Fisica in Spyro the Dragon

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Dottor Frankenstein
Qvesto arkticolo tratta di krande forza che è SCIENZA!

Nulla ormai può ostacolare l'armata della conoscenza!! La conquista di tutto il mondo sapere è vicina!! Sottomettiti alla nostra intelligenza superiore e credi ciecamente a ciò che è scritto qua sotto!!
Spirale ipnotica
Spyro 120% di completamento

Completare al 100% sarebbe una cosa da fisica comune.

La Fisica in Spyro the Dragon è un particolarissimo settore della Fisica videoludica rinnegata per vergogna dalla fisica stessa che oggi costituisce una materia universitaria a sé stante.

[modifica] Leggi fondamentali

[modifica] Legge dell'ennesimo sequel

Spyro soffio gelido

Spyro dopo aver mangiato una Vigorsol nell'ultimo attesissimo sequel Spyro e l'era glaciale.

Secondo i dati forniti dall'ISTAT, si presume che per ogni nuovo capitolo della serie Spyro si prospetta sempre un'attesa di almeno 1-2 anni dall'ultimo uscito e che probabilmente sarà breve o non particolarmente spettacolare. In ogni caso, dopo le prime ondate di fans intenzionati a rubarlo in duplice copia, il nuovo arrivato sarà presto snobbato, ricoprendo a malapena le 5000 gemme circa spese dai coraggiosi sviluppatori.

  • Corollario: In The Legend of Spyro: L'Alba del Drago si è tentato coraggiosamente di mascherare il tutto con una serie di luccichii e fasci di luce in stile epilessia.

[modifica] Legge della nostalgia canaglia

Anche se uscissero migliaia di giochi su Spyro, nonostante la grafica curata, le nuove idee, il gameplay, le musiche azzeccate ecc., il giocatore medio continuerà sempre a preferire i primi tre.

  • Eccezione: Ultimamente sta prendendo piede un nuovo movimento rivoluzionario atto dai giocatori novizi, che contrappongono alla Trinità originale gli ultimi tre episodi della saga di The Legend of Spyro.

[modifica] Legge del dove-cacchio-lo-metto

In tutti i giochi saranno comunque presenti un pacco di oggetti sparsi qua e là per i vari livelli e che, ovviamente, dovremo raccogliere. Non è molto chiaro il metodo usato dal povero draghetto per portarsi in giro per i mondi tutta quella roba.

  • Corollario: Spesso gli oggetti da raccogliere potrebbero risultare persino più grandi del personaggio, il che è tutto dire...
  • Eccezione: Fortunatamente, le statue dei Draghi da liberare nel primo gioco non sono considerate dei veri e propri oggetti.

[modifica] Legge del credo inutile

Nei vari giochi della serie (in particolare quelli nuovi) vengono infrante un po' alla volta tutte le tradizioni e i credi religiosi su cui da anni si basava la società dei Draghi, quali il legame tra drago e libellula, il mito dell'invincibilità di Malefor e del Cristallo del potere, la leggenda del Drago viola come unico essere in grado di dominare più elementi ecc...
Si sospetta che Spyro e Cinerea possano avere legami con la Massoneria.

[modifica] Legge delle gemme perdute

In ogni capitolo della serie, nonostante tutta la fatica che avevate fatto per recuperarlo, il tesoro dei Draghi si ritroverà di nuovo disperso per i vari mondi. Tale fenomeno è stato più volte oggetto di alcune puntate di Mistero.

[modifica] Legge dell'impigrimento post-avventura

In ogni nuovo gioco Spyro dimenticherà inevitabilmente tutti i suoi poteri, motivo per cui dovrà farseli insegnare di nuovo da uno strano ghepardo volante.

[modifica] Leggi sugli Eroi

Le regole a cui sono sottoposti Spyro e i suoi inseparabili amici di bevute.

[modifica] Legge della planata fallimentare

Per quanto vi sforziate di farlo saltare e volare, il povero draghetto non riuscirà mai a raggiungere altezze superiori a uno scalino circa dalla sua posizione. Ciò ne determina spesso la morte o la necessità di rifare il percorso per tornare al punto di prima, causando lo stravolgimento dell'equilibrio fisico-mentale del giocatore.

  • Corollario: Nel corso dei vari capitoli, gli sviluppatori hanno tentato di attenuare sempre più questo inconveniente, con l'introduzione di nuove abilità o potenziamenti temporanei.

Esempio lampante di questo processo inarrestabile è The Legend of Spyro: L'Alba del Drago, dove il draghetto può addirittura volare a piacimento se il gioco vuole.

  • Corollario 2: Enter the Tragedy si sottrae al processo evolutivo di cui sopra, preferendo aggravare coprire il problema con un finto rallenty.

[modifica] Legge del volo incoerente

Nonostante quanto detto dalla prima legge, Spyro sembra essere in grado di volare perfettamente in alcune parti del gioco, come alcuni filmati in cui entra in scena volando, i circuiti in cui le sue ali sono rilegate con degli strani fili dalla provenienza incerta.

[modifica] Legge della tartaruga Sprint

Proporzionalmente alle dimensioni del mondo di gioco, è stato accordato all'unanimità che Spyro è davvero troppo lento nel camminare, motivo per cui si preferisce spesso farlo correre a testa bassa, in preda a un impeto di guerra che creerà disagio per quanto riguarda l'esplorazione, i nemici grossi, gli ostacoli da superare e il PEGI.

[modifica] Legge del buon martire

Ancora è poco chiaro il motivo per cui Sparx dovrebbe farsi male quando è Spyro a prendersi le mazzate.

[modifica] Legge della fama mondiale

È risaputo che, ovunque si vada, chiunque riconosce Spyro e ciò non gli consente di sfuggire al fisco.

[modifica] Legge del sonno

Nella saga alternativa, ogni volta che si addormenta, Spyro rischia di risvegliarsi in un altro luogo anche molto lontano da quello di prima, come la Valle di Avalar, un'arena situata sulla lava o uno scenario psichedelico.

[modifica] Legge della scala gravitazionale

Ogni volta che Spyro sale su una scala e salta in avanti, la forza di gravità si sposta su di essa, permettendogli di atterrare nuovamente sulla scala e dunque di salire più in fretta.

[modifica] Leggi sui Personaggi

[modifica] Legge della posizione di ascolto

Per poter parlare con un personaggio o ascoltare cosa dice, è necessario che l'eroe utilizzato dal giocatore faccia almeno un giro di 360° attorno al suo interlocutore per poi posizionarsi di fronte a lui.

[modifica] Legge del personaggio istantaneo

Alcuni personaggi (sia amici che nemici) che prima sembravano non esserci potrebbero apparire dal nulla appena ti avvicini e sparire nel nulla anche sotto i tuoi stessi occhi.

[modifica] Prima legge dell'originalità corporea

In ogni mondo, i personaggi presenti saranno quasi sempre identici nell'aspetto e differenti solo per quanto riguarda il nome e, forse, la voce.

  • Corollario: Alcuni personaggi, soprattutto se di particolare importanza, appariranno quasi magicamente in più luoghi diversi anche all'interno di uno stesso mondo, tanto che in alcuni casi sarà possibile ritrovarsi di fronte a veri e propri cloni anche abbastanza vicini tra loro.

[modifica] Legge delle coppie miste

Blue Spy e Red Pyro sono i genitori di Spyro

Si ipotizza che lo stesso protagonista sia nato da una strana coppia.

Come in alcuni Platform, anche nella saga di Spyro appaiono personaggi che si accoppiano in modo molto strano, se non addirittura controproducente: uccello e bruco, coniglio e umana, principessa delle fate e gatto, fatina e pinguino, umano e marsupiale, coniglio e leopardo, draghetto e fatina ecc.

  • Corollario: Come si evince da questi esempi, tra le maggiori responsabili di questi casini figurano soprattutto le fatine dagli abiti succinti.

[modifica] Legge del personaggio avaro

I personaggi che incontrate possiedono quasi sempre oggetti utili per l'avventura di Spyro, ma non glieli daranno finché il draghetto non avrà completato alcune particolari sfide. Ciò avviene per vari motivi: lo hanno appena trovato per caso nel cestino da pic-nic del nemico, potevate chederglielo prima, la mamma non voleva ecc...

[modifica] Legge del guardaroba

Molti personaggi del gioco, anche tra i cattivi, ritengono non necessari i pantaloni o altri capi d'abbigliamento, ma nessuno ci farà molto caso.

  • Corollario: In ogni caso pare non ci sia poi molto da vedere...
  • Corollario 2: Tra i personaggi meglio vestiti figurano senza dubbio i ladri di uova.

[modifica] Legge della Rotazione Post-mortem

Il personaggio/eroe medio non è in grado di morire senza aver fatto almeno un giro su se stesso per poi cadere di schiena, in perfetto stile Crash Bandicoot.

[modifica] Legge del Non-l'avevo-neppure-sfiorato

In condizioni normali, per uccidere un nemico semplice è sufficiente sfiorarlo anche di striscio con la mini-fiatella di Spyro o con le corna, senza dover essere particolarmente precisi.

  • Corollario: Se ciò non succede, vuol dire che state giocando con una copia fasulla del gioco o, più semplicemente, avete premuto cerchio anzichè quadrato da bravi pirla.

[modifica] Prima legge del privilegio del Boss

Qualsiasi boss, anziché dare subito inizio al loro grande piano di conquista, preferiranno restare comodi nelle loro arene ad aspettare Spyro, che nel frattempo è alle prese con le varie gemme nere e simili precedentemente sparse in giro dal boss per puro divertimento.

[modifica] Seconda legge del privilegio del Boss

All'inizio dello scontro, i cattivi sono obbligati per legge a non muoversi finché Spyro non avrà fatto la prima mossa, che in quel frangente non potrà comunque consistere in qualcosa di molto più utile di una semplice occhiata o di un passo.

[modifica] Terza legge del privilegio del Boss

Un boss, a differenza di un nemico comune, non potrà mai essere sconfitto con un semplice attacco diretto. Per danneggiarlo, infatti, bisognerà elaborare una strategia adeguata come aspettare che il nemico faccia una cavolata tipo mostrare le mutande o far comparire barili di esplosivo, oppure raccogliere oggetti che aprano una strada per il boss o donino a Spyro un superpotere temporaneo.

[modifica] Quarta legge del privilegio del Boss

Uccidere un nemico è troppo violento; in genere si preferisce costringerlo a un'umiliante resa dopo essere stato battuto tre volte. Questo anche per poterlo riutilizzare in altri episodi.

[modifica] Legge dell'Agguato del Bradipo

Spyro davanti a nemici su barili esplosivi

Spyro davanti una serie di nemici che lo scrutano sentendosi completamente al sicuro su barili esplosivi.

I nemici comuni non si accorgeranno della presenza di Spyro finché il draghetto non sarà abbastanza vicino da poterli far fuori con un colpo prima ancora che si accorgano di lui, anche se è proprio davanti a loro.

  • Corollario: I nemici più previdenti sono senza dubbio quelli che iniziano a correre in tondo appena vedono Spyro.
  • Eccezione: I ladri di uova sono sempre pronti a fuggire e a far fare il giro del mondo al povero personaggio che lo segue sconsolato.

[modifica] Legge del Nemico improponibile

Nel mondo di Spyro the Dragon, qualunque cosa, animale, nome, persona o città può essere trasformato in un terribile nemico, che può essere abbattuto secondo strategie anche avverse alle leggi della Fisica nostrana.

[modifica] Leggi sui Mondi

[modifica] Legge del Puff, eccolo qua

Nell'universo di Spyro non esiste il concetto di tempismo; l'eroe si troverà sempre nel luogo giusto al momento giusto. O almeno così appare agli abitanti del mondo bisognosi di aiuto.

  • Esempio perfetto: L'intro di Spyro 2.

[modifica] Legge del Monopolio

Nei vari mondi non esistono macellerie, supermercati o qualunque tipo di negozio; il primato del commercio spetta unicamente a uno strano orso usuraio sempre pronto a vendervi anche la porta di casa, la vostra, ovviamente.

[modifica] Legge dello scrigno misterioso

Nonostante siano tutti uguali, non è possibile conservare grimaldelli e chiavi per aprire più scrigni; ognuno di essi potrà aprire un solo scrigno all'interno di un solo mondo e una volta usato andrà buttato via e sostituito con un altro. Vale anche la regola del colore, secondo cui una chiave rossa, pur essendo identica a una blu, può aprire solo una porta rossa.

[modifica] Legge del cittadino impotente

Nessun personaggio, a parte Spyro e i suoi amici, potrà far fronte alle varie minacce che incombono sui mondi del gioco, anche se fosse addirittura più potente o intelligente di loro; i pochi che ci provano rischiano seriamente di mettersi in pericolo, creando ulteriori grane per gli eroi, che comunque sono gli unici in grado di risolvere la situazione.

[modifica] Legge del Una-chiave-come-tutti-gli-altri-no-eh

Gli abitanti dei vari mondi ignorano spesso l'esistenza delle chiavi; per poter aprire le porte o attivare i mezzi di trasporto è necessario, invece, possedere un certo numero di oggetti come uova, sfere, libellule o gemme di luce, da usare, probabilmente, come combustibile o carburante alternativo.

[modifica] Legge del Precipizio del Fato

Ogni qualvolta Spyro si trovasse a planare all'interno di un burrone, questi sarà tassativamente obbligato a smettere di volare per rassegnarsi a cadere e morire.

  • Corollario: Secondo le leggi della Fisica nostrana, invece, il personaggio dovrebbe avere almeno la speranza di risalire e salvarsi, ma ciò, evidentemente, non interessa al giocatore medio, che vuole sbrigarsi.

[modifica] Articoli correlati

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo