Firenze

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Da Nonciclopedia, l’enciclopedia che prematura la supercazzola per due anche solo come se fosse Antani

Bouncywikilogo
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Firenze
Vignetta arte fiorentina in un cassonetto

Splendida vista di Firenze dal piazzale Michelangelo

Quote rosso1 Firenze, se sapesse 'uello 'e si dice di lei, leverebbe i'ssaluto a tutti, ecchi s'è visto s'è visto! Ovvìa! Quote rosso2

~ Quarcuno su Firenze
Quote rosso1 Firrenzze un fa la stupidah sthasera, damme na mano a faje di dhè ssi! Quote rosso2

Quote rosso1 Bruci la città... e tutti fiorentini! Quote rosso2

~ Irene Grandi su Firenze
Quote rosso1 Vivo a Firenze perché, dietro l'immagine da cartolina è una città accogliente, pulita e soprattutto con una vita notturna da far invidia a Londra. Quote rosso2

~ Andrea Bocelli su Firenze
Quote rosso1 Accident'a voi e a chi vi ci porta! Quote rosso2

Quote rosso1 Almeno a Napoli ti rapinano con la pistola, qui basta sedersi al bar! Quote rosso2

~ Turista su Firenze

Firenze l'è un ridente paesone di circa 500 o 500.000 abitanti (dipende dalle stime) situato appena al di fuori della Terronia. La popolazione è costituita da persone snob, rompicoglioni e polemiche all'inverosimile e di intelligenza, secondo loro, superiore alla media nazionale (ma ci vole anche poco).

La città è famosa soprattutto per aver dato i natali a Guido Cavalcanti e a Bud Spencer, celebre pianeta della costellazione di Orione; e per aver ospitato Galileo Galilei, idraulico dal nome curioso, autore della contestata Divina Commedia. Ma soprattutto per essere patria del fiume più pulito del mondo, l'Arno, nominato alla "River Award" di Milano sul Gange, "Best river with dead rats".

La leggenda narra che questa regione, un tempo popolosa (circa 501 o 500.001 abitanti), subì una forte emigrazione di massa da parte degli abitanti, delusi e schifati.

[modifica] Attrazioni turistiche

David mac donald

Anche a Firenze ha aperto un McDonald's.

Firenze è universalmente famosa come culla del Risorgimento, in particolare da quando vi ha soggiornato Lazzaro, che per non pagare il conto in ristorante acchiappaturisti si era finto morto.

Da ogni parte del mondo le persone giungono per vedere le sue bellezze come la Torre di Pisa, la Cappella Sistina e il Louvre. Sul pittoresco Ponte Vecchio ha sede il commercio più prezioso e ricercato, quello delle bistecche alla fiorentina, le cui quotazioni arrivano anche a 70 euri al grammo.

Modello inconfondibile di tanta paccottaglia made in China è il David di Michelangelo, che Maurizio Costanzo ha definito: "Una ritratto non autorizzato di Maria de Filippi".

Percorrendo l'elegante via de' Tornabuoni si può fare shopping delle più prestigiose fescion-brend, scegliendole comodamente dai lenzuoli sdraiati sul marciapiede dai tipici Vu cumprà.

Il Parco delle Cascine è uno dei siti più "cul"turali della città, popolato dalle fatine di notte e dove si aggira il Mostro di Firenze.

Come disse Andy Warhol: "A Firenze la cosa più bella è il McDonald's".

[modifica] Firenze bai nait

Quando cala la notte la città dà il meglio di sé, svelando un volto internazionale e degno del migliore get-set, con una serie di appuntamenti IMPERDIBILI e una ricchissima offerta di divertimento.

Per trascorrere una serata indimenticabile si può:

  • Andare a letto (magari con un viados raccattato alle Cascine)
  • Drogarsi in piazza Santo Spirito
  • Aspettare un autobus alla fermata per tutta la notte
  • Drogarsi in piazza Santissima Annunziata
  • Passeggiare in linea retta sul Lungarno finché le gambe reggono il peso del corpo
  • Drogarsi bevendo l'acqua dell'Arno (per tornare indietro)
  • Guardare qualcuno che dipinge pianeti con i piatti di plastica e le bombolette sprai in via Calzaiuoli
  • Drogarsi respirando i vapori delle bombolette sprai in via Calzaiuoli
  • Entrare in un ristorante e uscire dopo aver letto i prezzi sul menù
  • Drogarsi fumando un menù.
  • Osservare i cani e le nutrie (le dimensioni sono pressoché le stesse) sguazzare liberamente nel canale dell'Arno.

[modifica] Firenze Oggi

Palazzo vecchio (di molto)

Palazzo Vecchio

Ponte vecchio (rotto)

Ponte Vecchio

Negl'urtimi cinquant'anni la nostra sempre meno ridente, ma sempre più incazzata cittadina è sali'a alla ribarta numerose volte:

  • da finire (quella di prima faceva cahare...)

Il comune progetta di chiudere i lungarni all'ATAF (A=spettare T=anto A=lla F=ermata) per evitare che per via delle vibrazioni, il Ponte Vecchio caschi nell'Arno, in questo modo chi volesse andare da Campo di Marte a Brozzi prenderà il 38 che farà un giro comodissimo da Lastra a Signa e chi s'è visto s'è visto. Per quelli che vogliono invece muoversi inutilmente verso il centro ci sarà (si dice) la Tramvia, un progetto faraonico che prevede l'occupazione di tutte le corsie dei viali da tanti trenini prodotti da Ansaldo Breda, un noto artigiano di Pistoia.

[modifica] L'abitante di Firenze

Quote rosso1 Sono gente affabile, onesta, leale, cordiale ed ospitale. Quote rosso2

~ Nessuno su i fiorentini
Quote rosso1 Bisogna prenderli per il verso giusto. Quote rosso2

~ Tinto Brass su i fiorentini
Quote rosso1 Bisogna accettarli così come sono. Quote rosso2

~ Hannibal Lecter su i fiorentini
Quote rosso1 Adesso chiudo. Sto per avere una fiorentina per cena. Quote rosso2

~ Sempre Hannibal Lecter su i fiorentini
Benz-microsleep

Un fiorentino al semaforo, verde da quasi un minuto; lui non se n'è accorto. L'unico neurone è impegnato a sbadigliare.

Il primo insediamento di fiorentini si ha nell'anno 523 A.C. sulle rive del fiume Arno quando Oronzo da Creta e Ubaldo Lay si scoprirono innamorati del fiume ma soprattutto innamorati delle pantegane, che i fiorentini conservano ancora gelosamente sotto Ponte Vecchio mascherandole da barche. Hanno comunque delle qualità; camminano, sia in auto che a piedi, talmente spediti che un bradipo è Speedy Gonzales al confronto e soprattutto hanno un forte senso dell'umorismo, convinti come sono di eccellere in qualsiasi cosa. A riprova di ciò abbiamo:

Qualunque fiorentino è sempre convinto che un non-fiorentino sia anche un cretino; questo errore di valutazione lo porta spesso a soffrire di epistassi o ad andare dal dentista a farsi riparare i danni.

Cosplay cabal online

I fiorentini oggi.

Il forte senso dell'ospitalità e della più sincera amicizia del fiorentino ha spinto milioni di cinesi a fondare una comunità chiamata Prato a pochi chilometri da Firenze, dove si produce il famosissimo Made in Italy con operai cinesi abituati a lavorare anche 26 ore al giorno. È nota la simpatia che il fiorentino nutre per la Repubblica Popolare Cinese, con cui è gemellato e da cui ha ereditato la forma di governo.

Sono anche molto religiosi. Invocano di frequente il nome di Dio arricchendolo di tutti gli aggettivi possibili ed immaginabili. Strano che Dio non li abbia inceneriti ancora.

[modifica] Il fiorentino D.O.C.

Fortunatamente quasi estinto in seguito all'alluvione del 4 novembre 1966. Ne sopravvivono pochi esemplari protetti dal WWF nella persona di Licia Colò.

[modifica] Il fiorentino post-alluvione

Siccome è stato salvato dalle acque adora farsi chiamare Mosè e affogare nel vino come Noè.

[modifica] Il fiorentino attuale

È uno strano ibrido dovuto all'inevitabile mescolio di razze. Infatti l'unica cosa che un fiorentino non scopa è il pavimento. È l'anello di congiunzione tra un truzzo cinese e un bimbominkia sudamericano.

[modifica] L'economia fiorentina

Al fiorentino piace il lavoro. Gli piace talmente tanto che passa intere giornate a vedere come lavorano gli altri ma non disdegna altre forme di guadagno come, ad esempio, prestare soldi ricavandone un piccolo agio o assumendo lavoratrici, spesso rumene.


[modifica] La vita quotidiana e le abitudini

Merda

La materia prima per la prostata crostata di emorroidi

Crostata emorroidi

La tipica prostata crostata di emorroidi

Il primo pensiero di ogni buon fiorentino è: "A chi rompo i coglioni oggi?" La loro spensieratezza nel rompersi i coglioni a vicenda fa di Firenze l'unica città al mondo che assomiglia ad un manicomio a cielo aperto Quando è libero dal lavoro, cioè sempre, oltre a stagnare in una caffetteria al fiorentino piace passeggiare per via De' Tornabuoni o via della Colonna dove si possono ammirare i negozi di Gucci, Versace, Sweet Years, Armani, Dolce e Gabbato e i relativi falsi messi in vendita dalle migliaia di senegalesi o cinesi di Prato (in pratica il paradiso dei Truzzi). La domenica è immancabile il cartoccio con le paste, la gita fuori porta (al prato, le cascine in sintesi) e le passeggiate in bicicletta. Qui il fiorentino dà il meglio di sé: dopo essersi vestito come Pantani ed essersi strafatto come lui, organizza delle furibonde gare che si concludono o all'ospedale di Careggi o sulla mascherina di un Tir proveniente in senso opposto. I fiorentini più tranquilli, nelle giornate di sole, gironzolano in canoa sull'Arno mostrando un vero sprezzo del pericolo visto che ci sono delle pantegane che sembrano alligatori. Molti altri, invece, si armano di canna, amo e lenza convinti che nell'Arno ci sia ancora qualcosa di vivo da pescare (a parte i ratti). D'inverno si prendono a fucilate nei boschi con la scusa della caccia al cinghiale o la ricerca di funghi porcini (non manca mai l'esagerato che asserisce di aver trovato un porcino con la cappella più grande del fungo di Hiroshima). D'estate i fiorentini preferiscono trasferirsi a Forte dei Marmi, a Viareggio o nel grossetano dove è possibile incontrare le più belle maiale della costiera tirrenica (da qui il detto "Maremma maiala"). I più snob optano per l'isola d'Elba battezzata così da un cinese perché una volta ci cresceva l'Erba. In quest'isola, non di rado, è possibile incontrare Adriano Galliani, Cristiano Malgioglio e Cesara Buonamici allo stato brado.

[modifica] Lingua ufficiale

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche Dialetto fiorentino
Uomo con scroto enorme

Un tizio normale dopo cinque minuti di discussione con un fiorentino.

Il fiorentino s'illude di parlare l'italiano per eccellenza in quanto Dante Alighieri era passato di lì prima di trasferirsi a Ravenna e ivi farsi seppellire piuttosto che rivederli. Pare che l'ultima frase del Sommo Dante prima di andarsene sia stata: Ma andate a cahare o' bischeri he 'un siete altro e per fare un dispetto ai Medici (che all'epoca facevano gli infermieri) scrisse la Divina Hommedia. Ora, non è un segreto che si mangiano le C e le T ma pochi sanno della loro abilità a gonfiarti i coglioni con discorsi che, nelle loro intenzioni, dovrebbero farti passare da bischero. Adora contraddirti nel modo tipico del bastian contrario. È stato calcolato dai Ricercatori Oral-B che in media sono necessari pochi minuti prima di iniziare a covare istinti omicidi nei loro confronti.

Quindi, più che l'italiano, parlano l'italiota (dal latino ital(ico) + (id)iota).

[modifica] Tipiche espressioni di Firenze e del fiorentino medio

  • Maremma maiala
  • La maiala di to mà
  • Un tu sarà miha grullo?
  • Un tunn'ha hapito una sega di nulla
  • I' pallone l'è buhao
  • O bischero!

[modifica] Curiosità legate al fiorentino

  • Un fiorentino ha sempre un parente che è delle tue parti anche se sei cinese e vieni da Hong Kong o un negro che viene da Mogadiscio.
  • Un fiorentino non ha bisogno d'imparare a nuotare. Galleggia naturalmente.
  • La mamma dei fiorentini è sempre incinta.
  • Overflow del processore sul calcolo di prima.
  • Anche i fiorentini nascono da una donna ma escono dal buco sbagliato.

[modifica] Viabilità

A Firenze è stato inventato, dal 1759 a.C., un sistema di gestione della viabilità che evita l'uso dei costosi navigatori satellitari, il M.I.F.E.N.R.I.C. (Mettiti In Fila E Non Rompere I Coglioni). Qualsiasi destinazione è infatti raggiungibile dopo aver percorso obbligatoriamente tre strade fisse, in un qualsiasi ordine: l'Autostrada, i viali di Circonvallazione e il viadotto all'Indiano. Ai soliti invidiosi che si lamentano dei traffico, ricordiamo che un navigatore satellitare costa MOLTI euri.

[modifica] Personaggi legati a Firenze



[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Per quanto Firenze possa essere definita unica dai fiorentini, ne esistono ben 32 di cui 30 solo negli Stati Uniti con il nome di Florence e una in Colombia.
  • A Firenze è nata un altro tipo di mafia, la massoneria tutt'oggi la vita pubblica della città è influenzata da almeno 44 logge massoniche.
  • Nonostante la loro sia una città pulità e ordinata, nell'Arno viene gettato di tutto, dal plutonio all' OGM.
Strumenti personali
Altre lingue
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo