Five Nights at Freddy's

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Shovel Knight.gif
Attenzione: in questa pagina si parla di un indie game.
Tenete a portata di mano i vostri occhiali da hipster e preparatevi a sborsare ben 10 € per questa gemma semisconosciuta fatta da quattro persone in croce, senza dimenticare il bonus nel caso abbiate buttato ulteriori soldi per il suo kickstarter.
Ricordate: in un mondo di casualoni, voi siete la differenza. Forse.
Ralph e Vanellope in Five Nights at Freddy's.png

Il cameo del gioco nel sequel di Ralph Spaccatutto.

Quote rosso1.png Almeno è un lavoro retribuito: con la disoccupazione che dilaga, meglio di niente. Quote rosso2.png

~ Giocatore italiano medio che giustifica la persistenza di Mike nel lavorare di notte in notte.
Quote rosso1.png Ah, e così siete convinti che questo gioco horror non passerà mai di moda? Prego, continuate a raccontare... Quote rosso2.png

~ Slender ad alcuni giocatori, in modo sarcastico.
Quote rosso1.png AAAH! Dio lepre... Quote rosso2.png

~ Danilo Valla dopo aver ricevuto un Game over per colpa di Bonnie.
Quote rosso1.png Ehi Tails, che ti è successo? Ti vedo divAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH- Quote rosso2.png

~ Sonic una volta raggiunto da Foxy.
Quote rosso1.png No grazie, ne uccido già quanto basta con il mio cibo Quote rosso2.png

~ Ronald McDonald alla proposta di installare gli animatronics anche nel suo fast food per far felice i bambini

Five Nights at Freddy's è un indie game di stampo horror creato da una sola persona che aveva una paura matta di posti come il Chuck E. Cheese's o Disneyland per via dei simpatici e per nulla inquietanti[citazione necessaria] pupazzoni/robot. Suddetta persona, tale Scott Cawthon, pensò bene per dare personalità al prodotto di usare qualche immagine statica e un gameplay che ricordasse capolavori intramontabili come Night Trap per SEGA CD. Il tutto condito da spaventi che di horror hanno solo il nome e forse qualche tonalità di nero qui e là.

Tuttavia il gioco ha avuto un successo così eclatante che Scott ha trasformato la cosa in un franchise più spremuto di CoD o Assassin's Creed, in cui in ogni nuovo titolo ci sono giusto giusto un paio di frame d'animazione in più.

[modifica] Trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Una volta avevo un criceto di nome George che lesse la trama di "Bianca e Bernie nella terra dei Borghezio" prima di vedere il film e si suicidò. Quindi fate attenzione, non voglio avere altre morti pelose sulla coscienza.

Link che riceve il tablet.jpg

Screenshot della versione Wii U del gioco.

Anno imprecisato, paese imprecisato, distopia imprecisata: la micidiale crisi economica che ha colpito le persone povere tutta la popolazione costringe un povero barbone ad accettare disperatamente un lavoro da custode al ristorante Freddy Fazbear's Pizza, che ovviamente non essendo un locale italiano gestito da italiani e non essendo in Italia fa una pizza della stessa qualità della suola delle scarpe. Il padrone di questo locale, per far ridere e divertire tutti quei bei bambini che ogni giorno fanno visita al ristorante, aveva pensato bene di far costruire degli orribili robot sventratori dalle sembianze animalesche e dagli arti affilati in modo da squartare e spezzare il collo a tutti i bambini che fanno casino, vogliono il bis al bancone o vogliono un risarcimento per la sopracitata qualità della pizza.

Durante la notte, questi robot si attivano magicamente con il potere dell'amicizia[1] e cominciano a fare i dispettosi con il custode notturno locale, facendogli salire la tensione con una versione perversa di Un, due, tre, stella!, facendo facce poco rassicuranti davanti alle telecamere di sorveglianza, muovendosi sapendo con certezza che il custode non sta guardando nelle telecamere, e inondandolo con atroci primi piani delle loro belle faccine prima di ficcarlo a forza in una tuta in cui resterà a marcire per il resto dei suoi giorni.
L'obbiettivo del gioco sarà quello di sopravvivere tutta la notte[2] senza consumare tutta l'energia e senza ricorrere alle promozioni dell'Enel per aggevolare il risparmio energetico, fino ad arrivare alle 6 del mattino, così da poter uscire da quello che per molti sarebbe stato un inferno traumatizzante. Nel resto della giornata il protagonista sarà dedito a drogarsi e a bere più che può, in modo da essere così pazzo e incoscente da tornare in quell'incubo mostruoso per altri 2 $ l'ora e ricominciare tutte quelle torture psichiche da capo.

Sopravvivendo le prime cinque notti si arriva a una sesta in cui i robottoni si sono semplicemente rotti i loro oleati coglioni e faranno di tutto per prendere da dietro[citazione necessaria] il custode; arrivando all'alba anche in quel caso, il protagonista potrà finalmente fare quello che vuole modificando i circuiti delle bestiole metalliche così da provare una notte comoda in cui non fanno niente o una di pura follia lovecraftiana al termine della quale[3] sarà pure licenziato. Perché sì.

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Personaggi

Foxy five nights at freddy's guarda rule 34.png

Dopo questo, Foxy passò due settimane dallo psicologo.

Mike Schmidit: è così che viene chiamato il custode più coraggioso e più incosciente mai visto sulla faccia della Terra, dopo Ben Stiller. Egli sarà colui che pur di non patire la fame preferirà tornare a rischiare la vita nel ristorante maledetto, senza ovviamente prendere precauzioni, tipo mazze da baseball per difendersi, generatori elettrici di ricambio, torce per non rimanere al buio o candele e cosi via. Non si sa bene che fine abbia fatto dopo il licenziamento, ma qualcuno dice si sia trasferito ad Arstotzka.

Bonnie: primo robot a muoversi la notte, è un coniglio dalle fattezze transessuali di colore blu/viola/colore-cupo-e-lugubre, con la voglia matta di spostarsi in continuazione in modo da far perdere le sue tracce al giocatore per poi mettergli fuori uso[4] la porta di sinistra e aspettare che il giocatore guardi le telecamere per fargli uno dei suoi simpaticissimi scherzoni. Per fortuna di Schmidt, Bonnie si offende facilmente, quindi basta chiudergli la porta in faccia per farlo andare quasi subito umiliato e in preda alla depressione.

Chica: secondo robot, stavolta dalle sembianze di un pennuto, apparentemente dal sesso femminile e munita di un bavaglio con su scritto "Let's eat", letteralmente, "Ti faccio un culo così" in inglese. Essa compie gli stessi movimenti di Bonnie, andando tuttavia dalla parte opposta, e quindi facendola arrivare dalla parte destra dello stanzino con una tattica degna di un Velociraptor Vesuviano. Purtroppo, al contrario del collega coniglio, Chica è molto più ostinata, e probabilmente è a conoscenza del fatto che per stare chiuse le porte sprecano energia, infatti invece di andarsene se ne starà buona davanti alla porta dello stanzino fino a far colassare le palle al giocatore e in ultimo uccidendolo indirettamente.

Foxy: Il robot emarginato da tutti i suoi colleghi come un secchione in un liceo, Foxy é una volpe fusa con un pirata e Nick Fury. Secondo alcuni scritti riporati su uno strano pezzo di carta ormai estinto chiamato "giornale", nel 1987[5] hanno dovuto chiudere la pizzeria per un po' a causa di un suo tentativo un po' troppo spinto di dare un bacino ad una bambina, la quale si è ritrovata a diventare la moglie di Harvey Dent. Durante il gioco, Foxy uscirà dal suo covo solo quando dovrà fare il cambio dell'olio, scambiando però la stanza del custode per il bagno. È diventato tristemente famoso per essere l'unico robottone a fregarsene delle regole del gioco e a partire a razzo verso il suo obiettivo invece di fare la bella statuina come i suoi colleghi.

Freddy: la star principale del posto e in teoria del gioco, Freddy non può essere altro che un orso, abbellito con un cilindro e fiocco nero e dal carattere parecchio somigliante a un altro orso mediamente conosciuto. Ha la tendenza però ad attivarsi solo dopo il terzo giorno[6] e le sue mosse saranno le più imprevedibili di tutti gli altri colleghi robot, incluse azioni come lo sfondare le porte chiuse della stanza del povero guardiano. Vada fatto notare che Freddy preferisce stare nell'ombra delle telecamere e la maggior parte delle volte è possibile vedere solo i piccoli led dei suoi occhioni. Tuttavia è solo ora che Freddy è diventato così cazzuto, visto che prima era soggetto a un'IA più decerebrata e Scott ha dovuto sistemarlo con una patch che lo rendesse un po' più pauroso.

Golden Freddy: Sostanzialmente è uguale a Freddy, con la sola eccezione che non si prende la briga di fare il giro della pizzeria per arrivare nello stanzino, ma ci appare direttamente lì se Schmidt resta troppo tempo a osservare i poster a caso della cabina, facendo crashare brutalmente il gioco. Ah, ed è di colore giallo piscio e non d'oro.

Ex Custode/voce al telefono: non si sa chi sia, non si sa come abbia resistito fino alla quarta notte, non si sa da dove parlava dato che alla quarta notte viene ucciso dai pupazzoni, si sa soltanto che egli è la voce da tutorial che spiegherà a Schmidt e al giocatore come atteggiarsi con Freddy e compagnia e come evitare che questi compiano le loro simpatiche burle. La sua esistenza è utile e approfondita quanto quella di un impiegato da call center della Vodafone, anche perché il budget del doppiaggio era così scarso che il suo doppiatore ha finito per assomigliare a uno di loro (anche se si trattava di Scott stesso).

Il muffin con gli occhi: pochi sanno della sua importanza, molti lo credono una semplice decorazione e altri non lo notano nemmeno. Il muffin con gli occhi è un pasticcino fermo immobile davanti la schermata del giocatore che spia profondamente quest'ultimo e proprio quando meno se lo aspetta cerca di attaccarlo con un'orribile faccia, esattamente come i suoi amici robottoni; il problema è che per quanto sia minaccioso, a differenza di loro, lui non è altri che un oggetto inanimato, perciò per quanto possa desiderare di far parte dei nemici del gioco non è in grado di muoversi, può solo stare lì fermo ad osservare minaccioso il custode. Il massimo che ha fatto dunque è stato solo creare speculazioni extra su Internet, ma niente di più.

Il ventilatore: uno dei più grandi cattivi di questo gioco. A causa sua, la barra dell'energia elettrica in uso rimarrà sempre attiva per tutta la durata del gioco, senza che la sua utilità sia indispensabile. Schmidt non avrà modo di spegnerlo avendo il culo incollato alla sedia, e mentre il giocatore cercherà di risparmiare più energia possibile per arrivare alle sei del mattino, il malvagio ventilatore continuerà a succhiarne quanta più possibile, sperando di poterla consumare tutta e assistere sghignazzante al doloroso stupro alla morte del custode.

Purple Guy/micidialeassassino: tizio completamente viola che, tanto per, ha preso cinque bambinetti e li ha infilati a forza nei costumi. La polizia se ne accorta solo perché quelle belle tutine puzzavano di marcio. E meno male che loro ci dovrebbeo difendere dai terroristi in viola.

[modifica] La Sindrome furry-cida

Chica e Foxy da Five Nights at Freddy's Rule 63.png

Non si dia mai a Internet ciò che può diventare una fantasia sessuale: i risultati potrebbero far impazzire anche i più determinati.

Con gran sorpesa mista a gran terrore per i fan normali, subito dopo l'uscita del gioco, le sue caratteristiche attirarono anche buona parte dei più perversi e pericolosi esseri mai visti su Internet: i fan furry, esseri non evoluti con attrazioni sessuali verso individui dello stesso sesso, preferibilmente però con coda, pelo, artigli e muso lungo.
Essi davastarono le innocenti e innocue raccolte di fan-art e immagini divertenti del gioco con immagini, detto con una certa delicatezza, con l'unico scopo di provocare alla gente del loro rango un bizzarro stimolo nelle zone medio-basse del corpo. Nel giro di pochi giorni, tutta la rete fu devastata da queste immagini, e chi ricercava del semplice materiale del gioco non poteva non incappare in queste orrende caricature.

Per il rispetto della sanità mentale del lettore di questo articolo, non è concesso descrivere i vari dettagli tumorali di queste immagini, ma basti sapere che lo stesso Scott Cawthon quando ha saputo della cosa si è rintanato in un angolo per qualche giorno, e chi stava nelle vicinanze ha potuto sentire una sola, singola frase ripetuta incessantemente:

Wikiquote.png
«Perché non ho fatto una cosa più innocente come Shovel Knight, perché?!»



[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

L'uccello di Elmo che avanza.gif

Ricorda, non sei tu a osservare i pupazzi: sono loro a osservare te.

  • Visto che nel Bel Paese il Chuck E. Cheese's non esiste e i pupazzoni da fast food sono stati tolti da quando i NAS hanno rotto le palle al McDonald's, quasi nessun italiano ha comprato questo gioco, anche se ci sono quelli che stanno pensando a una versione nostrana ambientata a Gardaland.
  • Quando ha visto gli incassi del gioco su Steam, Gabe Newell ha dovuto comprare una nuova piscina in cui nuotare tra i quattrini guadagnati. Ha anche invitato sporadicamente Scott a farsi una nuotata in compagnia.
  • Uno dei dibattiti più accesi dei fan riguarda la sessualità di Bonnie e lo scoprire se è maschio o femmina: interpellato, Scott ha risposto con un riassuntivo "Fatevi una vita.".
  • L'orso Yoghi si candidò come attore nella parte di Freddy; fu respinto perché la sua faccia metteva troppa paura.
  • Attualmente, la Warner Bros. vorrebbe realizzare un film basato su questo gioco: Bugs Bunny è già stato scritturato per il ruolo di Bonnie.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ O forse perché qualche sadico li lascia accesi.
  2. ^ Lunga ben 10 minuti grazie alla teoria della relatività.
  3. ^ Come sempre nel caso in cui sopravviva.
  4. ^ In modi non meglio specificati, visto che è un robot e ha le mani grandi quanto dei guantoni da baseball.
  5. ^ Purtroppo c'era del copyright sull'utilizzare il 1984.
  6. ^ Probabilmente nei primi non se la sentiva.
Strumenti personali
Altre lingue
wikia