidono di farsi la doccia (sono ben pochi a fare quest'ardua scelta), quindi quando finalmente decidono di girare quella benedetta manopola, provano grande sofferenza dato l'elevato numero di tarzanelli incrostati;
  • I francesi hanno inventato i froci (la radice del nome è la stessa, in paleogallico "frao (n)ch");
  • A differenza degli americani, i francesi sono liberi da ogni "pruderie" (per chi non sa l'italiano, figuriamoci il francese, pruderie vuol dire eccessivo e ostentato pudore, spesso formale e ipocrita): petano, ruttano, pisciano, cagano, litigano e scopano in luoghi pubblici preferibilmente molto affollati e in pieno giorno, in base ai principi rivoluzionari di liberté e fraternité, incomprensibili agli stranieri. La proverbiale antipatia dei francesi deriva proprio dall'assenza di pruderie: quando sono di cattivo umore (cioè sempre!), invece di pensare due volte al galateo (libro che hanno inventato gli italiani a Urbino e Firenze nel Cinquecento e che arrivato ai francesi nel XVII sec, resisi conto dell'inutilità, hanno regalato agli inglesi) ti mandano a fanculo e come per magia torna loro il buon umore... fino al prossimo turista che chiede informazioni! In base al principio dell'égalité, se quando vai in Francia peti, rutti, pisci, caghi, litighi e scopi anche tu in luoghi pubblici preferibilmente affollati e in pieno giorno allora ti considerano uno di loro. Ma il termine pruderie vuol dire anche prurito dovuto all'assenza di igiene personale. È infatti noto che i francesi non si lavano in quanto convinti che diminuisca le difese immunitarie. Quando si chiede loro la dimostrazione scientifica di questa teoria, rispondono: "Secondo te perché Luigi XIV è vissuto così a lungo?". [1]

[modifica] Note

  1. ^ È lecito rispondere che non si sa chi sia questo fantomatico "Luigi XIV".
Roba dei Mangiarane

La Grande Nation Imperatori Francesi Troie Francesi
Popoli Francesi "Intellettuali" Francesi Gente inutile ancora viva
Nouvelle Cuisine Roba di Parigi Altra roba inutile francese
Clicca su una categoria per espanderla.
Strumenti personali
Altre lingue
wikia