Fortepiano

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Fortepiano.jpg

Un fortepiano mentre tenta di imitare un pianoforte.

Quote rosso1.png WTF!? Quote rosso2.png

~ Pianoforte parlante su Fortepiano

Il fortepiano è uno strumento musicale della famiglia degli ossimorici, e si suona semplicemente non suonandolo. E la cosa peggiore è che esiste davvero.

[modifica] Storia

Il fortepiano, originalmente macchina da scrivere, viene pensato e realizzato da questo qua nel 1709 per ovviare alla carestia di computer del suo paese, Borgo Panigale. Come si sia poi evoluto in strumento musicale, nessuno lo sa. Però non ha voluto dircelo.
Poi, nel 1960, una significativa svolta nel campo musicale: alcuni scienziati del settore scoprono che pigiando il dito su uno degli ottantotto tasti si riusciva a ottenere un suono quasi melodioso. E così, grazie a quegli scienziati, il fortepiano diventa un vero e proprio mostro commerciale di fama mondiale.
Ma nel 1989 con il crollo del muro tutti i fortepiani del mondo, che casualmente erano appoggiati momentaneamente sulla parete di esso, vengono disintegrati completamente, e poiché nessuno si ricordava come cazzo si costruisse un fortepiano, la produzione ne venne sospesa a vita.

[modifica] Artisti divenuti famosi grazie al fortepiano

Molti sono gli artisti divenuti famosi grazie a questo strumento. E per "famosi" intendiamo semplicemente non barboni. Poiché il fortepiano, pure avendo una vasta gamma di tonalità a disposizione, poteva fare solo due note: il La e il La (però sia forte che piano), i suonatori di fortepiano avevano un ruolo diverso da quello di musicisti, ma al contempo fondamentale ugualemente: aprivano il sipario. E, all'occasione, lo chiudevano anche. In caso di mancanza di quest'ultimo, fungevano da folla urlante e adorante.

[modifica] Differenze col pianoforte

Arturo Benedetti Michelangeli al piano.jpeg

Il grande maestro si esibisce a sua più totale insaputa.

Il fortepiano differisce dal suo successore, il pianoforte, per vari motivi. Innanzitutto il nome. Poi un'altra sostanziale differenza è l'etimologia del nome. Inoltre si chiama in modo diverso.

[modifica] Struttura

Il fortepiano era costituito da una tastiera di 88 tasti, di colore e ordine inversi rispetto al pianoforte. Aveva collocati sopra i tasti dei punteruoli che inducevano le persone, anche le più intelligenti, a pigiare il tasto, e le più stupide a lanciarsi ad angelo sopra di essi.
Veniva completamente costruito in legno di anatra da sapienti artigiani fortepianieri, che in realtà credevano di lavorare per la FIAT e di produrre delle Panda.

[modifica] Meccanismo di produzione del suono a bretelle rotanti

I più eminenti studiosi fortepianologi e pianofortologi sono concordi nel considerare le bretelle fonte primaria della musicalità del fortepiano. La qualità delle bretelle è infatti importante: devono essere rigorosamente di pura vera finta lana vergine. Anche la cura con cui il musicista deve utilizzare le bretelle è altresì poco importante: più son malandate, più si otterrà quel suono di rustica gaiezza che sa tanto di selvaggio, tratto tipico del fortepiano.

[modifica] Principali opere per fortepiano

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Se hai un pianoforte in casa, controlla che in realtà non sia un fortepiano: capovolgilo, se suona allora è un fortepiano.
  • Da consumarsi preferibilmente entro il: guardare sul lato della bottiglia

[modifica] Altri progetti

  • LogoNonCommons.png Noncimedia Commons non contiene file multimediali sul Fortepiano perché qualcuno si potrebbe ricordare come si costruiscono.
  • Logo di Wikipedia sballonzolante.gif Wikipedia contiene informazioni poco divertenti e ancor meno realistiche sul Fortepiano

[modifica] Voci correlate

Gatto Bobob Ianco.gif
Gatto Bobob.gif
Strumenti musicali.png
Strumenti personali
wikia